Cerca

Under 16

Ausonia in vantaggio dal dischetto: semifinale ancora in bilico, si decide tutto domenica

La super doppietta di Raimondi tiene i conti aperti per il ritorno: il Lombardia Uno può crederci

Di Maio Ausonia

Il centravanti ha segnato il rigore che ha portato i suoi sul 3-2

Termina 3-2 la gara d'andata delle semifinali tra Ausonia e Lombardia Uno, dopo una partita che ha visto diversi capovolgimenti di fronte e tanto spettacolo in campo. Partono meglio i padroni di casa che sfiorano il vantaggio in diverse occasioni per poi riuscire a sbloccare il punteggio nei minuti finali della prima frazione con Zanca prima e Cristini poi, portando il risultato sul 2-0 all'intervallo. I ragazzi di Innamorato non mollano e nei primi dieci minuti della ripresa pareggiano i conti con una super doppietta di Raimondi. A metà della ripresa il gol che decide questa semifinale d'andata lo segna Di Maio dal dischetto dopo un rigore - dubbi sul fischio - assegnato dal direttore di gara. Gli ospiti provano con insistenza a pareggiare e i padroni di casa hanno qualche buona opportunità per segnare un altro gol, ma il match termina sul 3-2, punteggio che tiene tutto ancora apertissimo in vista del ritorno che si giocherà domenica, che deciderà chi accederà alla finale contro la vincente della semifinale tutta bergamasca Virtus Ciserano Bergamo-Brusaporto. 

UNO-DUE MICIDIALE

L'Ausonia si schiera come contro la Masseroni con il 3-4-1-2 con De Crescenzo alle spalle delle punte Cristini e Di Maio, mentre Innamorato opta per un 4-3-3 con il tridente composto dal centravanti Bertoni e dalle ali Raimondi e Summa. Entrambe le formazioni pressano molto bene in mezzo al campo e non si riescono a vedere azioni palla al piede, ma l'Ausonia si affida alle caratteristiche di Cristini e Di Maio, i quali mettono in difficoltà la coppia centrale Petruzzelli-D'Agati. I neroverdi hanno due grandi occasioni nei primi minuti per passare in vantaggio: al 2' De Crescenzo riesce a sfondare in mezzo alla difesa palla al piede e tira ad incrociare da dentro l'area, ma Pastore è bravissimo a deviare il pallone fuori dallo specchio; situazione analoga al 6' quando Cristini, servito da Zanca, si trova solo davanti a Pastore, che lo ipnotizza parando benissimo in situazione disperata. Il Lombardia Uno si affida a Raimondi e Cannata per costruire qualche buona occasione palla al piede ma non riescono a creare veri pericoli per la difesa comandata da Francisco e Cravino che fanno buona guardia. Al 20' gli ospiti hanno un'ottima occasione con Raimondi che, su situazione da corner corto, calcia verso la porta ma il tiro molto pericoloso viene respinto nei pressi della linea di porta dal compagno Petruzzelli. Le squadre alzano la qualità del proprio gioco e al 26' Raimondi ruba palla a Braiotta serve Bertone in area che in girata tira centrale, sprecando una buona opportunità. Al 30' arriva una grande occasione per i padroni di casa: De Crescenzo recupera palla sulla trequarti avversaria, serve Cristini in profondità, con un colpo di genio serve Di Maio sul secondo palo il quale incrocia la conclusione, Pastore è totalmente spiazzato ma il palo nega la gioia del gol. L'Ausonia schiaccia gli avversari e al 35' Braiotta con un tiro micidiale a giro di sinistro trova uno sfortunatissimo doppio palo tra lo stupore dei presenti. La porta sembra stregata ma al 39' arriva il gol dei neroverdi: Di Maio supera nell'uno contro uno Petruzzelli e serve in mezzo all'area Zanca che con il piatto infila il portiere. Nei minuti di recupero, al 41' arriva addirittura il raddoppio della squadra di Di Benedetto, galvanizzata dalla prima rete: De Crescenzo recupera un altro pallone in zona avanzata, serve Cristini che disorienta D'Agati con una finta di corpo e stavolta non sbaglia nell'uno contro uno trafiggendo Pastore. Si va negli spogliatoi sul punteggio di 2-0.

