Cerca

Under 16

Cuneo Olmo-Saviglianese: a Saretti-Maccario rispondono Isoardi-Kola

Saretti apre a freddo, ma nella ripresa la Saviglianese riprende due volte le aquile

Olmo Cuneo-Saviglianese U16

Da sinistra, il numero 7 Maccario Lorenzo autore del secondo gol e a destra il numero 10 Saretti Mattia autore del primo gol

Chi si aspettava una partita tranquilla potrà rimanere piacevolmente deluso: 2-2 fra Olmo Cuneo e Saviglianese, che si dividono un punto a testa ma non senza dare spettacolo. Occasioni da ambedue le parti, con il Cuneo poco cinico ma molto offensivo e con una Saviglianese grintosa e bella da vedere. Ne nasce un match in cui i gol arrivano tutti nei primi minuti dei due tempi. Parte subito l’Olmo Cuneo al 2’ della prima frazione di gara con un Saretti ispirato, trova il pari ad inizio ripresa Isoardi su assist di colui che segnerà al 8’del secondo tempo il 1-2 ovvero Kola. Ma per i deboli di cuore non c’è spazio per respirare che un minuto dopo chiude il risultato Maccanio con un 2-2 pirotecnico. Nel mezzo c’è spazio anche per le parate di Ndou, l’incrocio di Sandrija e tante altre occasioni che non vengono concretizzate un po’ grazie alle difese e un po’ grazie ad una mira da migliorare. Un punto a testa per una partita molto gradevole che rimanda le due squadre al girone di ritorno, mentre ora le fa veleggiare a quota 5 punti. Bicchiere mezzo pieno si può avere per ambedue, viste le prestazioni dei singoli soprattutto ma Pellegrino avrà da lavorare sulla concretezza sotto porta mentre per Cobisi ci sono da rivedere i meccanismi difensivi. 

Olmo a trazione offensiva. Perchè partire con calma e studiare l’avversario? L’Olmo Cuneo infatti decide di partire come una Ferrari e nel giro di 2 minuti appena manda sotto nel punteggio gli avversari. Al 1’ minuto serve infatti una magia di Ndou per mandare la sfera in corner, ma proprio dal corner Saretti approfitta di una palla allontanata male dalla retroguardia del Savigliano per scaraventare un siluro di sinistro che impatta sulla traversa e mette le cose in chiaro: il Cuneo oggi ha fame di 3 punti. Palla al centro, di nuovo, e 1-0. Questo inizio shock potrebbe spaventare chiunque, ma il Savigliano ha la testa e i giocatori giusti per reagire, trovando con grinta e ferocia agonistica la via del tiro in diverse occasioni. La pecca, per gli ospiti, resta il fatto che l’Olmo non lascia spazi in area e quindi Chelarescu e compagni devono inventarsi tiri da fuori, talvolta mal calibrati. La partita sembra lentamente andare verso un binario attendista, con un buon gioco espresso da ambedue le formazioni, soprattutto dai centrocampisti, e delle difese ben pronte a disinnescare i pericoli, i quali però sembrano tutti stroncati sul nascere proprio dalle ottime retroguardie in campo. Peccato che l’apparenza inganni, ed infatti intorno al 25’ ecco che la partita si accende d’un tratto: corner per i padroni di casa e Ndou prima, e Palermiti poi si devono impegnare per allontanare il pallone dalla loro area piccola. Passa un solo giro di lancette e Maccanio Lorenzo, con il numero 7, si smarca egregiamente per poi concludere insidiosamente a rete, ma trovando la risposta di Ndou in due tempi. Per ogni azione dei cuneesi, risponde presente la Saviglianese, che si riversa in attacco affidandosi alle vene creative di Kola e Chelarescu, con il secondo che aggredisce la retroguardia dell’Olmo con costanza e rapidità e costringendo i difensori di casa a spazzare a più riprese. Alla mezz’ora tocca di nuovo ad un Cuneo trazione offensiva andare vicino al gol: Saretti si guadagna un ottimo corner dal quale il pallone attraversa pericolosamente l’area prima di trovare Kola che lancia Chelarescu e segue l’azione fintanto che il compagno non gli restituisce la palla che, purtroppo per Kola sfinito da una corsa a due assieme al suo capitano, si ferma contro un Dembele davvero insuperabile quest’oggi. Al 32’ ecco l’occasione principe del primo tempo: Sandrija si ritrova tra i piedi un pallone malamente sprecato dagli ospiti, entra in area e viene colto da un eccesso di altruismo, con la sfera che viene messa in mezzo all’area piccola ma che si spegne sul fondo senza che i compagni possano arrivarci. Non contento un minuto più tardi si fa ammonire per aver calciato il pallone in porta nonostante l’arbitro avesse fischiato anzitempo il fuorigioco. Un minuto dopo sarà Chelarescu a penetrare in area dell’Olmo ma Dembele si frappone fra lui e la porta col fisico. Per il direttore di gara Daniel  De Santis di cuneo non c’è nulla, ed effettivamente risulta difficile giudicare perchè il contatto c’è ma è davvero al limite, quindi nulla di fatto. Il Cuneo decide poi ancora di farsi male prima che finisca il primo tempo: 1-2 in velocità innescato proprio da Maccanio Lorenzo che si ritrova a tu per tu con Ndou ma calcia il pallone fuori da ottima posizione, sprecando l’ennesima palla gol di un primo tempo che vede il Cuneo come protagonista. Il primo tempo si conclude dunque 1-0 per i padroni di casa, i quali però hanno avuto almeno 3 palle gol clamorose, oltre ad altre belle azioni costruite. Per la Saviglianese invece, rimane un po’ di rammarico per quel gol preso pronti-via e per qualche palla gol di troppo concessa, ma nel punteggio tutto è ancora possibile. 

