Cerca

Enotria-Aldini Under 16: Pellegrino e Cattaneo trascinano i rossoblù alla vittoria nel derby milanese

Pellegrino, Enotria
Al centro sportivo di via Cazzaniga va in scena il derby tutto milanese tra Enotria e Aldini, due società che rientrano di diritto nell'élite del calcio lombardo. Non succede spesso che in una partita così agguerrita, una delle due squadre prenda il largo, ed è il caso dell'Enotria, che dopo 90 minuti si impone per 5-2 ai danni dei rivali dell'Aldini. La formazione rossoblù si è dimostrata superiore degli avversari per larghi tratti della gara, dominando soprattutto a centrocampo, grazie anche ad una super prestazione di Cattaneo, un giocatore formidabile e di grande prospettiva. L'Aldini tuttavia non è rimasta a guardare gli avversari fare gioco, ma ha provato a dire la sua in alcuni momenti della gara, ma alla lunga il grande tasso tecnico dei padroni di casa è emerso e ha regalato 3 punti alla formazione di Catera. Fulmini e saette. Primo tempo in cui succede davvero di tutto, e in cui le due squadre si scambiano colpo su colpo, dando vita ad un match spettacolare ed emozionante, grazie anche al ritorno del pubblico sugli spalti, che ha dato briosità ed energia a tutto l'ambiente. L'Enotria si porta in vantaggio al 13' di gioco con il bomber Buonocore, che riceve un cross al bacio di Vita, e insacca il pallone da distanza ravvicinata. Passa poco tempo e i padroni di casa raddoppiano con la punizione di Cattaneo. Il numero 4 rossoblù calcia dai 25 metri e il pallone assume una traiettoria imparabile per Morena, che può solamente osservare il piazzato di Cattaneo entrare dolcemente in porta. La reazione dell'Aldini non tarda ad arrivare e al 30' di gioco gli ospiti accorciano le distanze grazie ad un gran gol di Vallecaro, che si destreggia al limite dell'area tra due avversari e poi lascia partire un destro beffardo che scavalca Labruna e si spegne in rete, per il gol del momentaneo 2-1. Le emozioni però non sono ancora terminate, il primo tempo ha ancora molto da offrire, e infatti l'Enotria al 34' allunga nuovamente le distanze grazie al gol del difensore centrale, Di Raco, che su assist di Pellegrino mette dentro il pallone con un destro preciso e angolato. Ancora Enotria sul finire del primo tempo, con Russo che prova a scappare sulla fascia, ma una volta entrato in area di rigore perde troppo tempo e calcia addosso ad un difensore avversario. Si conclude quindi sul 3-1 per l'Enotria un primo tempo molto spettacolare, in cui i padroni di casa hanno avuto la meglio grazie all'elevato tasso tecnico di alcuni interpreti, con Cattaneo e Pellegrino primi protagonisti. L'Aldini non sta a guardare e prova a ribattere alle offensive rossoblù, dando l'impressione di poter essere realmente pericolosa. Pellegrino archivia la pratica. Secondo tempo che comincia su ritmi molto più blandi del primo. Le due squadre adoperano molte sostituzioni, per fare in modo che tutti possano avere minuti nelle gambe. L'Aldini comincia meglio dei padroni di casa, e va molto vicina al gol con Conte e Stampi. Proprio lo stesso Conte al 16' segna un gol meritato per i suoi, incrociando con il destro da fuori area e battendo il portiere. L'Aldini quindi accorcia le distanze nel momento peggiore della partita dell'Enotria, ma la qualità dei rossoblù emerge anche nei momenti di difficoltà, e infatti ci pensa Pellegrino al 20' a ristabilire le gerarchie, segnando un eurogol che meriterebbe di essere visto e rivisto. Il 10 rossoblù si mette in proprio e duella con due avversarie, prima di lasciare partire una bordata imparabile dai 30 metri, che colpisce l'incrocio dei pali e gonfia la rete, tra lo stupore del pubblico e gli applausi anche della panchina dell'Aldini. C'è ancora gioia per i padroni di casa, visto che l'Aldini si riversa in attacco ma senza riuscire a trovare spazi, lasciando così sguarnita la difesa, che subisce i contropiede dell'Enotria. Al 34' è Serpa a chiudere il match, ricevendo un cross in mezzo e mettendo in rete il pallone dall'area piccola. Pochi altri sussulti nei minuti finali della partita, con l'Enotria che amministra l'incontro con grande esperienza, e porta a casa una vittoria netta per 5-2 nel derby contro l'Aldini, una vittoria storica e preziosa se si pensa alla grande storia delle due società coinvolte.

