Cerca

Under 17 Élite-Under 16 Serie A e B

Seguro-Monza: Rondanini, Ragaiolo e Atlante fanno sognare Silipo, Lupi salvato da un grande De Crescenzo e dai gol di Capolupo e Mascheroni

Finisce 2-2 il match tra i classe 2005 blues e i 2006 biancorossi, al termine di ottanta minuti di grande calcio e incerti fino al triplice fischio

Atlante, Ragaiolo e Rondanini, Seguro

Atlante, Ragaiolo e Rondanini: tre dei trascinatori del Seguro di Roberto Silipo

Atlante e Ragaiolo fanno sognare Silipo, Capolupo e Mascheroni salvano Lupi: finisce 2-2 la sfida tra Seguro e Monza (sotto età) al termine delle partite dei quindici e dei tre minuti. La prima va in scena nel primo tempo, quando l'undici di Silipo mette in campo ferocia, ritmo, qualità e si guadagna nel giro di quindici minuti ben quattro occasioni da gol nitide, non sfruttate anche per merito di una prestazione super di Bonazzoli. La seconda è lo specchio perfetto di quella che è stata la ripresa: il Monza va avanti con Capolupo, dopodiché succede tutto, appunto, in tre minuti. Il Seguro la riprende con Atlante (29'), va avanti con Ragaiolo (30') ed infine Mascheroni salva Lupi e fissa il risultato sul 2-2 (31'). Ottanta minuti di grande calcio nei quali non sono mancate le risposte in vista dell'imminente inizio dei rispettivi campionati. Per Silipo, con i suoi classe 2005 che hanno dimostrato di poter essere tra i protagonisti anche in Élite. Per Lupi, con la reazione nel secondo tempo che ha dimostrato la classe, la profondità ed il talento della rosa biancorossa. Per gli appassionati e gli addetti ai lavori, che al termine dell'ennesima sfida dilettanti-professionisti dovranno sorbirsi ancora una volta la solita frase: dilettanti a chi?

15 minuti. Ecco quanto è bastato per capire di che pasta sia fatto questo Seguro. La squadra di Silipo è la causa principale del terremoto che si abbatte sotto i piedi del Monza, impotenti di fronte ad una squadra che mette in campo, contemporaneamente e nell'ordine: ferocia, ritmo e qualità. Per la prima il merito è tutto di Silipo, capace di trasmettere al suo undici un'identità chiara: dalla coppia di difesa Aguirre-Orticoni a quella più avanzata Mazzitelli-Solazzo, passando per Rondanini e Albetti sulle corsie. Caratteristiche diverse ma un denominatore comune: ferocia. Il secondo è forse il fattore più importante e che più ha messo in difficoltà il Monza, permettendo al trittico Ragaiolo-Atlante-Buonaurio di dimostrare in campo tutto il proprio talento: ed ecco che subentra la qualità. La stessa che caratterizza Olmari, il cui lavoro tra i colossi biancorossi risulta fondamentale per la manovra blues, e la stessa che permette al Seguro di andare vicino al gol per ben quattro volte nei primi quindici minuti. Il primo a provarci è Atlante, lesto ad approfittare di un disimpegno sbagliato di Ranieri e a calciare verso la porta difesa da Bonazzolil con quest'ultimo che risponde però presente (2'). Dopodiché è il turno di Buonaurio e Ragaiolo: il primo - servito dal solito Atlante - deve fare i conti con l'ennesimo grande intervento di Bonazzoli in uscita (5'), mentre il secondo non trova la porta da buona posizione per questione di centimetri in ben due occasioni (7' e 11'). Superato lo shock iniziale, il Monza prende campo ma fatica a prendere le misure. Il 3-5-2 di Lupi, non trovando spazio sulle corsie laterali, fatica ad accendersi: il trio di mediani Vismara-Poropat-Capolupo, nonostante la superiorità numerica, non riesce a fare gioco, mentre la coppia d'attacco Brocchi-Pasini è poco servita. L'unico sussulto brianzolo arriva appena prima del duplice fischio quando Di Conza, alla prima nonché unica discesa sulla destra, trova in area Pasini che non arriva sul pallone per questione di centimetri. 