Fuochi d’artificio in campo. Il secondo tempo è una storia a sé, quasi come se fosse un’altra partita. Parte ai mille all’ora la Saviglianese, convinta di restituire il gol lampo agli avversari, ma Aime si deve appena sporcare i guanti sulla conclusione al 1’ di Kola. Passano appena 3’ e la Saviglianese riesce a trovare lo sgambetto: azione meravigliosa di Kola che si trasforma in uomo-assist e serve un cambio di gioco semplicemente perfetto a Isoardi che si trova a tu per tu con Aime e lo trafigge con una precisione millimetrica. Incolpevole l’estremo difensore cuneese e per il neo-entrato si tratta del gol del pari che ribalta l’inerzia della partita. 1-1 e sembra un deja-vu con una seconda palla al centro in così pochi minuti. Ma se ci fosse stato qualcheduno debole di cuore questa non era la partita adatta: parte dal cerchio di centrocampo l’Olmo e in men che non si dica si ritrova con Sandrija che salta Ndou e da posizione defilata calcia verso la porta ormai sguarnita, ma l’incrocio dei pali accompagna la sfera oltre la linea di fondo. Sospiro di sollievo per gli ospiti e secondo gol che sembra stregato per i padroni di casa. Passa non molto e al 8’ ecco Chelarescu che aggredisce la difesa cuneese fino sulla linea di fondo opposta fino a scippare la sfera e servirla a Kola che si prende tutto il tempo per calciare e caricare al meglio il tiro. Risultato? Palla dritta per dritta e Aime non ben piazzato fanno il 1-2 per la Saviglianese che ribalta il match anche nel punteggio. Altro giro e altra palla al centro, ma nemmeno finito di segnare l’autore del gol che l’Olmo trova la rete di quel che sarà il punteggio definitivo: Maccanio, che all’attivo ha due occasioni di cui una clamorosamente fallita, si carica la squadra sulle spalle e segna una splendida rete valevole per il 2-2! Altra palla al centro e sembra ormai inaugurato il festival del gol. Peccato che così non sia e la partita andrà terminando 2-2 ma dal 9’ al 40’ di tempo per dare spettacolo ce ne è ancora e le due squadre non si fanno di certo pregare. Prima Zampedri, esploso nel secondo tempo, mette un pallone invitante nel mezzo su cui nessuno arriva, poi dal fronte opposto è Ndou a disinnescare un tiro pericolosissimo di un Saretti in stato di grazia. Al 17’ è di nuovo Kola protagonista ma per ben due volte il suo tiro non arriva dalle parti di Aime perchè viene rimpallato con le unghie e con i denti dai due centrali cuneesi. Poi è di nuovo uno Zampedri ispirato che accompagna il pallone in fallo laterale dopo averlo difeso da due avversari e aver conquistato la sfera con esperienza degna di un difensore trentenne. Poi al corner guadagnato da Chelarescu risponde ancora Sandrija sull’unico errore in due match di Ndou, ma in entrambi i casi il pallone non trova la via della rete. L’ultima occasione degna di nota prima degli ultimi 4’ di recupero capita sulla testa di Sandrija ma il pallone accarezza da vicino la traversa per poi spegnersi sul fondo. Partita che si conclude dunque in parità con il Cuneo poco concreto sotto porta e con il Savigliano che dietro ha preso 5 gol nelle ultime due uscite ma che si porta a casa 1 punto di carattere e grinta. Adesso i padroni di casa saranno attesi dal match con la Monregale, che fin qui ha portato a casa 1 solo punto, a Mondovì sabato 16 ottobre, mentre per gli ospiti si tratterà di accogliere in casa il Centallo, ancora a punteggio pieno con 3 vittorie su 3 al momento in cui l’articolo è scritto. Ambedue le formazioni salgono quindi a quota 5 punti con 1 vittoria, 2 pareggi e 1 sconfitta ma con un Olmo che vede la sua differenza reti restare a +1 in virtù di 8 reti fatte e 7 subite, mentre per la Saviglianese rimanere passiva a -3, con 9 gol all’attivo e 12 incassati, di cui ben 5 dalla cocente sconfitta col Bra capolista imbattuta ma fermata oggi dal pari col Fossano.


