Cerca

Under 16

La rete di Cristini al photofinish fa esplodere la festa Ausonia

Il Villa mette in seria difficoltà la capolista ma non riesce a resistere all'assalto nella ripresa

Ausonia Under 16

La squadra di Di Benedetto che ha vinto nel match contro il Villa assicurandosi il primo posto

Si attendeva grande spettacolo e lotta dalla super sfida tra Ausonia e Villa e le aspettative non sono state tradite; anche in virtù della gara di andata, i nervi erano tesi ma questo non ha compromesso lo spettacolo che le due squadre hanno offerto in campo, con la squadra di Benedetto che riesce a vincere per 3-2, chiudendo matematicamente al primo posto vincendo il girone E con due giornate d'anticipo coronando una regular season straordinaria, diventando la prima squadra insieme alla Solbiatese a vincere il proprio girone di Under 16. I neroverdi passano subito in vantaggio con Domnitei, gli ospiti reagiscono subito e prima trovano il pari con Gialloreto e poi sul finale della prima frazione completano la rimonta con Marzo; in un secondo tempo ad alta tensione i bianconeri provano a resistere all'assedio neroverde, ma alla fine devono incassare le reti di Colombo dal dischetto e di Cristini, che realizza sul filo di lana il gol che vale tre punti

SULLE MONTAGNE RUSSE

Il match si apre con entrambe le squadre che, vista la posta in gioco, si studiano e pensano più a non sbagliare piuttosto che a tentare la giocata decisiva; questa iniziale calma viene subito interrotta da un lampo neroverde: al 9' Bombara si sovrappone con i tempi giusti e pennella un cross perfetto, al centro dell'area si fa trovare smarcato Domnitei che con facilità impatta il pallone di testa e lo spedisce all'angolino basso, dove Bufano non può arrivare, e porta in vantaggio i suoi. Quando sembra già tutto pronto per la festa Ausonia, i bianconeri ricordano a tutti che non sono al secondo posto per caso e alla prima occasione affondano e trovano il pari: siamo al 12', Vitali prova un cross basso e, dopo una carambola su due giocatori dell'Ausonia la palla finisce sul destro di Gialloreto, il quale solo davanti ad Endrizzi mantiene la calma e piazza la palla a fil di palo, riportando la contesa in parità. I padroni di casa non si spaventano e sfiorano il nuovo vantaggio prima con Colombo e poi con Domnitei, entrambi fermati da due ottimi interventi di Bufano. Al 28' arriva il vantaggio ospite: un giro palla difensivo neroverde innesca la pressione alta del Villa, Endrizzi si trova in difficoltà e rinvia centralmente ma trova ad intercettare Del Bigallo che è rapido a dare la palla a Marzo, il quale con uno splendido pallonetto batte Endrizzi e porta il punteggio sul 2-1. L'ultimo sussulto del primo tempo è a firma neroverde, con Di Maio che si invola sulla fascia destra e serve a centro area Colombo, che viene fermato sul più bello dell'ottimo intervento di Farella.

