Cerca

Under 16

Lainatese-Caronnese: gli ospiti espugnano Lainate, ai rossoblù di casa non basta la doppietta di Essalhi per fermare un super Montagno

Rocambolesca e combattuta sfida tra due squadre attente: i ragazzi di Trombetta cadono nonostante un grande primo tempo

Caronnese Under 16 2006

La formazione titolare della Caronnese che ha sconfitto la Lainatese

Termina 2-3 un'emozionante gara tra la Lainatese e la Caronnese. La forte partenza dei rossoblù non è sufficiente a contenere gli attacchi della formazione di Brugnone, che riesce a ribaltare il risultato nella seconda frazione di gioco grazie ad un Montagno particolarmente ispirato. Una partita fin da subito molto sentita da tutti e 22 i giocatori in campo si dimostra complicata da interpretare e anche da sbloccare. A pensarci è Essalhi, che riesce a iscriversi al tabellino dei marcatori per due volte nel giro di venti minuti. Nel mezzo arriva però la rete di Lucà, che restituisce speranze alla Caronnese mantenendola in vita. Il gioco degli ospiti è infatti fluido e organizzato, ma solo alla lunga produce i frutti desiderati. È infatti nel secondo tempo che la partita va nella direzione dei ragazzi in maglia bianca, che approfittano di qualche distrazione della squadra di Trombetta per prendersi i tre punti, importanti in chiave classifica.

Risultato rocambolesco. È un match che sembra bloccato e nervoso, ma ha subito la capacità di far ricredere gli occhi degli spettatori. Al 14' arriva una bella imbucata per Napoli, che sul filo del fuorigioco riesce a mandare in porta Essalhi, il quale con il mancino fa 1-0. Da quel momento in poi il gioco si sviluppa maggiormente nella metà campo della Caronnese, con la Lainatese che fa la partita. Qualcosa, anche se minimamente, cambia al 29', quando una bella giocata di Montagno mette Lucà solo davanti a Frediani, e il numero 9 non sbaglia. In quel momento i bianchi ritrovano coraggio, gestiscono il pallone con sicurezza ma su una punizione concessa da Percoco il punteggio rivede in vantaggio i padroni di casa. Infatti, la sponda con il petto di Napoli è decisiva per permettere ancora ad Essalhi di trovare la gioia della doppietta. Al rientro dall'intervallo l'atmosfera muta totalmente. La rosa di Caronno torna padrona del campo e ribalta la situazione. Il gol del pari arriva con un'altra azione di Montagno, che calcia trovando la respinta di Frediani. E' sfortunato Villani nel mandarla in porta con un tocco casuale. Si chiudono definitivamente i conti quando il numero 11 ospite stacca altissimo di testa su un ottimo cross di Alongi.

Vince la qualità. L'approccio alla sfida da parte della Lainatese è praticamente perfetto. Linea difensiva alta, pressing costante e trame di gioco pulite. I gol arrivano da situazioni preparate e la mano di Trombetta si nota immediatamente. La squadra ospite, dal canto suo, inizia con difficoltà, il filtro del centrocampo di casa è serrato e la costruzione di gioco dal basso non produce occasioni importanti. Fino a quando i rossoblù tengono il pallone e riescono a reggere con il fiato, infatti, mantengono in bilico il match. La situazione cambia alla lunga, quando titolari e subentrati della Caronnese mostrano più spesso le loro abilità nel gioco di squadra e individuale. Quando i giocatori in maglia bianca alzano il baricentro e occupano meglio il campo, nella seconda frazione, la loro qualità ha la meglio sui padroni di casa proponendosi costantemente nella loro metà campo e mettendogli pressione. È questo che decide una gara che per gran parte degli ottanta minuti si dimostra equilibrata e incerta. Quel che è invece evidente è il livello tecnico alto di entrambe le formazioni, che oggi premia la Caronnese. 

IL TABELLINO

LAINATESE-CARONNESE 2-3
RETI:
14' Essalhi (L), 29' Lucà (C), 33' Essalhi (L), 6' st aut. Villani (L), 16' st Montagno (C).
LAINATESE (3-5-2)
: Frediani 6, Milan 7, Rancilio 6, Signo 6.5, Marabini 6 (35' st Cozzi sv), Villani 6.5, Marangelli 6, Colombi 7, Essalhi 8, Napoli 7, Tarantolo 6. A disp. Bettinelli, Scotti, Italiano, Summa. All. Trombetta 6.5. Dir. Scotti.
CARONNESE (4-3-3)
: Altobelli 6, Xhafa 6 (1' st Ciavarella 6), Areddia 6.5, Cattaneo 6.5 (38' st Robbiati sv), Percoco 7, Gambaro 6, Fontana 6 (26' st Casagrande sv), Inviti 7.5, Lucà 8 (13' st Accoto 6), Alongi 7 (19' st Lategana 6.5), Montagno 8.5. A disp. Banfi, Maggioni, Varano. All. Brugnone 6.5. Dir. Areddia.
ARBITRO:
Ragno di Milano 6.
AMMONITI:
Milan (L), Essalhi (L), Villani (L), Marangelli (L), Percoco (C), Cattaneo (C), Accoto (C).

