Cerca

Under 16

Mancino colonna, Alfinito rapace: tris Borgaro e aggancio alla Pro Eureka

Pizzicoli e compagni espugnano Venaria, i ragazzi di Petrucci non pungono in fase offensiva

Borgaro: Alfinito, Mancino e Pizzicoli

Borgaro: Alfinito, Mancino e Pizzicoli

Alfinito bestia nera del Venaria: dopo il gol del vantaggio in Under 17 domenica scorsa contro i Cervotti di Moschella, il numero 10 del Borgaro sforna una doppietta contro i ragazzi di Petrucci e indirizza la sfida, poi chiusa da Boggione nel secondo tempo. Vittoria importante per i 2006 di Mario Gentile, che agganciano la Pro Eureka al terzo posto nel girone.

Doppio colpo Alfinito. Paolo Petrucci cambia modulo al suo Venaria e sceglie il 4-5-1: tra i pali c'è Scotti, i centrali difensivi sono Monti e Lorenzi, a destra c'è Meduri e a sinistra Mintah; centrocampo molto folto, con Rasello a dirigere le operazioni e Murgia e Garnone ai suoi lati, sugli esterni ci sono Avenati e Coda; l'unica punta è il classe 2007 Ojeake. Mario Gentile si affida invece al collaudato 3-5-2: a difesa del portiere Reale c'è il granitico trio composto da Cirulli, Massafra e capitan Mancino; Pizzicoli in cabina di regia, con Di Girolamo e Bofalo ad agire da mezz'ali; sulle corsie ecco Alfinito a destra e Cacucciolo a sinistra, in avanti la velocità e tecnica di Ferrante e Dalessandro. Gara incerta e squadre molto chiuse in avvio di partita, con le occasioni che faticano ad arrivare sia da una parte, sia dall'altra: i padroni di casa si rendono pericolosi con un paio di accelerazioni di Coda non finalizzate al meglio da Avenati, mentre gli ospiti si fanno vedere con le conclusioni da fuori area di Ferrante e Pizzicoli, che però non inquadrano lo specchio. L'equilibrio dura fino a 5' dall'intervallo, quando Alfinito si accende improvvisamente: al 35' Ferrante si accentra da sinistra, scambia con Bofalo e prova ad entrare in area; la difesa dei Cervotti respinge la minaccia, ma la sfera finisce tra i piedi di Alfinito che è lesto e preciso nel provare il destro a giro, palla che viene solo sfiorata da Scotti per l'1-0 gialloblù. Passano 2' e il Borgaro raddoppia: ennesima combinazione tra Bofalo e Ferrante, con il numero 7 che calcia dal limite; Scotti devia il pallone sulla traversa, e Alfinito è il più rapido di tutti nel tap-in che vale il 2-0.

Gestione e Boggione. Doppio cambio per Petrucci all'intervallo: Ojeake lascia il posto ad un altro 2007, Brunazzo, mentre Avenati viene sostituito da Ena. Nel Borgaro invece entra Boggione per Dalessandro, e il numero 17 ci mette 5' a lasciare la sua impronta sul match: al 15' lancio millimetrico di Mancino per Alfinito largo a destra, il numero 10 mette a rimorchio proprio per Boggione che trafigge Scotti e fa 3-0. La partita di fatto finisce qui, il Venaria pur mettendoci grande forza di volontà non riesce a costruire veri e propri pericoli per la porta di Reale; le uniche occasioni sono un diagonale di Brunazzo che termina largo e un colpo di testa alto da parte di Lorenzi sugli sviluppi di calcio d'angolo. Terza sconfitta di fila per i Cervotti di Petrucci, che nel prossimo turno sono attesi dalla difficile trasferta in casa della Pro Eureka; il Borgaro, tornato al successo dopo il pareggio con il Caselle, ospiterà invece la Rivarolese.

IL TABELLINO

VENARIA-BORGARO 0-3
RETI: 35' Alfinito (B), 37' Alfinito (B), 15' st Boggione (B).
VENARIA (4-5-1): Scotti 6, Meduri 6, Mintah Tandoh 6.5 (26' st Rivero sv), Lorenzi 6, Monti 6 (25' st Castellano sv), Murgia 7, Avenati 6 (1' st Ena 6), Rasello 6 (9' st Medelin 6), Ojeake 5.5 (1' st Brunazzo 6), Coda 7, Garnone 6 (21' st Ferraris 6). A disp. Cucinotto, Carretta. All. Petrucci Paolo 6. Dir. Petrucci Alessio - Lorenzi.
BORGARO (3-5-2): Reale 6, Cacucciolo 6.5, Cirulli 7 (23' st Perinetti sv), Pizzicoli 7.5, Massafra 6.5 (20' st Negro 6), Mancino 7.5, Ferrante 6.5 (13' st Greco 6.5), Bofalo 6.5 (20' st Fragale 6), Di Girolamo 6.5, Alfinito 8 (16' st Tridico 6), Dalessandro 6.5 (10' st Boggione 7). A disp. Sartore. All. Gentile 7. Dir. Ferrante - Bofalo.
ARBITRO: Risucci di Nichelino 7. 