IL TABELLINO

ENOTRIA-ALDINI 5-2 RETI: 13' Buonocore (E), 23' Cattaneo (E), 30' Vallecaro (A), 34' Di Raco (E), 16' st Conte (A), 20' st Pellegrino (E), 34' st Serpa (E). ENOTRIA (4-3-3): Labruna 7 (1' st Firolli 7), Colombo 7 (1' st Miranda 7), Chiodi 7.5 (1' st Marchello 7), Cattaneo 8.5, Zacavalla 7.5 (1' st Corrarati 7.5), Di Raco 8, Vita 8 (1' st Serpa 7.5), Bueti 7, Buonocore 8, Pellegrino 8.5, Russo 8. All. Catera 7. ALDINI (4-3-3): Morena 6 (9' st Zappatore 6), Colaci 5.5, Cristofalo 7, De Gaspari 6 (1' st Montefusco 6), Noris 6.5, Morella 6, Anelli 5.5, Esposito 6 (1' st Cozzi 6), Conte 7, Regis 6.5 (9' st Stampi 6.5), Vallecaro 7 (1' st Cinquerru 6.5). All. Vaccaro 6.

LE PAGELLE

ENOTRIA Labruna 7 Sicuro tra i pali, bravo in alcuni interventi in cui si distende bene. 1' st Firolli 7 Come il suo compagno di ruolo gioca una buona gara. Bravo ad amministrare la difesa dal basso con la sua voce, sicuro anche quando deve ripulire l'area di rigore. Colombo 7 Terzino destro di contenimento che non spinge molto, preferendo chiudere gli spazi dietro piuttosto che offendere. Disputa comunque una buona gara. 1' st Miranda 7 Entra bene sulla fascia, spingendo anche con costanza. Crea qualche buona occasione da gol. Chiodi 7.5 Gioca a sinistra nonostante sia destro di piede. Si comporta molto bene, disputando un ottima prova. 1' st Marchello 7 Il suo ingresso in campo dà frizzantezza e briosità alla manovra rossoblù. Bravo nelle due fasi. Cattaneo 8.5 Migliore in campo insieme a Pellegrino. Gioca una gara fantastica, in cui non sbaglia praticamente nulla e ha il grande merito di segnare una punizione fantastica. Lui è il cervello del centrocampo, il faro che illumina il gioco. Zacavalla 7.5 In difesa è molto abile e bravo a chiudere ogni spazio. Non fa passare nemmeno l'aria e ringhia sulle caviglie avversarie. 1' st Corrarati 7.5 Entra in campo in maniera molto positiva, muovendosi molto bene nella zona centrale del campo. Bravo in rapidità, quando accelera salta sempre l'uomo. Di Raco 8 Altro difensore centrale di grandissimo mestiere. Lui rientra tra i convocati della rappresentativa regionale e sicuramente si vede. Disputa una gara di ottimo livello, giocando molto d'anticipo e risultando pulito negli interventi. Vita 8 Mezz'ala dinamica e vivace, sempre nel vivo della manovra rossoblù. Nonostante non sia troppo dotato fisicamente non ha mai paura di andare a contrasto. 1' st Serpa 7.5 Entra col piglio giusto e cambia la partita in positivo. Bravo in occasione del gol, quando si fa trovare pronto in area piccola. Bueti 7 Centrocampista fisico e cattivo che fa molta legna. Non molla mai e duella per tutta la partita. Buonocore 8 Attaccante che lotta e combatte per tutta la partita, senza mai arrendersi. Bravo a farsi trovare pronto in occasione del gol, e caparbio nel lottare come un leone. Pellegrino 8.5 Numero 10 di dato e di fatto. Lui è un altro della rappresentativa e lo dimostra alla grande. Non si ferma mai ed è molto efficace sia in fase difensiva che offensiva. Il gol è una perla rara, bellissimo. Russo 8 Esterno sinistro dotato di spunto in velocità e buon dribbling. Gli manca solamente il gol ma la sua prova resta di livello altissimo. All. Catera 7 La sua squadra gira a meraviglia e dà spettacolo in campo. Un risultato così importante è difficile da immaginare, e gran parte del merito è anche suo. ALDINI Morena 6 Non può niente sui gol subiti, si riscatta anche con qualche buona parata. 