Cerca

Under 16 Serie C

Pro Vercelli-Pro Sesto: Marson, Grossi e Osnato ipotecano la gara nel primo tempo. La reazione di casa arriva solo nella ripresa

La Pro Sesto passa in casa dei Leoni allo stadio Piola grazie ad una prima frazione incontenibile

Di Noi (Pro Sesto)

Di Noi (Pro Sesto): Mvp della gara

Prima frazione d'autore e la Pro Sesto passa al Piola. La squadra del tecnico Schenato si dimostra corsara e vince il derby delle Pro. Un 3 a 1 nei confronti della Pro Vercelli, che permette ai lombardi passare una settimana da sola in testa alla classifica a quota 16 punti. Primo tempo che termina con i bianco-blu in vantaggio di ben tre reti grazie ai sigilli di Marson, Grossi e Osnato. Se il primo è un gol di rapina, gli altri sono tutti derivanti da azioni meravigliose palla a terra con invenzioni individuali finali. Tardiva la risposta della squadra di Mero che trova la rete della bandiera nella ripresa grazie alla zuccata di Seck appena diventato capitano.

TRE VOLTE PRO SESTO La Pro Vercelli per superare la Pro Patria e avvicinarsi alle zone alte, la Pro Sesto per cercare la vetta solitaria (cosa che succederebbe anche con un pareggio). I vercellesi sono ancorati a quota 3 punti, frutto della vittoria casalinga con il Seregno per 3 a 2, mentre la Pro Sesto è appaiata nel terzetto di vetta a quota 10 con Lecco e Renate. In più i sestesi sono anche la miglior squadra in trasferta. I bicciolani, dal canto loro vantano il peggior attacco ma non la peggior difesa, in quanto le loro sconfitte sono solo per 1 a 0. Dunque ci sono tutti gli ingredienti migliori per poter vedere una bella partita piena di spunti interessanti. Pronti via e in piena fase di studio la Pro Sesto conquista un corner dalla sinistra. Sulla palla va Sommella, che la mette morbida facile preda di Ferrante, che però se la lascia sfuggire e la sfera schizza sui piedi di Marson, che appostato sul dischetto la spedisce sotto la traversa e porta in vantaggio la squadra di Schenato. Ancora Pro Sesto in proiezione offensiva al 19' con una discesa di Sommella e la palla schizza sui piedi di Grossi, sinistro e col piede Ferrante salva. Sul ribaltamento di fronte si vedono anche i bianchi con una bella azione che porta Beretta alla sovrapposizione, cross basso e a rimorchio piazzato con l'interno di Lo Bello e gran parata di Bove, che con la punta delle dita la mette in angolo. Finalmente si vede anche il primo squillo della squadra di Mero, comunque sempre nel vivo della partita. Il momento è ora favorevole ai padroni di casa, che insistono alla ricerca del pareggio e al 24' corner dalla destra e al centro dell'area svetta il più piccolo di tutti Tartaro ma Bove con un gran riflesso si ritrova la sfera praticamente in mano. I lombardi comunque sono molto vigili sulla partita e ogni volta che scendono danno l'impressione di poter offendere e così è quando alla mezz'ora Bandana Manamperi scende sulla destra, si libera del suo marcatore con una gran giocata e a rimorchio Grossi la piazza all'angolino per il raddoppio. Questa rete è una vera e propria mazzata sul morale e nel primo dei due minuti di recupero altra grande azione sulla sinistra di Sommella, che poi vede Di Noi, palla dentro di prima e taglio perfetto di Osnato, che infila il primo palo e mette i sigilli alla gara già prima della fine della prima frazione.

LA ZUCCATA DI SECK Ci vuole un'altra Pro Vercelli per prova a ribaltare il match, ma il doppio schiaffo subito nel finale di primo tempo pesa davvero tanto sul morale. Ci prova il mister dalla panchina con un doppio cambio sulla corsia mancina con l'ingresso di Mura e Jannon al posto di Casazza e Lo Bello e quindi conseguente cambio di modulo passando al 4-2-3-1 con Cirillo, Jannon e Beltrami dietro a Fizzotti. I presupposti di una rete almeno ci sono e dopo neanche 60'' dall'inizio destro secco di Cirillo sul primo palo e sfera sull'esterno della rete. Altri cambi e la fascia passa a Seck, che al 12' su angolo del neo entrato Romanini svetta più in alto di tutti e trova l'angolo giusto: c'è ancora partita. I padroni di casa si catapultano nella metà campo avversaria e gli ospiti provano a far ma…

