Cerca

Cimiano-Pro Patria Under 16: Giamberini è superlativo, Oliva è la speranza di Callegaro

Giamberini, Pro Patria Under 16

Giamberini, Pro Patria Under 16

Gli assoli di Grillo e Zanaboni nella ripresa regalano alla Pro Patria una vittoria meritata ma sofferta. Il 4-2 al fischio finale in favore dei ragazzi di Gentilini è il risultato di una prova solida e concreta sotto tutti i punti di vista, dall’estro e la qualità dei centrocampisti e attaccanti, dalla velocità degli esterni e dalla sicurezza dei difensori, questi ultimi sapientemente guidati da capitan Badnjevic. Il Cimiano offre, soprattutto nel primo tempo, un’ottima prestazione anche se ha prevalso lo spunto e il guizzo dei singoli più che la costruzione di un gioco di squadra, infatti le due reti non sono il risultato di azioni manovrate, ma sono il prodotto dell’ottimo posizionamento di Cirillo nel primo caso e dall’astuzia di Oliva nel secondo. Nel secondo tempo la Pro Patria ha altre chance per rendere il risultato più netto, soprattutto con Ferrari che sembra incontenibile lungo la fascia, mentre i ragazzi di Callegaro si rendono pericolosi solo grazie a un’incursione di Chavez dentro l’area di rigore. Botta e risposta. Il primo tempo è ricco di emozioni, occasioni di gol e giocate di alto valore. Sin dai primissimi minuti di gioco le due squadre pensano soprattutto ad attaccare e infatti arrivano subito due reti ad animare il match. Il vantaggio lo trova prima la Pro Patria grazie a Del Vecchio che insacca con un tiro potente da pochi metri dopo aver concluso uno scambio magico con Zanaboni. Il Cimiano reagisce immediatamente e dopo neanche un minuto di gioco trova subito il gol del pareggio: azione solitaria di Oliva che arriva dentro l’area di rigore e calcia in porta, Pica respinge ma il tap-in di Cirillo è vincente e il risultato torna in parità. La squadra di Callegaro prova subito a cercare il gol del vantaggio con Penta che, dopo esser stato servito da Facchinetti, calcia in porta trovando però l’ottima respinta dell’estremo difensore biancoblù. Un’azione analoga si svolge anche dall’altro lato del campo con Ferrari che, in una delle tante discese lungo l’out di destra, serve Zanaboni al centro dell’area ma calcia alto. Al 32’ arriva il vantaggio dei padroni di casa: dagli sviluppi di un corner Oliva è ben appostato sul secondo palo, Irali manca il pallone e l’attaccante del Cimiano ha tutto il tempo per controllare e insaccare in rete il gol del 2-1. La reazione della Pro Patria non si fa attendere e il gol del 2-2 lo firma il migliore in campo, Matteo Giamberini: da una rimessa laterale Lamperti controlla in area di rigore e scarica per la corrente Giamberini che, dopo aver controllato la sfera, scaglia di potenza la palla alle spalle di Comita. Eurogol di Grillo. Nella ripresa la Pro Patria controlla il gioco, sia in profondità che in ampiezza, convinta che prima o poi sarebbe arrivato il gol. Effettivamente la dinamica della partita va proprio in questa direzione e dopo una decina di minuti arriva il gol del 3-2 con Zanaboni: controllo del pallone al limite dell’area e palla in buca d’angolo. Uno dei tanti protagonisti della ripresa è Ferrari, che sale decisamente di livello rispetto al primo tempo. In una delle sue cavalcate sulla fascia viene pescato bene da Lamperti, oggi in versione assistman, ma il numero 7 biancoblù non è preciso con il pallonetto a scavalcare il portiere. Al 12’ l’episodio che chiude la partita e la firma la mette Grillo: da una carambola al limite dell’area di rigore, il neo entrato nella squadra di Gentilini, si coordina benissimo colpendo la palla a mezza altezza e indirizzandola dove De Bartolo non può arrivare. Il Cimiano prova a reagire ma non riesce mai a impensierire Pica, ci prova solamente Chavez a metà ripresa ma da distanza ravvicinata non riesce a centrare lo specchio della porta.

