Cerca

Under 17 A-B

Milan-Brescia: rossoneri inarrestabili, Malaspina dà lezioni di calcio e Mangiameli fa tripletta

I padroni di casa vincono 6-1, segnando cinque gol in un secondo tempo in cui hanno stravolto il canovaccio della prima metà di gara

Milan-Brescia Under 17 A-B

Le formazioni di Milan e Brescia Under 17 al saluto iniziale

Il Milan sorprende e stravince 6-1 una gara che sembrava equilibrata fino a inizio ripresa. Complici la tripletta di Mangiameli e l'immensa prestazione di capitan Malaspina, che rientra alla grande dall'impegno con la nazionale Under 17 e non fa sentire la mancanza di Eletu. Per i rossoneri, il modo migliore per dare continuità alla vittoria nel derby di settimana scorsa e per mettere pressione, almeno per una notte, alla stessa Inter e all'Atalanta. La squadra di Davide Bersi, dal canto suo, incappa nella prima sconfitta stagionale. Su un campo difficile, quasi impossibile, e dopo un primo tempo di tutto rispetto. Rondinelle assolte.

A viso aperto. Il Brescia non perde tempo e prova subito a dominare il campo, riuscendoci nonostante il pressing avversario. Le Rondinelle cercano il vantaggio nei primi minuti con Muca e Kasa, ma i loro tiri finiscono alti. Il Milan non ci sta e inizia ad attaccare, trovando il gol al 14' col gran colpo di testa di Longhi, che con precisione da cecchino la piazza dove non può nulla Recaldini. Nei minuti successivi il Milan torna ad attaccare con più insistenza e al 26' Mangiameli calcia da distanza ravvicinata, ma il piede di Torriani evita il 2-1. Il Brescia non si demoralizza e ritrova la carica iniziale, coronando il buon gioco con un gol al 29': dopo una mischia in area di rigore Grossi ha modo di imbucare a porta vuota. Il guardalinee aveva alzato la bandierina ma questo, assieme alle proteste dei rossoneri, non basta a dissuadere l'arbitro dal convalidare la rete. Due minuti dopo è ancora Brescia e ancora Grossi, che a pochi metri dalla porta calcia un pallone che Torriani non fa neanche in tempo a vedere, ma il gol viene negato dal palo che al Vismara sta ancora tremando. Il Milan inizia a manovrare bene ma senza non trova brecce tra le retrovie avversarie. La partita si è però scaldata e le due squadre sono più impavide nel cercare il vantaggio: al 33' Contessi prova il tiro dopo una bella azione corale, ma c'è Torriani a dire di no. Al 36' è Mangiameli a provarci per i padroni di casa, ma Recaldini si dimostra anche lui attento tra i pali. Il buon palleggio dei rossoneri e l'imprevedibilità degli ospiti non bastano. Il primo tempo finisce 1-1 e la partita è più che aperta.

Capovolgimento di trama. Lantignotti apporta una variazione al tema iniziale inserendo Gramignoli, ed è subito un'altra musica per i rossoneri. Ad appena tre minuti da inizio ripresa Mangiameli approfitta dell'incertezza avversaria su calcio d'angolo per scavalcare Recaldini di testa e insaccare il 2-1. E per chi se lo fosse perso, l'11 milanista offre un replay due minuti dopo, superando tutti in elevazione su cross di Casali e siglando il 3-1. Il Brescia si è visto sopraffare nel giro di due minuti e il Milan approfitta del calo morale avversario per indiavolarsi. All'8', il subentrato Gramignoli ha spazio per avanzare e servire Rossi da bordo area, che con un missile battezza l'incrocio sul secondo palo per il 4-1. Ormai è solo Milan e i timidi e sporadici tentativi avversari non trovano spazio. Al 17' il numero 10 Tavernaro si rende protagonista di un assist filtrante che disarma la difesa bresciana e permette a Mangiameli di segnare, con un pallonetto, il suo terzo gol. Tre minuti dopo è Malaspina a trovare il gol che impreziosisce la sua ciclopica prestazione: il capitano si guadagna spazio al limite dell'area e buca Recaldini con una rasoiata sul secondo palo. Il Brescia prova riemergere dal mare di gol rossoneri organizzando dal basso, ma nei minuti finali sono ancora i padroni di casa ad assediare l'area avversaria nonostante il punteggio. Al 34' il subentrato Sala calcia al volo da distanza ravvicinata ma il suo tiro è centrale e Recaldini è attento. Al 42' ci prova anche Baricchio da fuori, ma la traiettoria del tiro sfiora il secondo palo. Un secondo tempo che, a dispetto di quanto visto nei primi 45 minuti, ha visto una sola squadra in campo, è 6-1 Milan al fischio finale.

