Cerca

Pagelloni Under 16

Girone B: testa a testa tra Lascaris e Volpiano, il Borgaro ha un fortino casalingo

Solo vittorie per i gialloblù di Gentile tra le mura amiche; nelle retrovie il Settimo promette la rimonta

Under 16 Girone B

Pagelloni Under 16, Girone B

Quasi sicuramente sarà un testa a testa a due fino a fine stagione. Lascaris e Volpiano hanno dimostrato sul campo di essere le più forti del girone, e si contenderanno partita dopo partita la vetta in classifica: al momento sono appaiate, con i bianconeri di Ricardo che si sono aggiudicati lo scontro diretto con le Foxes di Malagrinò, ma sono caduti in casa dell'ostico Borgaro; per il resto, solo vittorie per entrambe le squadre. Nelle retrovie invece il Settimo, fanalino di coda, attraverso le parole del tecnico Giuseppe Squillace promette battaglia e rimonta: <<Nel girone di ritorno venderemo cara la pelle contro chiunque, non siamo da ultimo posto>>.

Lascaris 9.5 Avrebbero meritato il 10 in pagella, se non fosse stato per l'unico incidente di percorso, la sconfitta in casa del Borgaro che ha precluso la vetta in solitaria. I bianconeri di Massimo Ricardo in vetta ci sono, ma in coabitazione con il Volpiano, che pure avevano battuto nello scontro diretto. Sono tanti i punti di forza del Lascaris: una difesa che prende pochi gol (5) ed è la migliore del raggruppamento, con Nabih, Mammolenti e Naso tra gli interpreti migliori e un terzino abile nelle due fasi come Italiano; a centrocampo c'è la regia di Favilla, lo strapotere fisico di Kingidila, gli inserimenti e la duttilità di Caputo, Bisi e Ponzano; in avanti la classe di Simonetti (cannoniere della squadra con 7 reti), De Luca e Sconfienza e il killer instinct di Peinetti e Malavasi

Volpiano 9 Mezzo voto in meno per la sconfitta abbastanza pesante rimediata in casa nello scontro diretto con il Lascaris, che ha messo in evidenza un limite non tanto tecnico, quanto psicologico della squadra di Alessandro Malagrinò. Detto questo, a livello di produzione offensiva, le Foxes sono state un vero e proprio rullo compressore: 53 le reti segnate (miglior attacco del girone, 10 gol fatti in più del Lascaris), di cui 30 sono arrivate dal trio composto da Lazzaron (11 gol, miglior marcatore del raggruppamento), Vargas (10, secondo cannoniere del girone) e Odello (9, terzo a pari merito con Alfinito del Borgaro e Girardi dello Charva). Non si sarà fatto notare in fase realizzativa, ma un altro elemento fondamentale della rosa del Volpiano è sicuramente Angelo Burruano: vero e proprio jolly della squadra, capace di ricoprire più ruoli, da regista a mezz'ala fino a difensore centrale, Burruano è il fulcro del gioco e Malagrinò a lui non ha mai rinunciato.

Borgaro 8.5 Sono stati gli unici a riuscire nell'impresa di battere il Lascaris, e proprio con il Lascaris condividono un primato: sono le uniche due squadre del girone ad aver sempre vinto tra le mura amiche. Compito difficile per tutti quello di fare punti sul campo dei gialloblù, schierati con un solido e cinico 3-5-2 dal tecnico Mario Gentile: le parate di Reale e la solidità del terzetto difensivo formato Cirulli, Massafra e capitan Mancino sono un fattore, così come lo è in fase offensiva la velocità e pericolosità di Alfinito (miglior marcatore della squadra con 9 gol) e Ferrante (8 reti per lui). L'unica vera nota stonata è la rissa scatenatasi nei minuti finali dell'ultimo turno del girone d'andata in casa del PDHAE sul risultato di 2-2, che ha portato il giudice sportivo ad infliggere partita persa ad entrambe le squadre.

Pro Eureka 8 Quando aveva preso la panchina degli Under 16 blucerchiati, il tecnico Gabriele Davin aveva ammesso di non conoscere molto bene l'annata 2006, ma di essere fiducioso del gruppo a sua disposizione. In effetti la Pro ha disputato un buon girone d'andata, affinando sempre più l'intesa tra gli interpreti e adattandosi via via meglio al 4-4-2 disegnato dall'allenatore. Il carisma del centrale difensivo e capitano (nonché rigorista) Cena, la fisicità e classe di Canales e Baana in mezzo al campo e la velocità di Zanzone e Bruni in avanti sono solo alcuni degli elementi che caratterizzano una squadra che, in caso di vittoria contro il Gassino nel recupero della 13a giornata l'8 gennaio, si porterebbe a sole due lunghezze dal terzo posto occupato dal Borgaro.

Quincitava 7.5 E arriviamo alla Ciurma di Luca Contiero. Il tecnico, che da alcuni anni porta avanti un metodo di allenamento improntato sul singolo considerato anche e soprattutto come individuo, prima ancora che calciatore, da inserire in un gruppo, ha dato una dimensione ben definita alla squadra giallonera: fraseggio insistente e veloce, duttilità e propensione a ricoprire diversi ruoli in campo, gioco corale da portare avanti senza paura di sbagliare. I risultati si sono visti, anche quando non è arrivata la vittoria, veder giocare il Quincitava è sempre una bella esperienza. Anche la classifica è positiva, con un quinto posto in coabitazione con il Caselle. Un nome che vale la pena esaltare (mettendo per una volta il singolo al di sopra del gruppo) è quello di Tommaso Suquet: classe 2007, con 6 centri è il miglior marcatore dei gialloneri.

