Cerca

Under 16

Cannibale Sisport, la coppia Rodriguez-Celano tarpa le ali al Cenisia

I due rigori del capitano e il mancino della punta infrangono il sogno di remuntada viola

Miguel Rodriguez e Carlo Celano Sisport Under 16

Miguel Rodriguez e Carlo Celano firmano il successo della Sisport nel big match con il Cenisia

Lo scontro al vertice tra Cenisia e Sisport termina con un 0-3 devastante! Il Cenisia vacilla e gli ospiti dilagano grazie al dolce connubio tra gioco di squadra e giocate dei singoli che rende grigio il tardo pomeriggio dei ragazzi di Simone Tabarrani.

I due rigori del geometra Rodriguez e la zampata di bomber Celano piegano i padroni di casa, che vedono sempre più lontana la possibilità di raggiungere la vetta della classifica , attualmente padroneggiata dagli implacabili giocatori guidati da Tiengo.

L'alba del match è caratterizzata dall'invasione della Sisport nella metà campo dei viola , che soffrono gli slalom del fantasista Zaffonte e la rapidità di Andaloro sull'out di sinistra. Le due compagini si schierano a specchio sfoggiando un 4-2-3-1 a trazione anteriore. I due moduli analoghi risaltano la superiorità in mediana dei centrocampisti tinti di nero, abili nel fiutare le crepe del Cenisia e imbucare per le tre frecce fulminee.

La svolta arriva al decimo minuto: maestro Zaffonte galleggia in corrispondenza della lunetta dell'area di rigore e con il terzo occhio vede il taglio di Martin, che stoppa a seguire  e cade al suolo dopo la trattenuta di De Marco; il signor Hamdach è a due passi e condanna con un penalty il fallo del terzino del Cenisia. I padroni di casa reclamano il fuorigioco dell'esterno sinistro della Sisport ,che probabilmente si trovava un metro oltre la linea difensiva guidata da capitan Actis, ma il direttore di gara è inamovibile.

Dopo qualche accennata protesta si placano gli animi e dal dischetto si presenta Rodriguez; il condottiero incrocia con il destro e non lascia scampo a Scoffone, che indovina l'angolo ma riesce solo a sfiorare la sfera.

Il Cenisia avverte lo schiaffo morale e subito dopo prova a reagire; dopo diciotto minuti di gioco i viola mettono  la testa nella fino ad allora inesplorata metà campo, difesa dalla miglior retroguardia del campionato. Corrorati galoppa e disegna un traversone perfetto per Di Chiara che svetta e manda alto di testa.

La prima offensiva viola mette timore alla rocciosa difesa ospite che soffre l'asse Di Chiara-Corrarati: al ventiduesimo giro di lancette il 7 si inventa un sublime esterno mancino che premia la prepotenza dello scatto di Corrarati. L'esterno sinistro prova a inventarsi una cucchiaio che però non scende mai.

La Sisport non sembra intenzionata a farsi mettere i piedi in testa e , dopo le due amnesie difensive, ritorna a giganteggiare a centrocampo; la triade Rodriguez-Fanotto-Zaffonte "tikitakeggia" e solfeggia sulle note dei repentini passaggi che mandano in tilt la coppia mediana Mocciola-Stefanucci. E' proprio il delicato destro di Rodriguez a pennellare l'ultimo tumulto della prima frazione: la punizione del centrocampista di origini sudamericane sorvola l'area di rigore e per poco non premia l'incursione di Martin che non riesce a impattare.

Il primo tempo termina con il meritato vantaggio ospite e le due leader della classifica vanno negli spogliatogli sullo 0-1.

I ragazzi capitanati da Actis inaugurano l'inizio della seconda metà con l'atteggiamento di chi ha fame di rivalsa; il centrocampo sembra aver preso le misure e le sponde di Di Stefano illuminano gli inserimenti centrali. I primi minuti sono caratterizzati da continui tentativi del Cenisia, che però non riesce mai ad essere incisivo, peccando in occasione dell'ultimo passaggio.