IL TABELLINO

MILAN-BRESCIA 6-1
RETI (1-0, 1-1, 6-1): 14' Longhi (M), 29' Grossi (B), 3' st Mangiameli (M), 5' st Mangiameli (M), 8' st Rossi (M), 17' st Mangiameli (M), 20' st Malaspina (M).
MILAN (4-3-1-2): Torriani 6.5, Casali 7 (23' st Baricchio 6.5), Bartesaghi 6.5, Nicotra 6.5 (1' st Gramignoli 7), Paloschi 6.5 (38' st Cecotti 6.5), Fontana 6.5, Rossi 7 (38' st Ferroni sv), Malaspina 8, Longhi 7.5 (23' st Benedetti 6.5), Tavernaro 7 (27' st Nahrudnyy 6.5), Mangiameli 8 (27' st Sala 7). A disp. Lionetti. All. Lantignotti 7.5.
BRESCIA (4-3-2-1): Recaldini 6.5, Muca 6.5, Lorini 6, Contessi 6.5 (39' st Faggiano sv), Savalli 6.5 (39' st Pandini sv), Gussago 6.5, Tomaselli 6 (14' st Belotti 6), Nuamah 6.5, Kasa 6.5 (14' st Rizza 6), Orlandi 6 (14' st Ghidini 6), Grossi 7 (43' st Vanni sv). A disp. Pelanda. All. Bersi 6.
ARBITRO: Nuckchedy di Caltanissetta 6.5.
ASSISTENTI: Gibbin di Voghera e Mazza di Voghera.

LE PAGELLE

MILAN

Torriani 6.5 Sicuro nelle parate e nelle uscite. I suoi hanno potuto contare su di lui anche per i retropassaggi.
Casali 7 Ha spinto instancabilmente sulla fascia, cercando spesso la ripartenza e trovando anche un bell'assist.
23' st Baricchio 6.5 Ha saputo mostrare un buon controllo palla e intesa coi compagni sin dal minuto in cui è entrato, andando anche vicino al gol del 7-1.
Bartesaghi 6.5 Si è spesso reso il protagonista della fascia. In più di qualche occasione ha saputo far ripartire i suoi con recuperi e passaggi precisi.
Nicotra 6.5 Alcuni suoi passaggi hanno rallentato la manovra, ma è sempre stato presente nelle azioni a centrocampo senza perdere palloni pericolosi.
1' st Gramignoli 7 Non è subito entrato in gara col piede giusto, ma in seguito si è distinto per senso della posizione e intraprendenza. Suo l'assist per il gol del 4-1.
Paloschi 6.5 Le sue poche sbavature in fase di copertura sono state bilanciate da un buon controllo palla al piede e dall'iniziativa nelle ripartenze.
38' st Cecotti 6.5 Subentrato con la giusta mentalità, ha dato lucidità alla squadra nei minuti finali con le sue buone coperture e possesso palla. Di incoraggiamento per l'esordio.
Fontana 6.5 Prestazione completa, ha tenuto alta la squadra quando necessario e si è fatto trovare sempre pronto in difesa.
Rossi 7 Lodevole il suo spirito d'iniziativa, è stato una minaccia per la difesa sia dalla fascia che per vie centrali. Prestazione abbellita dal gol. (38' st Ferroni sv).
Malaspina 8 Senza di lui il Milan avrebbe giocato una partita diversa. Ha lottato su ogni pallone a centrocampo, ha gestito bene palla e ha creato occasioni da gol per i compagni. Ha corso per tutti i 90 minuti senza perdere lucidità, trovando anche un gol da cineteca.
27' st Sala 7 È subentrato con la giusta mentalità, i suoi movimenti fluidi hanno impensierito la difesa e si è mostrato sicuro anche in copertura. 
Longhi 7.5 La sua creatività ha dato una marcia in più al reparto offensivo. Lodevole anche il suo allungo e il controllo palla che gli ha fatto trovare il gol.
23' st Benedetti 6.5 Ha subito mostrato grinta e un ottimo controllo del pallone. Con i suoi movimenti e aperture per i compagni si è reso un cardine a centrocampo.
Tavernaro 7 Straordinaria visione di gioco. Ha saputo temporeggiare per cercare soluzioni imprevedibili per la difesa avversaria, come testimonia il suo assist per il quinto gol.
27' st Nahrudnyy 6.5 Dal suo ingresso in campo è riuscito a infondere freddezza e lucidità alla squadra in un momento in cui bisognava mantenere il controllo del campo.
Mangiameli 8 Il suo ottimo tempismo e senso della posizione gli hanno permesso di segnare una doppietta nei primi minuti della ripresa, indirizzando di fatto la partita in favore dei suoi.
All. Lantignotti 7.5 La sua squadra è rientrata dagli spogliatoi con una marcia in più. Anche i suoi cambi si sono rivelati puntuali e azzeccati.