TUTTO ANCORA DA DECIDERE

Nella ripresa il Lombardia Uno appeso ad un filo dopo i due gol subiti scende in campo con l'urgenza di raddrizzare nel minor tempo possibile la partita. I rossoneri colpiscono alla prima occasione al 3' quando Cannata, dopo una bella azione palla al piede, serve Raimondi in area, che di prima anticipa l'uscita del portiere con un pallonetto di prima che si insacca in rete portando il risultato sul 2-1. Gli ospiti hanno inerzia dalla loro parte e riescono ad avanzare il baricentro, mettendo in apprensione l'Ausonia. Al 8' arriva il pareggio del Lombardia Uno, ancora con Raimondi che controlla un pallone difficile in area di rigore, disorienta Francisco e segna con un bel tiro di esterno destro che si deposita all'angolino basso alla destra di Lattisi. Ora siamo sul 2-2 e la partita è in bilico. Le squadre si allungano e si aprono diversi spazi per gli attacchi. Il Lombardia Uno gioca molto bene palla al piede, mentre i neroverdi provano ad innescare i giocatori d'attacco con soluzioni più verticali. Al 13' De Crescenzo salta due avversari e tira di sinistro a giro con il pallone che esce di un metro alla sinistra del palo. Al 21' arriva l'episodio che porta l'inerzia dalla parte dell'Ausonia. De Crescenzo penetra in area di rigore e viene atterrato da Chawla in area di rigore: l'arbitro assegna il penalty che viene trasformato perfettamente da Di Maio che apre il patto destro e mette la palla a due dita dal palo, rendendo il tiro dal dischetto imparabile per Pastore. Le squadre sono molto stanche e fanno fatica a creare occasioni. Al 30' Laddaga ha una buona chance ma calcia largo con il sinistro da dentro l'area. Al 35' lo stesso Laddaga ruba palla a D'Agati, si presenta in area ed il suo tiro viene ben parato da Pastore che respinge in corner. Gli ultimi minuti vedono poco calcio giocato e molti stop per via di crampi di diversi giocatori, che hanno dato tutto in questa semifinale. Dopo sei minuti di recupero la partita termina sul risultato di 3-2 per l'Ausonia. Domenica si prospetta un atmosfera rovente per il secondo atto di questa semifinale già accesissima.

IL TABELLINO 

AUSONIA-LOMBARDIA UNO 3-2
RETI: 
39’ Zanca (A), 41’ Cristini (A), 4’st Raimondi (L), 8’st Raimondi (L), 21’st rig. Di Maio (A).
AUSONIA (3-4-1-2):
Lattisi 6, Braiotta 6.5 (27'st Borghi sv), Bombara 6, Salerno 6.5, Cravino 7, Francisco 7.5 (41'st Rubin sv), Zanca 8, Gualtieri 7, Di Maio 7.5 (24'st Laddaga 6.5), De Crescenzo 7 (27' st Ibrahim sv), Cristini 7 (29'st Formichella sv). All. Di Benedetto 7.5
LOMBARDIA UNO (4-3-3): Pastore 7, Aguiari 6.5 (39'st Lisco sv), Polizzi 6.5 (1'st Cara 6.5), Nava 6.5, Petruzzelli 5.5 (25'sv Zippo sv), D’Agati 5, Raimondi 8, Marra 7, Bertoni 6.5 (27'st Gandini sv), Cannata 7, Summa 6 (18'st Chawla 6). All. Innamorato 7.
ARBITRO: Galantino di Pavia 7
AMMONITI: De Crescenzo (A), Salerno (A), Zippo (L), D’Agati (L).

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400