Cerca

Under 17 Élite

Uesse Sarnico-Ciliverghe: Rizzi apre le danze, i bresciani lottano con carattere ma nel finale ancora Rizzi e a seguire Maffeis regalano gioie a Pozzoni

Finisce con un tris blues, che in attesa delle gare domenicali si gode il primo posto in solitaria in classifica

Ciliverghe ha bisogno di punti tranquillità per stare lontano dalle zone calde, il Sarnico di punti identità per tenere il passo delle prime della classe e restare alla finestra a godersi i match domenicali della Virtus contro il Franciacorta e del Brusaporto che affronta lo Scanzo. Ne esce una gara equilibrata e giocata sul filo del rasoio: termina tuttavia con un 3-0 oltremodo penalizzante per il Cliverghe, che dopo pochi minuti subisce il gol di Rizzi ma nel proseguo della gara se la gioca alla pari mantenendo il risultato in bilico fino ad un quarto d’ora dalla fine quando, nel giro di due minuti, bomber Rizzi raddoppia e Maffeis mette in cassaforte i tre punti.

Sarnico parte a razzo, Cili di rimessa. Pronti via al fulmicotone dei ragazzi di Pozzoni, che propongono un gioco dinamico con diverse varianti spingendo sulla destra con Cosenza e le eleganti sovrapposizioni di Bettoni, al centro con Baldelli e Rizzi e a destra Tosini e Cambiaghi: il tutto magistralmente orchestrato da Gibellini. In questa prima fase il Ciliverghe è impegnato a contenere la furia controllata degli avversari e giocare in ripartenza, costruendo gioco con Rebolledo ad innescare la velocità di Lefons e la tecnica Botta, giocatore dalle ottime qualità ma che soffre l’anno di differenza dei muscolosi difensori sarnicesi, con Marchesini e Montella chiamati a fare le straordinarie per aiutare i compagni della difesa. Al 9' punizione sulla destra nei pressi dell’area bresciana che capitan Baldelli calcia nel mucchio per poi giungere a Tosini, che la rimette in centro per Rizzi che in girata di sinistro insacca l’1-0. Vantaggio giusto per quanto visto in campo fino quel momento, il che stimola però i ragazzi di Persegani a tirare fuori gli attributi e dimostrare il carattere necessario a riequilibrare la gara. Botta e risposta nelle azioni da gol con i bergamaschi Rizzi e Baldelli che esaltano le doti di Scarpari, mentre sul fronte opposto è Lefons che ha la palla buona per pareggiare servita al bacio da Botta il quale, su finale di tempo, ci prova senza fortuna a conclusione di una bella azione solitaria. Al rientro dagli spogliatoti Pozzoni introduce Sardella per Tosini, convocato con gli Under 16, e Cavalli, giocatore tecnico e dinamico che ha il compito di scardinare la fascia destra ben presidiata da Sorlini che fino a quel momento ha chiuso tutte le porte mentre.

Gara in bilico poi la zampata che vale tre punti. Il Ciliverghe prosegue col proprio canovaccio tattico e cresce in autostima giocando alla pari, coprendo tutti gli spazzi e giostrando il giro-palla grazie al piedino fatato di Rebolledo e rendendosi pericoloso con un ottimo Lefons, lottatore instancabile che mostra interessanti attitudini da attaccante di razza. Anche nel secondo tempo si alternano le azioni da gol ma ad un quarto d’ora dalla fine un rilancio impreciso della difesa bresciana viene intercettato da Gibellin, il quale innesca Rizzi che triangola stretto con Cavalli. Quest'ultimo restituisce palla allo stesso Rizzi per poi scaricare a rete il sinistro del 2-0 e piegare le gambe ai gialloblù. Entusiasmo da una parte e doccia fredda dall’altra, passa poco più di un minuto e Maffeis parte in azione solitaria, dribbla mezza squadra avversaria ed insacca il definitivo 3-0 che spegne ogni velleità di rimonta del Cili. Cala il sipario festeggia il Sarnico ma il Ciliverghe esce a testa alta e tra gli applausi per aver giocato alla pari, con tanto cuore e polmoni, contro una squadra di blasone che fino alla fine si giocherà la vittoria del campionato Under 17 Élite.

