Cerca

Lombardia Uno-Enotria Under 16: un incontenibile Pellegrino stende i padroni di casa con una doppietta

pellegrino2
Si torna finalmente sul campo al Palauno, casa calcistica del Lombardia Uno, e l'Enotria di Catera decide di farlo in grande stile. Vince 3-1 una partita amichevole dal grande tasso di difficoltà e dimostra di poter contare sulla tecnica e sul talento di grandi promesse come Pellegrino e Firolli. L'entrata in campo del secondo, in particolare, sembra svoltare radicalmente il match, fermo sul pareggio alla fine della prima frazione. La squadra di Gagliardi, tuttavia, lancia dei segnali positivi. Nonostante la sfortuna e la grande difficoltà nel contenere gli avversari la costruzione di gioco è notevole e le occasioni non sono mancate. La partita, in fondo equilibrata, lascia intravedere delle grandi premesse per la prossima stagione. Primo tempo infuocato. La partita, nonostante sia una semplice amichevole, viene giocata dalle due squadre con una grande voglia di vincere, complice anche il tanto atteso ritorno in campo. Sono passati infatti sette lunghissimi mesi dall'interruzione del campionato e l’entusiasmo è a mille. Il Lombardia Uno, a punteggio pieno prima dello stop, ha voglia di aggiudicarsi una partita importante per ripartire con una mentalità vincente. Dall'altra parte l'Enotria non è in vena di far sconti ed è determinata a dar filo da torcere ai padroni di casa. La partita dunque si preannuncia molto equilibrata. I ritmi sono da subito altissimi. Il primo squillo del match arriva al 3' quando Pellegrino recupera palla sulla trequarti e tenta una conclusione dalla distanza. Il tiro però finisce di poco alto sopra la porta presidiata da Russetti. Il fantasista rossoblù tuttavia si dimostra da subito ispirato e al 15' recupera un difficile pallone in corsa sulla sinistra, si accentra e con grande intelligenza e tecnica guadagna un calcio di rigore. Dal dischetto si presenta proprio lui e con una grande sicurezza spiazza il portiere avversario siglando l'1-0. Neanche il tempo di esultare e arriva una grande reazione di orgoglio della squadra di Gagliardi. Di Raco, oggi un po' sottotono, pasticcia su un passaggio di Caviglia, facendosi anticipare. L'attentissimo Yte allora ne approfitta cinicamente battendo con grande calma il portiere avversario. I padroni di casa prendono allora coraggio e al 28' è il turno di Chiaria che dalla destra prova una difficile conclusione respinta da Caviglia in corner. L'Enotria prova a reagire con pressing alto sugli avversari che, comunque, sono bravi a impostare da dietro e a uscire palla al piede. Il primo tempo si chiude in un sostanziale equilibrio. Dominio Enotria. Nella ripresa le due squadre si studiano ed entrambi gli allenatori stravolgono le formazioni in campo con tanti cambi. È la squadra di Catera però a partire meglio, soprattutto grazie alle progressioni sulla fascia del subentrato Firolli. Al 16' ci prova Russo con un grande destro rasoterra ma Caviglia è bravissimo a distendersi e a deviare in angolo. Un minuto più tardi però è impossibile per il portiere prendere un grande colpo di testa di Firolli, che fa esaltare i rossoblù. L'entrata del numero 13 sembra aver spaccato la partita e al 27' arriva la rete che chiude definitivamente i conti. Pellegrino dimostra di essere di un livello superiore e con un grande tiro dalla distanza la insacca alle spalle di Russetti. Inutili si rivelano i tentativi di rimonta della Lombardia Uno. Al 32' ci prova Corrias ma il tiro è alto e impreciso e non impensierisce Labruna. I rossoblù, oggi davvero in un grande stato di forma, sono molto bravi anche in fase difensiva: riescono a contenere gli avversari e a ripartire chiudendo il match addirittura attaccando. L'arbitro fischia la fine e il pubblico applaude, non solo per le prestazioni, ma anche solo per la gioia di rivedere i ragazzi in campo affrontarsi di nuovo a questi livelli.

