Cerca

Under 16

Pinerolo-Bra: è questione di 11 metri, Barna risponde a Mazzoni, un punto a testa e tutti scontenti

Finisce 1-1 una gara tirata e nervosa: giallorossi avanti su rigore, nella ripresa il pareggio dei padroni di casa sempre dal dischetto

Pinerolo-Bra Under 16

L'uscita di Alberto Cecchetto, portiere del Bra

Un punto a testa e tutti scontenti. Finisce in parità il big match del girone D tra il Pinerolo di Gianfilippo La Spina e il Bra di Filippo Policaro: una gara nervosa e spezzettata, sicuramente non favorita dalla conduzione arbitrale risultata non all'altezza. Giallorossi avanti dopo 7' con il rigore trasformato da capitan Mazzoni e assegnato per un tocco di mano sospetto in area pinerolese; nella ripresa i biancoblù pareggiano sempre dal dischetto con il subentrato Barna. A sorridere è soprattutto la Cheraschese, che demolisce il Saluzzo e allunga a +4 sul Bra e a +5 sul Pinerolo.

Guizzo e confusione. La Spina opta per il 4-2-3-1, con il trio composto da Finotti, Duarte ed Andreello ad agire alle spalle dell'unica punta Pussetto; Policaro risponde con il 4-3-1-2 e la qualità di Brondino sulla trequarti ad ispirare il tandem d'attacco formato da Lunardi e Stojmenovshi. La classica fase di studio dura veramente poco, perché dopo 7' il Bra è già avanti: sugli sviluppi di un calcio d'angolo battuto da Savu, il direttore di gara ravvisa un tocco con la mano ed indica il dischetto; dagli 11 metri si presenta capitan Mazzoni che non sbaglia e spiazza Cain. La Spina cerca di riportare la calma, ma i suoi ragazzi inevitabilmente accusano il colpo e commettono qualche errore in impostazione che non viene sfruttato dagli ospiti. Pinerolo che prova a reagire al 14' con Pussetto che appoggia per Duarte, filtrante del numero 10 a destra per Finotti che la mette in mezzo tesa, nessuno arriva a deviarla; padroni di casa ancora pericolosi 2' più tardi con uno schema da calcio d'angolo e la sfera che arriva a Duarte, tiro ben indirizzato che trova però la fortuita deviazione di Pussetto e termina sul fondo. Dopo il vantaggio il Bra pensa a difendersi ordinatamente e rinuncia a scoprirsi troppo in avanti, rendendosi pericoloso solo sugli sviluppi di calcio piazzato: alla mezz'ora Dompè trova Savu in profondità su calcio di punizione, il numero 11 mette un bel pallone rasoterra in mezzo sul quale è provvidenziale l'intervento di De Dominicis. Prima dell'intervallo c'è ancora spazio per una buona opportunità creata dai padroni di casa: Andreello serve Pussetto a sinistra, tiro debole del numero 9 che termina tra le braccia di Cecchetto.

Reazione e nervosismo. Dopo pochi minuti della ripresa La Spina modifica lo scacchiere inserendo Incandela al posto di Finotti, e il nuovo entrato mette subito un bel pallone per Pussetto che si libera bene della marcatura ma calcia a lato. Nel Pinerolo entra anche Fillia a rinforzare l'attacco, ma l'occasione da gol più ghiotta la confeziona il Bra in ripartenza: Mazzoni recupera palla, dialoga bene con Stojmenovshi e, dopo essere entrato in area da destra, scarica un bolide che si stampa sulla traversa. Al 26' altra occasione giallorossa con Brondino, che scambia con il solito Stojmenovshi e calcia trovando l'ottima risposta di Cain in uscita. Gol sbagliato, gol subito, passa un minuto ed il Pinerolo pareggia: Bonino entra in area da destra ed entra in contrasto con Dompè, per il direttore di gara non ci sono dubbi, è ancora rigore; dal dischetto va il subentrato Barna che non sbaglia e fa esplodere il Barbieri. Le cose sembrano mettersi bene per il Pinerolo, che pochi minuti dopo il gol dell'1-1 si ritrova anche in superiorità numerica: il direttore di gara, infatti, mostra il rosso diretto a Brondino per un fallo di reazione. Tuttavia l'unica occasione degna di nota per l'eventuale sorpasso pinerolese è il tiro a giro di Filia al 39', ma Savu si immola anticipando anche l'intervento di Cecchetto. Secondo pareggio consecutivo per il Bra, che nel prossimo turno ospiterà il Saluzzo e proverà a tornare alla vittoria; lo stesso farà il Pinerolo nella trasferta albese in casa dell'Area Calcio.

