Cerca

Under 16

Biassono-Pro Lissone: vittoria casalinga con il trionfo dei rossoblù, che segnano con Rossetti nel primo tempo e con una doppietta di Gubitoso nel secondo

Gli ospiti tornano a casa con l'amaro in bocca, il bel gol di La Greca non compensa la sconfitta contro gli avversari che si sono dimostrati travolgenti

AC BIASSONO, Under 16

La rosa del Biassono prima della partita poi vinta con la Pro Lissone

Una partita decisamente al cardiopalma quella tra Biassono e Pro Lissone, in cui il primo tempo ha tenuto tutti con il fiato sospeso, dalle panchine al tifo sugli spalti: le squadre si affrontano a viso aperto e a beneficiarne è lo spettacolo. Al triplice fischio sono i padroni di casa ad imporsi per 3-1, dopo una gara in cui entrambe le squadre, a dispetto del risultato, hanno faticato ad imporsi su chi avevano di fronte. A passare in avanti sono stati i padroni di casa con Rossetti imbeccato bene da Gubitoso, ma i festeggiamenti sono durati poco perché la Pro Lissone non ha mollato e anzi, compattandosi di più ha preso in mani le redini della partita. E proprio in maniera corale è arrivato il pareggio di La Greca al termine di un primo tempo che ha visto gli ospiti più in palla rispetto ai padroni di casa. Nonostante l'ottima prestazione della Pro Lissone, i ragazzi di Viscardi sono stati più pericolosi nell'arco degli 82 minuti e nella seconda frazione Gubitoso sveste i panni dell'assistman per indossare quelli del goleador, mettendo a segno la doppietta che vale i tre punti per il Biassono.

Testa a testa. Il primo tempo, dunque, è stato caratterizzato da una certa dose di equilibrio: due forze di egual misura che si scontrano con la stessa intensità, sostanzialmente annullandosi a vicenda. Il Biassono attacca a testa bassa ma la Pro Lissone riesce a difendersi in maniera ordinata: nell'arco della prima frazione le due squadre finiscono anche per scambiarsi i ruoli ma ciò che ne consegue è sempre lo stesso equilibrio, caratterizzato da sporadici momenti di calcio spettacolo, con il pallone che più di una volta traccia traiettorie interessanti e con i giocatori che fanno valere la loro forza e consapevolezza fisica. Poco prima della mezz'ora i ritmi si alzano e diventano più frenetici e non a caso arriva il gol dei padroni di casa con Rossetti, che ormai si sono portati in pianta stabile a ridosso dell'area di rigore degli ospiti. È una situazione che manda in stress la Pro Lissone, che perde di lucidità e dopo lo svantaggio si butta in maniera inizialmente caotica e anche in un certo senso affaticata in avanti, alla ricerca del pareggio. Di contro, il Biassono sembra soffrire, ma riesce sempre a salvare la situazione all'ultimo, con interventi dei difensori che risolvono potenziali problemi dalle parti di Penati. Ci deve pensare La Greca a mettersi in proprio, lanciarsi in uno spunto personale e portare il risultato su un 1-1 abbastanza sofferto da entrambe le parti.

Il cedimento. Al ritorno in campo i protagonisti tornano in campo con la stessa voglia di darsi battaglia, ma in realtà è una situazione destinata a durare pochi minuti. I cambi dei rossoblù portano freschezza e danno la possibilità di mantenere la linea di spinta adottata nel primo tempo, invece le sostituzioni tra le fila della Pro Lissone, complice l'infortunio di Veltri, che fino a quel momento era il migliore in campo, portano confusione ed eccessiva mollezza, che porta i ragazzi di Del Carro a perdere la bussola. I padroni di casa tornano dunque a spingere e conquistano un rigore poi sbagliato da Gubitoso, che però non si perde d'anime e subito dopo, al 12' segna il gol del vantaggio e al 21' quello della sicurezza e del tris definitivo. Non ci saranno altre emozioni fino al termine del match. Quando il signor Sala di Seregno fischierà tre volte la Pro Lissone dovrà arrendersi ad una sconfitta consapevole però di aver dato il massimo davanti ad un Biassono che ha sì dovuto sudare ma che ha meritatamente conquistato i tre punti.

IL TABELLINO

Biassono-Pro Lissone 3-1
RETI: 25’ Rossetti (B), 34’ La Greca (P), 12’ st Gubitoso (B), 21’ st Gubitoso (B).
BIASSONO (4-3-3): Penati 7 (33’ st Bruschini sv), Rondena 6 (22’ st Brivio sv), Fappani 6.5 (29’ st Colombo sv), Esposito 6, Iacopino 6, Gerosa 6.5 (31’ st Romano sv), Chieffallo 6.5, Greggio 6, Gubitoso 7.5, Mosca 6 (25’ st Mastrullo sv), Rossetti 7.5 (8’ st Cacioppo 6). A disp. Giglioni. All. Viscardi 6.5.
PRO LISSONE (4-3-3): Citterio 6.5, Zarelli Darmutti 6.5, Kitsak 6, Veltri 6.5 (14’ st Arosio sv), Cucco 6 (19’ st Colombo sv), Nobile 6, Pisha 6.5 (35’ st Cameran sv), Banfi 6, Arnaboldi 6.5 (19’ st Pellegrini sv), La Greca 7, Diop 6.5 (27’ st Donato sv). A disp. Venturin, Gangi Dino. All. Del Carro Guido 6.5.
ARBITRO: Sala di Seregno 6.5.
AMMONITI: Kitsak (P).