Tutto nella ripresa. Aver concluso il primo tempo sullo 0-0 appare come una manna dal cielo per la squadra di Lupi, che approccia la ripresa con più consapevolezza. Quest'ultima porta nome e cognome precisi: Angelo De Crescenzo. È proprio il mediano biancorosso a fare la differenza nella ripresa: dalla qualità di palleggio alla personalità, passando per un'intelligenza tattica che a disposizione dell'intero undici cambia diametralmente la partita. Caratteristiche che portano il Monza avanti all'11': l'imbucata di De Crescenzo per Capolupo è deliziosa, con la mezzala biancorossa che batte in uscita Benini con un sinistro tanto sporco quanto efficace. Il tutto appena cinque minuti dopo il primo sussulto, sempre di Capolupo, il quale ha suggerito alla squadra di Lupi di poter far male al Seguro. Nonostante un gol dal chiaro sapore di beffa, la squadra di Silipo ha poco da rimproverarsi: l'approccio alla ripresa - pur con qualche differenza sostanziale nel ritmo e nell'intensità - è molto simile a quello offerto in avvio, ma è la variabile Monza a fare la differenza. Ciò che però non manca, ancora una volta, è la ferocia: la stessa del primo tempo; la stessa che porta il Seguro a pareggiarla prima e ribaltarla poi nel giro di un minuto. Il pari è opera di Atlanta, con il trequartista blues spietato a rubare il pallone in uscita a Poropat e glaciale a battere con un diagonale Bonazzoli (29'). Il vantaggio porta invece la firma di Ragaiolo - tra i migliori in campo - che finalizza con talento un grande assist del subentrato Facchinelli (30'). Tutto finito? Solo sulla carta, visto che il Monza non ci sta e un minuto dopo rimette le cose a posto con Mascheroni. Servito da Pasini, che a sua volta aveva raccolto un gran pallone da Di Conza, il centrocampista biancorosso batte Masini in uscita. Riproviamoci: tutto finito? tutt'altro, visto che il Seguro va vicinissimo al tris a pochi istanti dal triplice fischio. Il siluro di Ragaiolo è disinnescato dal solito Bonazzoli, ma l'occasione più grossa è per Facchinelli: il tiro tap-in a botta sicura dà solo l'illusione del gol, con capitan Mereghetti che salva gol e risultato sulla linea.

IL TABELLINO

SEGURO-MONZA 2-2
RETI:
11' st Capolupo (M), 29' st Atlante (S), 30' st Ragaiolo (S), 31' st Mascheroni (M).
SEGURO (4-2-3-1):
Masini 6 (1' st Benini 6), Rondanini 7.5 (12' st Dossena 6.5), Albetti 6.5 (14' st Santomato 6) 6, Mazzittelli 7 (28' st La Tina sv), Aguirre 7 (14' st Giuliani 6), Orticoni 6.5, Ragaiolo 7.5, Solazzo 6.5 (7' st Tremolada 7), Olmari 6.5 (7' st Facchinelli 7), Atlante 8, Bonaurio 7.5. All. Silipo 7.5. Dir. Buonaurio.
MONZA (3-5-2):
Bonazzoli 7, Lanzani 6, Mereghetti 7.5, Ranieri 6 (28' st Beretta sv), Vismara 5.5 (1' st De Crescenzo 8), Poropat 5.5, Di Conza 6.5, Capolupo 7 (25' st Mascheroni 7), Brocchi 6, Pasini 6.5, Rossi 5.5 (15' st Bagnaschi 6.5). A disp. Negri. All. Lupi 6.5. Dir. Olza.
ARBITRO:
Calabrò di Busto Arsizio 7.

