Cerca

Under 16

Vibe Ronchese spettacolare: Brambilla show

Vittoria più che convincente degli ospiti, che giocano una delle gare migliori della loro stagione

Milani, Brambilla, Magni e Vignizou, Vibe Ronchese Under 16

Milani, Brambilla, Magni e Vignizou: i protagonisti indiscussi del Vibe Ronchese

Al triplice fischio dell'arbitro è la Vibe Ronchese ad esultare per la vittoria schiacciante - nel risultato - maturata contro la Juvenilia: fanno tutto gli ospiti, che aprono e chiudono le marcature e, cosa non meno importante, mantengono la porta inviolata. Partita di sofferenza, invece, per la squadra monzese, anche se i ragazzi in campo non hanno smesso un attimo di crederci e di provare perlomeno ad accorciare le distanze. In area di rigore, però, la Juvenilia si è dovuta arrendere a Milani, che ha disputato oggi una grandissima partita. Nella ripresa, poi, è arrivata la doppietta di Brambilla a chiudere definitivamente i giochi, con i ragazzi di Pietrarelli che hanno rimarcato ulteriormente la propria supremazia nella storia della partita, rendendo vani i tentativi di Leanza e Murianni. Semplicemente, questo Juvenilia-Vibe Ronchese ha dimostrato chi aveva più mordente e voglia di vincere delle due squadre, e la risposta porta il nome degli ospiti.

Tutta la rosa della Vibe Ronchese al gran completo

Fomento Vibe Ronchese. I ritmi della partita sono inizialmente lenti, con le squadre quasi timide. Col passare dei minuti, però, i muscoli si sciolgono e la gara inizia a dare emozioni. Il match, infatti, diventa un continuo botta e risposta, con la Juvenilia che produce tanto ma boccheggia nel trovare la porta, anche grazie ad una Vibe che in difesa appare solidissima. Ma il vero neo nella partita dei monzesi sembra essere nella comunicazioni, più che nella precisione sottoporta: Leanza si rende conto, non a caso, di vagare da solo in mazzo al campo, Di Marco accusa con il linguaggio del corpo ogni errore individuale e Murianni è in netto svantaggio nel duello con Milani, in stato di grazia. I tre tenori della Juvenilia, insomma, provano ad eseguire degli acuti, ma la musica oggi non c'è. Ne approfitta, com'era facile intuire, la Vibe Ronchese, perché Bozhkov al 28' sfrutta gli sviluppi di un calcio di punizione e sblocca la gara. Passano cinque minuti e un altro colpo arriva da parte di Vignizou, che parte da centrocampo e va in porta quasi indisturbato, aumentando la distanza tra le due squadre. La Juvenilia, però, nononstante il doppio svantaggio, non si lascia abbattere e prova a contrattaccare: gli affondi, però, sortiscono un effetto particolare sulla Vibe, che più viene punta più si fomenta e alza i giri del motore, andando a colpire con precisione chirurgica. Il primo tempo non riserva altre sorprese, con i padroni di casa che hanno prodotto di più ma non sono riusciti a sfruttare la mole di gioco creata: i ragazzi di Paglia tornano negli spogliatoi sperando di non avere un contraccolpo psicologico; la Vibe Ronchese, invece, sta ottenendo il massimo risultato con il "minimo" sforzo.

Un enorme divario. Il contraccolpo, effettivamente, arriva per i padroni di casa, anche perché Brambilla dopo una manciata di secondi dal fischio d'inizio la mette dentro, segnando il 3-0 ospite e gettando definitivamente la Juvenilia nel baratro. La Vibe Ronchese continua a spingere, rendendosi pericolosa in ogni modo possibile e immaginabile, che sia su azione o su calcio piazzato. Nonostante ciò, i padroni di casa non gettano la spugna e Badalati prova a riaprire la partita, ma non c'è nulla da fare: Milani è determinato a portare a casa il clean sheet, continuando a chiudere ogni spiraglio dello specchio. Al quarto d'ora è nuovamente Brambilla il protagonista, perché prova la gran botta dalla distanza: per molti potrebbe sembrare un tentativo di alleggerimento, lui invece guarda subito la porta e ammira la sua traiettoria finire in rete, facendo poi esplodere la gioia del poker Vibe Ronchese. Al quarto gol la squadra di casa accusa definitivamente il colpo, iniziando a giocare non più in maniera convinta e slanciata come prima, ma in maniera decisamente più prudente, per evitare di imbarcare altri gol. Ne beneficia lo spettacolo, perché gli ospiti giocano a cuor leggero - e soprattutto a risultato acquisito - ma non arrivano altri gol per i ragazzi di Petrarelli; dal canto suo, la Juvenilia riacquisisce un po' di verve con i cambi e nel finale Mariani prova a seminare il panico tra le magliette della Vibe, ma al triplice fischio la situazione non è cambiata e i tre punti sono degli ospiti.

