Cerca

Under 16

Raimondi fa il fenomeno: 7.5; Bufano come Buffon: 8; Caparbietà Bertoni: 7

Benissimo anche il muro difensivo D'Agati; finché c'è Vitali c'è speranza; le pagelle di Lombardia Uno-Villa

Bufano Villa Under16

MVP senza vittoria: Alessandro Bufano è un fuori categoria con i guantoni

Niente da fare per la favola Villa; la Lombardia Uno azzanna il secondo tempo e rimonta con merito i bianconeri. Al vantaggio dell'ottimo Vitali risponde ben presto Raimondi su punizione, con una gemma da fuoriclasse assoluto. In pieno recupero completa l'opera Bertoni, sebbene ai rossoneri potesse bastare anche il pareggio in virtù del miglior piazzamento in campionato.

CLICCA QUI PER LA CRONACA

LE PAGELLE

LOMBARDIA UNO: 
Pastore 6.5 Sicuro e già carico d'esperienza nei momenti di sofferenza del match.
Summa 7 Inizia terzino sinistro per poi spostarsi a destra. La sostanza non cambia: il numero 2 spinge e si ritaglia anche una doppia chance.
Petruzzelli 6 Non inizia benissimo: le sue uscite palla al piede in zone dove in genere regnerebbe la prudenza fanno sudare freddo i tifosi. Con il passare del tempo però si responsabilizza, conferendo buona solidità difensiva una volta spostato al fianco di D'Agati.
Nava 6.5 Equilibrio e buona lettura delle seconde palle in mezzo al campo. Con lui la Lombardia Uno è un po' più sicura.
Minoia Pietro 6.5 La sua buona prestazione finisce anzitempo per infortunio, salutata da scroscianti applausi.
22' Chawla 6 Entra nel momento più difficile dei suoi, ma tiene botta con fisico e carattere; buone alcune sue sortite offensive.
D'Agati 7, La sua deviazione sul primo tiro di Vitali vale come un gol, e già questo basterebbe. La sua è una partita da veterano al centro della terza linea.
Raimondi 7.5 Non è un caso che su di lui ci siano diversi club, anche a livello nazionale. L'esterno ha lo strappo e la tecnica del campione, risultando a tratti davvero imprendibile. Il gol su punizione è meraviglioso e scrolla dalle spalle dei compagni diversi chili di ansia. Qualche errore sotto porta lo rende un po' più umano, ma bisogna anche dare i giusti meriti a Bufano.
Marra 6.5 La mezzala è elegante e al tempo stesso spiccia; le sue giocate sul corto si sposano perfettamente con la filosofia rossonera. 
Bertoni 7 Il gol che chiude i giochi è la ciliegina su una partita giocata con grande voglia e caparbietà. Ottimi i movimenti verticali alle spalle della difesa bianconera.
Aguiari 6 In fase offensiva non sempre riesce ad accendere la luce. Per lo meno difensivamente non si risparmia e chiude qualche linea di passaggio potenzialmente pericolosa per i suoi.
28' st Cannata 6 Arricchisce il reparto di centrocampo con centimetri e qualità in ripartenza.
Lisco 6 L'esterno destro non dà riferimenti e cerca di supportare al meglio Bertoni con corse di deviazione e giocate funzionali.
3' st La Mantia 6 Non una delle sue giornate migliori sotto porta. Eppure il talento con la maglia numero 14 fa intravedere le solite qualità di cui dispone, soprattutto quando viaggia ad alta velocità con il pallone fra i piedi. 
All. Innamorato 7 Il tecnico prepara la partita alla grande: dopo un primo tempo non semplice i suoi ragazzi rischiano poco costruiscono meglio. Peccato per alcune occasioni sciupate.
 
