Cerca

Under 16

Angolo Statistiche, la bilancia dei gol: Colombo e Doumbia portafortuna, Diaferio-Barbieri super coppia e Montagno mattatore della ripresa

Raimondi è il trascinatore del Lombardia Uno, mentre il Ghedi punta tutto su Superti e Lombardo fa la voce grossa nell'Enotria

Brusaporto Under 16

Il Brusaporto allenato da Massimiliano Radici, ancora imbattuto, si gode il primato nel girone D anche grazie agli 11 gol di uno strepitoso Fabio Medici

Siglare un gol è il momento più bello di una partita. Può suggellare una vittoria oppure caricare la squadra per provare a rimontare un punteggio sfavorevole. Nel momento in cui il pallone gonfia la rete, infatti, ciò che la mente dello spettatore registra immediatamente è il cambio di risultato. Poco importa, dunque, il minuto indicato dall'orologio di gara. Noi, però, proprio di tempo vogliamo parlare. Sì, perché a volte si possono estrapolare dati interessanti. Come? Per esempio, ragionando su quante reti sono state messe a referto nella prima frazione di gioco e quante nella seconda. E come queste hanno influito sui punti conquistati ai fini della classifica. In special modo, prendendo a riferimento quelle squadre e quei marcatori che meglio hanno figurato in questa prima parte di stagione.

GIRONE A

Gaetano Montagno, con i suoi 18 gol realizzati, si sta dimostrando sempre più una colonna portante della Caronnese. Nelle 11 occasioni in cui l’attaccante è andato a referto, i rossoblù - attualmente secondi in graduatoria a -3 dalla Solbiatese - hanno vinto in ben nove circostanze. Il bottino di punti, dunque, è estremamente elevato: 27, a cui va aggiunto il pareggio con la Castellanzese. Curiosando sul calendario delle gare disputate, possiamo notare come Montagno abbia timbrato il cartellino nove volte nel secondo tempo (con una tripletta all’Ispra e tre doppiette, di cui uno nella sconfitta 3-2 contro l’Universal). Stefano Villani del Parabiago ha siglato 9 gol nelle 8 partite che lo hanno visto andare a referto, con un totale di 13 punti a favore della propria squadra (4 vittorie, 1 pareggio e 3 sconfitte). Sono 6 le reti siglate nel secondo tempo (tra cui la doppietta alla Sestese), mentre 3 le marcature nei primi quaranta minuti. Al terzo posto nella classifica marcatori troviamo, a quota 8 reti, Andrea Sobacchi della Rhodense (5 vittorie e 1 sconfitta, con 15 punti ottenuti, nelle 6 partite in cui è andato a segno) e Cristian Cannistraro della Castellanzese (analogamente a Sobacchi, ha contribuito alla conquista di 15 punti nelle 6 sfide in cui ha segnato, con tra l’altro 2 doppiette).

GIRONE B

Il Lombardia Uno guida il raggruppamento con notevole distacco sulle inseguitrici, visto il +9 sulla Folgore Caratese. La squadra di Innamorato, infatti, si gode i 31 punti messi in cascina, grazie anche al cospicuo contributo di gol firmati da Gianluca Raimondi. Il bomber, infatti, conta già 10 marcature siglate, con una tripletta e due doppiette. Sono 6 le partite in cui il suo nome compare alla voce realizzazioni e, in tutte, il Lombardia Uno ha portato a casa i 3 punti (per un totale, quindi, di 18). Contro Schiaffino, Aldini e Accademia Inter i gol (6) sono giunti nella prima frazione di gioco (da segnalare le doppiette ad Aldini e Accademia Inter). Nelle altre 4 gare (Casatese, Arcellasco, Aldini e Manara), sono 5 le marcature siglate nei primi quarantacinque minuti, tra cui la doppietta nel 4-1 al Manara.

GIRONE C

Interessante la classifica marcatori di questo gruppo, con tre giocatori che hanno raggiunto la doppia cifra. Partiamo con Moussa Doumbia, attaccante della Virtus Ciserano Bergamo, che con i suoi 12 gol sta contribuendo non poco al primato dei rossoblù. Sono state 7 le partite in cui il giocatore ha impresso il proprio sigillo. Possiamo considerare Doumbia un portafortuna per la squadra guidata da Ramon Busi, visti i 21 punti conquistati nelle gare prese in esame. Le 5 doppiette siglate sono così distribuite: contro Academy Brianza Olginatese nel primo tempo, 1 gol per tempo contro Lemine Almenno e Speranza Agrate, mentre nella ripresa al cospetto di Ponte San Pietro e Casati Arcore. Troviamo, poi, Marco Turani del Villa Valle, attualmente secondo e a -2 proprio dai rossoblù. L’attaccante giallorosso ha messo a referto 10 gol e, come Doumbia, porta molta fortuna ai suoi nelle occasioni in cui il suo nome compare sul tabellino. Nelle 6 gare che lo hanno visto protagonista – con, tra gli altri, 1 tripletta e 2 doppiette - i ragazzi allenati da Giorgio Gatti hanno sempre vinto, portando a casa 18 punti. Marcature arrivate specialmente nella prima frazione di gioco (in 5 occasioni), mentre nella ripresa registriamo il suo nome contro Cisanese e La Dominante. A pari merito con Turani troviamo anche Luca Zambelli, attaccante del Ponte San Pietro. I blues stazionano al 6° posto in classifica, seppur agganciati al treno delle migliori. Altra analogia con il giocatore del Villa Valle, le partite in cui ha segnato almeno un gol: 6, con un bilancio di 4 vittorie, 1 pari e 1 ko.

