Cerca

Under 17

And the winner is... la Top 11 e i premi speciali del prestigioso torneo

Il video delle singole premiazioni e quella alla squadra prima classificata

And the winner is... i premi speciali e la Top 11 del prestigioso torneo

Il tecnico Licio Russo fa i complimenti a Vasyl Bundash, centrocampista dell'Atalanta, premiato come miglior giocatore del Maggioni

Non solo Atalanta. La squadra nerazzurra, fresca vincitrice della 41sima edizione del Maggioni Righi, battendo in finale 3-0 il Genoa, fa incetta di premi anche a livello individuale, riconoscimenti speciali per il portiere Mattia Bianchi, autore di bellissime parate nella finalissima con i Grifoni; Marco Palestro terzino andato anche a segno in semifinale con la Pro Vercelli, Samuele Ghezzi, mezzala sinistra e all'occorrenza anche esterno basso; Candas Fiogbe, inesauribile esterno offensivo che parte da sinistra e va in gol spesso e volentieri; il tecnico nerazzurro Marco Fioretto, per l'ottimo torneo della sua squadra schierata con il 4-4-2 base. E ovazione del pubblico di via Santa Cristina di Borgaro per il "piccolo" Vasyl Bundash, centrocampista centrale ucraino arrivato dallo Shakhtar Donetsk, premiato come miglior giocatore in assoluto del torneo.

Come dicevamo, non solo Atalanta, perché anche la Pro Vercelli ha ricevuto consensi e riconoscimenti, assegnato il premio di miglior giocatore italiano al centrocampista Matteo Rossi, di proprietà della Juve alla quale ha segnato la doppietta che è valso il passaggio del turno ai bianchi di Stefano Melchiori e l'eliminazione ai bianconeri di Ciccio Pedone (CLICCA QUI per leggere l'articolo). In Top 11 anche il centrale difensivo Ludovico Mosca e il centrocampista Francesco Bazzan.

A certificare l'ottima partecipazione del Lascaris, il premio come miglior giocatore dilettante ricevuto dal portiere Federico Colamartino, in campo in due gare su tre tra i pali della porta bianconera (contro l'Atalanta ha giocato Jacopo Dematheis). Bravissimo Colamartino sia nella gara inaugurale vinta dal Lascaris contro il Torino (CLICCA QUI per vedere gli highlights) che in gara 3 contro il Genoa.

Il Sassuolo, squadra prolifica, porta a casa il titolo di capocannoniere con Giovanni Perini, tre doppiette per un totale di 6 centri nelle 5 partite giocate dai neroverdi, in top 11 Matteo Cipolletti, a segno in tutte le partite della fase a gironi per un totale di 3 gol e il terzino Enriko Deri. Per il Genoa finalista, in top 11 il centrale Karlsson Nwanege e il temutissimo e simpaticissimo attaccante Seydou Fini.

Per il Borgaro padrone di casa la soddisfazione del premio disciplina assegnato a tutta la squadra allenata da Mario Gentile.

IL VIDEO DELLE PREMIAZIONI

TUTTI I PREMI SPECIALI

Miglior Giocatore Dilettante: Federico Colamartino, portiere del Lascaris

Miglior Giocatore Italiano: Matteo Rossi, centrocampista della Pro Vercelli

Capocannoniere: Giovanni Perini, Sassuolo (6 reti)

Miglior Giocatore del Torneo: Vasyl Bundash, centrocampista Ucraino dell'Atalanta

Miglior Allenatore: Marco Fioretto dell'Atalanta

Coppa Disciplina: Borgaro

Terna Arbitrale della Finale: Hamza El Amil di Nichelino, William Greco di Nichelino, Luca Rizzo di Pinerolo

Top 11 Numero 1: Mattia Bianchi, Atalanta

Top 11 Numero 2: Marco Palestra, Atalanta

Top 11 Numero 3: Enriko Deri, Sassuolo

Top 11 Numero 4: Ludovico Mosca, Pro Vercelli

Top 11 Numero 5: Samuele Ghezzi, Atalanta

Top 11 Numero 6: Karlsson Nwanege, Genoa

Top 11 Numero 7: Candas Fiogbe, Atalanta

Top 11 Numero 8: Francesco Bazzan, Pro Vercelli

Top 11 Numero 9: Manuel Pisano, Juventus

Top 11 Numero 10: Matteo Cipolletti, Sassuolo

Top 11 Numero 11: Seydou Fini, Genoa

TUTTI I TABELLINI DEL MAGGIONI SULLA NOSTRA APP (TORNEI PIEMONTE), CLICCA QUI PER SCARICARLA

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400