Cerca

Under 16

Raimondi meglio di Lautaro: 8; Zanca domina a centrocampo: 8; Francisco sembra Bremer: 7.5

Primo tempo dominio neroverde, ripresa aggressiva dei rossoneri, ma Di Benedetto vince: le pagelle di Ausonia-Lombardia Uno

Raimondi

Gianluca Raimondi, migliore in campo dei rossoneri e autore di una doppietta strepitosa

Una partita ricca di emozioni quella tra Ausonia e Lombardia Uno, che ha visto i neroverdi di Di Benedetto trionfare sui rossoneri di Innamorato per 3-2. Nel primo tempo non c’è praticamente partita, i padroni di casa dominano, calciano tanto in porta, ma i legni e le parate di Pastore tengono il risultato sullo 0-0. Su assist di Di Maio è Zanca a sbloccarla con un bel piazzato, mentre Cristini fa 2-0 allo scadere. Nella ripresa, per i primi quindici minuti c’è una sola squadra in campo, il Lombardia Uno, che prima accorcia le distanze con un pallonetto di Raimondi servito da Cannata e poi con un’azione personale, sempre di Raimondi, trova il 2-2. De Crescenzo di guadagna un penalty per il fallo di Chawla e Di Maio è freddissimo dagli undici metri: è 3-2 il risultato finale.


Zanca, il migliore in campo dell'Ausonia di Di Benedetto

AUSONIA

Lattisi 6 Nel primo tempo è spettatore non pagante, i ragazzi di Innamorato non tirano praticamente mai in porta. Nella ripresa non può nulla sulla furia rossonera chiamata Gianluca Raimondi.
Braiotta 6.5 Sullo 0-0 un suo sinistro a giro da fuori area va a sbattere sul palo per poi danzare sulla linea di porta e colpire anche l’altro palo, assurdo. Per il resto del match si comporta bene in difesa e anche davanti dà una mano. (27' st Borghi sv).
Bombara 6 Riesce a contenere discretamente Summa, anche se offensivamente non si propone tanto quanto Braiotta. Prestazione comunque positiva.
Salerno 6.5 Con un intervento in scivolata su Marra rischia di concedere il penalty ai rossoneri sul 2-2, per sua fortuna il fallo è fuori dall’area. Nel primo tempo è molto bravo ad uscire palla al piede per impostare, ma anche ad inseguire Bertoni quando si sposta sull’esterno per ricevere.
Cravino 7 Con al suo fianco uno forte come Francisco è tranquillo e si permette di uscire più volte palla al piede salendo a centrocampo ad impostare.
Francisco 7.5 Pilastro centrale nella difesa a tre, domina con la sua forza fisica su ogni pallone. Riesce a reggere il duello fisico con Bertoni facendo a sportellate con lui per tutto il match. (41' st Rubin sv).
Zanca 8 Un po’ in ombra durante il primo tempo, non sono molti i palloni che deve gestire a centrocampo, ma nell’ultimo giro di lancette della prima frazione, riceve da Di Maio e di piattone insacca il pallone che vale il vantaggio neroverde. Nella ripresa, dopo i primi quindici minuti dove l’Ausonia è in evidente difficoltà, prende in mano il centrocampo e domina da vero mediano.
Gualtieri 7 Sicuramente uno dei più tecnici della squadra. Molto bravo nel possesso palla anche se la sfera viene giocata poco a terra; nella ripresa, in quei quindici minuti di dominio rossonero è l’unico a mantenere la lucidità.
Di Maio 7.5 Nel primo tempo sfrutta un assist perfetto di Cristini per calciare da dentro l’area, ma il palo gli nega la gioia del gol. L’assist per il gol dell’1-0 di Zanca è un gioiello e nella ripresa si prende la responsabilità di calciare il rigore del 3-2: con freddezza insacca.
24' st Laddaga 6.5 Entra e sfrutta la sua velocità per ricevere in verticale e puntare la difesa. Calcia anche in porta, ma Pastore gli nega il gol.
De Crescenzo 7 Gioca da trequartista dietro le due punte e si comporta da vero numero dieci. Qualità e talento di altissimo livello. Fa da collante tra centrocampo e attacco con tecnica e personalità. Sfiora più volte il gol. (27' st Ibrahim sv).
Cristini 7 Nei primissimi minuti si divora un gol incredibile solo davanti a Pastore, ma a fine primo tempo da dentro l’area si inventa un assist intelligentissimo per Di Maio, che però colpisce il palo. Bravissimo a battere pastore in occasione del 2-0. (29' st Formichella sv).
All. Di Benedetto 7.5 Splendido primo tempo, i suoi ragazzi potevano fare anche quattro o cinque gol considerati i pali colpiti e i miracoli di Pastore. Nella ripresa in cinque minuti gli avversari riacciuffano la gara e pareggiano, ma i suoi non si lasciano impressionare e con carattere riprendono in mano la partita trovano il gol vittoria su calcio di rigore.

