Cerca

Under 17 Élite

La soluzione interna dell'Accademia Bustese è Fabrizio Loi: «Contro la Vogherese sarà importante, ho detto ai ragazzi di giocare tutte le partite come fossero finali»

L'ex tecnico dell'Under 14 ha svolto ieri sera (martedì 16 novembre) il primo allenamento con i 2005 granata: obiettivo reset per conquistare la salvezza

Accademia Bustese classe 2005

La rosa classe 2005 dell'Accademia Bustese

La soluzione interna dell'Accademia Bustese dopo l'addio di Diego Merizio, concretizzato al termine della sconfitta nello scontro diretto contro la Cedratese, porta nome e cognome precisi: Fabrizio Loi. Dopo un inizio di stagione alla guida dell'Under 14, per il tecnico è arrivata dunque la chance di confrontarsi con la categoria più blasonata del settore giovanile lombardo, ovvero l'Under 17 Élite. Arrivato ormai al quarto anno nella società di Busto Garolfo, Loi ha già effettuato il primo allenamento con i classe 2005 (martedì sera, 16 novembre) ed è pronto ad iniziare la sua nuova avventura. «Sono molto entisiasta - racconta il tecnico - perché avermi affidato la panchina dell'Under 17 Élite dimostra quanta fiducia abbia in me la società. Allenerò in una categoria bella ma allo stesso tempo prestigiosa e complicata, tuttavia non cambierò il mio modo di lavorare che è da sempre caratterizzato da un obiettivo preciso che fisso di anno in anno in base alle potenzialità della rosa che alleno».

Primo lavoro. Com detto, il primo colloquio conoscitivo tra la squadra e Fabrizio Loi è già avvenuto, e quest'ultimo ha già potuto constatare la qualità di una rosa ritenuta piena zeppa di ottimi giocatori: «Spero di aver dato l'impatto giusto ai ragazzi. Posso dire che nel primo allenamento ho potuto constatare già buone indivitualità: ho in mano una rosa a mio avviso importante e credo ci siano tutti i presupposti per fare bene». Ora come ora, parlare di obiettivi a lungo termine è probabilmente azzardato, come afferma lo stesso Loi: «Il lavoro che andrò a fare riguarda soprattutto i ragazzi: voglio che trovino serenità e che tornino a giocare secondo le loro qualità che mio avviso sono ottime. Posso dire che ci saranno cambiamenti e loro hanno già cambiato pagina».

Futuro. L'ex tecnico dei classe 2008 eredita una squadra attualmente all'ultimo posto in classifica, a pari merito con la Vogherese. Ironia della sorte, l'esordio di Loi - che avverrà domenica prossima a Busto Garolfo - sarà proprio contro i pavese di Davide Spalla. Un banco di prova che potrà rivelarsi già decisivo per il breve-medio periodo, soprattutto consideranno le sole tre giornate che mancheranno al giro di boa dopo l'ottava giornata che si giocherà nel prossimo weekend. «Domenica è una partita importante, tuttavia non guardiamo la classifica. Giocheremo partita dopo partita fino alla morte, pensando che ogni scontro possa rappresentare per noi una finale. Ripeto, i ragazzi a mio avviso hanno già percepito la mia idea, non ci resta che lavorare».

Passato e conseguenze. Fabrizio Loi riserva anche quello che si può definire un saluto all'ormai ex tecnico Diego Merizio: «Per quello che ho visto in queste prime giornate, posso dire che anche Diego Merizio, ndr) ha svolto un buon lavoro. Certo, nelle ultime partite il crollo che c'è stato non ha certamente aiutato ma quando le cose vanno male paga sempre l'allenatore. E sono convinto che sia giusto così, visto che io stesso mi sento il leader della mia squadra e se le cose non vanno sono io il responsabile». La domanda sorge ora spontanea: chi sostituirà Loi alla guida dei classe 2008? Il nome è quello di Luca Battioli, il quale andrebbe sarebbe così al timone dell'Under 14 Provinciale dopo essere stato all'inizio di questa stagione vice allenatore di Apruzzese nell'Under 15 Regionale.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400