9' st Zappatore 6 Entra e viene bersagliato dai colpi rossoblù, sui gol è incolpevole, ma la sua voce si sente per tutto il centro sportivo. Colaci 5.5 Terzino destro poco in partita e poco coinvolto. Soffre molto l'intraprendenza avversaria e non entra in partita. Cristofalo 7 Uno dei migliori dei suoi per distacco. Attacca con costanza ed è bravo anche a difendere, riuscendo spesso a rendersi pericoloso. De Gaspari 6 Prestazione sufficiente per un giocatore pulito e ordinato. Fa il compitino senza troppi problemi. 1' st Montefusco 6 Entra in partita in modo sufficiente, non cambiando però di troppo il canovaccio della partita. Noris 6.5 Difensore centrale solido e roccioso, che fisicamente è difficile da passare. Duella spesso con il 9 avversario, dando vita a un gran combattimento. Morella 6 Non gioca male ma la qualità avversaria è davvero tanta. Ogni tanto riesce a contenere le avanzate, in altre occasioni non è pulitissimo. Anelli 5.5 Agisce sulla fascia e si vede poco. Tocca pochi palloni anche a causa dello stile di gioco della sua squadra e degli avversari. Esposito 6 Centrocampista di contenimento e grinta. Grande gamba e buona propensione al lavoro di squadra. 1' st Cozzi 6 Entra e prova a cambiare la partita ma viene risucchiato nel vortice rossoblù, senza riuscire ad uscirne. Ci mette tuttavia buona forza di volontà. Conte 7 Attaccante molto fisico e veloce, che gioca un ottima gara e si sbatte molto. A livello personale arriva la gioia del gol, a livello di squadra è stato uno dei migliori dei suoi. Regis 6.5 Fantasista molto dotato tecnicamente ma un po' gracile. Bravo palla al piede, meno nei contrasti. Disputa una prova sufficiente a cui però manca un qualcosina per essere un top. 9' st Stampi 6.5 Entra bene nel match e riesce ad essere anche propositivo. Alla fine è uno dei più pericolosi dell'Aldini. Vallecaro 7 Buona gara per un esterno dinamico e veloce. Bravo in occasione del gol, quando si libera di due avversari e scavalca il portiere. 1' st Cinquerru 6.5 Prestazione sufficiente per un attaccante rapido e brevilineo. Nell'uno contro uno è molto abile, riuscendo spesso a saltare gli avversari. All. Vaccaro 6 La sua squadra inizialmente è in balia dell'Enotria, si riprende nel secondo ma poi la qualità avversaria è troppa.

LE INTERVISTE

Il tecnico dell'Enotria, Franco Catera si dice soddisfatto della manita nel derby odierno: « Mi aspetto molto dai mie ragazzi perché conosco il loro potenziale e so cosa sono in grado di fare. Certo non mi aspettavo una vittoria così pesante contro un avversario così ben organizzato, ma alla fine abbiamo giocato una gran partita. Abbiamo lavorato parecchio nell'ultimo periodo e il nostro duro lavoro oggi è stato ripagato da una signora prestazione. Ultimamente a parte la partita che abbiamo sbagliato contro la Calvairate abbiamo sempre fatto molto bene, quindi anche oggi le previsioni erano buone, certo vincere così è stato molto gratificante».
Questo articolo è gratis, non hai dovuto pagare nulla per leggerlo, questo perché c'è chi sostiene il giornale. Fallo anche tu, scopri come puoi contribuire andando a questo link

SCARICA LA NOSTRA APPLICAZIONE

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400