Cerca

Inter-Monza Under 17: Owusu e Sarr indirizzano la sfida, Curatolo blinda la vittoria nerazzurra

Inter-Monza Under 17
Undici minuti: tanto è bastato all'Inter per indirizzare e chiudere la sfida - la prima del nuovo campionato - contro il Monza. Tre gol, dal 32' al 43', nel primo tempo, e uno nel secondo a mettere in ghiaccio il 4-0 con cui i ragazzi di Zanchetta hanno superato quelli di Lasalandra. In copertina gli attaccanti (doppietta di Owusu, rigore glaciale di Sarr e firma finale di Curatolo), ma non solo: Bonavita si è dimostrato l'ago della bilancia di una squadra che va già a mille allora, ispirata dalle idee di Semenza, dalle discese di Pelamatti e Marocco e protetta dalla solidità difensiva della coppia Peretti-Stante. Menzione obbligatoria anche per i subentrati, Curatolo e Ricordi su tutti: gli innesti dalla panchina hanno tenuto alta una asticella che il Monza non è mai riuscito a raggiungere. I biancorossi, dopo una mezzora in cui la fase difensiva tutto sommato aveva funzionato, si è dovuta arrendere di fronte alle bocche di fuoco interiste: dopo il ko in amichevole col Renate ci si aspettava forse qualcosa di più, ma è inutile scoraggiarsi perché non era certamente questa la partita dove si doveva pensare a fare punti. Martello pneumatico. L'Inter si veste con elmetto e giacchetta cataringfrangente e comincia a martellare duro per scalfire la difesa del Monza. Che traballa, rischia di capitolare più volte ma riesce a rimanere a galla: prima con una bella chiusura di Battistelli su Sarr (5'), poi con due parate di Malivindi che respinge di piede su Owusu (17') e disinnesca in uscita bassa Sarr mettendo in angolo (31'). Nel mezzo, anche un paio di tentativi in alleggerimento: con Castaldo che calcia altissimo dopo un bello strappo in ripartenza di Dell'Orti (14') e poi con lo stesso Dell'Orti che ci prova da lontano, Basti blocca facile (21'). La gara si sblocca al 32': angolo di Bonavita, stacco imperioso di Owusu e colpo di testa che finisce in fondo al sacco per il vantaggio interista. L'1-0 complica i piani di un Monza che accusa il colpo e subisce altri due gol: al 39' Semenza lancia Owusu che converge verso il centro e con un destro dai 16 metri insacca il 2-0 all'angolino, al 43' Sarr spiazza Malivindi con il rigore del 3-0 concesso per un fallo di Formenti su Pelamatti. Un triplo colpo letale, con l'Inter che di fatto chiude il discorso relativo ai tre punti già nel primo tempo. Non si molla. La formazione nerazzurra anche nella ripresa non abbassa il ritmo, anche perché i tre cambi di Zanchetta (che diventeranno 6 dopo 10 minuti) tengono alto il livello. Il quarto gol arriva già all'8': discesa devastante di Marocco sulla destra, cross pennellato sul secondo palo dove sbuca Curatolo che inzucca alle spalle di Malivindi il gol del 4-0. Il Monza si affida alle giocate di Castaldo, che sfiora il gol della bandiera con un bel destro che finisce a lato non di molto (9'), ma alza presto bandiera bianca davanti ai guizzi di Ricordi e alla personalità di Marocco e Pelamatti su tutti. Servono così tre parate di Malvindi, un ex, per evitare di prendere l'imbarcata: il portiere dice di no a Ricordi (tiro al volo deviato a 24'), a Pelamatti (conclusione da fuori messa in angolo al 35') e infine a Curatolo (diagonale rasoterra sul quale il numero uno fa un vero e proprio miracolo). Nel mezzo, anche un mancino pericolosissimo di Clerici che fa la barba al palo, certificando la supremazia territoriale nerazzurra e la legittimità del 4-0 come risultato finale.

