Cerca

Under 16

Pecetto-Candiolo 1-3: Giustiziere Rizzatti, i granata di Alessandro Scarsi suonano la quarta

Primo stop per i neroverdi che restano in partita fino alla fine con il rigore dello specialista Nardiello, attaccante dei 2007 Regionali

Under 16 Candiolo

I 2006 di Alessandro Scarsi celebrano la tripletta di

Oro Candiolo. I granata di Alessandro Scarsi vincono la battaglia di Pecetto, conquistando la quarta vittoria consecutiva, mattatore assoluto del big match di giornata è Nikolas Riizatti, punta centrale arrivato dal Cumiana Real. Il Pecetto incassa il primo stop in campionato, dopo aver inseguito la grande rimonta che a un certo punto sembrava anche possibile. E' mancata alla squadra di Raimondo Graci la concretezza sotto porta, quella che invece hanno avuto i granata, bravi anche a mettere in campo una buona organizzazione difensiva, grazie a un pacchetto arretrato in cui i centrali Alessio Foti e soprattutto Andrea Zuiani sono stati impeccabili.

Il Candiolo la sblocca all'8', Rizzatti va in fuga sulla destra e scarica un destro violento all'incrocio dei pali per lo 0-1. Il direttore di gara Pesare di Nichelino aveva lasciato proseguire pure essendoci un giocatore del Pecetto a terra, Pietro Buzzacchino. Il centrale di casa, esce in lacrime trasportato fuori dal campo a braccia tra gli applausi del pubblico. Nessuna protesta da parte dei padroni di casa che si rimboccano le maniche e cercano il pareggio con una punizione dal limite conquistata da Dorna e battuta da Morellato, Ceppa coi pugni dice di no. Anche l'altro numero 1, Breida, deve intervenire per negare a Risso il gol del raddoppio granata, sulla sua respinta di piede Scarpo calcia alto. Altra risposta Pecetto, cambio di gioco dell'ottimo Dorna a pescare Salomone dalla parte opposta, cross per Tocchi che dall'altezza del dischetto conclude alto. E allora il Candiolo fa valere la legge non scritta del "gol sbagliato, gol subito": Risso aziona Rizzatti, destro sotto la traversa: 0-2. Reazione Pecetto, Dorna ancora protagonista al 24' con un legno clamoroso colpito e al 27' con l'assist per l'inserimento di capitan Albrigi che al volo sfiora il palo. Alla mezzora Graci opera il secondo cambio del primo tempo per il Pecetto, dentro un giocatore più offensivo, il 2007 Alessandro Nardiello, senza snaturare il 4-4-2 di partenza. E un minuto dopo episodio in area Candiolo, nato da una volata di Salomone che verticalizza per Tocchi, esterno preciso indirizzato nell'angolino basso, ci arriva Ceppa con la punta delle dita, Banchio anticipa il tap in di Dorna. Per l'arbitro di Nichelino è fallo in attacco del numero 10 del Pecetto che invece invoca il calcio di rigore. Il numero 3 granata prima del riposo salva ancora una volta sullo scatenato Dorna.

Nella ripresa il Pecetto scende in campo con Morrongiello in difesa, Singh che avanza in mediana e Albrigi qualche metro più avanti rispetto al primo tempo. Il Candiolo si difende, quando riparte fa male, come al 21': numero di Termotto che dal limite dell'area si gira e manda la sfera di poco sopra la traversa, nell'azione successiva Banchio commette fallo su Nardiello, calcio di rigore che lo specialista dei 2007 trasforma spiazzando Ceppa. Scarsi passa alle contromisure, dentro Brusa con il dinamico Abdel che scala sulla linea dei difensori. Anche i granata chiedono la massima punizione per un contatto in area tra Mattia e Rizzatti, subito dopo l'inesauribile Dorna sfiora il 2-2 in diagonale. All'ultimo minuto di recupero gran giocata di Ziad Hassani che manda Rizzatti in porta, il numero 9 ospite non si lascia pregare e realizza la personale tripletta, beccandosi anche il giallo per eccesso di esultanza. Scaramucce a fine partita in zona spogliatoi, nulla di grave. Prima sconfitta Pecetto, quarta vittoria di consecutiva Candiolo. Dalla collina torinese è tutto.

IL TABELLINO

PECETTO-CANDIOLO 1-3

RETI (0-2, 1-2, 1-3): 8' Rizzatti (C), 18' Rizzatti (C), 23' st rig. Nardiello (P), 43' st Rizzatti (C).

PECETTO (4-4-2): Breida 6.5, Negro 6, Mattio 6, De Bartolo 6, Albrigi 6.5, Buzzacchino sv (9' Singh 6), Salomone 7 (20' st Prendi 6), Graziano 6, Tocchi 6 (1' st Morrongiello 6), Dorna 7, Morellato 6 (30' Nardiello 7.5). A disp. Maggio, Valfrè, Akrad. All. Graci 6. Dir. Mattio - Morrongiello.

CANDIOLO (4-4-1-1): Ceppa 6 (1' st Milan 6), Foti 7, Banchio 6.5 (24' st Brusa 6.5), Freddo 6.5, Zuiani 7.5, Abdel 6.5, Laganà 6.5 (17' st Di Bari 6.5), Termotto 7 (38' st Lai 6), Rizzatti 8, Scarpo 6.5 (38' st Hassani 6.5), Risso 7 (17' st Grieco 7). A disp. Macario, Spavara, Drago. All. Scarsi 7. Dir. Laganà - Macario.

