Cerca

Under 17 A-B

Esordio da titolare e gol: Giacomo Stabile porta l'Inter ai quarti del Viareggio

Il centrale difensivo ex Enotria ha aperto le marcature contro il Pontedera

Esordio da titolare e gol: Giacomo Stabile porta l'Inter ai quarti del Viareggio

Prima e dopo: Giacomo Stabile ai tempi dell'Under 14 e in uno scatto di questa stagione

Faccia da bravo ragazzo, un talento cristallino e la giusta mentalità per provare a sfondare nel mondo del calcio. 17 anni da compiere il prossimo 12 aprile, Giacomo Stabile ha scritto un altro capitolo del suo percorso all'Inter prendendosi sulle spalle l'Under 18 alla prima da titolare e conducendola ai quarti di finale della Viareggio Cup. È suo il gol che ha sbloccato la partita dopo venti minuti, sfruttando come meglio non avrebbe potuto un assist al bacio del solito Perin, uno che col sinistro fa praticamente quello che vuole. A coronamento di un pomeriggio coi fiocchi sono arrivati poi i gol di Owusu, Perin, Peretti, Esposito, Ronco, Curatolo (doppietta) che, nell'ordine: hanno messo letteralmente ko il Pontedera (8-0), regalato ai nerazzurri i quarti di finale (da definire l'avversario, venerdì 25 marzo ci sarà il sorteggio) e fornito a Zanchetta risposte importanti in vista della seconda sfida da dentro o fuori del prossimo sabato.

QUALITÀ

Leggi Giacomo Stabile e pensi all'affidabilità, all'intelligenza tattica, alle chiusure difensive. O ancora all'attaccamento alla maglia, al senso di appartenenza, alla tenuta mentale. Le prime sono qualità che si sposano perfettamente con il ruolo di difensore centrale, da sempre posizione prediletta dal classe 2005, ma sono forse riduttive soprattutto per quanto visto al comunale di Porcari. Nel sigillo che vale il vantaggio c'è decisamente di più: senso della posizione, lucidità, freddezza, tempismo, letalità. Per buona pace di Frangioni, estremo difensore del Pontedera, che si è trovato a raccogliere il pallone dalla porta per mano di uno che di mestiere fa il difensore.

Giacomo Stabile con la maglia dell'Under 17 nerazzurra nel corso di questa stagione

PERCORSO

Le seconde giustificano la scelta di Zanchetta di puntare su di lui e racchiudono perfettamente quello che è stato finora il percorso nel settore giovanile nerazzurro. La chiamata per il Viareggio è stata quasi inaspettata visto che Stabile prima della trasferta in Toscana non era mai stato aggregato all'Under 18, avendo giocato in pianta stabile con gli Allievi di Tiziano Polenghi. Quanto di buono fatto con l'Under 17 (CLICCA PER LE STATISTICHE) è bastato per la grande chiamata, dopodiché è stato un percorso in crescendo per minutaggio e qualità: mezz'ora contro le Jovanes Promesas, un tempo contro la Pistoiese arrivando alla maglia da titolare contro il Pontedera. Nel mezzo novanta minuti in panchina contro l'Empoli, sfida terminata con un rocambolesco 3-3 nella quale ai nerazzurri è mancata proprio la tenuta difensiva.

SCHEDA E NUMERI DI GIACOMO STABILE

  • NOME: Giacomo Stabile
  • RUOLO: Difensore centrale
  • ANNO: 2005
  • CARRIERA: Enotria, Inter
  • UNDER 14: 8 presenze
  • UNDER 15: 14 presenze e 1 gol
  • UNDER 16: 4 presenze e 1 gol
  • UNDER 17: 19 presenze e 1 gol
  • VIAREGGIO CUP: 3 presenze e 1 gol

 

Amarcord: uno scatto di Giacomo Stabile ai tempi dell'Under 14 dell'Inter

CARRIERA

17 anni da compiere il prossimo 12 aprile, Stabile attira l'attenzione dell'Inter alla tenera età di nove anni giocando con la maglia dell'Enotria, società dilettantistica milanese da sempre affiliata al Biscione. Il settore giovanile nerazzurro non ci pensa due volte e lo tessera per la stagione sportiva 2015/2016: è l'inizio di un percorso divenuto straordinario col passare degli anni ma in cui non sono mancati alcuni momenti bui. Quest'ultimo principalmente a cavallo tra Under 13 e Under 14, periodo nel quale colleziona poche presenze da titolare non riuscendo ad esprimere pienamente le proprie qualità.

Nell'estate del 2019 approda in Under 15 e cambia tutto, dando il via a tre stagione strepitose. A dire il vero la prima e la seconda strepitose solamente a metà causa pandemia, ma quanto sta accadendo in quella corrente ha la forza di scacciare anche i fantasmi più insistenti. 19 presenze - di cui 12 da titolare - e un gol nel 4-2 contro il Brescia lo hanno reso un punto fermo per la rosa di Polenghi, attirando di conseguenza l'attenzione dello stesso Zanchetta. Che il gol al Pontedera sia l'inizio di un finale di stagione trionfale?

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400