IL TABELLINO

INTER-MONZA 4-0 RETI: 32' Owusu (I), 39' Owusu (I), 43' rig. Sarr (I), 8' st Curatolo (I). INTER (4-3-1-2): Basti 6, Marocco 7.5, Pelamatti 8, Bonavita 7.5 (10' st Perin 6.5), Peretti 6.5 (10' st Zambelli 6.5), Stante 6.5, Ortelli 6.5 (1' st Menegatti 6), Uberti 6.5 (1' st Straccio 6.5), Sarr 7 (1' st Curatolo 7), Semenza 7.5 (10' st Clerici 6), Owusu 8 (20' st Ricordi 6.5). A disp. Raimondi, Nava. All. Zanchetta 7. MONZA (4-3-1-2): Malivindi 7, Melseaux 5.5 (16' st Pandini 6), Negrini 5.5 (16' st Basilico 5.5), Arpino 5.5 (23' st Majuri sv), Battistelli 5 (1' st Dilernia 6), Formenti 5, Gittini 6 (23' st Leone sv), Dell'Acqua 6, Castaldo 6.5, Dell'Orti 6 (1' st Colio 5.5), Cereghini 5 (1' st Parietti 5.5). A disp. Pala, Infantino. All. Lasalandra 5. ARBITRO: Nuzzo di Seregno 7. ASSISTENTI: Consonni di Treviglio e Franzoni di Lovere. AMMONITO: Dell’Acqua (M).

