Cerca

Under 16

Tra Superti e Botta la decide Pietta, mazzanesi allo scadere

Partita equilibrata e salita d'intensità nella ripresa, l'ingresso di Botta cambia le carte in tavola a favore degli ospiti

Ciliverghe U16

Da sinstra a destra: Colosio, Botta ed Andrea Pietta, gli autori delle marcature mazzanesi

Vittoria allo scadere a domicilio per il Ciliverghe che va a Ghedi per prendersi i 3 punti grazie ad una ripresa convincente e ben giocata da parte dei ragazzi di Pasotti, quest’ultimo per la circostanza head coach della squadra vista la squalifica del tecnico titolare Galvano. Il tabellone finale viene aggiornato proprio allo scadere quando una discesa di Pietta porta alla vittoria i mazzanesi per il 3-2 definitivo. Al Ghedi non basta l’ennesima super prestazione di Stefano Superti, grande trascinatore con le due reti messe a referto. Qualche errore di troppo sotto porta influisce negativamente sulla prova dei padroni di casa che comunque non si vedono pregiudicati i piani e la posizione occupata dai Parola boys è sempre di assoluta tranquillità visti i 6 punti di vantaggio sulla terzultima, più gli altri 6 sulla penultima che in totale fanno 12, una soglia molto ampia per concedersi ansie. Viceversa la gara dei gialloblù svolta nella ripresa e ora il Cili aggancia in classifica il Falchi.

FALCHI AVANTI

Si parte subito forte e al 5’ cambia subito il risultato in uno dei primi affondi del Ghedi col solito Superti che resiste alla carica del difensore al limite dell’area, una volta allargatosi leggermente sulla sinistra appena dentro poi incrocia in rete uno dei suoi gol, grande avvio . Al 12’ sempre Ghedi con Bregoli che in progressione si schianta contro la difesa, palla allora sulla sinistra a Pietta che mette dentro basso: sfera che sfila lungo l’area e arriva dalle parti di Superti il quale se l’aggiusta ma non riesce nel momento della conclusione a superare la sagoma di Muchetti. Altra nuova occasione per i padroni di casa e sfortunato Superti nella circostanza. Al 14’ ci prova da fuori il Cili con Colosio ma il tiro finisce alto e decisamente lontano dai pali e dallo specchio. Al 24’ Superti sulla destra mette dentro basso per Pietta che di prima intenzione spara tra i piedi di Muchetti, secondo miracolo dell’estremo ospite. Al 30’ Assini tenta da fuori per il Ciliverghe, palla neutralizzata in due tempi da Roversi, allora ci prova anche Marco Sberna poco dopo sempre da fuori ma Roversi respinge. Al 37’ Pietta lancia Superti negli spazi ma scatta l’offside quando l’attaccante ha tutta la corsia libera, permangono dubbi.

CAMBI VINCENTI

Al rientro doppio cambio da ambo i lati, dentro per i padroni di casa Tomaselli e Saronni per Ottini e Barono, mentre gli ospiti optano per Botta e Ferrari al posto di Filippini II e Assini. I cambi però fanno pendere la bilancia dalla parte dei ragazzi di Pasotti, che incocciano con Colosio già in avvio un clamoroso palo. L’avvio è promettente e anche Marco Sberna ci prova da fuori facendo volare in tuffo plastico Roversi. Dall’angolo conseguente e nei successivi sviluppi è Colosio stavolta ad aggiustare il mirino e portare i suoi al pari con una gran conclusione dal limite. Al 52’ Giorgio Pietta stoppa e calcia ma la palla non arriva in porta ma sulla testa di Superti che non riesce ad indirizzare. Al 59’ è il momento del Cili, Botta prova una punizione dal limite ma viene murato, la ribattuta è fuori. Poco dopo, il bomber mazzanese si rifarà con un missile terra-aria da posizione impossibile sotto la traversa, dopo aver seminato il panico sulla destra e aver scherzato pure Bregoli (1-2). Risponde Superti al 70’ prendendo palla e mandando sulla sinistra per Pietta che si fa ipnotizzare dall’uscita tempestiva di Muchetti. Il gol è però nell’aria e allora un minuto più tardi Superti ruba di testa il tempo ad Andrea Pietta e poi apre il piattone che fa secco Muchetti: gol strepitoso del 2-2. Si arriva dopo tante schermaglie alla chiusura quando prima Botta si fa murare di testa da un super Roversi da pochi passi su cross di Colosio, poi Andrea Pietta si riscatta dalla rete subita e si invola in un pertugio centrale prima di trovare il bersaglio una volta in area (2-3). Il gol vittoria è il suo.

IL TABELLINO

GHEDI-CILIVERGHE 2-3
RETI: 5' Superti (G), 4' st Colosio (C), 16' st Botta (C), 26' st Superti (G), 45' st Pietta (C).
GHEDI (4-3-3): Roversi 7.5, De Michele 7, Bregoli 6.5, Baronio 6 (1' st Saronni 6, 28' st Ghedi sv), Baronio 6, Pingitore 6, Giorgio Pietta 6.5, Lorini 6 (15' st Barbuto 6), Superti 8, Ottini 6 (1' st Tomaselli 7), Plaku 6 (15' st Calvetti 6). A disp. Bodei, Compagnone. All. Parola 6. Dir. Filippini.
CILIVERGHE (4-3-3): Muchetti 8, Andrea Pietta 8, Blasi 6.5, Filippini I 6.5, Prandini 6.5, Colosio 7, Sberna M. 6.5, Gabossi F. 6.5, Filippini II 6 (1' st Botta 8), Scolari 6.5, Assini 6 (1' st Ferrari 6). A disp. Filippo Sberna, Amato, Bianchini, Colli, Foletti, Ferrai, Aboussaad. Dir. Pasotti.
ARBITRO: Paolo Mauro di Brescia 6.
AMMONITI: Pietta (C).

