Cerca

Lombardia Uno-Pro Patria Under 16: Corrias è l'eroe di giornata, Badnjevic l'anima degli ospiti

Corrias, Lombardia Uno U16

Corrias, Lombardia Uno U16

Corrias e Robustelli cambiano la partita nel secondo tempo e grazie alla qualità delle loro giocate e la sintonia che hanno dimostrato sul terreno di gioco, il Lombardia Uno riesce ad aggiudicarsi la vittoria. I ragazzi di Gagliardi danno prova di carattere e determinazione ed escono alla lunga dopo aver sofferto soprattutto da situazioni da calcio piazzato, da cui nascono i due gol subiti, e dalle incursioni e i tagli alle spalle dei difensori da parte degli esterni della Pro Patria. I ragazzi di Gentilini giocano una buona prima frazione di gioco dove creano tanto ma non concretizzano, soprattutto con Ferrari, il vero uomo in più della squadra che arriva per ben due volte da solo davanti al portiere ma pecca di lucidità in fase di realizzazione. La ripresa la stravolgono i cambi, soprattutto quelli effettuati da Gagliardi. Dopo l’1-1 parziale dei primi 40’, Bonato apre le danze nella ripresa con un tiro fulmineo rasoterra mentre ci pensa Corrias a chiudere i conti qualche minuto dopo. A tenere alta la bandiera della Pro Patria ci pensa Badnjevic che, con un gol per tempo, entrambi da corner, tiene sempre accesa la luce della speranza fino al momento in cui deve lasciare il campo per infortunio. Concretezza Casiroli. Nella prima frazione di gioco il punteggio si sblocca nei primi minuti di gara. Al 3’ su un’uscita sbagliata di Pica, Casiroli si avventa sul pallone a mezz’aria, lo controlla e con il portiere fuori dai pali insacca a porta sguarnita. Pochi minuti dopo però la Pro Patria trova il pari con Badnjevic: il capitano, dagli sviluppi di un corner battuto da Giamberini, salta più in alto di tutti insaccando il pallone in rete grazie a un colpo di testa potente e preciso. Dopo i primi dieci minuti di gara però l’equilibrio sembra spostarsi in favore degli ospiti che sembrano più determinati e convinti a trovare la rete del vantaggio, rispetto a un Lombardia Uno timorosa e non capace di tenere il pallone nell’altra metà campo. La Pro Patria si accende, ma soprattutto viene innescata la velocità di Ferrari che in ben due occasioni ha la possibilità di segnare e siglare la rete del vantaggio. Nella prima trova di fronte a se uno strepitoso Maccherini che, prima coi piedi e poi rialzandosi prontamente, riesce a salvare miracolosamente la porta. Nella seconda, dal limite dell’area, prova a sorprendere con un pallonetto l’estremo difensore, ma finisce troppo alto e profondo sopra la traversa. Bonato apre e Corrias chiude. La ripresa si apre con un’azione da gol sempre nei primissimi minuti di gioco e stavolta il protagonista è Bonato, appena entrato dalla panchina. L’esterno di Gagliardi si accentra da posizione defilata eludendo l’intervento di ben due difensori poi, con un tocco d’esterno collo, piazza la palla nell’angolo più lontano dove Monaco può solo guardare. La Pro Patria però, ancora una volta, ha la forza per riconquistare il pareggio, di nuovo grazie al suo capitano Badnjevic: altro corner battuto dalla destra verso il centro dell’area di rigore, spizzata del centrale di Gentili che grazie a una deviazione trova la doppietta personale. Purtroppo però questa è l’ultima fiammata della Pro Patria che, a metà ripresa, cala vistosamente di ritmo lasciando campo e spazio alle giocate rossonere. Subentra nei giocatori di Gentilini stanchezza e mancanza di lucidità e lo si nota in occasione del 3-2 del Lombardia Uno: retropassaggio rischioso di Irali a Monaco che, impaurito dalla pressione di Corrias, non riesce a rinviare il pallone e l’attaccante può così contrastare la sfera e appoggiarla in rete. La squadra di Gagliardi prende il controllo della partita e, con Robustelli da una parte e Bonato dall’altra, crea scompiglio nella retroguardia biancoblù che deve fare i conti anche con la fisicità di Corrias, il quale è bravo a dialogare con i compagni e va vicino alla doppietta personale.

