Cerca

Under 17

La Juventus domina nel derby, 6-0 al Toro falcidiato dai rossi

Juve in vantaggio con Firman al 24', due minuti dopo però arriva l'episodio che cambia il match, mini rissa a centrocampo e...

La Juventus domina nel derby, 6-0 al Toro falcidiato dai rossi

L'esultanza bianconera dopo il vantaggio di Firman

Big match in scena allo Juventus center di Vinovo, si sfidano Juventus e Torino nella ventiquattresima giornata di campionato. Derby come sempre molto sentito, anche se le due formazioni sono divise in classifica da 20 punti. Bianconeri nettamente in corsa per il primo posto del girone occupato dal Bologna a 43 punti. Ospiti che invece lottano per risalire la classifica, il derby potrebbe essere un'ottima occasione di dare la svolta alla stagione. 

Equilibrio in campo, rissa e Toro in dieci Al via la ventiquattresima di campionato, Juventus che scende in campo con un 4-3-1-2 a trazione offensiva per provare sin da subito a prendere in mano le redini del gioco. Torino che si schiera con un 4-3-3 di contenimento più votato al giro palla e agli inserimenti dei centrocampisti dietro le spalle dei difensori per sorprendere la retroguardia in maglia bianconera. Match che vede protagonista la Juventus nei primi 5' di gara, Turco è l'uomo più cercato, un paio di discese pericolose sulla destra mettono paura alla difesa granata, che però si salva bene in corner. Granata che riescono ad uscire dalla pressione juventina con un buon giro palla a centrocampo, giostrato da Ceica e Serra.  All'8' arriva la prima occasione del match, Jarre viene pescato bene da Moretto al limite, il numero 8 in maglia granata si mette in proprio, dribbling secco ai danni di Ripani ma il tiro è debole, facile per Fuscaldo. Toro che sembra essere più in controllo in questa fase, Broccanello al 18' si fa tutta la fascia, alza la testa e crossa per DallaVecchia, ma il numero 7 granata impatta male di testa e rende facile la vita a Fuscaldo, occasione ghiotta per gli ospiti, la difesa juventina si era completamente persa il centrocampista del Torino. La Juve però è scaltra e al 24' passa in vantaggio con Firman, il numero 7 bianconero viene servito in profondità da Ripani, Firman salta di velocità Maset, arriva a tu per tu con Pietrolungo e la piazza sul secondo palo aprendo il piattone e fa 1-0 Juventus. Appena due minuti dopo il gol del vantaggio juventino però arriva l'episodio che cambia il match, al 26' scoppia una mini rissa a centrocampo per via di un brutto intervento di Moretto ai danni di Ripani, i giocatori di entrambe le squadre si ammucchiano e si spintonano, risultato viene mandato sotto la doccia lo stesso Moretto, che lascia così in 10 la sua squadra, con ancora un'ora di partita da giocare. Quando il gioco riprende, il nervosismo in casa Torino è palpabile, anche forse per non aver visto nessun cartellino rosso indirizzato agli avversari. La Juventus con l'uomo in più e con un gol di vantaggio, sa bene di dover gestire la partita senza prendere rischi inutili. Al 32' però la difesa granata pasticcia e Anghelè rapido come un fulmine ruba il pallone e calcia in porta, segnando così il suo 11esimo gol in campionato e siglando così il 2-0 per la sua squadra. Padroni di casa in netto controllo del match, i ragazzi di Francesco Pedone fanno girare bene la palla, sempre nella metà campo avversaria per mantenere alta la pressione sulla difesa granata. Finisce 2-0 il primo tempo, ricco di emozioni. 

La Juve dilaga, il Toro affonda Secondo tempo che date le premesse del primo non dovrebbe riservare molte soprese, invece i granata entrano in campo con un piglio diverso, meno nervosi, concentrati e l'allenatore Marco Veronese decide di cambiare il proprio attacco per cercare qualcosa di diverso, per provare a ribaltare la partita. L'entusiasmo degli ospiti però svanisce dopo 8' quando Ripari riesce dalla fascia destra a servire con un tocco morbido Anghelè in area di rigore, il centrocampista juventino alza la testa e vede Firman in mezzo all'area, lo serve splendidamente e Firman deve solo appoggiare in rete per il 3-0 e sigla così la sua quinta rete in campionato. La Juventus ha il dominio del gioco in toto, il Toro però nonostante i 3 gol di svantaggio e l'uomo in meno non vuole arrendersi, i ragazzi di Veronese lottano con tutte le loro forze per provare a riaprire la partita, ma l'uomo in meno si sente eccome. Match che viene chiuso definitivamente da Anghelè al 14', quando mettendosi in proprio scaglia dal limite dell'area una mina che si va ad insaccare al sette, nulla da fare per Pietrolungo che vola ma non ci può arrivare, 4-0 e doppietta anche per Anghelè. Bianconeri in completo controllo, fanno girare palla comunque attaccando, ma senza forzare la giocata, l'obbiettivo è finire la partita il prima possibile senza subire gol, forse proprio per questo motivo al 20' Serra, molto nervoso nel primo tempo entra in malo modo ai danni di Ghibaudo e viene espulso, Toro ora in 9 uomini e sotto di quattro gol. Juventus però che non si sente sazia e al 30' trova il 5-0 con Finocchiaro subentrato al 12' per Firman, il numero 17 sfrutta bene l'assist di testa di Huijen e piazza di prima il pallone sul secondo palo, nulla da fare per Pietrolungo. Ce spazio ancora per un gol, Savio anche lui subentrato nella ripresa, al 37' si trova sostanzialmente solo in mezzo all'area e sfrutta perfettamente l'assist di Finocchiaro, segnando così il 6-0 finale. Derby della Mole che va alla Juventus con un sonoro 6-0, sicuramente condizionato dai cartellini rossi, ma i bianconeri hanno dimostrato di poter lottare per il primo posto, ora a solo un punto di distanza. Toro che deve fare mea culpa per via dei rossi rimediati, ma senza i due episodi incriminati avrebbe giocato alla pari con i cugini.