LE PAGELLE

SEGURO
Masini 6
Impossibile valutarlo per la prestazione odierna, visto che non è quasi mai chiamato in causa. Rimane comunque sempre attento, anche quando deve far partire l'azione nonostante la pressione del Monza.
1' st Benini 6
Discorso simile per il predecessore. A differenza di Masini prende due gol, ma in tutte e due le circostanze si è dovuto arrendere al talento dei monzesi. Dimostra comunque buona sicurezza tra i pali.
Rondanini 7.5
Sulla destra è semplicemente devastante. Quando riceve palla la controlla sempre in avanti, sintomo delle sue spiccati doti offensive. Attacca costantemente Mereghetti e lo costringe agli straordinari, per di più con Ragaiolo forma una coppia di talento assoluto. A tutto questo c'è da aggiungere la buona capacità in fase di non possesso, la quale gli permette di giocare con sicurezza anche rischiando qualcosa con trenta/quaranta metri alle spalle.
12' st Dossena 6.5
Entra in una fase di stallo, ma nonostante questo spicca come un terzino forte fisicamente e sul quale si può fare totale affidamento. Gioca una partita ordinata e senza grosse sbavature, nonostante il forcing ad inizio ripresa degli ospiti.
Albetti 6.5
A differenza di Rondanini, il quale oltre a Mereghetti aveva di fronte Rossi, ha di che preoccuparsi per la presenza di Di Conza. Il che lo porta a scoprirsi un po' meno e giocare con più prudenza, ma riesce comunque a dimostrare l'enorme talento quando ha spazi da attaccare.
14' st Santomato 6
Si posiziona sulla sinistra ma va spesso in difficoltà contro la velocità del fraseggio che vede come protagonisti Di Conza e Pasini, un po' come in occasione del gol del pareggio. Risulta comunque ordinato ed in generale può vantare un buon approccio.
Mazzittelli 7
Il ritmo forsennato del Seguro porta la sua firma. Tende sempre ad accorciare verso i tre trequartisti quando i suoi recuperano palla, creando grande intensità e non dando punti di riferimento. Molto bene anche la fase di non possesso, durante la quale si coordina con Solazzo e contribuisce ad alzare un muro davanti alla propria retroguardia (28' st La Tina sv).
Aguirre 7 Prestazione che rasenta la perfezione. Gestisce quando deve gestire, temporeggia quando deve temporeggiare e lotta quando c'è da lottare. Prova importante e di assoluto talento, considerando però che trova di fronte a sé un Monza in netta difficoltà nel primo tempo. Tuttavia ciò non toglie a lui meriti, anzi.
14' st Giuliani 6
Entra nel momento di massima pressione del Monza, faticando a contenere gli attacchi ma uscendone comunque indenne e a testa alta. Ingresso comunque importante, che dimostra ancora una volta la qualità dell'intera rosa di Silipo.
Orticoni 6.5
Il partner che tutti vorrebbero. Nel primo tempo gioca una partita di altissimo livello, nella ripresa complice la un po' ma rimane un punto fermo di straordinaria importanza per la rosa del Seguro. Il primo a non tirare indietro l gamba, l'ultimo a non mollare.
Ragaiolo 7.5
L'asse con Rondadini è quanto di più bello si possa vedere in una corsia laterale in questo sport. Dalla sua ha un avvio devastante, nonostante sia al 7' che all'11' gli sia mancata la precisione. Poco male, visto che si riscatta alla grandissima nella ripresa, quando firma il gol del vantaggio che vale il momentaneo 2-1.
Solazzo 6.5
Sulla falsariga di Orticoni, è un partner fondamentale per il proprio compagno di reparto, in questo caso Mazzitelli. Fa bene entrambe le fasi, prediligendo il gioco davanti alla difesa in fase di impostazione. Nella ripresa appare un po' meno lucido rispetto che in avvio e lascia spazio a Tremolada.
7' st Tremolada 7
Il suo ingresso risulta una delle mosse più azzeccate per Silipo. Oltre a giocare con intraprendenza, dimostra grandissime qualità quando ha il pallone tra i piedi: cerca e trova con costantemente la giocata illuminante.
Olmari 6.5
Il meno pericoloso dell'attacco blues nel primo tempo. Attenzione però: il suo lavoro tra i colossi biancorossi risulta però fondamentale, visto che con il suo continuo movimento apre spazi invitanti sia per Ragaiolo a destra che per Buonaurio a sinistra.
7' st Facchinelli 7
Ingresso coi fiocchi. Fisicamente è impressionante e ci mette poco a dimostrarlo, tuttavia può contare anche su grande tecnica come dimostra l'assist favoloso che manda Ragaiolo in gol. Nel finale sfiora il gol del 3-2, trovandosi di fronte un Mereghetti strepitoso.
Atlante 8
Se nel primo tempo gli era mancato solamente il gol, nella ripresa è arrivato. Il tutto a coronamento di una prestazione da Oscar: tra le linee è imprendibile, abbina grande tecnica ad una fisicità impressionante e sa come essere decisivo. Arrivato in estate dal Novara, ha dimostrato in questa gara più che mai di essere un punto fermo per la sua squadra.
Bonaurio 7.5
Nel primo tempo sfiora il gol in apertura, quando solamente un grande Bonazzoli gli nega la gioia personale. Poco male, visto che il resto della partita lo vede ugualmente protagonista. Parte esterno di sinistra ma dimostra di sapersi destreggiare con talento anche accentrando il suo raggio d'azione, visto che può contare su ottime qualità di palleggio ma anche di un fiuto non indifferente nell'ultimo passaggio, soprattutto dalla trequarti in su.
All. Silipo 7.5
Prestazione di carattere, nonostante il 2-2 rappresenti forse un risultato un po' bugiardo per quanto visto in campo. Poco male, visto che le risposte in vista della nuova stagione sono arrivate a volontà. Una cosa è certa: questo Seguro vuole e può essere protagonista.