Caselle 7.5 Buona stagione anche per i rossoneri di Giovanni Lauritano. Reduce dal pareggio esterno sul campo del Quincitava, con cui condivide a pari punti il quinto posto, il Caselle su una rosa di 2006 di tutto rispetto, con alcuni degli interpreti che spesso sono stati convocati anche con l'Under 17 per dare una mano al gruppo 2005, in difficoltà in classifica. Il miglior marcatore rossonero è Francesco Esposito con 4 gol, ma l'elemento dalla maggior classe è sicuramente Lorenzo Delli Carri, uno dei punti fermi di entrambe le categorie.

Venaria 7 Prima metà di stagione positiva anche per i Cervotti, con la mano del tecnico Paolo Petrucci che si sta facendo sentire. Un 3-5-2, quello disegnato dall'allenatore, che si fonda sull'intensità e sulla corsa con o senza palla, e che può contare sulla classe del capitano Medelin, sugli attaccanti Coda ed Echinoppe (miglior marcatore con 5 reti) e, di recente, anche sui nuovi innesti Monti (dal Mirafiori) e Garnone (da Alpignano), che daranno sicuramente il loro apporto ai Cervotti nel girone di ritorno come già hanno fatto nell'ultima partita prima della sosta contro il Volpiano, dove è arrivata una sconfitta al termine di una partita più combattuta del previsto. 

Vda Charvensod 6.5 Poco sotto i Cervotti, a quota 17, troviamo lo Charva di Luigi Danieli. Buoni risultati per i valdostani, che sono riusciti a battere quasi tutte le dirette concorrenti per la salvezza diretta ma si ritrovano comunque invischiati nella zona play-out. Importantissima la vittoria casalinga nell'ultimo turno del girone d'andata, con Girardi & co. che hanno battuto la Rivarolese e staccato proprio i granata in classifica. Ed è proprio Andrea Girardi il giocatore forse più rappresentativo: con 9 gol è il miglior marcatore dello Charva.

Rivarolese 6.5 L'ultima vittoria della squadra di Sinato risale alla decima giornata, 2-0 contro il Settimo: poi è arrivata la batosta con il Lascaris, il pareggio prezioso con la Pro Eureka e la sconfitta nello scontro diretto con lo Charva. Si tratta di un periodo cruciale per i granata, che alla prima di ritorno affronteranno il PDHAE: all'andata finì 1-0 per i valdostani, che se dovessero vincere di nuovo aggancerebbero proprio la squadra di Sinato. Sarà compito di Tonino (miglior marcatore della squadra con 6 reti) e compagni risollevarsi subito e tenere lontane le inseguitrici, mettendo perché no nel mirino la salvezza senza passare dai play-out.

Pianezza 6.5 Malgrado una rosa decisamente corta, la stagione dei rossoblù è stata comunque positiva ed è culminata con il successo di fondamentale importanza sul Settimo di Squillace. Il tecnico Alex Birtolo dovrà sicuramente correggere qualcosa in fase difensiva, in quanto con 34 reti subite quella del Pianezza è la terza peggior difesa alle spalle di quelle di Settimo e Gassino. L'obiettivo è anche quello di continuare nel girone di ritorno con la stessa grinta che ha permesso di raggiungere i risultati positivi dell'andata, anche se la prima sfida sarà il derby con il fortissimo Lascaris.

PDHAE 6 Stagione da sufficienza quella del PDHAE, che si ritrova appena sopra la zona retrocessione diretta, ma che avrebbe potuto avere un punto in più se non fosse stato per la rissa al termine dell'ultima partita del girone d'andata contro il Borgaro di cui abbiamo già parlato prima. La squadra di Angeli ha trovato in Gioele Fedele e Maichol Sbarra i suoi migliori marcatori (7 gol ciascuno), e spera di poter contare sulla loro vena realizzativa anche nel primo importante match casalingo del girone di ritorno contro la Rivarolese.

Spazio Talent 6 Solo 2 vittorie per i ragazzi di Corso Appio Claudio, che dopo la sconfitta interna contro il Settimo hanno anche cambiato allenatore: via Maurizio Tonus, e squadra affidata momentaneamente al presidente Toni Tucci che ha seguito la squadra nell'ultima partita del girone d'andata contro il Lascaris e approfitterà della pausa per trovare un nuovo tecnico. Da segnalare la sconfitta di misura alla quinta giornata contro il Volpiano, con le Foxes che hanno fatto fatica ad imporre il proprio gioco e sono riuscite ad imporsi solo 1-0.

Gassino 6 Tante difficoltà per la squadra di Piconeri, che si trova in zona retrocessione diretta ma deve recuperare l'ultima partita del girone d'andata in casa della Pro Eureka: in caso di successo (anche se non sarà un'impresa facile), i rossoblù supererebbero lo Spazio Talent e si porterebbero ad una sola lunghezza dalla zona play-out. Non sono comunque mancate le reazioni d'orgoglio, come nel caso della vittoria sul Pianezza o del rocambolesco pareggio con il Settimo. Menzione speciale per Lorenzo Castelli, miglior marcatore rossoblù con 6 reti.

Settimo 6 Il tecnico Giuseppe Squillace lo ha promesso: <<Nel girone di ritorno faremo vedere a tutti che non meritiamo l'ultimo posto>>. Per quanto riguarda l'andata, non c'è molto da sorridere: ultimo posto in classifica, un solo pareggio e una sola vittoria, poi solo sconfitte. Ma capitan Alfinito e compagni non hanno intenzione di gettare la spugna, sanno di aver avuto a che fare anche con la sfortuna in alcune occasioni, e faranno di tutto per risollevare i Viola.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400