Badnjevic, Pro Patria U16
Badnjevic, Pro Patria Under 16

IL TABELLINO

LOMBARDIA UNO-PRO PATRIA 3-2 RETI: 3’ Casiroli (L), 6’ Badnjevic (P), 4’ st Bonato (L), 7’ st Badnjevic (P), 9’ st Corrias (L) LOMBARDIA UNO (4-3-3): Maccherini 7.5 (1’ st Russetti 6.5), Torres 6.5, Pozzati 6, Chitoni 6.5 (1’ st Chiarini 6.5), Volontè 7, Gallo 7 (1’ st Scordo 6.5), Casiroli 7, Campana 6.5 (1’ st Bonato 7), Tinazzi 6 (1’ st Corrias 7), Tarantino 6.5 (1’ st Calanda 6.5), Yte 6 (1’ st Robustelli 7). All. Gagliardi 7. PRO PATRIA (4-3-3): Pica 6 (1’ st Monaco 6), Tamborini 6.5 (1’ st Irali 6), Scrivanti 6 (1’ st Arcangeloni 6), Bashi 6.5 (1’ st Facco 6), Lamperti 6.5, Badnjevic 7, Ferrari 7 (11’ st Di Marco 6), Sofia 6.5 (1’ st Grillo 6), Zanaboni 6, Giamberini 6.5, Del Vecchio 6 (1’ st Rubino 6). All. Gentilini 6.

