Cerca

Under 16

Segna da sotto età e fa partire la festa: la Caste vola agli ottavi

Cannistraro è decisivo per la grande vittoria dei padroni di casa

Ludovico Scandaglio (a sinistra) e Alex Brancati (a destra)

Due protagonisti della vittoria neroverde

La prossima avversaria della Masseroni sarà la Castellanzese, che vince 2-1 contro il Seguro e avanza al prossimo turno dei playoff. I marcatori neroverdi sono Cannistraro dalla panchina e Brancati, classe 2007 che gioca titolare e decide, coronando la sua incredibile stagione. Per gli ospiti non basta il gol della speranza di Antonino, che porta la sfida sul pareggio ma non dà lo sprint giusto per ribaltare il risultato. I padroni di casa giocano a un ritmo molto elevato, che viene tenuto bene dagli ospiti che però devono arrendersi alle giocate dei singoli della squadra di Serrati

RITMO E AGGRESSIVITÀ

Dopo pochi secondi arriva il primo grande spavento per i padroni di casa. Concolino manda in porta Urbano che però non è freddo sotto porta e manda a lato la prima grandissima occasione della partita. I ritmi dei primi minuti sono infernali, con le squadre che non si fanno scoraggiare dal caldo torrido e battagliano su ogni pallone come in ogni sfida a eliminazione diretta che si rispetti. I padroni di casa faticano però a rendersi pericolosi, mentre il Seguro al 19' ha un'altra palla gol: Voria galoppa sulla sinistra e trova Fiorini, ma il destro del fantasista dei blues è sballato. Dopo questi due spaventi, i neroverdi iniziano a spingere sull'acceleratore. Brancati calcia una punizione velenosa parata bene da Pedotti, mentre al 31' De Lilla trova bene Rupolo sul secondo palo, ma il colpo di testa esce di poco. L'ultima occasione della ripresa capita sulla testa di Brancati che indirizza bene la rimessa lunga di Fusha, ma il suo tentativo viene fermato dalla presa di Pedotti che fa terminare la prima frazione sullo 0-0.

I BOMBER NEROVERDI

L'equilibrio maturato nel primo tempo ha vita breve nella ripresa: al 3' Scandroglio batte una rimessa laterale direttamente in area che viene indirizzata in porta da Brancati con una bella semirovesciata che vale il vantaggio neroverde. La rete stappa definitivamente la gara che si apre e vede compiere grandi giocate da parte dei singoli più tecnici. Rupolo si esalta sulla sinistra, ma il suo destro termina alto di pochissimo, mentre al 18' Urbano avrebbe la possibilità di rifarsi dopo l'errore iniziale, ma il suo mancino si stampa sul palo. Il gol dei blues è nell'aria e, dopo il destro alto di pochissimo di Voria, al 21' arriva la rete del pareggio: Calderon recupera un gran pallone sulla trequarti e serve Antonino che lascia partire un bel destro che si insacca nell'angolo più lontano. Le speranze ospiti si fanno più vive che mai, ma dopo 5 minuti Cannistraro rimette le cose a posto con un gol facile facile in contropiede, sfruttando il momento di massimo sforzo offensivo della squadra di Albano. Dopo il 2-1 il Seguro si gioca il tutto per tutto, ma le occasioni sono tutte per i neroverdi in contropiede con Cannistraro e Aazame che vengono fermati più volte dalla loro imprecisione e da uno straordinario Pedotti. Il finale scatena la festa della Castellanzese che ora dovrà misurarsi con la Masseroni per proseguire il suo cammino. 

IL TABELLINO

CASTELLANZESE-SEGURO 2-1
RETI: 3' st Brancati (C), 21' st Antonino (S), 26' st Cannistraro (C).
CASTELLANZESE (4-2-3-1): Saravalli 6, Fusha 6.5, Ferdani 6, Ildefonsi 6 (14' st Ciapparelli 6), Rotiroti 6.5, Ruschena 6.5, Cirigliano 7 (16' st Cannistraro 7), Scandroglio 7.5, Brancati 7.5 (26' st Aazame sv), De Lilla 6 (7' st Albè 6), Rupolo 6.5. A disp. Menini, Americo, Giulioni, Kovaci, Pegoraro. All. Serrati 7.5. Dir. Franzo.
SEGURO (4-3-3): Pedotti 6.5, Perola 6 (41' st Mottadelli C. sv), Voria 7, Renelli 6, Galantucci 6 (20' st Calderon 7), Zaramella 6.5, Urbano 6 (34' st Mottadelli M. sv), Caiazzo 7, Concolino 6.5 (16' st Antonino 7), Fiorini 6, Ceruti 6.5. A disp. Odierna, De Luca, Pignataro. All. Albano 6.5. Dir. Albano - Perola.
ARBITRO: Bruno di Seregno 6.5.
AMMONITI: Caiazzo (S), Fiorini (S), Ferdani (C).

