Cerca

Pro Patria Under 16, i numeri di Andrea Catani: il bomber che ha stregato Giuliano Gentilini

Catani Andrea pro Patria Under 16
Andrea Catani non è più una novità in casa Pro Patria. Attaccante, classe 2005, è da diverse stagioni, infatti, che sta regalando emozioni ai Tigrotti. Lo scorso anno, nonostante tutte le complicazioni legate al Covid-19 che non hanno permesso la regolare fine del campionato, è riuscito ad aggiudicarsi la classifica marcatori del proprio girone in Under 15, con 14 reti realizzate in 17 partite disputate. Una media gol impressionante per il giovane centravanti: è andato a segno ogni 80 minuti. Quest’anno, con l’ Under 16 guidata da Giuliano Gentilini, il suo inizio è stato altrettanto entusiasmante e positivo: 2 gol nelle prime tre giornate di campionato. Nel match d’esordio, contro la Pro Patria, è rimasto a secco nel successo casalingo (2-0). Ma si è rifatto la domenica successiva, partecipando alla vittoria esterna della sua squadra contro la Pro Sesto per 3-0 (risultato poi ribaltato dal giudice sportivo per un errore nelle sostituzioni compiuto proprio dalla Pro Patria), con la terza rete della gara segnata nel finale di partita, grazie ad una zuccata vincente sul magistrale cross del compagno Sofia. Andrea è andato a segno anche nella terza giornata di campionato, pareggiata in casa contro il Como per 1-1. Il gol del momentaneo vantaggio è arrivato nella ripresa, con Catani che ha messo dentro la rete da vero rapace d’area, confermandosi una sentenza sotto porta. Il Como è riuscito poi a pareggiarla, ma ciò non toglie comunque la prestazione e il secondo gol consecutivo in campionato per il bomber biancoblù. Il suo tecnico, Giuliano Gentilini, non può che essere soddisfatto per l’inizio di stagione del suo Catani: « Andrea è un ragazzo molto intelligente, che sa stare sempre dentro la partita. Deve imparare ad attaccare di più la profondità e ad aiutarci un po’ di più quando la squadra soffre. Ma fa parte di un gruppo composto da ragazzi che hanno una gran voglia di lavorare, oltre che molto educati. E questo fa sempre piacere. Siamo partiti tutti con delle difficoltà, ma sono soddisfatto del lavoro. Sicuramente deve migliorare nella tecnica e nei movimenti, ma sono cose normali per un Under 16». In questa fase iniziale di campionato Catani ha giocato sempre centravanti, ma la sua posizione definitiva è tutta da stabilire, come precisa il suo allenatore: « Fin qui, ha fatto l’attaccante centrale sia nel tridente che a due in coppia. Ma è ancora presto per dire se sarà prima o seconda punta in futuro. È sicuramente molto bravo a difendere la palla, e ha molta forza» . Tra le varie qualità, c’è sicuramente una caratteristica ben precisa che fa impazzire Gentilini: « È capace di segnare sia di destro che di sinistro, oltre ad una buona coordinazione. Di suo, ha questo fiuto del gol. E trovare un giocatore della sua età con questa caratteristica non è facile. Ha tanta voglia di imparare, e questo è molto importante per un ragazzo della sua età». Il futuro rimane un’incognita, ma il tecnico dei Tigrotti spera di tornare presto a lavorare con i suoi ragazzi e con il suo Andrea: « È sicuramente un calciatore di prospettiva, ma si vedrà con il tempo. Il lavoro paga sempre, ma manca tornare a lavorare sul campo con i ragazzi. E questa è la cosa più dura da affrontare in questo momento» .
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400