Cerca

Alessandria-Pro Vercelli, Under 16: Pro da leoni, Alessandria al tappeto

Alessandria-Pro Vercelli Under 16

Alessandria-Pro Vercelli Under 16

Alessandria-Pro Vercelli, Under 16 - Vittoria da leoni per la Pro Vercelli in casa di un’Alessandria che non trova la chiave di interpretazione di un match nel quale poi anche l’inferorità numerica dal 13’ del primo tempo non aiuta nel tentativo di rimonta contro una Pro che si dimostra quadrata, combattiva, cinica e con arsenale d’attacco invidiabile. Padroni di casa che si schierano con un 3-4-4 che ha in Sciutto e Merlo gli esterni bassi della linea a tre di difesa con Marasco a guidare nel mezzo. Linea mediana con Zani e Martorana che fanno gli esterni e Brasolin con Defrancisci in mezzo. Tridente d’attacco con Ascoli, Boido e De Filippo a provare ad allargare e fare breccia. Pro Vercelli che risponde col suo 4-3-3 con Riccotti e BAlocco esterni sulle corsie a ben arginare, Gallina e GAllesio nel mezzo a negare sogni di gloria altrui. Trio di mediana con testa interno destro, Bazzan delizia di sinistra e Mosca faro centrale. Tridente d’attacco con Cornetti e Carassiti a imperversare sull’esterno e Coppola a impreziosire manovra e incisività nel mezzo. Pro Vercelli che si dimostra fin dalle prime battute aggressiva e pericolosa come vuole il tecnico Mero. Alessandria che prova a fare la sua gara fatta di mobilità e geometrie senza però trovare spazi per illuminare manovra e incisività. Ospiti che poi mostrano subito di avere potenzialità offensive temibili per tutti, con gli inserimenti e la qualità dei cantrocampisti e la linea a tre in attacco capace di puntare nell’uno contro uno sulle corsie e con costante pericolosità nel mezzo. E se poi ci si mette anche qualche errorino di casa, ecco che la strada si spiana per i leoni. Prime mosse Scocca il minuto 6’ infatti, quando sulla pressione alta della Pro, Braslin perde un pallone prezioso con Carassiti che si invola a sinistra, slalomeggia e assiste alla perfezione in mezzo per l’accorrente Cornetti che non sbaglia: 0-1. L’Alessandria prova a non subire il colpo e ad alzare testa e baricentro. E all’8’ arriva la prima conclusione sugli sviluppi di un angolo, con palla che in uscita viene accarezzata da Zani che prova il sinistro dolce a giro che termina di poco a lato. Pro Vercelli che però non si spaventa e un minuto dopo crea un altro brivido a MAndrino con il sinistro di Bazzan ben assistito da Carassiti, che termina di poco alto da buona posizione. All’11’ il raddoppio della Pro: piazzato battuto da Bazzan, MAndrino non trattiene una palla velenosa e rimbalzante, arriva come un fulmine Carassiti che firma lo 0-2. Al 13’ poi un’altra mazzata sulle speranze di casa: su ripartenza ospite, Zani si trova a difendere in uno contro uno nei pressi dell’area, viene saltato e il suo fallo da dietro, non cattivo ma di gioco, viene giudicato da rosso dall’arbitroAlampi di Novara (severo nell’occasione ma ottimo nella sua direzione). Ai grigi viene così a mancare il ‘play’ in mezzo al campo con Zani che aveva dimostrato personalità, qualità e fisicità di cui si sentirà la mancanza. Ospiti vicino allo 0-3 al 29’ con bella combinazione Cornetti-Carassiti-Cornetti col sinistro di quest’ultimo di poco a lato. Quando il primo tempo sta per concludersi però, il sussulto dell’Alessandria che castiga un disimpegno difensivo non proprio ottimale della Pro, con Boido che accorcia le distanze bruciano tutti in area. Ripresa e scacco matto Nella ripresa l’Alessandria prova a fare tutto quello che può per cercare la rimonta quasi impossibile ma merito della Pro Vercelli dare dimostrazione di maturità e quadratura negli equilibri. Al 3’ il bell’anticipo di Gallina diventa un lancio per Carassiti che prova il pallonetto dolce sull’uscita del portiere con la palla che termina di poco a lato. Poi all’11’ la zampata che preannuncia i titoli di coda: Ancora Cornetti imperversa con uno dei suoi uno contro uno su bella azione manovrata degli ospiti, punta vers l’area per servire poi sul vassoio d’argento a Bazzan la palla dell’1-3 a premio anche della prestazione individuale dell’interno della Pro. La gara poi scorre via con i cambi tentati dall’Alessandria per provare a dare nuove energie e anche la Pro ricambia energie e uomini dimostrando di avere anche panchina lunga vista la prestazione convincente e senza titubanze di chi entra. Alessandria anche sfortunata che finisce poi in nove gli ultimissimi istanti di gara, con l’infortunio su un appoggio per il neo-entrato Bisio. Vittoria da leoni della Pro Vercelli che vince e convince alla prima uscita. Per Ciaffaroni e i suoi ragazzi invece, un po’ di lavoro ancora per assimilare geometrie e fluidità da coniugare con un’incisività necessaria per poter far male. [caption id="attachment_233382" align="alignnone" width="900"] Alessandria-Pro Vercelli Under 16 Alessandria-Pro Vercelli Under 16[/caption]