IL TABELLINO

LOMBARDIA UNO – ENOTRIA 1-3 RETI: 10' rig. Pellegrino (E), 15' Yte (L), 17' st Firolli, (E), 32' Pellegrino (E). LOMBARDIA UNO (4-4-2): Russetti 6.5, Torres 6, Pozzati 6, Campana 6.5, Volontè 6, Gallo 6 (1' st Chitoni 6), Yte 7 (5' st Corrias 6.5), Chiaria 6 (1' st Bonato 6.5), Tinazzi 5.5 (1' st Scordo 6), Pagni 6, Tarantino 5.5 (1’ st Robustelli 6). A disp. Maccherini, Calanda, Chitoni, Bonato, Scordo, Corrias, Robustelli. All. Gagliardi 6. ENOTRIA (4-3-1-2): Caviglia 6 (10' st Labruna 6), Colombo 6.5, Miranda 6.5, Vita 6.5, Di Raco 5.5, De Pasquale 6.5, Serpa 6 (1' st Firolli 7), Cattaneo 7, Buonocore 6.5 (1' st Bueti 5.5), Pellegrino 8, Russo 6.5. A disp. Labruna, Firolli, Corrarati, Bueti. All. Catera 6.5.

LE PAGELLE

LOMBARDIA UNO Russetti 6.5 Nonostante i gol subiti gioca una buona partita dimostrandosi molto sicuro sui rinvii e attivo tra i pali. Non sua la colpa della sconfitta. Torres 6 Nonostante il forte attacco avversario è molto bravo nelle chiusure. Nel secondo tempo cala un po’ fisicamente ma la sua prestazione rimane convincente. Pozzati 6 Soffre l’entrata in campo di Firolli che, con la sua velocità, lo mette in difficoltà. Quando sale, però, è molto bravo ad alzare il baricentro della squadra e a guidare i compagni verso una reazione. Campana 6.5 Su un tiro di Pellegrino compie un super intervento in scivolata. Molto attivo in mezzo al campo, recupera palloni importanti e fa ripartire la squadra. Volonté 6 Soffre gli avversari, forse perché non ancora al top a livello fisico. Non ci sono tuttavia particolari sbavature. Gallo 6 Partita molto difficile per il difensore centrale, per molto tempo annulla gli attaccanti avversari. Successivamente, come i suoi compagni, deve rassegnarsi al migliore stato di forma degli avversari. 1' st Chitoni 6 Entra bene in partita ma non può nulla sull'assalto degli avversari. Non ha particolari colpe, tuttavia, sul risultato finale. Yte 7 Veloce, attento, arriva per primo su quasi tutti i palloni. Segna un gol sull'unica disattenzione della difesa avversaria. Esce all'inizio del secondo tempo stremato da tutta la grinta messa in campo. 5' st Corrias 6.5 Entra bene in partita. Bravo a guadagnare delle punizioni importanti e a far salire la squadra. Avrebbe bisogno di più minuti per far vedere il suo massimo. Chiaria 6 Molto importante nella costruzione del gioco. Bravissimo a uscire palla al piede nonostante il pressing degli avversari. 1' st Bonato 6.5 Recupera palloni molto importanti a centrocampo. Entra e fornisce alla sua squadra le giuste energie. Tinazzi 5.5 Ancora non al top. Può fare di più come la maggior parte del reparto offensivo della sua squadra. Ha lasciato intravedere, nonostante ciò, delle interessanti giocate e del buon potenziale. 1' st Scordo 6 Entra bene in partita e lotta con tutta la grinta che ha. Purtroppo non riesce a guidare la sua squadra verso una difficilissima rimonta. Pagni 6 Nel secondo tempo gioca molto meglio: più attivo e pronto a cercare la porta anche dalla distanza. Rischia di trovare un gol con un’interessante calcio di punizione. Tarantino 5.5 Non si vede tantissimo. Non incide particolarmente sulla partita, forse anche perché la sua squadra fatica a costruire offensivamente. 1' st Robustelli 6 Chi lo conosce sa che può fare di più. Deve essere più veloce a servire i compagni e a trovare gli spazi giusti. Entra comunque con la giusta grinta e voglia di fare. All. Gagliardi 6 La sua squadra soffre ma gioca bene. In queste partite, tuttavia, il risultato non è importante. Con più tempo per prepararsi e con meno assenze si possono fare grandi cose. ENOTRIA Caviglia 6 Sbaglia sul gol degli avversari servendo un compagno non messo benissimo. Poi raddrizza la sua prestazione giocando con grande sicurezza. 