Cerca

Under 16

Entra dalla panchina e ribalta il destino della sua squadra: le foto di Alcione-Uesse Sarnico

Sotto di un uomo e di un gol, gli orange ribaltano i bergamaschi e guadagnano i quarti di finale

Sembrava finita: con un gol da recuperare, con l'uomo in meno per l'espulsione del portiere e con un rigore contro sullo 0-1 l'Alcione pareva destinato all'eliminazione agli ottavi di finale nonostante i due risultati su tre a disposizione. Sembrava. Perché poi il destino orange si è invertito grazie a due persone: il portiere Michael Catania, che para a freddo il penalty di Vanzulli, e il centrocampista Emanuele Aimerito, entrato dalla panchina e capace di firmare l'1-1 con una zampata a 180 secondi dalla fine del tempo regolamentare. In pieno recupero, poi, il rigore di Argint che completa l'incredibile rimonta orange e qualifica i ragazzi di Emilio Fontana.

SFOGLIA LA GALLERY PER VEDERE LE FOTO DELLA PARTITA

Grande rammarico ovviamente per l'Uesse Sarnico, vicinissimi a compiere un'impresa ma castigati quando ormai sembrava fatta. I bergamaschi erano costretti a vincere e, dopo un primo tempo bloccato, si erano portati in vantaggio con un gol del difensore centrale Shkelqim Xhepa, bravo a insaccare in spaccata volante l'angolo da sinistra di Benaglio. Poi la clamorosa occasione per chiudere i conti, il rigore procurato da Tosini (con cartellino rosso al portiere dell'Alcione, Cocilovo) ma sbagliato da Vanzulli. Il resto è storia, con la beffa finale firmata da Aimerito e il 2-1 di Argint che chiude le residue speranze di riportarsi in vantaggio per i ragazzi di Davide Duci. Ad avanzare è l'Alcione, che nei quarti affronterà il Brusaporto.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400