Cerca

Juventus-Sampdoria Under 15: il rigore della Juve firmato Anghelè

Lorenzo Anghelè, suo il primo gol della stagione per la Juventus Under 17

Under 17 Serie A e B

Juventus-Spezia: una grande punizione di Panic indica la via ai bianconeri. Anghelé sblocca la gara, in rete anche Ghirardello e Vacca

I ragazzi di Pedone partono alla grande superando i liguri, ben messi in campo al netto delle quattro reti dei padroni di casa

La Juventus di Francesco Pedone debutta vincendo e convincendo contro uno Spezia mai domo e spesso pericoloso. Il risulato però parla chiaro con un 4-1 frutto dei gol di Anghelè, Panic, Ghirardello e Vacca. Illusorio per gli ospiti il momentaneo pareggio firmato Di Giorgio.

Il tecnico dei bianconeri opta per un 4-3-3 con Vinarcik in porta, Savio, Meringolo, Huijsen e Morleo sulla linea difensiva. Panic nel ruolo di regista supportato ai lati da Florea e Owusu. Davanti Anghelè da punta e all'occorrenza trequartista insieme a Ghirardello e Firman a completare il pacchetto offensivo.

Giuseppe Vecchio invece decide di giocare con un 3-5-2 con Casto in porta, Kapidani al centro della difesa insieme a Benvenuto e Conte. Come esterni spazio a Piccioli e Raineri, Loffredo e Caddeo mezzali con Garzia centrale. Davanti il tandem Campana-Di Giorgio.

Perla di Panic. La partita inizia con la Juventus più propositiva, senza però sottovalutare uno Spezia sul pezzo in fase difensiva e non solo. La prima occasione è al 7' firmata Ghirardello, ma il mancino del nuovo arrivato viene leggermente deviato in angolo. Ci prova poco dopo Firman con un destro a giro fuori di un soffio mentre va ancora più vicino al gol Florea che colpisce il palo alla destra di Casto. La rete è nell'aria e al 26' Florea effettua un giocata da urlo: recupero palla sulla linea di fondo, tunnel al diretto avversario e assist vincente per l'1-0 di Anghelè. A questo punto lo Spezia invece che disunirsi prende coraggio e comincia ad esplorare l'are avversaria con un tiro di Garzia dalla distanza alla mezz'ora e una conoclusione alta di Campana. Arriva il 36' e un ottimo scambio tra Piccioli e Loffredo, seguito da qualche rimpallo nei pressi della porta difesa da Vinarcik, porta al gol di Di Giorgio che trova le deviazione valide per l'1-1. Al 43' cambia di nuovo il risultato con un fallo di Kapidani su Ghirardello che offre a Panic una punizione troppo ghiotta per sprecarla. Squadre a riposo 2-1 grazie al gol last minute del dieci bianconero.

Vacca chiude i conti. Lo Spezia prova a resiste e prima con un salvataggio disperato di Raineri su Anghelè e dopo con una strepitosa parta di Casto su Panic rimanda solo al 13' il tris bianconero. Questa volta è Ghirardello che riceve in area, prende la mria e spedisce in porta per il 3-1. Lo Spezia non ci sta e come nel primo tempo ha in mente di fare la partita e più volte impegna la retroguardia bianconera. Non bastano però il colpo di testa di Barale e il tiro di Raineri che termina fuori di un soffio, in pieno forcing finale è la Juventus a trovare il gol con il poker di Alessio Vacca, freddo a tu per tu contro Casto a siglare il definitvo 4-1. Un risultato che non rende merito alla bella partita in termini tattici e d'intensità fatta dalla Spezia ma che al tempo stesso premia quello che è un attacco cinico e devastante come quello della Juventus.

