Cerca

Under 17 Élite

Ciliverghe-Sported Maris: Sorlini illude i gialloneri, gli ospiti la ribaltano con il rigore di Grimaldi e il gol di Di Cristofaro

Una rete in pieno recupero consente a Borghetti di avere la meglio su Persegani e di ottenere la prima vittoria in campionato

Alessandro Di Cristofaro, Sported Maris

Il match winner dello Sported Maris Alessandro Di Cristofaro

Lo Sported Maris rialza la testa, centrando la prima gioia del proprio campionato. I biancoverdi annichiliscono in rimonta un contratto Ciliverghe con secco 1 a 2. I ragazzi di Matteo Borghetti dopo le sonore sconfitte contro Brusaporto, Franciacorta e Pavoniana assaporano per la prima volta in questa stagione il dolce retrogusto del successo, balzando all’undicesimo posto della graduatoria del girone C, lasciando alle spalle i cugini bianconeri del Crema. Se da una parte lo Sported si gode la vittoria dall’altra parte il vascello gialloblù continua a viaggiare in acque sempre più mosse e burrascose. La terza sconfitta consecutiva, costa alla formazione di Sergio Persegani il nono posto in classifica.

Equilibrio. Regna l’equilibrio nella prima parte di gara. La formazione di casa mostra fin dai primi minuto di gioco una mentalità offensiva, affidandosi alle giocate dell’ex Inter Fagoni. Al 4’ il diez gialloblu disegna per Montella, il quale a tu per tu con l’estremo difensore cremonese calcia fuori. Pochi giri d’orologio dopo la punizione dalla trequarti di campo di Botta viene respinta dalla traversa. Archiviata la paura dei primi minuti di gioco, la formazione di Borghetti cresce e spaventa in più occasioni la retroguardia dei padroni di casa. Al 36’ la conclusione di Tenconi svernicia il palo della porta di Zanetti, mentre al 42’ il missile terra - aria del subentrato Abeni impatta contro il montante alto.

Remuntada. Nella ripresa lo Sported cresce e impressiona. Le verticalizzazioni architettoniche di Gastaldi mettono in seria difficoltà la retroguardia dei padroni di casa. Al 2’ Grimaldi sfiora il vantaggio, ma il diagonale finisce fuori di poco. Pochi attimi dopo la conclusione di Canigiula viene infranta dalla prodezza di Zanetti, bravo a immolarsi e smanacciare in calcio d’angolo. Lo Sported preme sull’acceleratore, ma sono i gialloblù di Persegani a pungere e colpire. Al 27’ il velenoso traversone di Abeni pesca nel cuore dell’area di rigore Sorlini, il quale sorprende Balestrieri con un tocco morbido. I biancoverdi non si scoraggiano e dopo aver rischiato di subire il colpo del ko, si riversano in attacco gettando il cuore oltre l’ostacolo. Al 36’ Grimaldi dagli undici metri spiazza Zanetti, mentre nel primo minuto di recupero la spaccata volante di De Cristofori consegna la sinfonia stagionale allo Sported Maris.

IL TABELLINO

CILIVERGHE-SPORTED MARIS 1-2
RETI (1-0, 1-2): 27' st Sorlini (C), 36' st rig. Grimaldi (S), 46' st Di Cristofaro (S).
CILIVERGHE (4-3-1-2): Zanetti 6, Verosimile 5.5, Boldini 5.5, Gonella 6 (9' st Sorlini 7), Rebolledo 6.5, Cristani 6, Marchesini 6.5 (26' st Abeni 5.5), Mostarda 6 (33' st Jadid 5.5), Botta 5.5 (15' st Lefons 6), Fagoni 6, Montella 6 (21' st Ouzounov 6). A disp. Muchetti. All. Persegani 6. Dir. Savarese.
SPORTED MARIS (4-3-3): Balestrieri 7, Carotti 6.5, Ghisolfi 6.5, Barbieri 7, Storti 6, Canigiula 6, Fontana 6.5 (25' st Di Cristofaro 8), Gastaldi 6.5, Grimaldi 7.5, Tenconi 6, Beretta 6 (38' Olivadese 6). A disp. Archetti, Debosis. All. Borghetti 7. Dir. Fontana.
ARBITRO: Casaburo di Brescia 6.5
AMMONITI: Jadid (C), Gastaldi (S).
ESPULSO: 37' st Jadid (C).