CHE LA FESTA COMINCI

Il canovaccio della ripresa è chiaro: Ausonia alla caccia del pari e Villa a difendere il vantaggio. Al 9' arriva la prima grande occasione per i padroni di casa: Bombara pennella un cross fantastico dalla trequarti e pesca in area Colombo, il bomber supera con un dribbling il suo diretto marcatore e scocca un ottimo tiro che però si stampa sul palo. Al 12' altra grande chance per l'Ausonia: Braiotta si sovrappone ed effettua un cross basso che pesca Domnitei solo in area, il trequartista calcia a botta sicura ma Farella salva di testa sulla linea salvando il risultato. Al 21', dopo qualche aggiustamento tattico da parte dei due tecnici, arriva la chance per il Villa di chiudere la gara: Gialloreto recupera palla sulla trequarti offensiva e punta la porta, entra in area e calcia con potenza ma la palla esce di qualche centimetro a lato del palo. Come spesso accade, dopo un gol sbagliato arriva il gol subito: De Crescenzo trova un filtrante illuminante per Domnitei, il quale viene steso in area: per l'arbitro non ci sono dubbi, è rigore. Sul dischetto si presenta Colombo che con grande freddezza spiazza Bufano e porta il punteggio sul 2-2, regalando un finale spettacolare. Dopo una fase finale di tempo all'insegna del nervosismo, arriva anche un'espulsione per doppio giallo per Marzo che stende Gualtieri, in seguito a un pallone recuperato dal capitano neroverde. L'assalto finale sembra non produrre molto fino a quando, al 43' De Crescenzo pesca sulla fascia Zanca che crossa basso per l'accorrente Cristini, l'attaccante non si fa pregare e scaraventa la palla in porta, portando il punteggio sul definitivo 3-2, mandando in visibilio compagni e tifosi. La festa può iniziare, l'Ausonia chiude al primo posto il girone dopo un cammino quasi perfetto, e rimane ancora imbattuto. Tutte ottime premesse per affrontare la fase finale. 

IL TABELLINO 

AUSONIA VILLA 3-2
RETI (1-0, 1-2, 3-2): 9' Domnitei (A), 12' Gialloreto (V), 28' Marzo (V), 23' st rig. Colombo (A), 43' st Cristini (A).
AUSONIA (4-3-1-2): Endrizzi 6.5, Braiotta 6.5, Bombara 7, Gualtieri 7, Pascarella 6.5, Zucchelli 6.5, Latrell 6.5 (28' st Zanca 6.5), Domnitei 7 (31' st Laddaga sv), Colombo 7, De Crescenzo 7.5, Di Maio 6.5 (14' st Cristini 7). A disp. Lattisi, Borghi, Salerno, Formichella. All. Di Benedetto 7.5. Dir. Spiniella.
VILLA (4-2-3-1): Bufano 6.5, Pivi 6, Zanchetta 6.5, Tranchellini 6.5, Farella 7, Caletti 6.5, Gialloreto 7 (39' st Orsenigo sv), Faravelli 6.5, Marzo 6.5, Vitali 6.5 (10' st Bruno 6.5), Del Bigallo 6.5. A disp. Maltese, Trezzi, Dagnoni, Jayasuriya, Rinaldi, Silvestri. All. Bosco 6.5. Dir. Vitali.
ARBITRO: Molla di Milano  6.
ESPULSO: Marzo (V).
AMMONITI: Zanchetta (V), Marzo (V), Bruno (V), Gualtieri (A), Braiotta (A), Farella (V), De Crescenzo (A).