IL TABELLINO

Juventus-Torino 6-0

RETI: 24' Firman (J), 32' Anghelè (J), 8' st Firman (J), 14' st Anghelè (J), 30' st Finocchiaro (J), 37' st Savio (J).

JUVENTUS (4-3-1-2): Fuscaldo 6, Turco 6.5, Ghibaudo 6.5 (21' st Marino 6.5), Florea 6.5 (12' st Owusu 6.5), Huijsen 7, Domanico 6.5, Firman 8 (12' st Finocchiaro 7), Anghelè 8 (21' st Tarantola 6.5), Pisano 6.5, Ripani 7 (21' st Savio 7), Morleo 6. A disp. Vinarcik, Cavalieri. All. Pedone 7.

TORINO (4-3-3): Pietroluongo 5.5, Broccanello 6, Moretto 5, Serra 5, Taouri 6, Maset 6 (1' st Omorogbe 6), Dalla Vecchia 6 (21' st Gallea Beidi 5.5), Jarre 6 (40' st La Rosa sv), Njie 5.5, Ceica 6 (1' st Arnason 6), Prete 6 (1' st Krulich sv, 14' st Testa 6). A disp. Lando, Soncin, Nitri. All. Veronese 5.5.

ARBITRO: Mirri di Savona 6.

ASSISTENTI: Massellani di Collegno e Maiullari di Collegno.

ESPULSI: Moretto (T), Serra (T).

LE PAGELLE

JUVENTUS

Fuscaldo 6 Partita letteralmente passata a fare lo spettatore, non si sporca nemmeno la maglia. 

Turco 6.5 Inserimenti perfetti alle spalle dei difensori eseguiti in maniera perfetta, bene in fase difensiva, nella ripresa non sale praticamente mai, anche per via del grosso vantaggio, ma nel finale viene messo punta, prova a lasciare anche lui il segno ma sarà per la prossima.  

Ghibaudo 6.5 Buona prestazione la sua, si propone come Turco nel primo tempo, ma viene spesso ignorato. Difensivamente è solido e preciso, non sbaglia praticamente nulla, fa espellere Serra nella ripresa subendo il fallaccio da rosso. 

21' st Marino 6.5 Gestisce bene la sua posizione, sa che non c'è bisogno di attaccare come pazzi, solido e preciso nelle scelte difensive, non si scompone mai, ottimo ingresso. 

Florea 6.5 Partita di personalità la sua, si fa rispettare a centrocampo, ha un'ottima visione di gioco, con le espulsioni il suo compito viene facilitato, nessuno lo pressa. 

12' st Owusu 6.5 Anche lui ottimo ingresso in campo, recupera grazie al fisico buoni palloni a centrocampo, è anche bravo ad impostare per i compagni.

Huijen 7 Partita sontuosa la sua, nel primo tempo ha un feeling speciale con Turco, appena lo vede scattare lo lancia e lo lancia sempre perfettamente, difensivamente è insuperabile, nella ripresa viene spostato a centrocampo e riesce anche ad assistere Finocchiaro sul gol, Sublime. 

Domanico 6.5 Ottima prestazione la sua, solido in fase di copertura e lucido sulle decisioni da prendere, non si scompone mai e trova sempre la via per non rischiare. 

Firman 8 Prestazione fantastica, un gol per tempo, qualità di corsa dribbling e freddezza impressionanti, trascina assieme ad Anghelè la Juve alla vittoria, MVP meritatissimo oggi.

12' st Finocchiaro 7 Entra bene in partita, si rende sempre disponibile a ricevere palla, segna un gol e fa un assist, meglio di così..