Alessandria-Pro Vercelli, Under 16 - Il tabellino

Alessandria 1 Pro Vercelli 3 RETI (0-2, 1-2, 1-3): 6' Cornetti, 11' Carassiti, 31' Boido (A), 10' st Bazzan. ALESSANDRIA (3-4-3): Mandrino 6, Ascoli 6.5, Boido 7 (32' st Sacco 6), Brasolin 6 (30' st Biglia 6), De Filippo 6 (1' st Bisio 6.5), Defrancisci 6.5 (1' st De Ponti 6.5), Marasco 7, Martorana 6.5 (16' st De Matteo 6), Merlo 6, Sciutto Simone 6, Zani 6. A disp. Menegaldo. All. Ciaffaroni 6. PRO VERCELLI (4-3-3): Cucinotta 6.5, Ricotti 7, Gallina 7, Mosca 7 (15' st Rezzaro 6.5), Balocco 7, Gallesio 7, Testa 7.5, Bazzan 8, Coppola 8 (36' st Barone 6.5), Cornetti 8 (27' st Franchin 6.5), Carassiti 7.5 (15' st Basciu 6.5). A disp. Ghirardelli, Miradoli, Peritore, Iaria, Mengozzi. All. Mero 7. ARBITRO: Alampi di Novara  7. ESPULSI: 13' Zani (A).

