Cerca

Under 16

Muzio ne fa due ma Omoruyi la riprende all'ultimo respiro

Finisce in parità la sfida tra Segrate e Fanfulla

Muzio ne fa due ma Omoruyi la riprende all'ultimo respiro

La festa del Segrate dopo il gol del vantaggio

Termina 2-2 la sfida tra Segrate e Fanfulla. Le vespe partono guidate da Martorana e sostenute dal direttore sportivo dell’agonistica Pasquale Saladino, figura storica a cui la società deve molti anni di Regionali. Se, di fatto, al Santiago Bernabeu di Madrid - stadio del Real - negli ultimi trenta minuti c’è "la legge Bernabeu", a Segrate la legge sarebbe da chiamare legge “Pasquale Saladino". A cadere nella trappola è il Fanfulla di Pea, il cui 5-4-1 fatica a decollare: per i padroni di casa ne approfitta Muzio - autore di una straordinaria doppietta nel primo tempo - mentre a salvare i bianconeri ci hanno pensato Izzo e Omoruyi, quest'ultimo in gol in zona Cesarini dopo essere entrato da poco in campo.

MUZIO APRE, IZZO RISPONDE

Sfida di centro classifica in cui il Segrate di Martorana schiera il classico 4-4-2 mentre il Fanfulla di Pea risponde con il 5-4-1. L'approccio peggiore è quello degli ospiti di Pea, tant'è che al 10’ vengono subito puniti da Muzio: prima la sblocca con un tocco sotto beffano Cerami in uscita, poi salta due uomini con un elastico e firma il 2-0 con un tiro che finisce all'angolino. Il Fanfulla è in tilt, nel frattempo Muzio è scatenato: il classe 2006 fa impazzire la difesa ospite scaricando un bel destro sul primo palo, sul quale Cerami questa volta scende con un colpo di calcetto alla Neuer difendendo bene l’angolino. La difesa a cinque schierata da Pea, dunque, non regge l’impatto dell’attacco di Martorana. L’unica risposta nella prima mezz'ora ospite è affidata al destro di Bertin, ben respinto però da Pedote. Al 31’, dopo una lunga fase di equilibrio, Arrigoni viene pescato in fuorigioco dopo essersi trovato nuovamente a tu per tu con Cerami. Il Fanfulla, a questo punto, reagisce e salgono in cattedra Venturini e Pacchiarini che duettano, danno spettacolo ma non trovano la conclusione per questione di centimetri. La mira migliore è di Izzo, che di testa nel finale di tempo accorcia le distanze.

OMORUYI IN ZONA CESARINI

Nel secondo tempo il Fanfulla parte forte con Gallizzi che effettua un buon cross rasoterra, sul quale per poco non interviene Pacchiarini. I lodigiani ripartono con un'importante novità, passando dal 5-4-1 al 4-4-2: al 4’ Izzo effettua un bel filtrante sul quale non interviene per poco Della Giovanna. Il brivido più grande lo corre lo stesso Fanfulla quando Rossi, cercando di servire Cerami, sbaglia e favorisce Muzio: il bomber delle vespe salta il portiere ma a porta vuota viene fermato sulla linea. I bianconeri cercano la reazione e l’episodio per riprenderla: Della Giovanna, dopo uno schema su calcio d'angolo, calcia a giro e il pallone esce di poco a lato. Dopodiché Amadei, dopo un grande ingresso, calcia da lontano ma il tiro esce di poco a lato. L’assedio continua il Fanfulla sfiora ancora il gol con Sentati: il Segrate risponde con una bella punizione di Arrigoni ma a fare gol è Omoruyi che, in zona Cesarini, trova il 2-2 a seguito degli sviluppi di un calcio d'angolo riprendendo una partita apparentemente persa.

IL TABELLINO

SEGRATE-FANFULLA 2-2
RETI (2-0, 2-2): 10' Muzio (S), 12' Muzio (S), 42' Izzo (F), 39' st Omoruyi Favour (F).
SEGRATE (4-4-2): Pedote 6.5, Timis 7, Di Salvo 6.5 (3' st Lath 6.5), Sotomayor 7, Villa 7 (39' st Cuaderaj sv), Bove 6.5, Pansera 6.5, Airoldi 6.5, Muzio 7.5, Zumpano 6.5 (41' st Vincenzo sv), Arrigoni 7. A disp. Guidotti, Guerriero, Ndoka, Rosa, Vaccarini, Sgrambiglia. All. Martorana 7.5.
FANFULLA (5-4-1): Cerami 7 (14' st Vulliamay 6.5), Bonizzi 7.5, Venturini 7, Rech 6.5, Paudice 7, Della Giovanna 6.5, Rossi 6.5 (35' st Omoruyi Favour 7), Bertin 7, Gallizzi 7 (20' st Sentati 6.5), Izzo 7.5, Pacchiarini 6.5 (7' st Amadei 7). A disp. Cremonesi. All. Pea 7. Dir. Taglietti.
ARBITRO: Pizzi di Milano 6.5.