Murgia e Coda

Venaria: a sinistra Murgia, a destra Coda

LE PAGELLE

VENARIA

Scotti 6 Ce la mette tutta ma riesce solo a sfiorare le due conclusioni di Alfinito. Bucato da pochi metri da Boggione.
Meduri 6 Abituato a fare da terzo centrale, contro i gialloblù agisce da terzino destro e tutto sommato se la cava; con l'uscita di Mintah e l'ingresso di Rivero si sposta a sinistra.
Mintah Tandoh 6.5 Sbarra bene la strada ad Alfinito, che per rendersi pericoloso è costretto a ripiegare verso il centro. Tenta spesso il lancio lungo e preciso ad innescare Ojeake e Coda.  26' st Rivero sv
Lorenzi 6 Gara senza sbavature, nel finale limita i danni e stacca anche di testa su calcio d'angolo senza però riuscire ad inquadrare lo specchio della porta.
Monti 6 Ordinato, nel primo tempo sbarra bene la strada a Ferrante e Dalessandro con la partecipazione di Lorenzi. Esce nel finale stremato.  25' st Castellano sv
Murgia 7 Lotta con tutti e si fa valere, recupera molti palloni e li smista con precisione e lucidità. Uno dei migliori tra i suoi.
Avenati 6 Resta negli spogliatoi all'intervallo, ma di fatto nel primo tempo è l'unico a calciare per i Cervotti: due conclusioni di sinistro che però non impensieriscono Reale.
1' st Ena 6 A volte si perde a destra cercando di superare gli avversari con delle finte, nel finale però prova a combinare qualcosa cercando Brunazzo al centro dell'attacco.
Rasello 6 Gioca semplice e veloce per evitare la pressione asfissiante di Pizzicoli e compagni, dà il suo contributo in mezzo senza strafare ma anche senza errori.
9' st Medelin 6 Il Venaria ha bisogno della sua tecnica e qualità per far girare la sua squadra, ma si vedono ancora le scorie dell'infortunio nella partita con il Lascaris. Alla ricerca della forma migliore.
Ojeake 5.5 Cercato spesso, i compagni avrebbero bisogno della sua fisicità per tenere la palla e permettere alla squadra di salire: il classe 2007 però non riesce quasi mai nel suo compito e vive una giornata da incubo contro il terzetto difensivo del Borgaro.
1' st Brunazzo 6 Meglio rispetto al collega, si muove di più e prova anche il tiro in un'occasione senza però centrare lo specchio. Da riproporre in futuro.
Coda 7 Si sacrifica in un ruolo non suo, l'esterno sinistro: è più lontano dalla porta ma fa comunque sentire il suo apporto con un paio di suggerimenti verso Avenati e una spinta continua.
Garnone 6 Conferisce dinamismo alla mediana soprattutto nella prima frazione, cala progressivamente nella ripresa.
21' st Ferraris 6 Corre tanto, si sposta anche sull'out di sinistra per permettere a Coda di accentrarsi.
All. Petrucci 6 Cambia modulo per cercare di mettere in difficoltà il Borgaro, e ci riesce anche fino a quando non sale in cattedra Alfinito.

Venaria U16

Il Venaria di Petrucci

BORGARO

Reale 6 Quasi mai impegnato, mostra sicurezza con un paio di uscite basse che interrompono le velleità del Venaria.
Cacucciolo 6.5 Ottima prestazione, comincia largo a sinistra per poi spostarsi a terzo di difesa dopo l'uscita di Cirulli: in entrambe le posizioni svolge bene i suoi compiti.
Cirulli 7 Solita personalità, anticipi e un paio di salvataggi provvidenziali che annullano sul nascere le potenziali occasioni del Venaria.  23' st Perinetti sv
Pizzicoli 7.5 Tocca un'infinità di palloni, è lui il cervello e il cuore del centrocampo: detta i tempi alla perfezione abbassando e alzando i ritmi di gioco a seconda della situazione. Metronomo.
Massafra 6.5 Anche per lui prestazione di solita, grande sicurezza. Pulito e preciso, dalla sua parte non nascono particolari pericoli, con Coda che preferisce non tentare l'affondo ma opta per la soluzione centrale.
20' st Negro 6 Si piazza largo a sinistra facendo arretrare Cacucciolo, prova qualche sortita offensiva mettendo palloni per Fragale e Boggione.
Mancino 7.5 Grinta e lucidità da capitano, condisce la sua ottima prestazione difensiva con il lancio che propizia il terzo gol della sua squadra.
Ferrante 6.5 Meno incisivo del solito, mette comunque lo zampino nei primi due gol gialloblù: Scotti respinge la sua conclusione sulla traversa poco prima del tap-in di Alfinito.
13' st Greco 6.5 Entra a fare la mezz'ala e si spreme molto nella doppia fase di contenimento e di proiezione offensiva.
Bofalo 6.5 Attivo e vivace in fase offensiva nel primo tempo, si intende molto bene con Ferrante e nella ripresa fa anche la punta per alcuni minuti.
20' st Fragale 6 La voglia c'è, però in un paio di occasioni avrebbe potuto essere più lucido nella conlcusione.
Di Girolamo 6.5 Mezz'ala molto mobile, utilissima anche quando ripiega in aiuto della difesa. Si prende i meritati applausi dopo ogni recupero che fa.
Alfinito 8 Due lampi sul finire della prima frazione indirizzano la partita sui canali giusti per il Borgaro: è in palla e dimostra anche di saper essere cinico quando serve.
16' st Tridico 6 Fisicità e centimetri al servizio della fascia destra nel finale di partita.
Dalessandro 6.5 Generoso, si abbassa spesso nel primo tempo per cercare la sponda o per offrire una soluzione al compagno in possesso di palla.
10' st Boggione 7 Ci mette pochissimo a lasciare la sua impronta sfruttando al meglio la prima occasione che gli capita.
All. Gentile 7 La sua è una macchina bel oliata che funziona quasi alla perfezione, riesce a gestire bene le energie considerando anche l'impegno con l'Under 17 del giorno successivo.

Borgaro U16

Il Borgaro di Mario Gentile

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400