MONZA
Bonazzoli 7 Nel primo tempo effettua due interventi decisivi, mentre nella ripresa para con talento il primo tentativo di Facchinelli. Dopodiché è il suo capitano a salvarlo. Prova di forza importante.
Lanzani 6 Dalla sua pare gioca un certo Buonaurio. Nel primo tempo va in grossa difficoltà non trovando le contromisure, mentre nella ripresa cresce e gioca una partita più ordinata e tranquilla.
Mereghetti 7.5 L'ultimo a mollare. Nel primo tempo prova a tenere a galla i suoi da vero capitano, nella ripresa gioca ad un livello ancora più alto fin quando, a tempo praticamente scaduto, salva sulla riga un gol praticamente fatto. Meglio di così?
Ranieri 6 Fin quando deve marcare Olmari rimane sul pezzo, ma quando si trova di fronte al fisicità di Facchinelli cala vistosamente. Rimane comunque una prestazione tutto sommato positiva, considerando la partita difficile per tutta la sua squadra (28' st Beretta sv).
Vismara 5.5 Nel primo tempo i ritmi sono altissimi, e purtroppo per lui non la vede quasi mai. Tecnicamente c'è e si vede, ma ciò non basta per uscire indenne dalla pressione costante dei padroni di casa. Rimandato ma con la certezza che al prossimo esame risponderà sicuramente presente.
1' st De Crescenzo 8 Partita stellare. Entra e cambia la partita, proponendo un calcio palla a terra e dimostrando di sapersi adattare a qualsiasi situazione. La sua tranquillità e la sua personalità fa giocare bene tutta la squadra, per di più sforna un assist al bacio per il gol del momentaneo vantaggio.
Poropat 5.5 Per sua sfortuna l'errore nella ripresa porta al gol del pareggio del Seguro. Il tutto arriva a coronamento di una partita molto complessa sotto ogni punto di vista, giocata lontano dai suoi standard. Le caratteristiche del campo e della gara non l'hanno però sicuramente aiutato, dunque con la Juventus domenica si prospetta tutt'altra storia.
Di Conza 6.5 Uno dei pochi a provarci sia nel primo tempo che nella ripresa. Nel finale della prima frazione pesca molto bene Pasini, mentre ci mette la firma anche nel gol del definitivo 2-2 con un buon assist. Potrebbe fare certamente di più, ma in una giornata così complicata va bene così.
Capolupo 7 Ci mette lo zampino nel momento più complicato e quasi non regala ai suoi un trionfo che avrebbe avuto il sapore di un'impresa per quanto visto in campo. Il sigillo arriva tuttavia a coronamento di una partita sì di sofferenza, ma giocata anche a buoni livelli.
25' st Mascheroni 7 Infila in diagonale il gol del definitivo 2-2 dopo pochi minuti dal suo ingresso. Impatto praticamente devastante, nonostante abbia avuto a disposizione solamente pochi minuti.
Brocchi 6 Si muove costantemente non riuscendo però a farsi offrire i palloni che avrebbe voluto (e potuto) trasformare in oro. Nel primo tempo effettua qualche buona sponda e dialogo sporadicamente con Pasini, ma troppo poco per uno come lui. Rimane comunque sempre sul pezzo e si dimostra un attaccante sul quale ci si può affidare.
Pasini 6.5 Nel finale della prima frazione sfiora il gol, il quale avrebbe probabilmente cambiato la partita. Nella ripresa accoglie poi un assist di Di Conza e serve a Mascheroni il pallone che vale il 2-2. Da uno delle sue qualità ci si può aspettare di più, ma in una gara come questa può andare bene così.
Rossi 5.5 Non trova mai spazio per fare male, finendo fin dal primo secondo nella morsa di Rondanini. Nella ripresa prova qualcosa di diverso ma risulta ancora un po' troppo fuori dal gioco. Anche per lui il discorso è lo stesso fatto per i compagni: partita difficile e siamo ancora in fase di preparazione: si riscatterà.
15' st Bagnaschi 6.5 Gioca una mezz'ora a buon livello, riuscendo ad aiutare a più riprese i compagni e a garantire loro varierà di giocate.
All. Lupi 6.5 Ad un primo tempo molto difficile è seguita una ripresa ben più positiva, nonostante le disattenzioni in fase di costruzione siano rimaste all'ordine del giorno. azzecca tutti i cambi e dimostra di poter contare su una rosa di qualità e profonda.

ARBITRO
Calabrò di Busto Arsizio 7
La partita non richiede particolari interventi, se non un cartellino giallo correttamente estratto.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400