Cerca

Under 16

Triestina-Sempione Half: Tra fuorigioco e cinismo Siliberti gode grazie ad El Taras, Candiani e Albanese

Vittoria pesantissima per gli ospiti che alza il morale e che dà maggiori sicurezze per il proseguo della stagione

Triestina-Sempione Half

Il bomber, e il muro, Ouajib, di giornata del Sempione Half

Il Sempione Half riesce a strappare tre punti sul campo della Triestina e a rilanciare la propria situazione in classifica. Dopo i primi quindici minuti a forti tinte rossobianche gli ospiti riescono a prendere metri e, grazie a un invidiabile cinismo sotto porta, a portarsi in vantaggio e raddoppiare dopo pochi minuti. I gol di Candiani e Albanese tolgono qualche certezza alla squadra di Cascella che, complice anche la perfetta macchina del fuori gioco studiata da Siliberti, faticano a sfruttare le rapide verticalizzazioni tante volte tentate e altrettante volte fermate per posizione irregolare. A cavallo dell’intervallo vi è illusione e disillusione tra i supporter di casa: Mangano manda i suoi al riposo con una sola rete di vantaggio ma subito dopo l’uscita dagli spogliatoi Eltaras è freddo e ispirato così da rimettere due reti di differenza. Gli eventi del match influiscono in maniera importante sulla spettacolarità dello stesso, che ne risente, e anche sul comportamento dei ragazzi portando ad un rosso per parte. Sul finale Eltaras riesce anche a togliersi la soddisfazione della doppietta personale, dal dischetto, e a rendere ancora più pesante il risultato finale. 

Fuorigioco e cinismo. La Triestina sin dai primi minuti tenta di far valere il fattore campo, spingendo con grande veemenza e provando a mettere il risultato dalla propria parte. La squadra di Cascella, nei primi venti minuti, riesce a creare tre incredibili occasioni. Al 3' Gab imbuca Di Maggio che, tutto solo, chiude troppo il sinistro e calcia a lato; al 15' ancora Di Maggio, questa volta in seguito ad un dribbling, arrivato da solo davanti a Pizzi spedisce il pallone sul fondo; un minuto più tardi si ripete il duello Di Maggio contro Pizzi e il portiere del Sempione mura la propria porta. Dopo queste tre incredibili occasioni, al 20', sono gli ospiti a sfruttare a pieno la prima palla gol capitatagli: Albanese molto bene in area, ma la sua conclusione viene ribattuta da Antonazzo, sulla palla vacante si avventa Candiani che da pochi passi gonfia la rete. La Triestina continua a provare a rendersi pericolosa ma troppo spesso finisce vittima dell’ottima organizzazione difensiva avversaria che porta gli attaccanti rossobianchi a trovarsi in posizione di fuorigioco. Il Sempione al 26' riesce a trovare il raddoppio. In seguito ad un lungo rilancio di Pizzi la difesa della Triestina non riesce a liberare la propria area in maniera pulita, Albanese grazie alla sua caparbietà riesce a impossessarsi del pallone e a superare Antonazzo. Il doppio svantaggio da una scossa significativa a Cascella e ai suoi che a due minuti dal termine del primo tempo riescono ad accorciare le distanze con una percussione personale dalla sinistra di Mangano.

Eltaras e rossi. La cornice del secondo tempo è data dalla doppietta di Eltaras che con i suoi gol apre e chiude i quaranta minuti di ripresa. Al 1', l’attaccante di origini egiziane, riesce con un bel gioco di piedi a superare il suo diretto avversario e con la punta a infilzare Antonazzo; la seconda rete arriva al 38' con un perfetto calcio di rigore, da lui conquistato per un fallo di Gab. All’interno della cornice, però, le emozioni non sono fioccate. Le due squadre, per diversi motivi, hanno fatto fatica a rendersi veramente pericolose e il nervosismo e l’agonismo hanno segnato lo scorrere dei minuti. Il direttore di gara, Tabibi, si è trovato costretto ad estrarre due cartellini rossi, uno per parte. Al 17', per una reazione in seguito ad un fallo, Calderon è stato mandato sotto la doccia anzitempo; al 31', dopo soli dodici minuti dal suo ingresso, Tudisco è stato espulso per linguaggio scorretto nei confronti del direttore di gara.

IL TABELLINO

TRIESTINA-SEMPIONE HALF 1-4
RETI: 20’ Candiani (S),  26’ Albanese (S), 38' Mangano (T), 1’ st Eltaras (S), 38’ st rig. Eltaras (S).
TRIESTINA 1946 (4-4-2): Antonazzo 6, Scarantino 5.5 (28' Rocco 6), Noviello 5.5 (4' st Pappalettera 6), Messa 5.5 (30' st Artesani sv), Mera 6.5, Jouini 5.5, Gab Alla 5.5, Mangano 6.5 (19' st Tudisco 5), Di Maggio 5.5, Modolo 5.5 (36' st Nidasio sv), Gambuto 5.5. A disp. Magliocca, Huaman. All. Cascella 5.5. 
SEMPIONE HALF (4-4-2): Pizzi 6.5, Calderon 5.5, Matera 6.5, Candiani 7 (39' st Bassou sv), Adamo 6.5, Quartuccio 6.5, Eltaras 7.5, Rota 6.5 (33' st Roncaglio S. sv), Albanese 7 (18' st Latino sv), Ouajib 7.5, Barletta 6 (21' st Castillo sv, 37' st Somaschini sv). A disp. Colangelo, Schmidt. All. Siliberti 7.
ARBITRO: Ali Tabibi di Milano  6.5.
ESPULSI: Calderon (S), 30' st Tudisco (T).
AMMONITI: Gab Alla (T), Di Maggio (T), Albanese (S), Mera (T).