LE PAGELLE

INTER Basti 6 Giornata di totale tranquillità. Addomestica un tiro da lontano di Dell'Orti, poi guarda uscire due conclusioni di Castaldo prima di occuparsi dell'ordinaria amministrazione. Marocco 7.5 A destra è un Freccia Rossa. Non si ferma mai: appoggia di continuo l'azione offensiva, in marcatura non concede nulla e dà un grande apporto anche in fatto di personalità. Sull'ennesima discesa disegna, a inizio ripresa, l'assist delizioso che Curatolo tramuta nel gol del definitivo 4-0. Pelamatti 8 Tuttologo del calcio. Fa tutto: difende, smista e attacca senza soluzione di continuità. Partita pazzesca, è praticamente ovunque: si prende il rigore del 3-0 costringendo Formenti al fallo, nella ripresa passa pure a centrocampo e gioca con una facilità impressionante. Bonavita 7.5 Sontuoso come sempre. Cervello della mediana, sa sempre cosa fare e lo fa bene: errori, nessuno. Giocatore totale, si incarica pure dei calci piazzati e su uno di questi pennella sulla testa di Owusu il corner del raddoppio. 10' st Perin 6.5 Si piazza a sinistra in difesa e fa un secondo tempo di tutto rispetto, con anche qualche bella discesa in avanti. Peretti 6.5 Non passa uno spillo, anche se il Monza sbatte già contro la mediana nerazzurra e quindi a lui non resta che occuparsi dei dettagli. 10' st Zambelli 6.5 Sul centro-destra ad amministrare una partita che si era già messa sui binari giusti. Stante 6.5 Con tutta la difesa concede praticamente solamente due tiri dalla lunga distanza. Annulla Cereghini e tiene lontano dall'area Castaldo. Ortelli 6.5 Appoggia la regia di Bonavita con buon ritmo, asseconda Semenza quando si allarga dalla sua parte, aiuta Pelamatti in copertura. 1' st Menegatti 6 Si prende la briga di fare il lavoro sporco in un secondo tempo in cui la squadra va in gestione. Uberti 6.5 Pochi picchi, ma grande costanza. Non sbaglia niente e completa la mediana con un utilissimo lavoro tattico. 1' st Straccio 6.5 Tocca a lui guidare la squadra nella ripresa: prima da mezzala, poi da centrale quando esce Bonavita. Ottimo senso della posizione, fa girare e trova anche qualche bel lancio per i compagni. Sarr 7 Con i muscoli tiene il pallone e fa salire la squadra, con la velocità mette in difficoltà la difesa avversaria, con la freddezza mette al sicuro la vittoria segnando il rigore del 3-0 prima dell'intervallo. 1' st Curatolo 7 Entra con la classica voglia che fa brillare gli occhi agli allenatori. Soddisfa la sua fame di gol dopo 8 minuti dal suo ingresso in campo con un bel colpo di testa, poi fa a sportellate con i difensori avversari per tutto il secondo tempo. Semenza 7.5 Semplicemente imprendibile. Parte da trequartista ma non dà riferimenti svariando su tutto il fronte offensivo, spostandosi soprattutto a sinistra: arma letale che il Monza non riesce a disinnescare. Manda in porta Owusu in occasione del secondo gol. 10' st Clerici 6 Si muove e gioca bene spalle alla porta, va vicino anche alla gioia personale ma il suo diagonale al 29' finisce a lato. Owusu 8 Gioca sulle sponde di Sarr riuscendo a infilarsi negli spazi prodotti dai compagni. Fa le prove generali al 17' ma Malivindi respinge, poi indirizza la sfida con un colpo di testa potente e preciso e la chiude con un destro chirurgico in ripartenza. Due gol in 7 minuti, serve altro? 20' st Ricordi 6.5 Piglio giusto e grande tecnica. Sfiora il gol con un bel tiro al volo e va sempre a velocità massima. All. Zanchetta 7 Vittoria mai in discussione, prestazione perfetta sia nei singoli che nella coralità. Gara chiusa ancora prima dell'intervallo, i subentrati tengono alta l'asticella dell'attenzione. Risposte positive da tutti, bene così. MONZA Malivindi 7 Evita un passivo ancora peggiore con diversi interventi di livello: due nel primo tempo, su Owusu e Sarr, e almeno tre nella ripresa. La parata più bella è quella su Curatolo in pieno recupero, quando risponde da campione sul diagonale basso dell'attaccante nerazzurro che gli si era presentato davanti completamente solo. Melseaux 5.5 Gioca in una posizione maledetta: Semenza si sposta spesso dalla sua parte, Pelamatti arriva in proiezione offensiva, con Ortelli che si dedica solo alla fase offensiva mettendolo quindi in difficoltà. Non può essere sufficiente, ma bisogna dire che grossi errori non ne fa. (16' st Pandini 6). Negrini 5.5 Ha il compito, molto complicato, di dare un occhio a Sarr e soprattutto di contenere le discese di Marocco. Ci riesce solo fino a un certo punto. (16' st Basilico 5.5). Arpino 5.5 Il centrocampo dell'Inter va a velocità tripla, rimane invischiato e fatica a uscirne vivo, però ci prova in tutti modi e questo gli va riconosciuto. (23' st Majuri sv). Battistelli 5 Comincia con una bellissima chiusura su Sarr, poi però gli attaccanti dell'Inter arrivano da tutte le parti e fermarli diventa impresa impossibile. Ci mette anche del suo sbagliando qualche palla di troppo, ma di certo questa non era una gara semplice per un difensore centrale. 1' st Dilernia 6 Nel secondo tempo la difesa regge un po' meglio, in qualche modo riesce a costringere Clerici a giocare spalle alla porta. Formenti 5 Giornata decisamente complicata contro i muscoli di Sarr e i guizzi di Owusu. Anche poco aiutato, e alla fine il saldo è logicamente negativo: causa il rigore del 3-0 atterrando Pelamatti. Gittini 6 Mezzala nel primo tempo, trequartista nella ripresa: vero che produce poco, però qualche guizzo lo fa vedere. (23' st Leone sv). Dell'Acqua 6 L'impresa - schermare Bonavita - era praticamente impossibile. Nonostante le difficoltà, riesce a trovare qualche buona giocata in uscita non lesinando mai aggressività e sostanza. Castaldo 6.5 Il migliore del Monza da centrocampo in su. Non che faccia chissà che, ma intanto come prima cosa non molla mai. Poi comunque qualcosa riesce a produrre: un tiro alto nel primo tempo e un destro e mezza altezza fuori di poco a inizio ripresa. Nel mezzo, la lotta impossibile contro la coppia Peretti-Stante. Chiude con i crampi. Dell'Orti 6 Tutto sommato non aveva sfigurato in un primo tempo decisamente complicato per il Monza. Nelle ripartenze biancorosse c'è sempre il suo piede, sia quando manda al tiro Castaldo sia quando ci prova dalla distanza. 1' st Colio 5.5 Non ripete la buona prestazione contro il Renate. Ripresa così così per l'ex Ausonia, che più che altro non riesce mai a trovare la giusta posizione in campo. Cereghini 5 Prova a duettare con Castaldo ma senza mai riuscire a creare situazioni interessanti. Non va mai al tiro e visto il tipo di partita ci può anche stare, ma stavolta non riesce nemmeno a dare una mano in fase difensiva. Si rifarà. 1' st Parietti 5.5 Tanto fumo ma stavolta poco arrosto. Riesce comunque a fare un po' meglio di Cereghini giocando con il fisico. All. Lasalandra 5 La sfida era improba, ma qualcosa di più era lecito aspettarsi soprattutto dopo la sconfitta in amichevole col Renate. La squadra tiene per mezzora, poi una volta incassato l'1-0 non riesce a riprendersi. Anche i cambi non servono. ARBITRO Nuzzo di Seregno 7 Punisce con un rigore sacrosanto l'intervento di Formenti su Pelamatti, poi dirige con precisione e personalità. Un solo cartellino, a Dell'Acqua del Monza, che ci sta tutto. Ottime letture ed è sempre vicino all'azione.

LA FOTOGALLERY

[galleria link="file" ids="271602,271603,271604,271605,271608,271609,271610,271611,271612,271613,271614,271615,271616,271617,271618,271619,271620,271621,271622,271623"]
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400