Il numero undici dell'Ausonia Cristini, autore di un'ottima prova con gol

LOMBARDIA UNO

Pastore 7 Nel primo tempo sono i legni a salvarlo, ben tre. La parata su Cristini in apertura con il piede, però, è qualcosa di clamoroso, così come gli interventi nella ripresa a salvare più volte il risultato. Non è precisissimo nel servire i compagni in disimpegno e a volte sbaglia la giocata.
Aguiari 6.5 Lotta con coraggio sulla fascia e usa il fisico nel mondo giusto; forse non una delle sue migliori prestazioni, ma la sua partita non è semplice. (39' st Lisco sv).
Polizzi 6.5 Gioca soltanto un tempo, ma si comporta molto bene in entrambe le fasi. All’inizio un po’ timido, poi aggredisce bene la gara.
1'st Cara 6.5 Entra e fa il suo: si cala bene in partita e dà una grossa mano davanti, pur non essendo particolarmente decisivo.
Nava 6.5 Pedina fondamentale davanti alla difesa, sempre pronto ad affondare il contrasto per fermare le ripartenze e bravo a pescare gli attaccanti con i lanci lunghi. Nel primo tempo anche lui è in difficoltà come tutta la sua squadra.
Petruzzelli 5.5 Per lui è davvero una partita complicata: Cristini e Di Maio continuano a scambiarsi di posizione, a muoversi con rapidità e lui soffre tanto la loro fisicità. Se la cava spazzando ogni tanto, ma non è serata per lui. (25' st Zippo sv).
D’Agati 5 Probabilmente il più in difficoltà dei rossoneri in entrambi i tempi. Soffre tanto la fisicità di Cristini e Di Maio e non riesce ad essere sufficientemente preciso in fase di impostazione. Nell’uno contro uno fatica davvero tanto e bella ripresa perde due palloni al limite dell’area che sarebbero potuti essere fatali.
Raimondi 8 Di Benedetto prima del match lo vede come un “fuori categoria” e dimostra effettivamente di esserlo anche in semifinale. Prima scavalca Lattisi con un pallonetto delizioso e poi, dopo un controllo da fuoriclasse, con l’esterno manda in rete il 2-2 firmando la doppietta personale: GR7.
Marra 7 Solita certezza in mezzo al campo e garanzia di qualità e sostanza. Sempre preciso nelle giocate e con personalità guida la squadra nella ripresa.
Bertoni 6.5 Nella prima frazione è un po’ fuori dai giochi; riceve spesso spalle alla porta, ma è contenuto bene dai centrali avversari. (27' st Gandini sv).
Cannata 7 Gioca ottanta minuti ad un ritmo veramente altissimo e con qualità salta l’uomo, gestisce il possesso e con una magia serve Raimondi per il gol del momentaneo pareggio.
Summa 6 Nel primo tempo gioca da ala nel 4-3-3 e nonostante non sia il suo ruolo lo fa discretamente, come ai quarti contro il Villa Valle. Nella ripresa si risposta terzino, ma non convince e Chawla prende il suo posto.
18' st Chawla 6 Entra e prova a spingere sulla fascia come sa fare; si comporta molto bene e il suo è un ottimo ingresso, ma è lui a stendere De Crescenzo in area causando il calcio di rigore che vale la vittoria per l'Ausonia.
All. Innamorato 7 Un primo tempo da dimenticare dove i suoi soffrono tanto e davanti non riescono a concretizzare. Nei primi quindici minuti della ripresa i rossoneri gioca palla a terra e sono implacabili. Per come si era messa il 3-2 va quasi bene, domenica prossima c'è un ritorno tutto da giocare.

Le due formazioni titolari unite insieme per una foto che simboleggia la sportività

ARBITRO

Galantino di Pavia 7 Gestisce bene la gara usando i cartellini per calmare gli animi e non incattivire la partita. Lascia molto correre mantenendo lo stesso metro di giudizio per tutta la durata del match.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400