Oliva, Cimiano U16
Oliva, Cimiano Under 16

IL TABELLINO

CIMIANO-PRO PATRIA 2-4 RETI: 2’ Del Vecchio (P), 3’ Cirillo (C), 32’ Oliva (C), 38’ Giamberini (P), 8’ st Zanaboni (P), 12’ st Grillo (P). CIMIANO (3-5-2): Comita 6 (1’ st De Bartolo 6), Centonza 6.5 (1’ st Cozzolino 6), Sara 6 (1’ st Bernabè 6), Gazzetta 6 (1’ st Scarano 6.5), Bacchelli 6.5, Nichisolo 6 (1’ st Burioli 6), Facchinetti 6 (1’ st Chavez 6.5), Mannini 6 (1’ st Chitaoui 6), Cirillo 6.5 (1’ st Rinaldi 6), Oliva 7 (1’ st De Leo 6), Penta 6.5. All. Callegaro 6.5. PRO PATRIA (4-3-3): Pica 6.5, Tamborini 6 (1’ st Facco 6) , Scrivanti 6 (1’ st Arcangeloni 6), Irali 6 (1’ st Bashi 6.5), Lamperti 6.5, Badnjevic 6.5, Ferrari 6.5, Sofia 6.5 (1’ st Grillo 7), Del Vecchio 7, Giamberini 7, Zanaboni 7. A disp.: Marascio, Ippolito, Di Marco. All. Gentilini 7.