TABELLINO

CUNEO OLMO-SAVIGLIANESE 2-2

RETI: (1-0, 1-2): 2’ Saretti (C), 4’st Isoardi (S), 8’st Kola (S), 9’st Maccario L. (C) 

CUNEO OLMO (4-3-3): Aime 5.5, Caraglio 6, Garelli 5.5, Giordano 6 (14’st Rovera 6.5), Dembele 7, Curti 6, Maccario L. 7.5 (15’st Sorbera 6), Paoletti 5.5 (25’st Ntungo S.V.), Maccario L. 6.5 (30’st Neli S.V.), Saretti 8 (15’st Pellegrino 6), Sandrija 6.5. All. Pellegrini Roberto 6.5 

A disposizione: Cerati, Negri, Pepino, Daniele 

SAVIGLIANESE (4-3-3): Ndou 6.5, Zampedri 7, Palermiti 6.5, Rainero S. 5.5 (1’st Njeci 6) (35’st Mehmeti S.V.), Rainero F. 5.5, Ndoja 6, Omento 5.5, Ramello 7 (1’st Isoardi 8), Kola 8. Chelarescu 7.5. Saitta 6. All. Cobisi Massimiliano 6

A disposizione: Ghirardi, Cesano

AMMONITI: 18’pt Curti (C), 33’pt Sandrija (C), 16’st Omento (S), 21’st Paoletti (C)


CUNEO OLMO


Aime 5.5 Mezzo voto in meno perchè rimane inoperoso per gran parte del primo tempo, ma sulla terza occasione del match è piazzato male e prende il 1-2. 

Caraglio 6 Parte bene e nel primo tempo è arrembante, nella ripresa cala drasticamente. 

Garelli 5.5 Super nel primo tempo ma si fa scippare il pallone in occasione dell’1-1. 

Giordano 6 Gioca un ottimo primo tempo ma ad inizio ripresa si vede che è molto stanco. 

14’st Rovera 6.5 Entra con la grinta giusta ed è protagonista in diversi giro palla dei suoi compagni.

Dembele 7 Un muro, dalla sua parte non viene creata nemmeno mezza occasione da parte degli ospiti. 

Curti 6 Gioca un buon match ma quel giallo pesa tanto specie perchè deve conviverci tutta la partita. 