Anghelè 8 Anche per lui una super prestazione, due gol, uno per tempo, il secondo però da incorniciare, destro secco che va a infilarsi nel sette. Inoltre è lucido e preciso per tutto il tempo che rimane in campo, sa sempre cosa fare con la palla, qualità e visione di gioco assieme ad un senso del gol micidiale, lo rendono temibile per tutti, MVP assieme a Firman. 

21' st Tarantola 6 Entra in una fase di controllo, si adatta e fa girare palla come chiesto dall'allenatore. 

Pisano 6.5 Numero 9 sulla schiena, ma oggi nessun gol, prestazione comunque molto buona la sua, gioca per la squadra sfruttando il fisico per difendere palla e far salire i suoi, non riesce mai ad avere un'occasione limpida per cercare il gol ma oggi può sentirsi soddisfatto del lavoro sporco eseguito in campo. 

Ripani 7 Ottima prestazione da numero 10, assist per l'1-0 di Firman che sblocca la partita e soprattutto una partita giocata con qualità e precisone impressionanti, il diez oggi ha fatto il diez. 

21' st Savio 7  Entra in 11 vs 9, quindi la sua partita sarebbe di controllo e giro palla, ma al 37' si lancia in area e sigla il 6-0 su assist di Finocchiaro, bravo a sfruttare l'attimo, Carpe Diem. 

Morleo 6 Il meno in vista dei suoi, ma ciò non toglie che abbia giocato una buona gara, si dedica più al lavoro di pressing alto e recupero, oggi poche chanche in fase offensiva per lui.

All. Francesco Pedone 7 I suoi ragazzi oggi hanno dominato, si è vero prima in 11 vs 10 e poi in 11 vs 9, ma la qualità del gioco e la sua mano si vedono in campo. Cambi che risultano ottimi, due gol arrivano dalla panca. 

TORINO

Pietrolungo 5.5 Non ha responsabilità su nessun gol dei 6 presi, ma la sua difesa ad un certo punto sembrava spaesata, il suo compito sarebbe stato quello di compattarla meglio.

Broccanello 6 Nel primo tempo qualche buona discesa sulla fascia con cross che i compagni non riescono a sfruttare. Nella ripresa e con l'inferiorità viene schiacciato in area come tutta la squadra. 

Moretto 5 Lascia in 10 i suoi dopo 26 minuti del primo tempo, è vero c'è stata una mezza rissa e forse lui non era l'unico da espellere, ma rimane il gesto compiuto. 

Serra 5 Dal capitano non ci si aspetta un fallo di frustrazione e nervosismo, ma oggi anche lui è caduto nel tranello, lascia in 9 i suoi per gli ultimi 20 minuti di match, partita che forse era già indirizzata, ma il calcio è strano e bisogna crederci sempre. 

Taouri 6 Partita complessa e faticosa per lui, se la cava con buoni interventi nel primo tempo, riesce a contenere bene Pisano, nella ripresa però subisce come tutti l'inferiorità numerica. 

Maset 6 Stessa tipologia di partita anche per lui, abbastanza bene nel primo tempo nella ripresa viene sostituito. 

1' st Omorogbe 6 Fa quello che può, viene mandato dentro sul 2-0 avversario, lotta come può. 

DallaVecchia 6 Ha una chanche nel primo tempo, ma di testa non riesce a dare potenza al tiro. Nella ripresa cerca di coprire il buco lasciato dal compagno espulso sacrificandosi. 

Jarre 6 Qualità ne ha e lo dimostra, dribbling, corsa, agilità, senso della posizione e una discreta visione di gioco, nel primo tempo dimostra tutte le sue caratteristiche, nella ripresa anche lui cala e sparisce. 

Njie 5.5 Punta che però oggi non punge proprio, viene stretto nella morsa della difesa bianconera e lasciato solo dalla squadra, complice l'inferiorità numerica. 

Ceica 6 Primo tempo buono, bei recuperi e ottima visione a cercare le ali, viene cambiato per esigenze tecniche dovute al rosso del primo tempo. 

1' st Arnason 6 Fatica a trovare palle giocabili, viene isolato la davanti nella morsa della difesa juventina. 

Prete 6 Ala di ruolo, terzino per esigenza, dopo l'espulsione di Moretto viene piazzato sulla linea di difesa, la sua partita sostanzialmente è di copertura e gestione fino al cambio. 

1'st Krulich sv Sostituito dopo 13' minuti per infortunio. 14'st Testa 6 Entra al posto del compagno infortunato, gioca in avanti, ma viene anche lui schiacciato nella propria metà campo. 

All. Marco Veronese 5.5 La squadra se la poteva giocare tranquillamente alla pari e chissà in 11 vs 11 vincere anche, ma il nervosismo soprattutto del secondo rosso ha ucciso completamente la gara dei suoi ragazzi, i cambi non hanno aiutato più di molto, una giornata storta oggi per lui e la squadra. 

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400