Se da una  parte gli ospitanti peccano di cinismo e freddezza negli ultimi 15 metri, la Sisport non sembra avere le stesse problematiche. I padroni di casa vengono freddati sul più bello dal cecchino Celano : il nove dalla bionda criniera viene servito perfettamente dal diagonale di Andaloro e sprigiona il mancino vincente, trovando la rete che mette k.o. il morale dei viola.

La capolista, nonostante il largo vantaggio, è assetata di gol e bel gioco; subito dopo la rete del nueve arriva l'ennesima folata offensiva, questa volta sugli sviluppi di un calcio d'angolo: la palla carambola sul destro bollente di Andaloro che deve fare i conti con il guizzo funesto dell'estremo difensore, abile nel dire di no e rimandare di qualche minuto l'imminente 0-3.

Nonostante lo strapotere della Sisport, il Cenisia dimostra di non voler mollare mai e Tabarrani rivoluziona i suoi con i cambi che alzano il baricentro. L'ultimo grido di speranza viene strozzato dal legno: il terzo tempo di Ditria può essere solo osservato dal suo marcatore. Il 5 tocca il cielo e sfonda la traversa... una dose di sfortuna che testimonia la giornata no dei viola.

Carambole alte e lotte aeree accompagnano il match fino a cinque minuti dalla fine. A mettere ordine è, ancora una volta, la tecnica di Rodriguez che impone la sua volontà in area fino a subire un tackle falloso; anche in questo caso il giovane direttore di gara è nei paraggi e non ha dubbi nel concedere il secondo rigore agli ospiti. Al 36' Rodriguez si ripresenta davanti a Carantoni e lo spiazza con leggerezza, mettendo la seconda ciliegina sulla sua partita  e infliggendo il micidiale 0-3.

Per il Cenisia non c'è stato niente da fare. La Sisport è un cannibale che non fa eccezione e fagocita chiunque gli si presenti davanti; in via Revello ne fa 3 con il cinismo da grande squadra che non sembra intenzionata a fermarsi.

IL TABELLINO

CENISIA-SISPORT 0-3

RETI: 11' Rodriguez (S), 15' st Celano (S), 36' st rig. Rodriguez (S).

CENISIA (4-2-3-1): Carantoni 6.5, Actis 6.5, De Marco Mathias 6 (24' st Grande 6), Mocciola 6 (20' st Aluisio 6), Di Tria 6.5, De Marco Federico 6, Di Chiara 6, Stefanucci 6.5 (22' st Cavallo 6), Di Stefano 6.5, Peyron 6 (26' st Tripepi 6), Corrarati 6.5 (14' st Losito 6). A disp. Scoffone, Di Carlo, Testore, Giacoletto. All. Tabarrani 6. Dir. Stefanucci - Aluisio.

SISPORT (4-2-3-1): Chiabrando 7, Mangiacotti 7 (27' st Scavone 6.5), Tals 7, Fanotto 7 (16' st Elnaggar 6.5), Vaschetti 7 (28' st Raoof 6.5), Di Sanzo 7, Andaloro 7.5 (30' st Elkann 6.5), Rodriguez 8, Celano 7.5, Zaffonte 7.5, Martin 7 (12' st Bledea 6.5). A disp. Licauli. All. Tiengo - Bauzone 7. Dir. Mangiacotti.

ARBITRO: Ayyoub Hamdach di Torino 6.

AMMONITI: 40' Di Chiara (C).

LE PAGELLE

CENISIA

Carantoni 6.5 Ad un centimetro dal disinnescare il rigore, incolpevole per il resto delle reti subite. Domina i cieli quando si tratta di uscire alto.

Actis 6.5 Solita partita diligente per il capitano che oggi è costretto prettamente a giocate difensive, a volte soffre le incursioni ospiti.

De Marco Mathias 6 Oggi non ha vita facile, il suo diretto avversario è a tratti micidiale. Prova a spingere ma ha altro a cui pensare.

24' st Grande 6 Prova a mettere una pezza, grande corsa.