GIRONE D

Con la bellezza di 17 gol, troviamo Marco Vanzulli. L’attaccante dell’Uesse Sarnico non si è affatto risparmiato nel girone d’andata, andando a referto in 9 occasioni. Che colpisce notevolmente è la media realizzativa, vicina alle 2 reti a partita. Per i blues - secondi in classifica a -2 dal Brusaporto - sono 24 i punti totalizzati nelle gare sopracitate, frutto di otto successi e una sconfitta. Insomma, per i ragazzi di Davide Duci la presenza di Vanzulli lì davanti è sinonimo di gol e vittorie. Per lui due triplette e un doppietta a rendere ancor più impressionante lo score personale, con un’equa distribuzione delle segnature tra primo e secondo tempo (rispettivamente 8 e 7). Per Stefano Superti, invece, sono 13 le realizzazioni che hanno aiutato il Ghedi di Gabriele Parola a ottenere 16 dei 17 punti attualmente detenuti. L’attaccante si è presentato all’appuntamento con il gol in 9 partite (segnando 6 reti nel primo tempo e 6 nel secondo), mettendo a referto anche ben 4 doppiette. Fabio Medici, invece, fondamentale nei 33 punti portati a casa dalla capolista Brusaporto. Ben 11 le reti messe a segno dall'esterno alto gialloblù, tra le quali quali spiccano 3 doppiette (contro Lumezzane e Uesse Sarnico messe a segno nel secondo tempo, un gol per tempo contro lo Sporting Club). In totale sono 20 (su 24) i punti conquistati dalla formazione di Radici nelle 8 partite in cui il numero 7 è andato a referto, con reti pesanti siglate spesso nella ripresa (contro Mario Rigamonti e Cellatica, per esempio). A pari merito, fondamentali gli 11 gol (con una tripletta, nel primo tempo contro il Cellatica, a impreziosire lo score) di Corradi per il Franciacorta di Archetti. L'attaccante orogranata è andato anch'esso in rete in 8 gare, contribuendo alla conquista di 16 punti per la sua squadra. In 6 di queste partite, il bomber bresciano ha bucato la rete avversaria nei primi quaranta minuti di gioco.

GIRONE E

Per l’Ausonia, capolista solitaria, troviamo le 15 marcature di Leonardo Colombo. Leader della classifica cannonieri, l’attaccante neroverde è andato a referto in ben 10 occasioni, realizzando 1 tripletta e 3 doppiette. In più, il bottino di punti non avrebbe potuto essere più cospicuo, visti i 30 punti ottenuti (dunque, 10 vittorie in 10 gare). Ben 8 le segnature siglate nei primi quaranta minuti di gioco (tra cui la tripletta allo Sported Maris), mentre sono 3 quelle arrivate nella ripresa (con una doppietta al Club Milanese). Giuseppe Vitali, invece, ha siglato ben 11 reti a favore della Franco Scarioni. 4ª in graduatoria in coppia col Caravaggio. A referto in 7 partite di questo girone d’andata, l’attaccante classe 2006 si è distinto con ben 2 triplette (contro Sported Maris e Schuster, per un totale di 3 reti siglate nel primo tempo e 3 nel secondo). Bilancio di 12 conquistati nelle 7 gare in esame, frutto di 3 vittorie, 3 pareggi e 1 sconfitta. Le 10 segnature di Daniele Lombardo in 9 partite, invece, hanno contribuito a 20 dei 24 punti dell’Enotria (3a in classifica). L’attaccante rossoblù ha siglato 1 doppietta (nel primo tempo contro il Cimiano), oltre ad altre 4 marcature nella prima frazione di gioco e 4 nella seconda.

GIRONE F

Filippo Giampietro guida la classifica marcatori con i suoi 14 gol messi a segno. Reti a dir poco fondamentali nel cammino della Viscontini, attualmente 2ª a pari merito col Sant’Angelo. Sono state 6 le partite che hanno visto l’attaccante gialloblù protagonista, con una media realizzativa che balza subito all’occhio (più di 2 reti a partita). In tutte e sei le sfide, inoltre, i ragazzi guidati da Fraietta hanno ottenuto i trw punti. Nello specifico del bomber viscontino, troviamo addirittura 5 gol rifilati alla Folgore Pavia (ben 3 nel primo tempo) e un poker al Magenta (2 per tempo), oltre a una doppietta al Casteggio. In totale, sono 7 sia i gol realizzati nella prima frazione di gioco che quelli messi a referto nella ripresa. Con 12 marcature, invece, troviamo Lorenzo Diaferio e Matthias Barbieri dell’Alcione. Gli orange guidano il girone con +6 sulle inseguitrici, essendo inoltre ancora a punteggio pieno. Diaferio è andato in gol in 8 partite disputate, mettendosi in evidenza con una tripletta al Sant’Angelo (2 reti nella ripresa) e 2 doppiette (contro Viscontini e Sempione, con 3 gol nei secondi quaranta minuti di gioco). Per Barbieri, invece, sono 7 le sfide in cui ha timbrato il cartellino, con i 4 gol (2 per tempo) alla Viscontini che fanno la voce grossa nello score totale. Anche per lui 2 doppiette (nel primo tempo contro la Folgore Pavia, mentre nella ripresa al cospetto della Vogherese).

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400