IL TABELLINO

PINEROLO-BRA 1-1
RETI (0-1, 1-1): 7' rig. Mazzoni (B), 28' st rig. Barna (P).
PINEROLO (4-2-3-1): Cain 6.5, Giglio 6.5 (43' st Crosetti sv), Bonino 7, De Dominicis 6.5, De Salvo 6 (8' st Fillia 6.5), Laveglia 6 (31' Scatena 6), Finotti 6.5 (2' st Incandela 6.5), Zhuri 7, Pussetto 6, Duarte 6.5 (18' st Barna 7), Andreello 6.5. A disp. Veneziano, Ippolito, Serini, Priola. All. La Spina 6.5. Dir. Giglio - De Domicis.
BRA (4-3-1-2): Cecchetto 6.5, Floris 6.5, Dompè 7, Sapori 6.5, Mazzoni 7, Martucci 7 (5' st Lafleur 6), Lunardi 6 (8' st Staicu 6, 31' st Caratelli sv), Brondino 6.5, Stojmenovshi 6.5 (43' st Negro sv), Stafa 6, Savu 6.5. A disp. Kamel, Nzuzi, Rossi. All. Policaro. Dir. Lopreiato.
ARBITRO: Ciaiolo di Pinerolo 5.5.
AMMONITI: 20' Duarte (P), 22' Zhuri (P), 35' De Dominicis (P), 38' Martucci (B), 42' Savu (B).
ESPULSI: 35' st Brondino (B).

LE PAGELLE

PINEROLO

Cain 6.5 Impreciso in un paio di occasioni, ma salva il risultato con la parata su Brondino. 
Giglio 6.5 Inizia da terzino destro, poi con l'uscita di Laveglia e l'ingresso di Scatena si sposta al centro della difesa e svolge bene il suo compito.
43' st Crosetti sv
Bonino 7 Parte da terzino sinistro, si sposta a sinistra con l'ingresso di Scatena. Ha il grande merito di procurarsi il rigore del pareggio. 
De Dominicis 6.5 Difensore roccioso, risolve spesso la situazione affondando anche l'intervento in scivolata. 
De Salvo 6 Svolge il compitino in mediana, senza strafare. 
8' st Fillia 6.5 Mette in apprensione la difesa giallorossa con la sua fisicità; nel finale calcia da ottima posizione, ma viene murato da Savu.  
Laveglia 6 Stava giocando abbastanza bene, ma probabilmente in quel momento serviva altro alla squadra. 
31' Scatena 6 Entra con un buon piglio, prendendosi anche qualche rischio.  
Finotti 6.5 Frizzante a destra nel primo tempo, trova anche alcune buone combinazioni con i compagni. 
2' st Incandela 6.5 Piedi buoni e grande intensità, presenza importante.  
Zhuri 7 Motorino inarrestabile, corre dall'inizio alla fine ed è uno degli ultimi ad arrendersi. 
Pussetto 6 Ci mette grande impegno, ma sbaglia anche molti appoggi in apparenza semplici. 
Duarte 6.5 Dà prova di grande qualità sulla trequarti con suggerimenti interessanti all'indirizzo di Pussetto e Fillia. 
18' st Barna 7 Si prende una grande responsabilità sulle spalle e non tradisce le aspettative.   
Andreello 6.5 Parte largo a sinistra per poi spaziare su tutta la trequarti senza dare punti di riferimento. 
All. La Spina 6.5 Buona la reazione all'immediato svantaggio, ma si potevano gestire meglio alcune situazioni, soprattutto in superiorità numerica.

BRA

Cecchetto 6.5 Bravissimo in uscita, spregiudicato con i piedi. Trasmette sicurezza. 
Floris 6.5 Efficace in fase di copertura, tiene botta contro Andreello e Fillia. 
Dompè 7 Quasi insuperabile nel gioco aereo, sbroglia diverse situazioni spinose. Unico neo il rigore causato. 
Sapori 6.5 Fa buona guardia insieme a Dompè e marca bene Pussetto e compagni. 
Mazzoni 7 Rimane freddo dal dischetto in avvio di gara, centra una traversa e dà un grande contributo in mediana. 
Martucci 7 Prestazione notevole da parte del classe '07: impeccabile in fase difensiva, si spinge anche in avanti. 
5' st Lafleur 6 Si intravedono le sue qualità, ma a volte dovrebbe essere un po' più convinto.  
Lunardi 6 Cerca di muoversi intorno a Stojmenovshi per non dare punti di riferimento, ma finisce per uscire dal match. 
8' st Staicu 6 Pressa alto i difensori con intensità, esce per infortunio.  
31' st Caratelli sv
Brondino 6.5 Tecnica e dribbling da vendere, quando ha il pallone tra i piedi è difficile portarglielo via. Cain gli nega il gol, mezzo voto in meno per la reazione evitabile che gli costa l'espulsione. 
Stojmenovshi 6.5 Sponde e suggerimenti invitanti, si batte come un leone ed esce malconcio. 
43' st Negro sv
Stafa 6 Gioca davanti alla difesa e riesce quasi sempre a smistare con precisione il pallone, ma a volte dovrebbe aumentare un po' i ritmi. 
Savu 6.5 Inizia da mezz'ala sinistra, poi con l'ingresso di Lafleur si sposta sulla linea dei difensori e gioca da esterno sinistro; prova convincente, nel finale salva su Fillia. 
All. Policaro 6.5 Buona la gestione dopo il vantaggio, forse un po' timida. I suoi ragazzi reggono l'urto anche in 10.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400