Yuri Murianni, Manuel Di Corso, Paolo di Marco e Orazio Leanza: quelli che ci hanno creduto di più nella Juvenilia.

IL TABELLINO

Juvenilia-Vibe Ronchese 0-4
RETI (0-2, 0-4): 28’ Bozhkov (VR), 33’ Vignizou (VR), 1’ st Brambilla (VR), 14’ st Brambilla (VR)
JUVENILIA (4-3-3): Malefora 6.5, Crintea 6 (11' st Mariani 6.5), Torzillo 6, Hidalgo 6.5, Di Corso 7, Romagnolo 6, Re De Paolini 6 (1' st Rolla 6.5), Dimarco 7 (28' st Bonetto sv), Murianni 7 (31' st Garofano sv), Badalati 6.5 (20' st Tola 6), Leanza 7 (20' st Ibrahim Saged Khaled 6). A disp. Manfredi, Cicolella. All. Paglia 7.
VIBE RONCHESE (4-3-3): Milani 7.5, Tamborini 6.5, Crippa 6 (30' st Fumagalli sv), Notaro 6.5 (4’ st Scrima 6), Zucca 6, Rosa 6.5, Magni 8 (20' st Spinelli 6), Brambilla 8, Bozhkov 7 (30' st Di Flumeri sv), Carrettiero 6.5, Vignizou 8 (34' st Galbusera sv). A disp. Barsanti, Brioschi, Biolatto. All. Pietrarelli 7.
ARBITRO: Ballabio di Seregno 7.

LE PAGELLE

JUVENILIA

Malefora 6.5 Nonostante sia risultato un po' goffo nel primo tempo, facendosi fare gol nei pochi tiri in porta, ha decisamente alzato la guardia nel secondo: ha subito quattro gol, ma ne ha evitati il doppio.
Crintea 6 Risulta un po' lento nei primi minuti di gioco, ma non commette nessun errore grave.
11' st Mariani 6.5 Entra fresco e con il mordente giusto, offrendo supporto in parecchie occasioni. Ci crede davvero tanto, nonostante il risultato che stava maturando.
Torzillo 6 Mantiene un basso profilo per tutta la gara, non spiccando né per errori né per azioni spettacolari, nonostante questo anche lui risulta un ottimo supporto per i giocatori in attacco.
Hidalgo 6.5 Dai suoi piedi passano un paio di ottime palle. Mette in difficoltà i giocatori avversari in più occasioni, sopratutto nel secondo tempo. 
Di Corso 7 Sia nel primo che nel secondo tempo spicca per la convinzione con cui si muove sul campo, dribblando gli avversari e passando ottimi palloni. Cerca il gol, ma è supportato poco dai compagni.
Romagnolo 6 Gioca un buon primo tempo, mostrandosi scattante e attento, perdendosi un po' di tono nel secondo. 
Re De Paolini 6 Accompagna parecchie azioni, ma per la maggior parte del tempo non viene coinvolto nella manovra. 
1' st Rolla 6.5 Un po' più protagonista rispetto al compagno che va a sostituire, si mostra veloce e con i riflessi pronti.
Dimarco 7 Lo si vede in qualche occasione demoralizzarsi spesso per gli errori commessi, e nonostante nel primo tempo gli pesi di più, nel secondo diventa fondamentale e cambia mentalità. (28' st Bonetto sv).
Murianni 7 Uno dei giocatori più avanzati dei monzesi, che ha guidato i compagni senza mai perdersi fino al cambio. (31' st Garofano sv).
Badalati 6.5 Gioca un primo tempo veloce e scattante, offrendo supporto agli attaccanti e cercando di fare gioco di squadra. Verso la fine si perde un po' e viene sostituito.
20' st Tola 6 Non lo si vede brillare. Tuttavia, non commette particolari errori, dandosi alla classica ordinaria amministrazione.
Leanza 7 Forse si aspettava di più dai compagni, visto gioca un primo tempo quasi in totale solitudine, chiamando anche aiuto e supporto. Nonostante questo è quello che più tira in porta e ci crede, mostrandosi sempre sul pezzo. 
20' st Ibrahim Saged Khaled 6 Gioca poco, ma in quel poco va vedere la voglia di accorciare perlomeno le distanze dagli avversari.
All. Paglia 7 Lo si sente incitare i ragazzi e cerca di guidarli per tutta la partita: la squadra macina gioco, ma pecca di precisione, e su questo probabilmente lavorerà in settimana.