IL TABELLINO

JUVENTUS-SPEZIA 4-1
RETI (1-0, 1-1, 4-1): 26' Anghelé (J), 36' Di Giorgio (S), 42' Panic (J), 13' st Ghirardello (J), 49' st Vacca (J).
JUVENTUS (4-3-3): Vinarcik 6, Savio 6.5, Morleo 6.5, Owusu 6.5 (13' st Ngana 6), Huijsen 7, Meringolo 7, Florea 7 (39' st Marino sv), Anghelè 7 (29' st Rutigliano sv), Ghirardello 7.5 (29' st Pisano sv), Panic 7, Firman 6.5 (39' st Vacca 7). A disposizione: Fuscaldo, Domanico, Coppola, Aurino. Allenatore: Pedone 7.
SPEZIA (3-5-2): Casto 6, Kapidani 7, Raineri 6.5 (15' st Manfrone 6), Benvenuto 6, Conte 6.5, Garzia 6 (36' st Maurelli sv), Piccioli 6.5 (25' st Bracco 6), Caddeo 6 (36' st Susini sv), Di Giorgio 7, Loffredo 6.5 (13' st Barale 6.5), Campana 6.5 (13' st Candelari 6). A disposizione: Abbaterusso, Cappelli, Berti. Allenatore: Vecchio 6.5.
ARBITRO: Munfuletto di Bra 6.
ASSISTENTI: Mititelu di Torino e Tuccillo di Pinerolo.
AMMONITI: Huijsen, Panic, Ngana (J) e Kapidani (S).

LE PAGELLE

JUVENTUS
Vinarcik 6 Raramente impegnato, incolpevole sul gol.
Savio 6.5 Attento sulla sua fascia, bravo a contenere il diretto avversario.
Morleo 6.5 Concentrato, bravo sia a proporsi in avanti che a fare attenzione alle scorribande spezzine.
Owusu 6.5 Bravo a diimpegnarsi bene a centrocampo, a volte lo si trova anche in zone laterali del campo a dare fisicità.
13' st Ngana 6 Entra per offrire maggior supporto difensivo.
Huijsen 7 Offre sicurezza, bravo di testa e con i lanci lunghi. La Juve sembra aver preso un bel prospetto.
Meringolo 7 Bella prova, lotta molto in difesa con disciplina. Va vicino anche al gol nel primo tempo.
Florea 7 Giocata da impazzire per l'1-0, tecnica da vendere per tutta la gara. (39' st Marino sv)
Anghelè 7 Al posto giusto nel momento giusto, preciso e freddo sotto porta. (29' st Rutigliano sv)
Ghirardello 7.5 A tratti imprendibile, tanta forza fisica e talento. Bel gol ad impreziosire una signora prestazione. (29' st Pisano sv)
Panic 7 Una perla su piazzato che rimette isui binari giusti la partita, ordinato a centocampo.
Firman 6.5 Qualche guizzo interessante, vicino al gol nella prima frazione.
39' st Vacca 7 Entra e chiude i conti con una rete da vero attaccante.
All. Pedone 7 Sembra già dalla prima uscita un gruppo ben consolidato, con tanto talento ma anche gli attributi giusti per reggere nei momenti più difficili.

SPEZIA
Casto 6 Poche colpe sui gol, si supera con un grande intervento ad inizio secondo tempo.
Kapidani 7 Grandi coperture, ottime chiusure. Tra i migliori in campo per entrambe le sqaudre.
Raineri 6.5 Spinta continua sulla fascia, protagonista di un salvataggio superlativo vicino alla linea di porta.
15' st Manfrone 6 Forze fresche per l'ultima mezz'ora di gioco, si disimpegna con sacrificio.
Benvenuto 6 A volte in difficoltà, riesce comunque a reggere per l'intera durata della gara.
Conte 6.5 Organizza la difesa, vero leader sia a parole sia con i fatti. Guida la linea in tutto e per tutto.
Garzia 6 A volte si spegne, cerca comnuque il gol con una soluzione da fuori. (36' st Maurelli sv)
Piccioli 6.5 È in giornata e si vede, prova la giocata più volte e spesso ci riesce. Protaognista nel gol dell'1-1.
25' st Bracco 6 Qualche suggerimento nella speranza di aggiustare il risultato.
Caddeo 6 Soffre il difficile centrocampo avversario, offre il meglio che ha in fase offensiva. (36' st Susini sv)
Di Giorgio 7 Lesto e veloce nell'occasione della rete che aveva riaperto il match.
Loffredo 6.5 Qualità nelle giocate, come in quella del momentaneo 1-1, i compagni si affidano a lui.
13' st Barale 6.5 Ingresso positivo, si fa notare dalla sua ex squadra.
Campana 6.5 Buona spalla di Di Giorgio davanti, dialogano bene.
13' st Candelari 6 Prova a dare la zampata decisiva, senza riuscirci.
All. Vecchio 6.5 I suoi non giocano male, il 4-1 è un passivo troppo esagerato per quanto visto il campo. Ci sarà modo di riprendersi i punti man mano.

ARBITRO
Munfuletto di Bra 6 Buona gestione dei cartellini, dubbi sulla regolarità del gol della Juventus ma difficile giudicare.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400