LE PAGELLE

CILIVERGHE

Zanetti 6 Incolpevole suile reti biancoverde. Poche parate, ma decisive.
Verosimile 5.5 Incide poco sulla corsia di competenza, arranca e fatica nella ripresa.
Boldini 5.5 Causa il rigore del pareggio dello Sported. Macchia la sua prestazione con qualche sbavatura di troppo.
Gonella 6 La sua gara dura solo un tempo, finché rimane in campo gli attaccanti dello Sported non brillano.
9’ st Sorilini 7 Rapace dell’area di rigore nonostante non sia l’habitat naturale. Sblocca la contesa grazie all’inserimento dalla corsia destra.
Rebolledo 6.5 Illumina i compagni con verticalizzazioni da pittore classicista. Nel finale cala come tutta la squadra.
Cristani 6 Aiuta in fase difensiva i compagni, ma davanti supporta poco le punte gialloblù.
Marchesini 6.5 Fin quando rimane in campo è una diga impenetrabile, da lui passano le iniziative per gli attacchi della squadra di Persegani (26’ st Abeni 5.5).
Mostarda 6 Dai suoi piedi nasce poco o niente. Da un profilo come il numero otto ci si aspetta molto di più. (33’ st Jadid 5.5)
Botta 5.5 L’ex Cremonese incide poco davanti. La traversa colpita su punizione è l’unico acuto della sua prestazione incolore. (15’ st Lefons 5.5).
Fagoni 6 Il diez gialloblù non incanta e non strappa l’occhio. L’ex Inter gioca una gara sotto tono.
Montella 6 Poche accelerazioni sulla corsia di destra. Timido e col freno a mano tirato. (21’ st Ouzounov 6).
All. Persegani 6 Si fa sentire molto dalla panchina. Vorrebbe una squadra grintosa e coraggiosa, ma ottiene una formazione fragile e in difficoltà.

SPORTED MARIS

Balestrieri 7 Un gatto tra i pali. Compie due interventi miracolosi nel finale di gara.
Carotti 6.5 La freccia biancoverde. Regna la fascia destra con classe e velocità.
Ghisolfi 6.5 Rimane più bloccato in difesa rispetto al collega Carotti. Disputa una gara di sacrificio e dispendio energetico.
Barbieri 7 Leader della retroguardia biancoverde. Aiuta i compagni nei momenti di difficoltà spronandoli a dare il massimo su ogni palla, fino alla fine.
Storti 6 Partita coraggiosa e intraprende. L’unica sbavatura la commette sulla rete del vantaggio dei padroni di casa, lasciando molto spazio a Sorlini di concludere a rete.
Canigiulia 6 Tiene compatto il centrocampo, alla fantasia lascia spazio ai suoi compagni di reparto.
Fontana 6.5 Dai suoi piedi passano le giocate più importanti. Il Johan Crujff dello Sported.
25’ st Di Cristoforo 8 Match Winner. Entra e regala ai suoi la prima vittoria stagione. Il gol è da incorniciare.
Gastaldi 6.5 Regala l’assist del 1 a 2 finale. Tanta qualità nel suo mancino fatato.
Grimaldi 7.5 Lotta contro i centrali gialloblù. Si procura un rigore e lo realizza. Il vero leader di questa squadra.
Tenconi 6 Non brilla come il compagno di reparto, aiuta e rimpolpa il centrocampo.
Beretta 6 Tanta gamba e corsa. Non trova la via del gol per poco sfiorando il palo da buona posizione. (38’ st Olivadese 6).
All. Borghetti 7 Il primo che credeva nella vittoria. Il discorso emozionale finale fa sperare che la vittoria in casa dei gialloblù sia solo l’inizio.

ARBITRO

Casaburo di Brescia 6.5 Decisioni giuste. Sempre vicino all’azione, cercando il dialogo costante con i protagonisti in campo.

LE INTERVISTE

Sergio Persegani, allenatore Ciliverghe: «Prestazione sotto tono da parte di tutta la squadra. Non siamo stati cinici cattivi sotto porta dopo l' 1 a 0. Le occasioni avute per chiudere la partita ne abbiamo avute tante».

Matteo Borghetti, allenatore Sported Maris: «Finalmente una prestazione sontuosa. La vittoria è tutto merito dei ragazzi che non hanno mai smesso di crederci. Speriamo che sia solo l'inizio di un bel viaggio insieme e di toglierci altre tante soddisfazione come quella di stamattina».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400