LE PAGELLE

CIMIANO Comita 6 Sul gol ha pochi rimpianti. Dimostra comunque sicurezza tra i pali, meno in uscita. 1’ st De Bartolo 6 l’uscita che causa il 3-2 degli avversari gli lascia insicurezza e commette un altro paio di sbavature. Centonza 6.5 Gioca a destra nel terzetto difensivo, in quasi tutte le occasioni è attento e posizionato bene. 1’ st Cozzolino 6 Non commette errori individuali ma l’intero reparto soffre i fraseggi veloci e gli inserimenti alle spalle delle frecce biancoblù. Bacchelli 6.5 Gioca un buon primo tempo, ma si fa sorprendere nell’occasione del vantaggio della Pro Patria dimenticandosi dell’attaccante pronto a segnare. Nichisolo 6 Complice dell’errore che ha visto coinvolto anche il compagno nell’azione splendida del vantaggio della Pro Patria. Spesso è colto di sorpresa alle spalle e in velocità non riesce a rimediare. 1’ st Burioli 6 Bravo ad utilizzare il fisico per limitare la pericolosità degli attaccanti avversari, ma come i compagni soffre la velocità e gli scambi di prima degli attaccanti della Pro Patria. Gazzetta 6 Deve svolgere un duplice ruolo, quello di impostare l’azione è quello di ripiegare in difesa e dare una mano al terzetto difensivo. Non sempre è preciso e puntuale. 1’ st Scarano 6.5 Uno dei più positivi tra i neo entrati, preciso nei lanci e nei passaggi, ordinato e attento in fase di recupero palla e copertura della difesa. Facchinetti 6 Il lavoro da mezz’ala è molto duro e i duelli con i centrocampisti avversari sono molto avvincenti. Più quantità che qualità, contiene spesso ma non sempre esce vincitore. 1’ st Chavez 6.5 Entra nella ripresa e si mette subito a disposizione, sia in fase di riconquista palla aiutando nel raddoppio sia in fase di appoggio all’azione offensiva. Mannini 6 deve pensare più a difendere che ad attaccare anche se più di una volta si alza ad accompagnare l’azione portando sempre una soluzione in più all’attacco. 1’ st Chitaoui 6 Poteva fare sicuramente molto di più, sia in termini di precisione dei passaggi sia in fase propositiva. Penta 6.5 Esterno a tutta fascia, è molto generoso perché copre sempre la posizione svolgendo le mansioni difensive sempre con puntualità. Si vede meno in fase propositiva. Sara 6 Si limita molto a coprire gli spazi più che a pensare di attaccare. Sfrutta la sua struttura fisica per difendere palla con sicurezza e provare a ripartire. 1’ st Bernabè 6 Spesso si fa sfuggire Ferrari in velocità e non è un cliente facile da gestire. Si limita di più alle mansioni difensive piuttosto che rischiare di avanzare e lasciare scoperta la sua zona di campo. Cirillo 6.5 Si trova nel posto giusto al momento giusto per segnare il gol del pareggio ma spreca a metà primo tempo un’occasione importante per firmare la doppietta. 1’ st Rinaldi 6 Perde quasi tutti i contrasti e i duelli con i difensori avversari. Sicuramente la sua fisicità, contro quella dei difensori, non lo aiuta. Bravo in qualche spunto e guizzo in velocità. Oliva 7 Propizia il gol dell’1-1 e segna quello del 2-1. Lavora molto spalle alla porta impegnando i difensori avversari e poi dimostra cinismo in fase conclusiva. 1’ st De Leo 6 Bravo nel difendere palla e offrire qualche sponda ma non sfrutta a pieno le sue possibilità perché tanti duelli sono vinti dal capitano della Pro Patria. All. Callegaro 6.5 A fine gara rimprovera i suoi per gli errori ordinari che vengono commessi. La sua squadra tutto sommato tiene testa all'avversario per poi calare sotto la maggior qualità nella ripresa. PRO PATRIA Pica 6.5 Qualche buon intervento soprattutto con i piedi. Nel primo gol fa il massimo per evitare la marcatura, nel secondo forse poteva fare qualcosa di più. Tamborini 6 Positivo in fase di progressione e avanzamento, meno bravo tecnicamente in fase di appoggio e servizio ai compagni. 1’ st Facco 6 Difetta in qualche controllo ma tutto sommato è ordinato, attento e bravo tecnicamente. Scrivanti 6 si fa vedere poco in fase propositiva, ma svolge i compiti difensivo nel migliore dei modi evitando di farsi sorprendere alle spalle. 1’ st Arcangeloni 6 Inizia bene prendendo l’iniziativa sull’auto di sinistra, serve in profondità i compagni ma alla lunga controlla la situazione e allontana i pericoli. Irali 6 Bello il duello con l’attaccante avversario, vince tanti scontri ma quello più importante lo perde, lasciandogli lo spazio per segnare sul secondo palo. 1’ st Bashi 6.5 Perfetto e preciso, sempre in anticipo anche nei duelli aerei. Non sbaglia praticamente nulla. Lamperti 6.5 Un assist prezioso in occasione del secondo gol. È molto bravo a proporsi sia in avanti che a ripiegare in difesa, una mezz’ala a tutto campo. Badnjevic 6.5 Il migliore del reparto arretrato anche se non esente da colpe sui due gol subiti. Dimostra buono spirito di iniziativa ma si fa sorprendere alle spalle dallo scatto dell’attaccante avversario in occasione del pareggio del Cimiano. Ferrari 6.5 Parte un po’ lento ma cresce alla distanza dimostrandosi pericoloso con le sue discese lungo l’out di destra. Sofia 6.5 Il centrocampo della Pro Patria vince lo scontro nel primo tempo e lui è protagonista. Tanti palloni recuperati e una grande disponibilità a rientrare e posizionarsi in ruoli non suoi in caso di emergenza. 1’ st Grillo 7 Segna un super gol al volo di sinistro da fuori area, superbo! Fa quasi il trequartista accompagnando con continuità l’azione offensiva. Del Vecchio 7 Segna un grande gol che è il culmine di un’azione meravigliosa. Sfiora il raddoppio in rovesciata che gli avrebbe regalato una domenica da sogno. Giamberini 7 Tanta qualità in mezzo al campo, parte regista ma non disdegna di avanzare il suo raggio d’azione. Accompagna spesso la manovra e si fa vedere al limite dell’area, proprio come in occasione del gol segnato che vale il 2-2. Zanaboni 7 Confeziona il gol del vantaggio ma non sfrutta un’occasione importante a metà primo tempo, tirando alto da dentro l’area di rigore. Nella ripresa si riscatta approfittando della situazione e segnando il gol del 3-2. All. Gentilini 7 Ottimo approccio alla gara ma troppa sufficienza nel gestire il vantaggio. Buona la risposta dei ragazzi nella ripresa dove hanno messo a ferro e fuoco la difesa rossonera.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400