10' st Labruna 6 Entra bene in partita, esce sempre bene dai pali e non viene impegnato particolarmente dagli attaccanti avversari. Colombo 6.5 Non solo da Pellegrino ma anche dalle fasce nascono i pericoli di questa squadra. Le sue sovrapposizioni sono preziose per impensierire gli avversari. Miranda 6.5 Buona prova in entrambe le fasi. Tanta corsa dimostra quanto sia già in forma, nonostante il poco tempo avuto a disposizione. Vita 6.5 Bravissimo a guidare il gioco della sua squadra con degli ottimi passaggi. Duella spesso con Campana a centrocampo e riesce a recuperare molti palloni difficili. Fondamentale per questa squadra.  Di Raco 5.5 Perde ingenuamente palla sul gol degli avversari non andando incontro al pallone su un passaggio del proprio portiere. Dovrebbe essere più sicuro di sé in tutti i contrasti. De Pasquale 6.5 Precisissimo in fase difensiva, annulla completamente gli attaccanti avversari. Sempre pronto sulle chiusure e sulle marcature preventive. Serpa 6 Viene sostituito dopo un buon primo tempo in cui aveva anche sfiorato il gol, tirando però di poco fuori.  1' st Firolli 7 Solitamente portiere, oggi si riscopre goleador. Entra in campo come esterno e mette in grandissima difficoltà la difesa avversaria con la sua velocità. Arriva addirittura al gol sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Cattaneo 7 Un lottatore instancabile. Insiste su ogni pallone, è dovunque in mezzo al campo. Scambia velocemente con Pellegrino e ubriaca i difensori avversari. Buonocore 6.5 Va vicino al gol ma purtroppo per lui non lo trova di poco. Grande prova del numero 9, molto pericoloso nella metà campo avversaria.  1' st Bueti 5.5 Poteva entrare decisamente meglio in partita. Sembra essere troppo nervoso e commette molti falli. Con la giusta tranquillità può fare meglio. Pellegrino 8 Assoluto protagonista, prima guadagna un rigore e lo segna con grande carattere, poi incanta tutti con un super gol dalla distanza. Guida la sua squadra con grande talento. Russo 6.5 Prezioso nel servire i compagni, fa spesso i giusti movimenti mettendo in difficoltà la difesa avversaria.  All. Catera 6.5 La sua squadra domina completamente il match nel secondo tempo portando a casa una grande vittoria, importantissima per il morale. Dal punto di vista fisico sicuramente i ragazzi sono uno step più in su. Sulla strada giusta.

LE INTERVISTE

L'allenatore vincente Franco Catera, intervistato nel post partita, non nasconde l'entusiasmo: « Sono contentissimo. Abbiamo disputato una gara vera. Il risultato mi soddisfa e anche la prestazione è stata memorabile. C'è tanto da lavorare per ritornare al top ma le basi sono ottime. Siamo rimasti fermi per tanto tempo come tutti gli altri, eppure oggi abbiamo dimostrato di poterci riprendere in fretta». Anche Massimiliano Gagliardi, dall'altra parte, non può dirsi insoddisfatto: « Questa è la prima partita che giochiamo in otto mesi. Il risultato in questo genere di gare non è importante. Stiamo programmando acquisti per completare questa rosa, oggi mancante di cinque giocatori importanti. Dobbiamo riabituarci al campo e prendere le misure. Nonostante ciò sono soddisfatto dei miei ragazzi».
Questo articolo è gratis, non hai dovuto pagare nulla per leggerlo, questo perché c'è chi sostiene il giornale. Fallo anche tu, scopri come puoi contribuire andando a questo link

SCARICA LA NOSTRA APPLICAZIONE

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400