LE PAGELLE

CASTELLANZESE

Saravalli 6 Sempre sicuro nel corso della gara, sia con i piedi che con le mani. Non può nulla sul gran destro di Antonino.
Fusha 6.5 Si limita alla fase difensiva con grande grinta e carattere. Contiene bene il diretto avversario e, con le sue rimesse lunghe, mette in difficoltà la difesa del Seguro.
Ferdani 6 Soffre nel primo tempo la velocità degli avversari, poi nella ripresa esce e gioca un'ottima gara con corsa e abnegazione.
Ildefonsi 6 Il centrocampo del Seguro non è semplice da gestire, ma lui se la cava con buona tecnica e alcuni palloni recuperati.
14' st Ciapparelli 6 Ci mette fisicità e dà nuove energie ai suoi in un momento di difficoltà.
Rotiroti 6.5 Sempre puntuale nelle chiusure e in marcatura. Utilizza spesso le maniere forti, ma riesce a contenere molto bene le avanzate del Seguro.
Ruschena 6.5 Affianca alla grande Rotiroti, con il quale forma una coppia difensiva di grande affidamento.
Cirigliano 7 Sa come rendersi pericoloso e continua a creare situazioni interessanti. In più ci mette grande sacrificio sulla fascia destra per aiutare la sua difesa.
16' st Cannistraro 7 Dopo una settimana difficile a causa della febbre, entra e spacca la partita. Segna in ripartenza e dà sempre l'idea di poter fare gol.
Scandroglio 7.5 A centrocampo lascia solo le briciole agli avversari, abbinando grande corsa e sacrificio a ottime doti tecniche che gli permettono di tenere in mano il ritmo della gara.
Brancati 7.5 Bomber di razza. Nonostante l'anno in meno, gioca una gara fenomenale coronata dal gol fantastico per il vantaggio dei suoi che sembra il giusto premio per una stagione straordinaria (26' st Aazame sv).
De Lilla 6 Fatica a entrare nel vivo del gioco e a trovare la posizione ideale. Effettua comunque diverse buone giocate, come il cross per Rupolo nel primo tempo.
7' st Albè 6 Impatta bene sulla partita, giocando tra le linee ed effettuando inserimenti che creano problemi alla difesa dei blues.
Rupolo 6.5 Corre un sacco di chilometri sulla sinistra con ottima forza di volontà. Proprio per questo, probabilmente, a volte è leggermente impreciso sotto porta. 
All. Serrati 7.5 La sua squadra vince meritatamente una partita difficile. Dopo lo spavento iniziale, schiarisce le idee dei suoi e gestisce benissimo i cambi con l'ingresso in campo di Cannistraro al momento giusto per spaccare la partita. 

SEGURO

Pedotti 6.5 Forse non è posizionato benissimo sul primo gol dei neroverdi, ma nel finale sfodera un paio di miracoli, evitando di peggiorare il passivo. 
Perola 6 Sulla destra va a sprazzi e alterna ottime chiusure a vuoti. Nel finale, si innervosisce ed esce per l'eccessiva stanchezza (41' st Mottadelli C. sv).
Voria 7 Uno dei migliori dei suoi. Ha tecnica sublime, un ottimo mancino e pensa sempre alla giocata che sta per fare, senza mai rinunciare a giocare a testa alta.
Renelli 6 Nel primo tempo è sempre attento in marcatura, ma nella ripresa soffre maggiormente Brancati che alza il livello della sua prestazione.
Galantucci 6 Prova a mettere ordine davanti alla difesa con risultati alterni. Meglio in fase di interdizione.
20' st Calderon 7 Entra alla grande in partita. Confeziona l'assist per il pareggio dei suoi ed è una furia sulla fascia destra.
Zaramella 6.5 Non molla mai ed è roccioso in fase difensiva con tante chiusure preventive provvidenziali per salvare i suoi.
Urbano 6 Ha grande piglio sulla destra e ottime doti atletiche, ma le due occasioni divorate pesano sulla sua prestazione (34' st Mottadelli M. sv).
Caiazzo 7 Motorino. Non si ferma mai in mezzo al campo e rincorre chiunque gli capiti vicino, recuperando un sacco di palloni per fare ripartire la sua squadra.
Concolino 6.5 Bene spalle alla porta con diverse sponde interessanti che non sempre sono sfruttate dai suoi compagni di reparto.
16' st Antonino 7 Entra in un momento di grande difficoltà e trova il gol del pareggio con una perla da fuori area. Ha un impatto devastante sulla gara.
Fiorini 6 Le sue doti tecniche sono sotto gli occhi di tutti, ma a volte si piace troppo e finisce per essere impreciso nella giocata decisiva.
Ceruti 6.5 Fisico e corsa al servizio della causa. Non è semplice da tenere in mezzo al campo e, con i suoi inserimenti, dà una bella alternativa agli attacchi degli ospiti. 
All. Albano 6.5 Carica alla grande i suoi che nei primi minuti giocano meglio. Col passare del tempo, la qualità avversaria viene a galla, ma i suoi giocano una partita fenomenale.

ARBITRO

Bruno di Seregno 6.5 Gara difficile da dirigere per l'elevata intensità nei contrasti, ma mantiene l'ordine in campo e sbaglia pochissimo essendo sempre vicino allo svolgimento dell'azione. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400