LE PAGELLE

LOMBARDIA UNO Maccherini 7.5 Il doppio miracolo nel primo tempo su Ferrari vale quanto un gol. Sempre pronto e reattivo, anche nelle parate basse. 1’ st Russetti 6.5 Comanda la difesa facendosi sentire e dimostrando autorevolezza. Torres 6.5 Molto presente in entrambe le fasi, sia offensiva dando una mano a Casiroli si difensiva ripiegando e contenendo le discese dell’esterno avversario. Pozzati 6 Dalle sue parti agisce un cliente per nulla facile da tenere. Soffre molto la velocità e gli inserimenti di Ferrari, viene salvato dalla scarsa lucidità sotto porta dell’avversario. Chitoni 6.5 Forza fisica e spirito di sacrificio in una lotta all’ultimo pallone in mezzo al campo. Bravo a dare copertura. 1’ st Chiarini 6.5 Prestazione accorta e preziosa davanti alla difesa. Attento negli interventi e preciso in fase di impostazione per far scattare poi gli esterni di fascia. Volonté 7 Buona prova in fase difensiva con anticipi e interventi sempre puliti e corretti. Tiene a bada il centravanti avversario, concedendo qualcosa ma tenendo tutto sommato bene. Gallo 7 Il lavoro difensivo nella prima frazione è molto positivo, tenendo conto dell’ottima capacità offensiva degli avversari. Quando c’è da allontanare il pericolo lui è sempre in prima linea. Stesso impegno e attenzione anche nella ripresa. 1’ st Scordo 6.5 Gioca piuttosto avanzato e dal suo ingresso in campo si passa alla difesa a 3. Gioca avanzato per dare supporto a Bonato lungo sul settore destro del campo. Casiroli 7 È la mina vagante della squadra di Gagliardi, dà sempre la sensazione di poter colpire. Al primo affondo approfitta dell’errore del portiere e timbra il vantaggio, ci riprova pochi istanti dopo ma va lontano dalla doppietta. Ottima prestazione anche da terzino nella ripresa. Campana 6.5 Più quantità che qualità. Il suo apporto in fase di contenimento e pressing è più che ottimo. 1’ st Bonato 7 Entra in campo con determinazione siglando il gol del vantaggio con un’azione personale efficace e di ottima fattura. Si fa sempre vedere dai compagni, dimostra disponibilità e grande sicurezza nei suoi mezzi. Tinazzi 6 Prova piuttosto opaca del centravanti rossonero. Tanti controlli mancati che non facilitano la sua gestione del pallone. 1’ st Corrias 7 Il gol è da rapace dell’area di rigore, pressa e rincorre tutti gli avversari che gli capitano a tiro. È preciso e molto tecnico negli uno due con i compagni e la sua presenza in campo fa aumentare il peso offensivo della squadra. Tarantino 6.5 Crea qualche grattacapo alla difesa avversaria decentrandosi sulla fascia e rientrando sul suo piede preferito ma di vere e proprie occasioni non ce ne sono. 1’ st Calanda 6.5 Un buon secondo tempo, senza sbavature, molto accorto e preciso sia in fase di ripiegamento che in quella di proposizione. Yte 6 Perde più di qualche contrasto e non permette all’azione offensiva di aprirsi definitivamente verso la porta della Pro Patria. Cerca di saltare l’uomo accentrandosi ma ci riesce poche volte. 1’ st Robustelli 7 Sulla fascia sinistra strappa in velocità molte volte, alcune delle quali lasciano il segno. Dialoga e si trova a meraviglia con Corrias creando un tandem di assoluta pericolosità per la difesa avversaria. All. Gagliardi 7 Schiera una squadra molto attenta alla fase difensiva, ma non disdegnando a proporre qualcosa lì davanti. Nella ripresa cambia assetto di gioco e dà peso all’attacco svoltando il match. PRO PATRIA Pica 6 Commette qualche errore di troppo, è poco sicuro e l’uscita iniziale che costa il gol pesa sulle sue spalle. 1’ st Monaco 6 Anche lui cade nella trappola e commette un errore che costa il gol del 3-2. In ritardo il rinvio dopo il retro passaggio del compagno, ma verso fine gara salva la porta con un miracolo. Tamborini 6.5 È bravo a contenere gli attacchi che provengono dalla sua fascia. Non è altrettanto generoso ad accompagnare l’azione ma davanti a lui c’è Ferrari che corre per due. 1’ st Irali 6 Spesso infilato alle spalle da Robustelli, con cui perde anche qualche contrasto. Fatale il suo retro passaggio in occasione del 3-2 rossonero. Scrivanti 6 Gioca molto semplice, passaggi elementari per limitare gli errori. Non spinge sulla sinistra e si limita solo a rimanere in posizione difensiva. 1’ st Arcangeloni 6 Si fa superare con troppa facilità da Bonato nell’azione del gol del 2-1. Si propone poco e in fase difensiva non copre sempre con i tempi giusti. Bashi 6.5 Primo tempo tranquillo, tiene bene la posizione e contiene a dovere la punta della Lombardia Uno. 1’ st Facco 6 L’attacco avversario mette centimetri nella ripresa e non è facile tenergli testa. Perde più di qualche duello con Corrias e sbaglia anche qualche passaggio in verticale. Lamperti 6.5 Prestazione dai due volti, alterna buone giocate a momenti in cui commette troppi errori. Il suo apporto comunque è sempre positivo, aiutando anche nei raddoppi di marcatura. Badnjevic 7 Primo tempo perfetto, impreziosito da uno stacco di testa potente e preciso che vale il gol del pareggio. Nella ripresa soffre i movimenti di Corrias e Robustelli e la difesa inizia tremare. Firma una doppietta ancora una volta dagli sviluppi di un corner Ferrari 7 Un pericolo costante per la difesa avversaria, si inserisce con i tempi giusti in tante occasioni ma una volta alza troppo un pallonetto, un’altra è fermato da due interventi straordinari del portiere. 11’ st Di Marco 6 Compie qualche buon movimento, ma in mezzo si difensori rossoneri è difficile trovare spazio. Si procura qualche fallo e la sua mobilità è un aspetto positiva della sua prestazione. Sofia 6.5 È tra i migliori del primo tempo, corre e si propone con continuità rendendosi utile in fase di pressing e recupero palla. 1’ st Grillo 6 Poco vivace e mai incisivo palla al piede. Le sue doti migliori le mette in mostra in fase offensiva ma è costretto a dare una mano in più alla difesa. Zanaboni 6 Ha poche occasioni per mettersi in luce e non ne approfitta, calciando debole e centrale rendendo facile l’intervento del portiere. Gioca sia centrale che esterno, più bravo negli appoggi e negli scambi con i compagni. Giamberini 6.5 Meno vivace e preciso del solito. Trova difficoltà nel dettare i tempi di gioco, ha poco spazio e meno tempo per pensare la giocata, di conseguenza la squadra fatica a macinare e rendersi pericolosa con azioni palla a terra. Preciso però sui calci piazzati e nei lanci in profondità. Del Vecchio 6 Gioca un primo in ombra, poco servito e lui si fa vedere raramente. Solo qualche scatto in profondità che però non viene premiato dai compagni. 1’ st Rubino 6 Entra posizionandosi sulla destra, ma è poco servito dai compagni e fatica a mettersi in luce. Avrebbe spazio per colpire, buona infatti la sua capacità di accompagnare l’azione. All. Gentilini 6 Squadra apparsa stanca con il passare dei minuti a cui poi è aumentata anche la mancanza di lucidità in più di qualche occasione.
Questo articolo è gratis, non hai dovuto pagare nulla per leggerlo, questo perché c'è chi sostiene il giornale. Fallo anche tu, scopri come puoi contribuire andando a questo link

SCARICA LA NOSTRA APPLICAZIONE

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400