Cerca

Tornei

ZTE Cup, Under 16: Monza di forza, Ausonia col cuore, Legia Varsavia e Osijek fanno piangere Como e Spal

La prima giornata della competizione a tinte orange sorride alle internazionali: Genoa rimandato, Alcione a testa alta

Alcione-Monza Under 16

Gabriele Argint, centrocampista dell'Alcione 2006 di Emilio Fontana

Professioniste internazionali a pieni voti, dilettanti più che sufficienti, professioniste nazionali rimandate. Questo il bilancio della prima giornata della ZTE Cup dell'Under 16, al termine di quattro partite nelle quali non sono mancati gol, colpi di scena, espulsioni, momenti di tensione, urla di rabbia e boati di gioia. Chi ha da festeggiare sono le squadre internazionali, protagoniste indiscusse di questo primo atto della competizione organizzata dagli orange: il Legia Varsavia e l'Osijek. I polacchi si sono imposti di misura contro il Como, mentre i croati ne hanno fatte addirittura quattro alla Spal, rimontando una partita apparentemente indirizzata verso i ferraresi. Possono sorridere anche le nostre dilettanti: Alcione e Ausonia. La squadra di Fontana, impegnata contro un avversario di livello quali i biancorossi di Lupi, ha di che sorridere nonostante il ko: dal gioco - apparso a tratti spumeggiante - alla mentalità, con quest'ultima che rappresenta un vero punto di forza per i baby orange. Per quanto riguarda l'undici di Di Benedetto, il pari contro il Genoa ha il chiaro sapore di vittoria. Certo, resta il rammarico per essersi fatti recuperare per due volte - di cui la seconda nei minuti finali - ma un esordio del genere era quasi impensabile alla vigilia. Bilancio agrodolce per le big italiane, con il solo Monza ad aver ottenuto i tre punti. La squadra di Lupi si è dimostrata di gran lunga la squadra più in forma, brava ad aprire le marcature dopo una dozzina di minuti e chiuderla nel finale del primo tempo. Il passo falso è della Spal, il mezzo passo falso del Genoa. Avanti due volte contro i croati dell'Osijek, i ferraresi sono crollati nella ripresa sotto i colpi di Babic, autore di una straordinaria tripletta nel giro di cinque minuti. Situazione ben diversa per il Genoa, rimasto in dieci dopo appena cinque minuti per un'espulsione (sacrosanta) comminata da Godino ma audace nel non mollare un centimetro e pareggiarla per ben due volte. Appuntamento ora a domani, per una full immersion da mattina a sera. Si parte alle 9:15 con la seconda giornata della fase a gruppi, mentre nel pomeriggio sarà tempo di bilanci con la terza ed ultima sfida della prima parte del torneo.

UNDER 16 • GIRONE ARANCIO

ALCIONE-MONZA 0-2
RETI: 12' D'Alpaos (M), 21' Beretta (M).
ALCIONE: Gasperi, Capozza, Rutigliano, Morlacchi, Ronchi, Aliata, Gallazzi, Mocchi, Laurora, Argint, Barbieri. A disp. Cocilovo, Buratti, Pellini, Mazzola, Nicastro, Aimerito, Bianchi, Forni, Diaferio. All. Fontana.
MONZA: Negri, Lanzani, Capolupo, De Crescenzo, Beretta, Ranieri, Valdese, D'Alpaos, Mascheroni, Lamorte, Scarabelli. A disp. Bifulco, Vismara, Bagnaschi, Poropat, Di Conza, Contiero, Anzuoni, Pasini, Mereghetti. All. Lupi.
ARBITRO: Pakcka di Milano.

COMO-LEGIA VARSAVIA 0-1
RETE: 29' aut. Pasqual (C).
COMO: Pisoni, Mantovani, Mastai, Pasqual, Bobbo, Ortelli, Lacerenza, Merone, Mastromatteo, Rispoli, Pinotti. A disp. Ferrari, Airaghi, Bignami, Arrighi, Piras, Mazzaglia, Pascucci, Galafassi, Bikovskis. All. Corti.
LEGIA VARSAVIA: Michellazes Kosiorell, Oleainisis, Szala, Bocvoi, Saletka, Znuk, Zwelliascu, Szczepaniak, Roywowsu, Wolascu. A disp. Bakashu, Gruleyllan, Dembek, Mellch, Aouonis, Cheraltousu, Swrobaety, Mrera.
ARBITRO: Chiappa di Milano.

CLASSIFICA PROVVISORIA: Monza 3, Legia Varsavia 3, Como 0, Alcione 0.

SECONDO TURNO: Alcione-Como, Monza-Legia Varsavia.

TERZO TURNO: Alcione-Legia Varsavia, Monza-Como.

UNDER 16 • GIRONE BLU

AUSONIA-GENOA 2-2
RETI: 5' Del Prete (A), 17' st De Caroli (G), 20' st Bombara (A), 33' st Toskaj (G).
AUSONIA: Rubin, Braiotta, Bombara, Salerno, Pascarella, Cravino, Del Prete, Zanca, Colombo, Cristini, Di Maio. A disp. Lattisi, Ibrahim, Francisco, Gualtieri, Larionov, De Crescenzo. All. Di Benedetto.
GENOA: Cervone, Giraudo, De Caroli, Dodde, Deseri, Arata, Grossi, Mander, Garbarino, Carbone, Venturino. A disp. Consiglio, Sancinito, Stivala, Toskaj, Gkmator, Camilletti, Mirigliotta, Federici, Boschi. All. Gervasi.
ARBITRO: Godino di Milano.

SPAL-OSIJEK 2-4
RETI: 18' Badalì (S), 19' Ziukovic (O), 9' st Antonuciuc (S), 11', 14', 16' Babic (O).
SPAL: Romagnoli, Osti, Cicero, Moratti, Mayele, Ribello, Cecchinato, Carbone, Badalì, Antonuciuc, Rao. A disp. Costantini, Nistor, Bonadiman, Ceneri, Andreoli, Rama, Tassinari, Satalino, Rubini. All. Sansovini.
OSIJEK: Hcapcic, Cavar, Resetar, Bosancic, Lukadinovic, Mladinovic, Surzlic, Ziukovic, Babic, Levak, Tavs. A disp. Civic, Durkovic, Ivaci, Donkovic, Livic, Abramovic, Jovicic. All. Petrovic.
ARBITRO: Pasca di Milano.

CLASSIFICA PROVVISORIA: Osijek (3), Genoa (2), Ausonia (2), Spal (0).

SECONDO TURNO: Ausonia-Spal, Genoa-Osijek.

TERZO TURNO: Ausonia-Osijek, Genoa-Spal.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400