LE PAGELLE

AUSONIA

Endrizzi 6.5 Dopo l'errore commesso sul secondo gol si scrolla di dosso la tensione e compie due interventi salva risultato, nel complesso buona gara per lui.
Braiotta 6.5 Bravo in fase difensiva, non sale molto in attacco ma quando lo fa i suoi cross sono sempre pericolosi.
Bombara 7 Uno dei migliori in campo, solido in fase difensiva ma dà il meglio in proiezione offensiva: suo l'assist per il primo gol, e oltre a quello tanti cross molto interessanti.
Gualtieri 7 Diga davanti alla difesa, recupera moltissimi palloni e si disimpegna benissimo anche da regista, dettando bene i tempi di gioco e mantenendo la calma anche nei momenti più confusi della gara.
Pascarella 6.5 Il centrale difensivo disputa una buona partita, soprattutto grazie ai suoi anticipi sempre puntuali e precisi riesce a tenere a bada gli attaccanti avversari.
Zucchelli 6.5 L'altro centrale completa alla perfezione il reparto lavorando bene in copertura, inoltre si distingue anche in costruzione bassa.
Latrell 6.5 Mezz'ala con compiti difensivi che svolge alla grande, ma dà il suo contributo anche in fase offensiva con ottimi inserimenti.
28' st Zanca 6.5 Entra nel finale ed effettua l'assist per il gol decisivo, grande impatto sulla gara per lui.
Domnitei 7 Lavora molto sulla trequarti per raccordare centrocampo e attacco, sblocca il match e gioca in generale un'ottima gara; con un po' di precisione sotto porta in più avrebbe potuto aumentare il suo bottino di gol.
Colombo 7 Grande lavoro spalle alla porta e anche in profondità, porta i suoi sul due a due rimanendo freddo nel momento decisivo. (31' st Laddaga sv).
De Crescenzo 7.5 Non finisce sul tabellino dei marcatori ma è il migliore del match: da mezz'ala abbina quantità e qualità, il filtrante che porta al rigore del due a due vale da solo il prezzo del biglietto; in più, nei momenti di difficoltà della sua squadra è lui a suonare la carica prendendo palla e puntando con successo gli avversari.
Di Maio 6.5 Inizia sottotono ma poi si accende ed inizia ad attaccare la profondità con costanza, creando grandi problemi alla difesa avversaria.
14' st Cristini 7 Impatta benissimo il match risultando fin da subito uno dei più pericolosi, poi trova il gol decisivo che fa impazzire di gioia compagni e tifosi.
All. Di Benedetto 9 La squadra è ben preparata e vince il girone con merito; inoltre, il tecnico oggi ha il merito di riuscire a tenere alta la concentrazione dei ragazzi anche durante le difficoltà.

VILLA

Bufano 6.5 Tiene in piedi la gara con molti interventi spettacolari, ed è molto bravo nel far partire l'azione da dietro.
Pivi 6 Terzino prettamente difensivo, tiene bene sugli attacchi avversari ma manca il suo apporto in sovrapposizione.
Zanchetta 6.5 Spinge molto sulla fascia e difende bene, buona gara a tutto tondo per lui.
Tranchellini 6.5 Mediano che abbina bene qualità tecniche e fisiche, è prezioso in tutte le fasi di gioco.
Farella 7 Onnipresente in difesa, limita al meglio le offensive avversarie con grandi anticipi; inoltre salva un gol praticamente fatto sulla linea.
Caletti 6.5 L'altro centrale difensivo disputa a sua volta una bella gara, caratterizzata da marcature asfissianti e coperture ottime.
Gialloreto 7 Il migliore dei suoi, dinamismo e tecnica al servizio della squadra; pareggia la gara e si rende pericoloso in altre occasioni in prima persona o servendo i compagni. (39' st Orsenigo sv).
Faravelli 6.5 Anche lui ricopre un ruolo delicato nella coppia di mediani davanti alla difesa e lo fa alla grande, recuperando tantissimi palloni e dando una mano in costruzione.
Marzo 6.5 Il gol segnato è un mix di furbizia e tecnica, e oltre a quello gioca un'ottima partita sempre alla ricerca della profondità; nel finale però perde la calma e lascia la sua squadra in dieci.
Vitali 6.5 Ottima prova per il trequartista soprattutto nel primo tempo, quando riesce a servire con molta precisione i compagni del reparto offensivo.
10' st Bruno 6.5 Grinta e tecnica al servizio della squadra, gioca molto bene e va anche vicino al gol; bell'impatto sulla gara per lui.
Del Bigallo 6.5 Serve l'assist per il primo gol e in generale è un pericolo costante sulla fascia, bella gara dell'esterno bianconero.
All. Bosco 6.5 Non ha quasi nulla da rimproverare ai suoi ragazzi che seguono alla perfezione le sue direttive; il rimpianto è aver subito un gol nel finale ma ci sono elementi positivi per ripartire.

ARBITRO

Molla di Milano 6 Tiene sotto controllo la gara inizialmente, ma quando sale la tensione non riesce a calmare gli animi ed è costretto a ricorrere ad un uso forse eccessivo dei cartellini.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400