La rosa della Juvenilia allenata da Paglia

VIBE RONCHESE

Milani 7.5 Non si riescono a contare le parate perfette, sopratutto nel primo tempo, nel quale Leanza e Murianni non gli hanno dato tregua. Nel secondo tempo è Mariani quello che prova a dargli filo da torcere, ma si dimostra sempre all'altezza, con riflessi invidiabili.
Tamborini 6.5 Si spende tantissimo per i compagni portando a casa una prestazione fatta di solidità ma anche di estrema correttezza.
Crippa 6 Una partita discreta da parte sua. Non ha particolari spunti decisivi, però gioca con sicurezza, riducendo all'osso le sbavature. (30' st Fumagalli sv).
Notaro 6.5 Ottimo giocatore, quando si scioglie nella ripresa diventa uno degli uomini in più tra le fila degli ospiti, mettendo in seria difficoltà gli avversari.
4’ st Scrima 6 È di supporto alla squadra. In un momento di disordine personale in mezzo al campo, per assurdo l'ammonizione lo riporta sulla rotta giusta. 
Zucca 6 Un po' troppo disattento in difesa, soprattutto nel primo tempo. Mostra più grinta nel secondo tempo. 
Rosa 6.5 Un giocatore che non si limita solo al suo ruolo, perché gira per tutto il campo, attento a mettere una pezza alle sbavature e alle falle degli altri.
Magni 8 Partita infaticabile da parte sua, perché non si perde mai nell'arco della gara e continua a dare tutto il suo supporto, facendosi trovare sempre pronto.
20' st Spinelli 6 Difficile per lui oggi lasciare il segno. Gli avversari lo circondano nei pochi minuti giocati, lui fa quel che può ma non riesce ad emergere.
Brambilla 8 Autore della doppietta che distacca definitivamente gli avversari: anche lui continua a spingere ogniqualvolta ne ha bisogno.
Bozhkov 7 Un ottimo elemento per la squadra, da lui passano parecchie palle buone. Ha il merito aggiuntivo di dare il via al valzer del gol. (30' st Di Flumeri sv).
Carrettiero 6.5 Dosa bene le energie, recupera tanti palloni ed ha anche degli spunti offensivi veramente interessanti, rendendosi importante in entrambe le fasi.
Vignizou 8 Si spende tantissimo per i suoi compagni: è determinato a mordere le caviglie, con buona pace degli avversari che devono evitarlo in tutti i modi. (34' st Galbusera sv). 
All. Pietrarelli 7 Sostiene i suoi ragazzi e cerca di dar loro la giusta grinta per portarsi a casa la vittoria: la squadra lo segue e infatti il risultato è inequivocabile.

ARBITRO

Ballabio di Seregno 7 Arbitraggio impeccabile che chiude con il fiocco una partita ben giocata e all'insegna della sportività.

LE INTERVISTE

Paglia, allenatore della Juvenilia, a fine gara è amareggiato: «Abbiamo tirato molto più in porta noi nel primo tempo senza risultati. Loro hanno fatto due gol e poi nel secondo tempo siamo entrati male. Non c'eravamo con la testa. Quello è il principale aspetto da migliorare: la convinzione. Potevamo giocarcela tranquillamente, non erano molto più bravi di noi, abbiamo peccato di testa».

Felice ma pacato Pietrarelli, tecnico della Vibe Ronchese: «Abbiamo giocato molto bene nei vari reparti, i ragazzi si son trovati subito bene, abbiamo fatto una buona pressione, verticalizzazioni molto buone e siamo andati in porta diverse volte. Abbiamo fatto centro quattro volte ma potevamo arrotondare di molto il risultato».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400