VILLA: 
Bufano 8 Semplicemente fuori dal normale: il suo secondo tempo è da supereroe. Con un portiere così le partite finiscono davvero solo quando l'arbitro fischia tre volte.
Bonni 6.5 Ordine e disciplina. Il terzino sa come chiudere spazi agli attaccanti rossoneri, e infatti nel primo tempo salva un gol già fatto con il solo posizionamento.
20' st Rinaldi 6 Ondeggia sulla destra in cerca di uno spiraglio verso i quarti, ma la Lombardia Uno è chiusa e concede poco.
Zanchetta 6 Con buone chiusure e letture della zona merita la sufficienza senza se e senza ma. Soffre solo nel finale, quando l'inerzia della partita costringe il Villa a riversarsi in avanti.
Tranchellini 6.5 Gestisce la mediana con ordine nelle due fasi, legandosi bene al compagno Faravelli.
29' st Silvestri 6.5 Il suo ingresso dà centimetri e gamba a un Villa accaldato e stanco. Nel finale spaventa Pastore dalla lunga distanza.
Farella 6 Qualche incertezza non cancella una prestazione senz'altro sufficiente. La Lombardia Uno ha trovato modo di attaccare in maniera pericolosa solo quando il pareggio iniziava a stare veramente stretto e c'era bisogno di alzare il baricentro.
Trezzi 6.5 In mezzo alla difesa lotta e combatte con coraggio, concedendo le briciolo nei duelli diretti. 
Gialloreto 6.5 Il suo primo tempo è ottimo: con grandi corse abbinate a tecnica da campione rappresenta una continua minaccia. Nella ripresa mostra generosità abbassandosi da terzino.
Faravelli 6.5 Sostanza e tecnica sulla mediana, dove i rossoneri faticano a impartire il loro gioco per quaranta minuti almeno. (38' st Caletti sv)
Marzo 6 Il cartellino rosso nel finale è un vero peccato; il 9 oggi ha fatto vedere certamente di meglio con duelli fisici, sponde e conclusioni da attaccante di buone prospettive.
Vitali 7 Dura 60 minuti circa, ma in quel lasso di tempo è incontenibile; sulla trequarti fa la differenza perchè in grado di gestire il pallone con visione di gioco superiore alla media e spunti da vero fuoriclasse. Il gol è naturale conseguenza del suo talento.
20' st Bruno 6 Il suo supporto a gara incorso è utile  per dare carattere ai suoi, ma il muro della Lombardia Uno è troppo alto.
Del Bigallo 6.5 Ottimo lavoro in fase di possesso, specialmente quando i terzini rossoneri concedono spazi da attaccare alle spalle.
20' st Orsenigo 6 Attacca largo sulla sinistra nascondendosi talvolta nei pressi del secondo palo; nonostante la sua buona lena non è dalle sue parti che arriva l'occasione giusta per ribaltare il match.
All. Bosco 6.5 Se il Villa è arrivato oggi a vendere cara la pelle dinnanzi alla prima di un altro girone il merito è soprattutto suo. Resta solo il rammarico di un secondo tempo nel quale qualcosa non ha funzionato.


ARBITRO: Catarinella di Gallarate 6.5 Dirige la gara con buona competenza; perde parzialmente il controllo solo in alcune circostanze, ma senza conseguenze.

L'INTERVISTA

Massimo Innamorato, tecnico della Lombardia Uno, si coccola i suoi campioni con estrema soddisfazione: «I ragazzi lavorano sodo dall'inizio della stagione. Sono sempre tutti molto disponibili fra loro, anche le seconde linee che rispondono sempre bene». La gara contro il Villa nascondeva delle insidie non da poco, ma i rossoneri hanno saputo affrontarle con la personalità dei vincenti: «Oggi era difficile per noi; noi siamo dei piccoli, gli altri sono dei giganti. Il calcio però non è solo dei giganti, lo abbiamo dimostrato. Il calcio è anche per i piccoli, che hanno fatto la differenza. Questa è una squadra che gioca a calcio, e penso che si sia visto nel momento in cui abbiamo creato così tante occasioni da rete. Vogliamo soffrire fino alla fine in ogni partita. Ad ogni modo il 2-1 nel finale sancisce una vittoria più che legittima». Legittima soprattutto per i secondo quaranta minuti: «La differenza è stata fatta nel momento in cui li abbiamo fermati sulle seconde palle. Loro con il tempo sono crollati fisicamente e noi siamo riusciti a far emergere il nostro gioco».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400