LE PAGELLE

GHEDI

Roversi 7.5 Attento sulle palle alte derivate da angolo, garantisce sempre sicurezza e nel secondo salva i suoi in più d’un occasione, mentre i gol sono inevitabili.
De Michele 7 Conserva l’ordine nella sua zona, non si lascia prendere dalla frenesia e anche se non giocava da tempo si rende efficace con diversi buoni interventi nella ripresa.
Bregoli 6.5 Ottima partenza, copre bene e spinge appena ne ha l’occasione, portando su parecchi palloni e risultando per questo insidioso.
Baronio L. 6 Gestisce egregiamente il traffico al centro, mette ordine e non perde mai il senso della posizione: gara positiva.
1' st Saronni 6 Buon ingresso in campo ma è costretto a lasciare presto per infortunio. (28’ st Ghedi sv).
Baronio A. 6 Partita ordinata, ricca di contrasti e marcature strette, anche se puntato spesso cerca di prevedere i movimenti dei mazzanesi.
Pingitore  6 Non si prende particolari rischi, ha occhio per rendere la vita difficile al diretto avversario e nel complesso la sua gara è discreta.
Pietta 6.5 Ogni tanto innescato dai compagni, appena può metterla dentro crea situazioni sempre pericolose. Unico neo qualche occasione mancata.
Lorini 6 Sorregge la mediana e si butta nei contrasti con coraggio. (15' st Barbuto 6).
Superti 8 Che dire, il capitano sfodera l’ennesima prestazione da sogno e quasi da solo conduce i compagni al pareggio.
Ottini 6 Mezzala sinistra, si preoccupa di coprire tutte le linee di passaggio prestando anche soccorso nel mezzo.
1' st Tomaselli 7 Entra col piglio giusto e si rende partecipe del gioco della squadra.
Plaku 6 Ala destra, non sempre trova spazio perché ben controllato ma la sua prestazione risulta importante nell’economia energetica della gara.
15' st Calvetti 6 Fa quel che può, entra in un momento difficile.
All. Parola 6 Buono il gioco dei suoi, basato su ripartenze veloci e profondità verso Superti, non male nemmeno in mezzo ma stavolta gli episodi lo condannano.

La rosa del Ghedi nel pre-gara

CILIVERGHE

Muchetti 8 Parata strepitosa su Pietta, è praticamente un gol fatto: poi altri miracoli in uscita che aiutano i suoi a portarla a casa.
Pietta 8 Ci prova dalla distanza, ha buone idee e gioca in modo propositivo: il gol della vittoria è una discesa pazzesca.
Blasi 6.5 Attento a non lasciare sguarnita la sua zona, rimane guardingo per tutto l’arco della sua prestazione: bene così.
Filippini I 6.5 A dispetto della numerazione gioca terzino destro e non fa rimpiangere nessuno, la sua grinta lo contraddistingue.
Prandini 6.5 Da centrale ha tanti grattacapi da risolvere visto le scorribande di Superti, lui resiste senza troppi affanni.
Colosio 7 Ci prova in più occasioni e prima prende un palo incredibile, poi trova le giuste coordinate per mettere a segno il primo vantaggio.
Sberna M. 6.5 Bene qualche tentativo dalla distanza, ci mette verve e non molla l’osso fin che può, non era facile però sfondare dalla sua zona.
Gabossi 6.5 Gara di sacrificio per la causa gialloblù, rimane concentrato e rimedia una discreta prova da rivedere al video per la buona intensità emersa.
Filippini II 6 Ben marcato dai difensori, prova sempre a scrollarsi la marcatura di dosso ma ha solo un tempo a disposizione.
1' st Botta 8 Dal suo ingresso cambia la musica, l’attacco inizia ad essere più incisivo e il gol realizzato è stratosferico per esecuzione e personalità.
Scolari 6.5 In mezzo subisce la gabbia dei granata e allora la butta intelligentemente sull’agonismo, riuscendo a portare a termine una prova di tutto rispetto.
Assini 6 Ci prova con delle buone conclusioni da fuori, avrebbe senz’altro meritato più fortuna ma la prova è comunque convincente al di là del poco tempo a disposizione.
1' st Ferrari 6 Entra e contribuisce subito alla causa.
All. Pasotti 7 La vince nella ripresa mandando in campo l’armeria pesante dagli Élite, da quel momento sale l’intensità della squadra e il finale lo premia.

Gli 11 titolari scesi in campo per il Ciliverghe

ARBITRO

Paolo Mauro di Brescia 6 Il metro è esattamente quello utilizzato per entrambe le squadre e quindi non c’è nulla da eccepire, anzi bene: sta di fatto che incappa in qualche lettura errata negli offside ma può succedere senza guardalinee. Si rifarà.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400