Maccanio L. 7.5 Il caso di omonimia fa impazzire chi scrive, ma indubbiamente gioca una partita di qualità anche se l’8 non può arrivare per due occasioni non sfruttare a dovere, comunque sia gran gol al terzo tentativo. 

15’st Sorbera 6 Gioca con attenzione senza sbavature la parte del match restante, sgomitando per ricevere palla ma gli ospiti si sono organizzati bene nel secondo tempo dietro.

Paoletti 5.5 Un giallo evitabile che toglie mezzo voto ad una prestazione che nel secondo tempo viene in calando. (25’st Ntungo S.V.)

Maccanio L. 6.5 Non segna come l’omonimo compagno di squadra ma gioca ad alta intensità per tutto il match, assolutamente promosso. (30’st Neli S.V.)

Saretti 8 Il gol è magnifico, la prestazione ancora di più, davvero onnipresente nelle azioni offensive dell’Olmo. 

15’st Pellegrino 6 Gioca senza strafare, nel finale si fa vedere un po’ di più.

Sandrija 6.5 Alcuni errori sotto porta gridano vendetta, ma non si può non premiarlo perchè la maggior parte dei pericoli dell’Olmo passano anche in fase di costruzione dai suoi piedi. 


All. Pellegrini Roberto 6.5 La squadra gioca un bel calcio organizzato, non porta a casa il bottino pieno a causa di errori sotto porta che gli fanno perdere le corde vocali a suon di urla, ma nel complesso i suoi forniscono una più che buona prova.


SAVIGLIANESE 


Ndou 6.5 Ancora una volta miracoloso a più riprese, valore aggiunto di una retroguardia che oggi ha ballato un po’. 

Zampedri 7 Nel primo tempo è timido, nel secondo si evolve e si mangia la fascia sfornando anche ottimi palloni, davvero bravo. 

Palermiti 6.5 Decisivo con diverse chiusure al limite dell’area, non belle esteticamente ma per sua fortuna non fallose e anzi fondamentali. 

Rainero S. 5.5 Un po’ assente ingiustificato nel primo tempo, dove manca un po’ di filtro alla Saviglianese a centrocampo e qualche colpa ce l’ha. 

1’st Njeci 6 Entra e il centrocampo trova quella grinta in più che serve a dare l’assalto ai 3 punti che però non arrivano. (35’st Mehmeti S.V.)

Rainero F. 5.5 Un paio di occasioni avversarie nascono dalle sue parti e ha qualche evidente colpa, per il resto non commette errori degni di nota ma un po’ sottotono oggi.

Ndoja 6 Nel primo tempo spinge tanto, nel secondo sparisce abbastanza subito, ma comunque nel complesso sufficiente. 

Omento 5.5 Un giallo sciocco preso per un fallo dove era mal posizionato lui in partenza e questo pesa in termini di voto. 

Ramello 7 Che gran match gioca, personalità, grinta e voglia di fare però la stanchezza lo tradisce e cala già al finir del primo tempo. 

1’st Isoardi 8 Entra e in 3’ segna il gol del pari, lotta su ogni pallone e ha qualche discreta occasione per far male, ma cambio fu mai cosi tanto azzeccato.

Kola 8 Mi scuso se settimana scorsa gli ho erroneamente tolto un gol, ma a lui poco importa e ripaga i tifosi con gol+assist e una prestazione da vero 9.

Chelarescu 7.5 Imprescindibile per verve, grinta e tecnica, il capitano oggi fa ‘solo’ un assist ma è fondamentale per la squadra. 

Saitta 6 Sparisce nel primo tempo dove non vede palla, nel secondo invece ha una grinta non indifferente e lo vediamo dare una mano a difendere anche. 


All. Cobisi Massimiliano 6 Partono male i suoi ma lui legge egregiamente la partita, azzeccando i cambi e rivitalizzando la squadra nell’intervallo.


Arbitro Daniel De Santis di Cuneo 7 Gestione perfetta, tranne quel contatto in area non c’è nulla di neppur lontanamente dubbio nella sua direzione; nel finale contribuisce a calmare gli animi e allontana due giocatori in rotta fra loro con sapienza e calma, evitando spiacevoli inconvenienti.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400