LE PAGELLE

SEGRATE

Pedote 6.5 Buone uscite basse e personalità, si perde un po’ nelle palle alte leggendo male i due gol.
Timis 7 Buona prova. Corre per 90 minuti mixando fase offensiva e difensiva.
Di Salvo 6.5 Un po’ giù di tono, viene sostituito ad inizio ripresa compiendo comunque una prestazione di sacrificio.
3’ st Lath 6.5 Entra e sbaglia subito il gol del 3-1 a porta praticamente vuota, tutto sommato però l’impegno non manca.
Sotomayor Molina 7 Grande prova, la diga del centrocampo rincorre tutti ricordando Gattuso. 
Villa 7 Nei due centrali di difesa con Bove è un pilastro svolgendo una prova tattica sontuosa (39’ st Cuederaj sv).
Bove 6.5 Con Villa forma una bella coppia. I due alzano la squadra in sincronia e arginano molte azioni offensive. 
Pansera 6.5 Lascia due uomini sul posto scaricando un bel tiro sul quale vola Cerami nel primo tempo, dopodiché fatica a farsi vedere.
Airoldi 6.5 A centrocampo è presente recuperando una serie infinita di palloni e di palle sporche. 
Muzio 7.5 L’eroe di giornata. Un tocco sotto e una botta all’angolino che ricordano Schillaci durante le notti magiche. 
Zumpano 6.5 Buona gara, gioca sui soliti livelli e risulta sempre sul pezzo (41’ st Vincenzo sv). 
Arrigoni 7 Tiene alta la squadra lottando sulla corsia mancina e lasciando spesso sul posto l’uomo nell’uno contro uno.
All. Martorana 7.5 Prepara una trappola anche con il consiglio dell’esperto direttore Saladino, nella ripresa la squadra crolla un po’ ma riesce comunque a portarsi a casa un punto. 

FANFULLA 

Cerami 7 Fino all’infortunio tra i migliori poi esce causa un colpo alla schiena.
14’ st Vulliamay 6.5 Entra a freddo e compie una buona gara sbagliando solamente una palla in uscita.
Bonizzi 7.5 Grande prova nei tre della difesa a 5 e poi nel secondo tempo come terzino: galoppa avanti e indietro a sinistra.
Venturini 7 Potremmo definirlo lo “Zanetti del lodigiano”: fa su e giù sulla corsia lottando su tutti i palloni. 
Rech 6.5 Nella difesa a tre è a suo agio: si muove in sintonia con i compagni e svolge una buona fase di non possesso. 
Paudice 7 Gran prova a centrocampo e nei tre dietro, lotta su ogni pallone e li smista per il campo. 
Della Giovanna 6.5 Giocatore con un buon tocco palla, deve migliorare nella fase conclusiva dove sfiora il gol ma non lo trova. 
Rossi 6.5 Nei tre di centrocampo lotta con Bertin facendo a spallate per il campo e smistando da una parte all’altra del terreno di gioco.
35’ st Omoruyi 7 Entra e gli bastano quattro minuti per mettere la sua firma sul match, un rapace d’area come Zalayeta.
Bertin 7 Ci prova da lontano sul finire di primo tempo e dalle sue giocate nasce il gol del 2-1, decisivo per l’economia della partita. 
Gallizzi 7 Gioca alto dando profondità alla squadra e proteggendo palla da vero numero 9, che impostazione di gioco!
20’ st Sentati 6.5 Entra con lo spirito giusto resta alto e grazie anche al suo ingresso la squadra diventa più offensiva e trova il pari.
Izzo 7.5 Grandi filtranti chiusi al millimetro dalla difesa ospite, il gol di testa sottolinea che è un giocatore in grado anche di inserirsi. 
Pacchiarini 6.5 Grande prova sulla corsia mancina ha come giocata principale il dribbling secco e il tiro a rientrare
7’ st Amadei 7 Per un 2007 entrare così significa avere qualità. Ha grandi doti fisiche e atletiche, deve continuare così.
All. Pea 7 Sbaglia l’approccio alla partita andando sotto di due ma è bravo a ridisegnare la squadra nel secondo tempo e recuperarla. 

ARBITRO

Pizzi di Milano 6.5 Buona gara, gestita in tranquillità e senza patemi.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400