Cerca

Under 16

Sua Maestà Sisport piega un Barracuda tosto come la pietra

Partita iniziata in ritardo per un incidente stradale a quattro giocatori rossoblù

Sisport-Barracuda Under 16

Carlo Celano vs Wilson Ovia (foto Cassarà)

La Sisport vince un partita tostissima, come tosto è il Barracuda messo in campo da Michele Barberis che schiera la difesa a 5 capitanata da un gigantesco Daniele Amo. A spianare la strada ai bianconeri di Fabrizio Tiengo un rigore generosissimo e lo score da vero capitano trascinatore di Miguel Rodriguez: una rete e gli assist per gli altri gol. E' la sedicesima vittoria in 17 partite per la Sisport, che si avvia a vincere il campionato con largo anticipo, onore al Barracuda che come nella gara d'andata ha dato filo da torcere alla capolista.

Partita iniziata con 10 minuti di ritardo per un incidente stradale (nessuno si è fatto male) accorso a quattro giocatori del Barracuda, arrivati al campo di Strada delle Cacce a pochi minuti dall'inizio dell'incontro, il tutto sembra presagire a un sabato di grande sofferenza per i rossoblù che affrontano la capolista, Sua Maestà la Sisport. Che passa in vantaggio dopo 13 minuti per un rigore che fa sorridere anche il pubblico di parte bianconera, contatto tra il portiere ospite Bonora e la punta Omar El Naggar, il direttore Carissimi va deciso verso il dischetto, da cui lo specialista Miguel Rodriguez fa 1-0. Eppure nei primi minuti il Barracuda, schierato con un 5-3-2 elastico, aveva messo in difficoltà la Sisport con Aymen Chaouay su cui era uscito pericolosamente Licauli e con un calcio d'angolo battuto direttamente in porta da un ispiratissimo Amadio.

La Sisport spinge tanto sulla sinistra, dove agiscono un indemoniato Andaloro e l'ex di turno Zakaria Tals che 21' crossa per la testa di Celano, pronta la risposta di Bonora. Nel Barracuda brilla Daniele Amo, schierato al centro della difesa con licenza di costruzione, da un suo lancio lunghissimo dalle retrovie nasce l'azione che porta la calcio di rigore del pareggio, Amadio velocissimo ruba metri ai centrali della Sisport e viene steso da Licausi in uscita disperata. Dagli 11 metri Aymen Chaouay fa 1-1, risultato con cui le due squadre andranno al riposo. Prima dell'intervallo però c'è una doppia occasione per la Sisport, da evidenziare soprattutto per la bella costruzione delle due palle gol: la prima parte dai piedi di Alex Zaffonte che verticalizza splendidamente in area per Celano, Bonora mette in angolo; la seconda è una combinazione velocissima tra Martin, El Naggar e Andaloro, tutto bello tranne la misura della conclusione, sballata.

La Sisport passa in vantaggio all'inizio della ripresa con una punizione battuta da destra da Rodriguez, saltano sia Raoof che Celano, è il platinato numero 10 a colpire e mettere la palla di testa alle spalle di Bonora. Andaloro un minuto dopo colpisce la base del palo, poi batte un angolo sugli sviluppi del quale Martin scheggia la traversa, Tiengo intanto inserisce Burnescu per El Naggar, il numero 14 accende subito la luce con un paio di giocate delle sue, il top è quando piazza la palla a giro all'incrocio dei pali, servito da Rodriguez appena dentro l'area di rigore. E' il punto del 3-1, la partita sembra essere in controllo della capolista, il Barracuda ha 15 minuti finali d'orgoglio. Amadio sfiora il gol del secolo da centrocampo, poi lavora un pallone che Ayman Chaouay trasforma caparbiamente in oro, siamo sul 3-2. Ancora, i rossoblù reclamano per un mani in area su tiro di Amadio, è il momento di maggior sofferenza della Sisport, incalzata dal vigore fisico e atletico del Barracuda, ci pensa ancora Miguel a mettere in mezzo un pallone teso sul quale irrompe Nicolò Molino, fiondata potente e palla nel sacco, 4-2. Non è finita, perché Chiabrando deve volare sul colpo di testa di Amadio dopo un cross di esterno destro di Amo, azione bellissima che impreziosisce ancora di più la prestazione del Barracuda.

IL TABELLINO

SISPORT-BARRACUDA 4-2

RETI (1-0, 1-1, 3-1, 3-2, 4-2): 13' rig. Rodriguez (S), 24' rig. Chaouay (B), 4' st Celano (S), 22' st Burnescu (S), 27' st Chaouay (B), 41' st Molino (S).

SISPORT (4-3-1-2): Licauli 6 (1' st Chiabrando 7), Mangiacotti 7 (26' st Vaschetti 6), Tals 7, Zaffonte 8, Raoof 6.5, Di Sanzo 6.5 (28' st Rossetti 6), Andaloro 7, Rodriguez 9, El Naggar 6 (5' st Burnescu 7), Celano 7 (21' st Molino 7), Martin 6.5 (12' st Tavano 6.5). All. Tiengo 7 vice: Bauzone. Dir. Mangiacotti.