Alessandria-Pro Vercelli, Under 16 - Le pagelle

[caption id="attachment_233383" align="alignnone" width="900"] Alessandria-Pro Vercelli Under 16 Alessandria-Pro Vercelli Under 16[/caption] Alessandria (3-4-3) All. Ciaffaroni 6 Idee e supporto ai suoi ragazzi ma il rosso a Zani fa mancare un tassello fondamentale nel puzzle. Mandrino 6 Non perfetto inn occasione del raddoppio della Pro su quella palla velenosa e non semplice. Sfortunato che nei pressi ci sia Carassiti a castigarlo. Per il resto si dimostra affidabile sia tra i pali che coi piedi. Ascoli 6.5 L’ultimo ad arrendersi. Fa parte del tridente d’attacco con licenza di svariare. Cerca l’uno contro uno avendo spunto e qualità per far saltare il banco ma con la difesa della Pro c’è vita dura. Boido 7 Prova a suonare la carica siglando l’1-2 dimostrando buone attitudini di lotta andando a castigare la prima indecisione della difesa avversaria. Carattere e corsa al servizio. Brasolin 6 La palla persa in avvio concede il primo passo alla Pro Vercelli che prende fiducia e morale. Soffre un po’ la fisicità e il pressing ma ha il merito di non disunirsi e fare la sua gara, non semplice in inferiorità, fino all fine. De Filippo 6 Comincia con buone sponde e movimento. Poi deve arrendersi allo strapotere dei due centrali della Pro che non gli concedono davvero nulla. 1' st Bisio 6.5 Duttile e volitivo si fa apprezzare in avvio di ripresa per essere riferimento per appoggi e triangolazioni. Difficile però con questa Pro Vercelli trovare gloria. Sfortunato nel finale quando su un appoggio si fa male e deve uscire. Defrancisci 6.5 Prova a combattere e contrastare una mediana avversaria che ha qualità e forza. Mobilità e buone geometrie con spirito di lotta nonostante la bandiera avversaria sventoli con maggior vigore. 1' st De Ponti 6.5 Tonico e volitivo dimostra di essere mentalmente nella gara fin dal primo pallone che tocca. Dinamismo e buon piede che però non riescono a scalfire le certezze della Pro. Marasco 7 Capitano e leader non solo di difesa. Guida e prova a sostenere compagni e manovra. Rischia con qualche parola di troppo con l’arbitro vicino di compromettere la sua gara ma ha carattere e spirito da battaglia che serviranno in questa stagione. Martorana 6.5 Prova qualche accelerazione nell’uno contro uno vista la sua frequenza ma la Pro si oppone di squadra non dando metri e spazi alle sue gambe. Lotta e guerriglia dimostrando carattere e generosità. 16' st De Matteo 6 Non semplice incidere in una gara praticamente decisa e inn inferiorità. Lui dimostra di esserci dando indicazioni al su tecnico per il futuro. Merlo 6 Difficile la vita quando a puntart sono giocatori di qualità e grande spunto nei primi metri come Cornetti e Carassiti. Lotta e prova ad arginare il fiume in piena cercando di rimanere in partita. Sciutto Simone 6 Anche per lui, ma sula corsia di destra, il discorso è analogo al collega Merlo. Si trova spesso a dover affrontare arretrando avversari con qualità e tecnica. Zani 6 Dimostra nei pochi minuti in cui sta in campo di essere e poter essere il play dell’Alessandria che senza la sua qualità e la sua fisicità paga ancora di più nella capacità di produrre e offendere. Generoso bel provare a difendere in emergenza, puntio forse anche con troppa severità dall’arbitro: l’intervento è da dietro una volta saltato anche se il fallo non è cattivo. [caption id="attachment_233385" align="alignnone" width="900"] Alessandria-Pro Vercelli Under 16 Alessandria-Pro Vercelli Under 16[/caption] Pro Vercelli (4-3-3) All. Mero 7 Applausi e da applausi. La squadra dimostra di avere idee e carattere ben delineati. Impone ritmo e pressa alto. Squadra con potenziale e potenzialità vista anche la profondità di organico. Cucinotta 6.5 Non deve compiere interventi particolari e difficili ma si fa sempre trovare pronto anche in assistenza coi piedi ai compagni. Ricotti 7 Bravo nell’interpretare le due fasi. In fase difensiva ha passo e senso della posizione per far star sereni i compagni. In fase offensiva ha gamba e piede per dare assistenza a chiunque. Gallina 7 Centrale che ben poco concede, sia nell’uno contro uno, che in anticipo che nei duelli corpo a corpo. Mosca 7 Playmaker e riferimento centrale di una Pro vercelli che ha distanze e geometrie giuste per non concedere e sempre costruire. 15' st Rezzaro 6.5 Dinamismo e npresenza che si fa sentire e vedere. Balocco 7 Esterno basso di sinistra spegne ogni velleità dell’Alessandria di poter colpire dal suo lato. Perosnalità, gamba e piedi per interpretare al meglio mil ruolo di laterale a quattro. Gallesio 7 Centrale di difesa elegante ma anche deciso e con buon senso della posizione. Tempi d’anticipo, prima costruzione e capacità nel gioco aereo ne completano gara e repertorio. Testa 7.5 Bravo negli inserimenti, intelligente nelle coperture e in assistenza. Mobilità, velocità e qualità ne fanno una delle frecce all’arco della Pro. Bazzan 8 Inesauribile e sempre prezioso. Ha capacità tecniche per far male da qualunque posizione. Ha carattere e voglia per inseguire chiunque. Il gol dell’1-3 premia la sua prestazione d’autore. Coppola 8 Non segna ma la sua prestazione è da appalusi. Si fa sempre trovare venendo incontro o dando profondità. Serve sponde e palloni smistati da leccarsi i baffi. Gli manca il gol ma non la capacità di impressionare. Cornetti 8 Imperversa e dipinge. E’ una delle due frecce laterali di un attacco che può far saltare qualsiasi difesa in qualsiasi momento. Cinico quanto basta nel castigare alla prima occasione che gli viene servita, incanalando il match sui binari che la Pro preferisce. Incubo per tutta la gara della difesa Grigia. Carassiti 7.5 Pungente quando prova l’uno contro uno. Delizioso quando taglia verso ‘interno del campo alla ricerca di scambi e incursioni mai banali. Rapace nel buttare in rete la corta respinta e non trattenuta del portiere sullo 0-2. 15' st Basciu 6.5 Si fa trovare pronto fisicamente e mentalmente. LA Pro continua a controllare e dettare tempi e gioco. [caption id="attachment_233386" align="alignnone" width="900"] Alessandria-Pro Vercelli Under 16: spettatori inarrestabili fuori dal CentoGrigio[/caption]
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400