Cerca

Under 16

Prima il gol dopo 3 minuti, poi il rigore sbagliato col cucchiaio: Raimondi eroe col brivido

Il Lombardia Uno sbanca di misura via Cilea e resta al primo posto

Raimondi e Nava

Raimondi e Nava, tra i migliori in campo del Lombardia Uno nella sfida all'Accademia Inter

Il Lombardia Uno espunga il campo di via Cilea e batte l'Accademia Inter di misura: 0-1 il risultato finale. A firmare la rete è il solito Raimondi, ancora una volta protagonista. I rossoneri partono subito fortissimi andando in vantaggio nei primi minuti e viaggiando fin dal primo minuto su ritmi molto alti. L'Accademia fatica a contenere le avanzate ospiti nella prima parte di gara, ma cerca di costruire gioco e più volte arriva nell'area avversaria, senza troppa precisione sotto porta. A fine primo tempo l'episodio: Raimondi ha dal dischetto la chance per chiudere praticamente il match, ma la sciupa cercando un cucchiaio che finisce alto. Nella ripresa la musica è ben diversa: i nerazzurri sono padroni del campo e hanno tantissime occasioni per pareggiare, ma Pastore è insuperabile e i suoi interventi miracolosi, più uno della traversa, mantengono la porta rossonera inviolata e consegnano tre punti ad Innamorato. Stillittano non ha nulla da recriminare ai suoi, che hanno giocato una gara di personalità, grinta e coraggio, ma non sono stati fortunati. 

SUBITO L'EPISODIO

Pronti via e alla occasione del match i rossoneri passano subito in vantaggio con una splendida palla filtrante di La Mantia per Raimondi, per il direttore di gara in posizione regolare, che si invola verso la porta avversaria e giunto davanti a Tosi lo fulmina con un destro sul primo palo; 0-1. Passano appena tre minuti e gli ospiti hanno un’altra chance gigantesca per raddoppiare: Bertoni lavora un bel pallone al limite dell’area spalle alla porta e serve tutto solo La Mantia sulla sinistra: l’attaccante calcia di prima intenzione rendendo il tiro facile preda di Tosi, ma che pericolo per i nerazzurri. All’11’ Marra sfoggia tutto il suo talento sfiorando un gol da vero gioiello; su calcio di punizione va di mancino in porta: la palla scavalca la barriera, si abbassa all’ultimo e colpisce in pieno la parte interna dell’incrocio dei pali. I nerazzurri sembrano accusare il colpo per questo inizio a mille da parte del Lombardia Uno, ma provano comunque a recarsi dalle parti di Pastore; Natoli al 13’ prova anche la conclusione in porta da fuori area, ma il tiro è debole e termina tra le braccia di Pastore. In campo regna l’agonismo: tanti sono i contatti fisici e i giocatori vanno sempre a contrasto senza paura. Alla mezz’ora è Iervese a provarci su punizione, ma calcia altissimo. Pericolosa l’Accademia poco dopo con un cross al centro dell’area di Natoli accolto dal colpo di testa di Arcuri, ma il riflesso di Pastore è importante e in tuffo blocca la sfera. I nerazzurri non si fermano e continuano ad attaccare con convinzione e al 34’ vanno ancora vicini al gol del pareggio con Iervese; la punta parte da sinistra e si accentra al limite: la sua conclusione a giro sfiora il palo e va sul fondo, facendo tremare tutta la tribuna che gridava già al gol. Nell’ultimo giro di lancetta succede di tutto: Marra con un grande anticipo si porta avanti il pallone su Cerriku e arriva in area di rigore: calcia forte sul primo palo, ma Tosi è attento e respinge; sulla ribattuta il più lesto di tutti ad arrivare sul pallone è La Mantia, che viene però steso: l’arbitro non ha dubbi e indica il dischetto. Dagli undici metri è Raimondi a prendersi la responsabilità, ma il 7 cerca il cucchiaio e manda alto, sciupando l’enorme chance di chiudere la prima frazione sul doppio vantaggio.

ACCADEMIA DOMINANTE

La ripresa si apre con un’altra punizione di Marra con il suo mancino, ma questa volta la sfera termina alta di un paio di metri abbondanti. Dalla parte opposta è Natoli a rendersi pericoloso, anche lui su punizione: questa volta però è Pastore con le mani aperte a deviare la conclusione del 7 in angolo. Dopo dieci minuti di secondo tempo arrivano quelle che sono due delle più grandi chance per i nerazzurri una in fila all’altra. Prima è Iervese con un destro da dentro l’area e poi è Sartorelli con un colpo di testa ravvicinato, entrambi impegnano Pastore in due parate sensazionali. Passano poco più di due minuti e Sartorelli è ancora pericolosissimo con un tiro da lontano: Pastore in allungo toglie il pallone da sotto il sette e lo devia in angolo. Al quarto d’ora, fa corner è Vittalone a provare l’incornata dal limite dell’area piccola, ma il suo colpo di testa si stampa sulla traversa interna. I padroni di casa ci provano in tutti i modi, ma la porta del Lombardia Uno sembra stregata per i nerazzurri. Grande opportunità anche per i rossoneri a dieci dalla fine in contropiede per chiudere la partita; sulla sinistra Chawla viaggia con velocità e mette al centro un cross rasoterra: Bertoni fa il velo per il mancino di Cannata, che termina a lato. Chawla ancora protagonista al 34’ con un colpo di testa su cross di Summa, che termina però a lato alla sinistra di Tosi. Dopo quattro minuti di recupero termina la gara e i rossoneri possono esultare.

IL TABELLINO

ACCADEMIA INTER-LOMBARDIA UNO 0-1
RETE: 3' Raimondi (L).
ACCADEMIA INTER (4-2-3-1): Tosi 7, Cerriku 6.5, Pusterla 7, Vittalone 7, Piazzolla 6.5, Sartorelli 7, Natoli 7, Ceva 6.5, Iervese 7, Calia 7 (35' st Molina sv), Arcuri 7. A disp. Mastroianni, Innamorato, Liguori, Calò, Bianchi. All. Stillittano 7. Dir. Tridico.
LOMBARDIA UNO (3-4-3): Pastore 8, Petruzzelli 6.5 (25' st Chawla 6.5), Summa 7, Nava 7.5, Minoia Pietro 7, D'Agati 7.5, Raimondi 7, Marra 7.5 (18' st Gandini 6.5), Bertoni 7, Aguiari 6.5, La Mantia 7. A disp. Zanforlin, Lionello, Bugada, Cannata, Gagliardi, Zippò, Lisco. All. Innamorato 7.5. Dir. Zanforlin.
ARBITRO: Traetta di Milano 6.5.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400