IL TABELLINO

Pro Vercelli-Pro Sesto 1-3
RETI (0-3, 1-3): 5' Marson (Pro S), 30' Grossi (Pro S), 41' Osnato (Pro S), 12' st Seck (Pro V).
PRO VERCELLI (4-3-1-2): Ferrante 5.5, Beretta 5.5, Casazza 5 (1' st Mura 6), Tartaro 5.5 (21' st Rabozzi sv), Seck 6, Pici 5.5 (9' st Spahiu 6), Mudasiru 6, Lo Bello 5.5 (1' st Jannon 6), Fizzotti 5.5 (33' st Mocci sv), Cirillo 5.5 (21' st Rigazio 6), Beltrami 5.5 (9' st Romanini 6.5). A disp. Boraso, Mottino. All. Mero 6.
PRO SESTO (4-5-1): Bove 7, Marson 6.5 (36' st Albertazzi sv), Sommella 7 (20' st Mandelli 6), Vischioni 6, Russo 6.5, Milan 6, Osnato 7 (36' st Trapani sv), Bandara Manamperi 7 (36' st La Bella sv), Grossi 6.5 (32' st Bianchi sv), Di Noi 7.5, Nucifero 6.5. A disp. Saccone. All. Schenato 7.
ARBITRO: Scidà di Torino 6.5.
ASSISTENTI: Billone di Nichelino e Puzzangara di Ivrea.

LE PAGELLE

PRO VERCELLI
Ferrante 5.5 Non tiene la palla innocua che scaturisce il gol del vantaggio. Nella ripresa si riscatta parzialmente con due belle parate su Di Noi.
Beretta 5.5 Bene in fase offensiva di sovrapposizione ma traballa tantissimo dietro facendosi più volte saltare da Sommella.
Casazza 5 Due gravi disattenzioni sul secondo e sul terzo gol subito. 1' st Mura 6 Più sicuro rispetto al compagno.
Tartaro 5.5 Tardivi i suoi tempi di uscita sui centrocampisti sestesi, che hanno troppa facilità nel giocare.
Seck 6 Nell'area avversaria fa valere la sua altezza e copre parzialmente le piccole sbavature difensive. Non è un caso che la rete la segni appena diventa capitano.
Pici 5.5 Da capitano non trova una gara perfetta al centro della difesa. 9' st Spahiu 6 Sicuro al centro della difesa. Gioca bene d'anticipo.
Mudasiru 6 Roccioso in mezzo al campo e tanti contrasti vinti,
Lo Bello 5.5 Sua la più importante occasione per pareggiare nella prima frazione grazie a un grande inserimento. Non bene in fase d'interdizione. 1' st Jannon 6 Prende una posizione di sotto punta e prova ad avviare gli attacchi.
Fizzotti 5.5 Prima a due punte, poi nella ripresa da solo in avanti ma non riesce mai a rendersi pericoloso.
Cirillo 5.5 Cerca la posizione in campo tra le linee ma viene ben contenuto dal suo marcatore e finisce per innervosirsi. 21' st Rigazio 6 Arriva parecchio alla conclusione con buoni inserimenti.
Beltrami 5.5 Gracile fisicamente e poco guizzante in fase offensiva. 9' st Romanini 6.5 Entra subito nella partita guadagnandosi un angolo e battendolo lui stesso calibrandolo sulla testa di Seck.
All. Mero 6 Passivo troppo pesante nella prima frazione visto il conto delle occasioni, non sul piano del gioco. Rimedia nella ripresa.

PRO SESTO
Bove 7 Sullo 0 a 1 due salvataggi da campione, il secondo anche con un pizzico di fortuna.
Marson 6.5 Lesto a capire dove sarebbe finita la sfera e trovarsi pronto per ribadirla in rete sul gol dello 0 a 1.
Sommella 7 Batte l'angolo sulla quale nasce il gol del vantaggio, poi continua la sua spinta sulla mancina creando apprensioni al suo marcatore e avviando anche la terza rete. 20' st Mandelli 6 Irrobustisce il centrocampo.
Vischioni 6 Senza sbavature di nota al centro della difesa.
Russo 6.5 Prende a uomo Cirillo e non lo lascia girare finendo per innervosire l'avversario. Stravince il suo duello. Nella ripresa funge da schermo per la difesa.
Milan 6 Parte da difensore e finisce centrocampista, Buon gioco in fase d'anticipo
Osnato 7 Parte a sinistra, poi si sposta a destra e si rende partecipa della seconda rete e sigla con un gran taglio verso l'interno la terza segnatura.
Bandara Manamperi 7 Mostra grande abilità nel sovrapporsi e dribblare l'avversario. Lucido anche nelle giocate.
Grossi 6.5 Gran bei movimenti e quando ha l'occasione non esita a scoccare la freccia.
Di Noi 7.5 Mostra grande qualità e con una pregevole invenzione avvia la terza rete. Nella ripresa tiene su da solo la squadra e ingaggia un duello con Ferrante che purtroppo per lui perde.
Nucifero 6.5 Parte a destra e poi passa a sinistra. Insieme a Sommella creano davvero tanti grattacapi alla difesa vercellese.
All. Schenato 7 Alcune trame di gioco della sua squadra davvero da stropicciarsi gli occhi. Vittoria meritata.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400