LE PAGELLE

LAINATESE

Frediani 6 Dà da subito sicurezza ai compagni, fa delle uscite sicure e gestisce il pallone quando deve. Effettua una bella parata in occasione del gol del 2-2 che porta all'autorete di Villani.
Milan 7 Si mette in mostra con grandi chiusure difensive. Diverse volte i suoi interventi sono provvidenziali ad evitare occasioni importanti.
Rancilio 6 Occupa bene la fascia, pensa di più a difendere ma è attento per gran parte della gara.
Signo 6.5 È il metronomo della squadra. Gestisce molti palloni ed entra in praticamente tutte le azioni della Lainatese, anche se il suo rendimento cala col passare dei minuti.
Marabini 6 Preciso e attento quando è chiamato in causa. Ha l'arduo compito di marcare attaccanti veloci e forti, ma si comporta bene (35' st Cozzi).
Villani 6.5 È solo sfortunato in occasione dell'autogol, per il resto compie una partita diligente e da capitano. Segue gli uomini che deve marcare e legge spesso le giocate avversarie in anticipo.
Marangelli 6 Va in difficoltà sulle rimesse laterali. Non ha grandi occasioni per dimostrare le sue qualità ma si spende per la squadra consumando energie fisiche.
Colombi 7 Bravo soprattutto in chiusura, gioca più di quantità che di qualità ma regala forza fisica alla sua formazione. Contrasta senza paura in tante occasioni e fa buon filtro.
Essalhi 8 Segna sia di destro che di sinistro e nel secondo tempo va anche vicino alla tripletta. Conquista un altissimo numero di falli e fa respirare la squadra quando può. Quando il suo rendimento cala ha già dato tutto quel che poteva. Il migliore dei suoi.
Napoli 7 Serve due assist per gli unici due gol della Lainatese. Non dà punti di riferimento muovendosi bene tra le linee e risulta fattore decisivo per le giocate offensive.
Tarantolo 6 Si nota poco perché poco servito ma offre corsa e sostanza. Per lui partita di sacrificio, anche se riesce a mettere qualche cross interessante.
All. Trombetta 6.5 Prepara la gara alla perfezione, controlla bene i suoi giocatori e li guida dall'inizio alla fine. Non riesce a incidere con i cambi probabilmente per la panchina corta.

CARONNESE

Altobelli 6 Poco può sui gol, ma non effettua parate decisive. Si nota subito la sua qualità con i piedi, aiutando la costruzione da dietro, e dà sicurezza con le uscite basse e alte.
Xhafa 6 Corre su tutta la fascia per tutta la prima frazione, si spende tanto ma non riesce a incidere in fase offensiva.
1' st Ciavarella 6 Fin dal suo ingresso offre la personalità giusta, entra con spirito e dà vivacità alla squadra.
Cattaneo 6.5 Vince parecchi duelli aerei e si dimostra importante in fase difensiva. Nella ripresa il suo rendimento cresce ulteriormente (38' st Robbiati sv).
Percoco 7 La sua prestazione è macchiata dal cartellino giallo rimediato che ha portato alla rete del momentaneo vantaggio della Lainatese. Rimane però ottima, perché in fase difensiva è determinante, non si fa superare quasi mai e resta attento e concentrato per buona parte della sfida.
Gambaro 6 Sbaglia a tenere la linea in occasione della rete che sblocca il risultato, ma per il resto non fa errori e resta preciso negli interventi e dà sicurezza al reparto.
Fontana 6 Fatica a incidere ma corre e si spende molto in entrambe le fasi. Offre qualche triangolazione importante e rimane comunque sempre dentro la partita (26' st Casagrande sv)
Inviti 7.5 Rappresenta il motore del centrocampo. Prova la conclusione da fuori area ma le cose migliori le fa servendo i compagni. La sua visione di gioco resta a servizio della squadra per tutti gli ottanta minuti.
Lucà 8 Il suo apporto alla manovra offensiva è notevole. Gioca con i compagni senza problemi anche a costo di rinunciare alla soluzione personale. Torna anche ad aiutare in difesa e con la sua marcatura ridà speranza alla Caronnese. 
13' st Accoto 6 Entra un po' nervoso, ma cerca di dare il massimo per difendere i compagni. Effettua molti contrasti e lotta su ogni pallone giocato. Rimedia un cartellino ma non intacca una prestazione sufficiente.
Alongi 7 Gestisce il gioco offensivo della sua squadra. Dialoga con i compagni di reparto mettendo a disposizione la sua grande visione di gioco. È suo l'assist per la rete siglata da Montagno.
19' st Lategana 6.5 Appena entrato aveva servito un assist per un gol annullato dall'arbitro Ragno. Questo dimostra la sua decisione nell'entrare immediatamente in partita e diventarne protagonista.
Montagno 8.5 Offre tutto il suo repertorio alla causa. Segna di testa, fa un assist dopo aver saltato l'uomo sul gol di Lucà e procura l'autorete di Villani, entrando in tutte e tre le segnature. E' un fattore anche per la sua imprevedibilità. Certamente il migliore dei suoi.
All. Brugnone 6.5 Rimedia all'approccio forse superficiale dei suoi con i cambi giusti. Nell'intervallo è decisiva la scossa data ai ragazzi e conquista tre punti che a fine gara risultano meritati.

ARBITRO

Ragno di Milano 6 Si fa prendere un po' la mano con i cartellini, ma fischia mantenendo lo stesso metro dall'inizio alla fine. Ha la personalità di annullare correttamente un gol in offside, ma si perde un rigore per la Lainatese per fallo di mano. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400