Mocciola 6 Ha fronteggiato e sofferto la qualità dei suoi colleghi a centrocampo, a tratti sembra riprendersi facendo intravedere buone potenzialità sia in cabina di regia sia in intendizione.

20' st Aluisio 6 Entra e gestisce il gestibile mettendo intensità nel mezzo.

Di Tria 6.5 Uno dei  migliori dei suoi, non molla mai. Combatte con Celato e solo la traversa gli dice di no.

De Marco Federico 6 Vacilla in gestione e copertura. Alterna tratti di lucidità ad amnesie; giornata non facile con quei tre li davanti...

Di Chiara 6 Spesso nervoso, prova a inventare e far male due volte al muro nero che però non cade mai realmente.

Stefanucci 6.5 Fa vedere buonissime cose in gestione del pallone valorizzando la sua tecnica...anche lui soffre le incursioni per vie centrali.

22' st Cavallo 6 Non subentra nel periodo migliore dei suoi ma prova a dire la sua.

Di Stefano 6.5 C'è e non c'è. Spesso lasciato solo ma quando gli arrivano palloni giocabili fa salire i suoi.

Peyron 6 Ha qualità ma è spesso nascosto, aiuta poco dietro ma si insidia tra le linee.

26' st Tripepi 6 Rimane nell'anonimato non riuscendo ad incidere.

Corrarati 6.5 Galoppa e prova a incidere ma non basta. Si può fare di più.

14' st Losito 6 Incunearsi nella difesa non è facile, da supporto fisico ai suoi ma spesso è solo.

All. Tabarrani 6 Il risultato la dice lunga anche se i suoi, a tratti, hanno fatto vedere buone cose. Ci sono ancora partite per dimostrare di che pasta sono fatti i suoi ragazzi.

SISPORT

Chiabrando 7 Trasmette sicurezza, oggi è stato impegnato poco ma quando lo si chiama in causa lui c'è.

Mangiacotti 7 In difesa è sentenziale. La corsa è la specialità della casa e si nota.

27' st Scavone 6.5 Continua il buon lavoro del collega coprendo bene in diagonale difensiva. Colpisce un palo nel finale. 

Tals 7 Con le sue lunghe leve arpiona quasi tutto. Fisico e galoppata sono un tandem niente male per il terzino sinistro che predilige il destro accentrandosi pericolosamente.

Fanotto 7 Mette ordine e tranquillità con il suo lavoro in mezzo al traffico. 

16' st Elnaggar 6.5 Entra con convinzione e continua l'ottimo lavoro del compagno.

Vaschetti 7 Strapotere fisico importante. Attento nelle marcature non sbava quasi mai sia in gestione che in copertura.

28' st Raoof 6.5 Subentra diligentemente non sbilanciandosi mai e coprendo bene.

Di Sanzo 7 Anche per lui giornata quasi perfetta. Affamato di vittoria del contrasto risulta sazio solo a fine partita.

Andaloro 7.5 E' una saetta, serve l'assist per celano e crea panico costantemente. Gli manca solo il gol per rendere questa giornata indimenticabile. 

30' st Elkann 6.5 Prova a far male alla retroguardia trovando belle linee di passaggio.

Rodriguez 8 Creatore del gioco dei suoi; Ogni azione passa a dogana dai suoi preziosi piedi abbinati ad ottima intelligenza calcistica.  Oggi è gelato dal dischetto contribuendo al trionfo ottenuto.

Celano 7.5 Spina nel fianco che si muove e crea spazi insidiosi. Implacabile in area di rigore trova l'ennesima gioia stagionale.

Zaffonte 7.5 Che tecnica! Tesse gioco e si trasforma in mago facendo scomparire e riapparire il pallone a suo piacimento, gran giornata per il fantasista.

Martin 7 Le sue folate fanno male; guadagna lui il rigore decisivo. Poco freddo sotto porta.

12' st Bledea 6.5 Fa paura alla retroguardia viola. Lotta e fa a sportellate.

All. Tiengo 7  I suoi stanno volando letteralmente e lui  sembra intenzionato a spingerli sempre più su... la sua Sisport è più affiatata che mai!

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400