BRESCIA

Recaldini 6.5 Si è mostrato sicuro e reattivo in vari tentativi avversari. Il suo posizionamento alto gli ha permesso anche di contribuire al possesso palla dei suoi. Non ha colpe sui gol subiti.
Muca 6.5 Prestazione più che sufficiente la sua, specialmente nel primo tempo dove non ha neutralizzato ogni incursione avversaria sulla sua fascia. Rientrava da un lungo infortunio, bentornato.
Lorini 6 Buon possesso palla e discreta fase di copertura, nonostante abbia subito il buon gioco avversario.
Contessi 6.5 Il suo tempismo gli ha permesso di neutralizzare alcune giocate avversarie. Discreta anche la sua capacità di impostare la manovra. (39' st Faggiano sv).
Savalli 6.5 Specialmente nel primo tempo, ha saputo organizzare la manovra con calma e freddezza in varie occasioni. (39' st Pandini sv).
Gussago 6.5 Se si è lasciato travolgere da alcune offensive avversarie, in altre occasioni, invece, si è esibito in interventi tempestivi che hanno fatto respirare la difesa.
Tomaselli 6 Non ha trovato molti spazi a centrocampo, ma si è fatto trovare pronto in fase di copertura.
14' st Belotti 6 Suo qualche tentativo di ripartenza. Discreto in fase di chiusura.
Nuamah 6.5 Ottimo tocco e intraprendenza, ma le retrovie avversarie hanno saputo contenerlo.
Kasa 6.5 Nonostante il poco spazio concesso dagli avversari, in qualche occasione ha impensierito la difesa anche con azioni solitarie.
14' st Rizza 6 Sporadicamente è riuscito ad apportare fluidità al palleggio bresciano.
Orlandi 6 Non ha trovato varchi in attacco, ma è riuscito a recuperare qualche pallone a centrocampo ed è suo qualche tentativo di assist.
14' st Ghidini 6 Nonostante il pressing avversario, ha provato a dare corpo al centrocampo dal suo ingresso fino ai minuti finali. 
Grossi 7 Si è mostrato propositivo e ha saputo gestire l'attacco in più di un'occasione. Suo il gol del momentaneo pareggio. (43' st Vanni 6).
All. Bersi 6 La sua squadra ha iniziato nel migliore dei modi, mostrando il suo buon palleggio e dando l'impressione di poter guadagnare tre punti. Nella ripresa i suoi subiscono un crollo e tarda a fare qualche modifica. 

ARBITRO
Nuckchedy di Caltanissetta 6.5 
Nonostante l'incertezza su qualche episodio - il gol del Brescia ad esempio - il direttore ha saputo mantenere l'ordine e mostrare la sua autorità, anche in frangenti in cui la partita era più accesa.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400