BARRACUDA (5-3-2): Bonora 6.5, Uzoetoh 7, Ovia 6.5, Palermo 7, Buhus 6.5, Amo 8, Amadio 7.5, Basso 6.5 (13' st Haissouf 6, 39' st Fragale sv), Chaouay 7.5, Chiapperini 6.5 (20' st El Anbar 6), Petrencic 6.5. A disp. Gioacas, Bergamo, Prioglio. All. Barberi 7. Dir. Fioretta.

ARBITRO: Carissimi di Torino 6.

AMMONITI: 23' Licauli (S), 30' Amadio (B), 9' st Ovia (B), 27' st Amo (B).

LE PAGELLE

Licauli 6 Esce alla disperata causando il rigore, si fa vedere in qualche uscita alta, poi staffetta con Chiabrando.

1' st Chiabrando 7 La parata più bella la fa in pieno recupero, andando a togliere dal sette il colpo di testa di Amadio.

Mangiacotti 7 Spinta e copertura sulla fascia di destra, avvia anche l'azione che porta al 3-1 di Burnescu.

26' st Vaschetti 6 Un quarto d'ora abbondante e intenso, acclamatissimo dal pubblico di casa.

Tals 7 Alimenta l'azione dalla sinistra con tanti cross, soprattutto nel primo tempo, marca e lotta con il suo amico e ex compagno Aymen Chaouay.

Zaffonte 8 Genietto del centrocampo bianconero, giostra palloni e mette in moto gli attaccanti con i suoi passaggi smarcanti.

Raoof 6.5 Pericolosissimo quando va a saltare, bene dietro in fase di marcature.

Di Sanzo 6.5 Agisce sul centrosinistra, fa coppia centrale con Raoof e aiuta anche Tals quando il Barracuda si fa vedere da quel lato.

28' st Rossetti 6 Buoni interventi acrobatici nei minuti finali al centro della difesa.

Andaloro 7 Cerca il gol come se non ci fosse un domani e lo meriterebbe anche, colpisce un palo e gli viene annullata una rete all'ultimo minuto, sarebbe stato il quarto assist di Rodruguez.

Rodriguez 9 Pensa e gioca in verticale. Avvia l'azione che porta al rigore che lui stesso trasforma, serve gli assist per gli altri gol, anche a quello che poi verrà annullato a Andaloro, la giocata più spettacolare è un colpo di tacco che aziona Burnescu in area.

El Naggar 6.5 Ha il merito di procurare il rigore che sblocca la partita, lotta contro i giganti difensivi del Barracuda.

5' st Burnescu 7 Accende la luce come lui sa fare, segna un gol bellissimo che tiene a distanza il Barracuda, reclama anche per un rigore (più chiaro di quello concesso). Bentornato.

Celano 7 Parte come trequartista, fa la punta quando esce El Naggar, si muove tanto e trova il gol di testa.

21' st Molino 7 Mezzo voto in più per l'intuizione con cui va a colpire la palla che chiude la partita.

Martin 6.5 Parte largo a destra, gioca la maggior parte della sua partita come mezzala sinistra supportando Andaloro in fase offensiva e la coppia Rodriguez-Zaffonte in fase di palleggio e costruzione.

12' st Tavano 6.5 Bene a centrocampo, mette dentro forze fresche e intelligenza tattica.

All. Tiengo 7 Quattordicesima vittoria consecutiva, primo tempo non brillantissimo, nella ripresa cala gli assi e la porta a casa.

BARRACUDA

Bonora 6.5 Rigore dubbio fischiatogli contro, nel primo tempo fa anche un paio di belle parate.

Uzoetoh 7 Con Ovia e Amo chiude tutti i varchi agli attacchi della Sisport.

Ovia 6.5 Schierato come quinto basso di sinistra, interventi decisi ed efficaci.

Palermo 7 Partita infinita in un ruolo, quinto di destra, che richiede tanto fiato per smazzarsi il lavoro di doppia fase.

Buhus 6.5 Classe 2007, se la cava bene da centrale difensivo, ben supportato da Uzoetoh e Amo.

Amo 8 Un gigante al centro della difesa, si immola più volte per fermare i giocatori della Sisport, quando esce palla al piede è da applausi, nel finale Barberi lo avanza a centrocampo.

Amadio 7.5 Grandissima partita, fin dai primi minuti, si prende il rigore, fa l'assist del secondo gol, all'ultimo minuto Chiabrando gli nega la gioia personale. Per poco non gli usciva un gol da centrocampo.

Basso 6.5 Bravo a legare i reparti con il suo smistamento palla e aiutare la difesa.

13' st Haissouf 6 Entra con tanta determinazione e dinamismo.

Chaouay 7.5 Timbra due volte contro la miglior difesa del campionato, bravo e corretto, nel momento caldo della partita cerca di portare la calma: «Nel calcio non si deve litigare, il calcio è fatto per divertirsi».

Chiapperini 6.5 Infoltisce il centrocampo cercando di tamponare e costruire, servendo palloni per le due punte.

20' st El Anbar 6 Finale di partita intenso, ci mette il suo aiutando in mezzo al campo.

Petrencic 6.5 Pericoloso con due punizioni fotocopia nel primo tempo alte di poco.

All. Barberi 7  Mette bene in campo la squadra con un modulo arroccato senza però rinunciare ad attaccare.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400