LE PAGELLE

TRIESTINA
Antonazzo 6 Sui gol non ha colpe particolari, si fa sentire dalla squadre sia alzando il suo raggio d’azione sia oralmente.
Scarantino 5.5 Viene sostituito dopo pochi minuti per aumentare il peso offensivo della squadra, commette qualche errore in fase difensiva.
28' Rocco 6 Il suo ingresso aggiunge centimetri e agonismo tra le fila rossobianche.
Noviello 5.5 Soffre le avanzate avversarie sulla sua fascia, offre qualche spunto interessante davanti.
4' st Pappalettera 6 Entra con il piglio giusto, aiutando dietro e aggredendo ogni pallone.
Messa 5.5 Viene utilizzato come libero e non riesce da subito a prendere le giuste misure, migliora nella ripresa (30' st Artesani sv).
Mera 6.5 Cuore pulsante e capitano della sua squadra, nonostante ogni tanto si innamori del pallone è presente su tutto il campo.
Jouini 5.5 Qualche sbavatura a livello di posizione sui gol, si mostra pronto nei contrasti.
Gab Alla 5.5 Non riesce a trovare il giusto punto in fase offensiva, concede il rigore ma non smette mai di provarci.
Mangano 6.5 Grazie a una sua progressione rimette in partita i suoi, si sacrifica nel ripiegare e lotta.
19' st Tudisco 5 Viene fatto entrare per provare una rimonta difficile, decide di rivolgere parole rispettose all’arbitro e farsi espellere in dodici minuti.
Di Maggio 5.5 Ha la bravura di farsi trovare tre volte libero nei primi minuti, ma i tre errori pesano molto.
Modolo 5.5 Si mostra visibilmente nervoso e non riesce mai ad incidere nelle due fasi (36' st Nidasio sv).
Gambuto 5.5 Corre per tutto il tempo per rendersi utile, non riesce a rendersi pericoloso negli ultimi metri.
All. Cascella 5.5 La partita è stata approcciata in maniera giusta, preoccupa molto l’aspetto mentale lungo gli ottanta.

SEMPIONE HALF
Pizzi 6.5 L’uscire vincitore dal confronto con Di Maggio è un importante fattore per la vittoria finale.
Calderon 5.5 Fornisce una buona prestazione ma il rosso per fallo di reazione la rovina in parte.
Matera 6.5 Si mostra attento e affidabile in ambo le fasi di gioco.
Candiani 7 è bravissimo a condurre e proteggere il pallone, si muove bene ed è pronto a segnare il primo gol in tap-in (39' st Bassou sv).
Adamo 6.5 Con capitan Ouajib forma una coppia di difesa affidabile e bravissima ad attuare il fuorigioco.
Quartuccio 6.5 Gestisce e ripulisce tantissimi palloni, viene cercato e ripaga la fiducia riposta in lui dai compagni.
Eltaras 7.5 Doppietta completamente confezionata da solo. Il primo gol è una serpentina singola, il rigore è da lui conquistato e da lui realizzato.
Rota 6.5 Si rende molto utile in entrambe le fasi alternando buone doti d’impostazione a decisi contrasti (33' st Roncaglio S. sv).
Albanese 7 Sfrutta le sue doti fisiche per mettere in difficoltà ed impegnare i centrali avversari, grazie al suo forte pressing riesce a trovare la via del gol (18' st Latino sv).
Ouajib 7.5 Gioca adattato da centrale difensivo e estrae dal cilindro una prestazione mostruosa. Non perde un contrasto ed è perfetto a livello di posizionamento difensivo.
Barletta 6 Aiuta la squadra con numerosi strappi ma non rinunciando a scendere per aiutare l’uscita palla (21' st Castillo sv, 37' st Somaschini sv).
All. Siliberti 7 Arrivava su un campo difficile e da sfavorito, la sua squadra si è dimostrata coraggiosa e molto organizzata.

Abitro Ali Tabibi di Milano 6.5 Arbitra in maniera sicura e tranquilla. Riesce a vedere molti fuorigioco difficili e gestisce al meglio i momenti nei quali la partita sarebbe potuta diventare nervosa.

 LE INTERVISTE

Così il tecnico Cascella commenta la prestazione dei suoi:«I primi dieci minuti dovevamo trovarci in vantaggio, ma il calcio è questo. La partita è stata persa per una mentalità sbagliata, dopo le partite con Masseroni e Alcione ci siamo sentiti troppo sicuri. Con le squadre che ci inseguono in classifica abbiamo fatto sempre troppa fatica. Questa sconfitta ci farà bene perché ci renderà maggiormente umili, il nostro obiettivo è e rimane la salvezza».

D'altra parte l'allenatore Siliberti del Sempione descrive la grande prestazione nel secondo tempo che ha portato alla vittoria: «Siamo entrati in campo con un po’ di paura, se ci fossimo ritrovati sotto sarebbe anche stato giusto. Il gol ci ha svoltato la partita e dopo di quello non ci siamo più fermati. Siamo sempre stati aggressivi, una qualità che è propria dei nostri avversari. I numerosi fuorigioco sono merito di un grande lavoro che facciamo da prima dello stop dovuto al Covid, i miei difensori sono diventati bravi a tenere la linea alta. Questa è una vittoria che ci deve dare maggiori sicurezze, ha dimostrato che possiamo giocarcela con squadre che in classifica ci precedono. Il nostro obiettivo è quello di salvarci e giocando così ce la faremo».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400