ARBITRO: Pesare di Nichelino 6.5.

AMMONITI: 43' st Rizzati (C).

LE PAGELLE

PECETTO

Breida 6.5 Un paio di interventi importanti e anche difficili, non precisissimo sui rilanci.

Negro 6 Bloccato dietro, regge bene sugli affondi del Candiolo.

Mattio 6 Sul pezzo quando arrivano pericoli dal suo lato.

De Bartolo 6 Centrale difensivo, cerca di arginare gli attacchi avversari mettendoci il fisico.

Albrigi 6.5 Il capitano è fra i più pericolosi, stavolta non trova la stoccata vincente.

Buzzacchino sv Esce in lacrime dopo una manciata di minuti.

9' Singh 6 Subentra da centrale, gioca il secondo tempo a centrocampo, dopo un inizio di gara difficile prende le misure.

Salomone 7 Il migliore insieme a Dorna e Nardiello, crea un sacco di pericoli con le sue volate sulla fascia.

20' st Prendi 6 Si piazza al posto di Salomone con meno spinta.

Graziano 6 Agisce nel cuore del centrocampo, non togliendo mai la gamba.

Tocchi 6 Gli capitano le occasioni giuste che non concretizza un po' per imprecisione, un po' per bravura della difesa del Candiolo.

1' st Morrongiello 6 Entra da esterno basso a sinistra, copre la fascia con buona dinamicità

Dorna 7 Un pericolo costante per la difesa ospite, va più volte vicinissimo al gol con i suoi guizzi.

Morellato 6 Una punizione forte ma centrale, poi viene sacrificato per esigenze tattiche.

30' Nardiello 7.5 Ci mette un po' a ingranare, quando lo fa risulta determinante procurandosi e trasformando il rigore della speranza, bellissima una sua giocata che mette in moto Dorna. Tutto questo in un ruolo che non è il suo naturale.

All. Graci 6 Prova più volte a raddrizzare la partita subito in salita con degli aggiustamenti tattici, arriva a un soffio dalla rimonta che però non arriva.

CANDIOLO

Ceppa 6.5 La smanacciata provvidenziale su Tocchi evita il gol del Pecetto, lascia il posto a Milan con un clean sheet personale.

1' st Milan 6 Spiazzato dal rigore di Nardiello, in altre occasioni sceglie i tempi delle uscite.

Foti 7 Perfetto al centro della difesa insieme a Zuiani.

Banchio 6.5 Bravo in almeno due occasioni a salvare la porta, causa il rigore, la sua partita è comunque più che positiva.

24' st Brusa 6.5 Schierato sull'ala destra a centrocampo, fa rifiatare la squadra con le sue ripartenze.

Freddo 6.5 Bene in più di una circostanza, ha di fronte il veloce Salomone per buona parte della partita e qualche volta riesce anche a non farlo passare.

Zuiani 7.5 Come diceva qualcuno in tribuna, con centrali come lui ai Provinciali fai fatica a fare gol, prestazione perfetta.

Abdel 6.5 Pedala tantissimo sulla fascia destra, gli manca solo l'ultimo passaggio, ottima la sua dinamicità quando scala a esterno basso di difesa nel momento della partita in cui il Pecetto cerca il pareggio.

Laganà 6.5 Eroe della scorsa settimana con la tripletta al Santena, svolge un gran lavoro di raccordo tra attacco e difesa sulla fascia sinistra, dove riesce a fare con successo entrambe le fasi.

17' st Di Bari 6.5 Si alza dalla panchina con la giusta determinazione in una fase delicatissima del match.

Termotto 7 Sale di giri con il passar dei minuti e te ne accorgi dal fatto che quando gli altri calano per stanchezza e lucidità lui sfreccia ancora in tutte le parti del campo, va vicino a mettere a segno un gran gol dalla distanza.

38' st Lai 6 Partecipa all'asserragliamento finale dei granata.

Rizzati 8 Ha una grinta e una cattiveria agonistica pazzesca, a parte i tre gol che sono da spietato centravanti, lo si vede nella esultanza finale e quando si rialza da terra dopo il rigore reclamato dal Candiolo per andare a recuperare un pallone in tackle scivolato.

Scarpo 6.5 Cuce e ritaglia gioco in mezzo al campo, concedendosi anche la battuta in porta.

38' st Hassani 6.5 Il tempo di entrare e servire a Rizzatti il super assist dell'1-3 finale.

Risso 7 Agisce leggermente più dietro alla prima punta e fa da preziosissimo supporto a Rizzatti, regalandogli anche l'assiste del raddoppio.

17' st Grieco 7 Usa bene la capoccia a centrocampo, facendo da filtro importantissimo quando c'è da difendere il risultato e ripartire.

All. Scarsi 7  Quarta vittoria consecutiva, la squadra ha una carica agonistica e un'unità che sono le armi in più in questo momento cruciale della stagione.

ARBITRO: Pesare di Nichelino 7: Vede bene negli episodi in area di rigore, estrae un solo cartellino inevitabile, unica pecca: forse avrebbe dovuto fermare il gioco quando il Candiolo segna lo 0-1 con Buzzacchino dolorante a terra.

Alessandro Scarsi, allenatore del Candiolo: «Vittoria portata a casa con gli artigli e con i denti, ci siamo abbassati un po' troppo dopo il loro gol su un rigore causato da un fallo che non so se sia avvenuto dentro o fuori area. Però vincere così è ancora più bello».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400