LE PAGELLE

BIASSONO
Penati 7 Ci sono state parecchie occasioni in cui gli avversari hanno testato la sua bravura come portiere, e lui ha sbagliato solo una volta. Si è dimostrato, dunque, molto attento e reattivo. (33’ st Bruschini sv).
Rondena 6 Un difensore che sa difendere senza troppi fronzoli, non ha reso facile il passaggio degli avversari. (22’ st Brivio sv).
Fappani 6.5 La sua sana aggressività lo ha reso fondamentale in campo in diverse occasioni. (29’ st Colombo sv).
Esposito 6 Anche lui, nel gioco corale della squadra, si è dimostrato molto reattivo e con i riflessi pronti.
Iacopino 6 Non commette particolari errori, solo qualche piccola sbavatura. Si riprende e alza decisamente i giri nel secondo tempo.
Gerosa 6.5 Uno dei giocatori cardini della partita, la sua fase difensiva e di alto livello. (31’ st Romano sv).
Chieffallo 6.5 Anche lui una delle gemme fondamentali, aiuta i compagni soprattutto nella seconda metà del primo tempo e nel secondo tempo emerge definitivamente.
Greggio 6 Fa il suo lavoro, rendendosi autore di pochissime sbavature. Fa intraveder un buon potenziale.
Gubitoso 7.5 L'autore della doppietta. Si percepisce la bravura già dai primi minuti, eppure i difensori avversari gli danno parecchio filo da torcere, riesce però a primeggiare praticamente da solo nel secondo tempo.
Mosca 6 Fra gli attaccanti è quello che emerge di meno, forse troppo sovrastato dagli avversari per riuscire a farsi notare. (25’ st Mastrullo sv).
Rossetti 7.5 Dà il massimo e non crolla mai, apre le danze con il primo gol sudatissimo.
8’ st Cacioppo 6 Gioca quasi tutto il secondo tempo, non riesce a rendersi indispensabile ma comunque dà il suo apporto.
All. Viscardi 6.5 Entusiasta per tutta la partita, sprona i ragazzi in maniera incisiva e pittoresca, riesce a mantenere l'animo alto.

PRO LISSONE
Citterio 6.5 Nel primo tempo ha poche occasioni per dimostrare le sue doti, nel secondo è decisamente più impegnato ma nonostante i gol subiti ne evita altrettanti in maniera maestosa.
Zarelli Darmutti 6.5 Fondamentale nella partita, passano da lui parecchie palle importanti.
Kitsak 6 Particolarmente bravo nel primo tempo, la sua difesa non lascia respirare gli attaccanti, perde molto tono nel secondo.
Veltri 6.5 Il centrocampista per eccellenza, ha sulle sue spalle parecchie responsabilità e le gestisce con molta bravura, fino all'infortunio che lo costringe ad abbandonare il campo. La sua mancanza si fa sentire. (14’ st Arosio sv).
Cucco 6 Non eccelle in particolari azioni brillanti ma nemmeno scade in errori banali e non necessari. (19’ st Colombo sv).
Nobile 6 Riesce a far bene il suo lavoro per tutto il primo tempo, neutralizzando quasi tutti gli attacchi subiti, nel secondo tempo purtroppo cala come tutti.
Pisha 6.5 Anche lui uno dei punti di riferimento, trainando i compagni in azioni corali che hanno sviluppi interessanti. (35’ st Cameran sv).
Banfi 6 Non viene ricordato per gravi errori commessi, riesce a dare il suo contributo alla squadra ma sempre in chiave marginale.
Arnaboldi 6.5 Uno dei più veloci in campo e uno di quelli che se mancano si sente l'assenza. Dà tutto per la partita e i compagni, cercando di portare a casa il risultato se non per piede suo diretto anche in maniera indiretta. (19’ st Pellegrini sv).
La Greca 7 I suoi tiri sono sempre calibrati, frutto sicuro di uno studio e un allenamento dietro. Il margine di miglioramento è parecchio ma è parecchia anche la bravura. Ci sono picchi da MVP nel primo tempo.
Diop 6.5 Forse il più veloce in campo, nonostante questo non riesce a portare a casa degli ottimi risultati. Sicuramente uno di quelli che si è speso di più, nel secondo tempo perde un bel po' di lucidità. (27’ st Donato sv).
All. Del Carro 6.5 Dà sostegno ai ragazzi da inizio a fine mostrandosi molto attivo e attento.

ARBITRO
Sala di Seregno 6.5 
Partita non particolarmente facile da gestire ma è riuscito a giostrarsi al meglio nella frenesia dei momenti fondamentali, dimostrandosi molto attento.

LE INTERVISTE

BIASSONO
Viscardi si mostra entusiasta e sinceramente felice della vittoria, riconoscendo la bravura degli avversari: «Abbiamo fatto una buona partita, nel primo tempo siamo stati molto in difficoltà per merito della squadra avversaria, però poi siamo entrati col piglio giusto nel secondo tempo meritandoci il risultato. L'idea di base è quella di giocare una partita per volta, senza particolari prospettive. Le aspettative sono tante e il campionato è parecchio livellato, nascondendo insidie ad ogni turno».

PRO LISSONE

Reduce della vittoria in casa dello scorso turno, l'allenatore Del Carro è comunque soddisfatto dei suoi ragazzi, ammettendo la difficoltà della partita ma soprattutto i meriti degli avversari:

«Nel primo tempo abbiamo retto la loro onda d'urto e poi nel secondo tempo loro hanno fatto meglio. Non siamo riusciti più a tenerli e con l'infortunio di Veltri ci siamo spenti definitivamente. Non siamo più riusciti a recuperarla, comunque complimenti agli avversari, sono veramente forti, i migliori che ho visto fino ad adesso».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400