IL TABELLINO

UESSE SARNICO-CILIVERGHE 3-0
RETI: 9' Rizzi (U), 29' Rizzi (U), 31' st Maffeis (U).
UESSE SARNICO (4-3-1-2): Brugali 7, Bettoni 7 (42' st Paganotti sv), Ghezzi 7 (38' st Cavalleri sv), Bakalyar 7, Vitali 7, Gibellini 8, Tosini 6.5 (1' st Sardella 6.5), Cosenza 7.5 (41' st Xhepa sv), Rizzi 7.5 (33' st Gianotti sv), Baldelli 7 (7' st Maffeis 7), Cambiaghi 6.5 (1' st Cavalli 6.5). A disp. Betella. All. Pozzoni 7. Dir. Gibellini.
CILIVERGHE (4-4-2): Scarpari 7, Sorlini 7, Verosimile 7, Pisa 6.5, Fagoni 6.5, Rebolledo 7.5 (35' st Grumelli Lorenzo sv), Montella 7 (17' st Ouzounov 6.5), Cristani 6.5 (27' st Amighetti 6.5), Lefons 7 (35' st Jadid sv), Marchesini 6.5 (32' st Abeni), Botta 7 (23' st Mostarda 6.5). A disp. Muchetti, Monteleone. All. Persegani 7. Dir. Fagoni.
ARBITRO: Simone Facchinetti di Lovere 7.

LE PAGELLE

UESSE SARNICO

Brugali 7 Affidabile tra i pali, si fa sentire nelle uscite. Quando chiamato in causa è ben posizionato e blocca ogni tentativo di intrusione.
Bettoni 7 Interessanti sovrapposizioni sulla fascia che percorre con qualità e costanza rendendosi spesso protagonista nelle fasi di spinta (42' st Paganotti sv).
Ghezzi 7 Gioca con tempismo e metodo e, come il suo compagno dalla parte opposta, si propone nelle zone alte macinando chilometri per tutta la gara (38' st Cavalleri sv).
Bakalyar 7 Puntuale in marcatura con i giusti tempi di inserimento. Bene anche in costruzione.
Vitali 7 Muro impenetrabile dimostra tranquillità e sicurezza anche quando è sotto pressione.
Gibellini 8 Sembra che vada al piccolo trotto ma si trova sempre al posto giusto nel momento giusto. Giocatore intelligente in grado di disegnare geometrie precise tanto in ampiezza quanto nello stretto.
Tosini 6.5 Bene sia in costruzione che in copertura anche se meno pericoloso rispetto ad altre occasioni.
1' st Sardella 6.5 Frizzante e dinamico, buon ingresso.
Cosenza 7.5 Percussore instancabile e preciso in costruzione. All’occorrenza mette gioco e mestiere in copertura (41' st Xhepa sv).
Rizzi 7.5 Segna una doppietta dal peso specifico molto alto. Punto di riferimento dell’attacco delizia con giocate sopraffine come la Ronaldo chop che esegue con eleganza ed efficacia (33’ st Gianotti sv).
Baldelli 7 Delizia pubblico e compagni con movenze da giocatore di categoria superiore. Calo atletico nella seconda fase.
7’ st Maffeis 7 Subentra mettendosi subito in mostra. Segna il gol della tranquillità al termine di un’azione in solitaria.
Cambiaghi 6.5 Gara di sostanza, sulla fascia sinistra ove tuttavia fatica a superare un Sorlini decisamente in giornata.
1' st Cavalli 6.5 Entra mettendo a disposizione ottime doti tecniche e all’occasione cerca volentieri la porta.
All. Pozzoni 7 La squadra gioca con dinamismo e attua diverse varianti coinvolgendo tutti gli attori in campo.

CILIVERGHE

Scarpari 7 Determinante in diverse occasioni tra i pali o con uscite coraggiose contribuendo a mantenere in bilico il risultato fino alla fine.
Sorlini 7 Lotta su tutti i palloni sbagliando pochissimo e bloccando le numerose iniziative dell’avversario anche quando cambiano i riferimenti.
Verosimile 7 Prende il posto di Boldini costretto a dare forfait all’ultimo rivelandosi terzino duttile e giocando con maturità.
Pisa 6.5 Bene in copertura compie anche qualche bella uscita palla al piede. Fatica a volte a tenere la linea del fuorigioco.
Fagoni 6.5 Non è facile arginare l’attacco del Sarnico ciononostante se la cava con mestiere facendosi raramente sfuggire l’uomo.
Rebolledo 7.5 Gioca con naturalezza e calma facendo risultare apparentemente semplici azioni complesse (35' st Grumelli sv)
Montella 7 Cuore e polmoni spinge con costanza. Soprattutto nella prima fase scende nelle retrovie ad aiutare i compagni della difesa
17' st Ouzounov 6.5 Si integra bene nei meccanismi della squadra, ottimo ingresso e approccio.
Cristani 6.5 Bravo in interdizione ad intuire le giocate del Sarnico. In costruzione a volte tende ad allungarsi troppo il pallone perdendo di efficacia (27' st Amighetti 6.5).
Lefons 7 Si muove mostrando interessanti attitudini da attaccante di razza. Gli manca il gol ed in qualche occasione l’uno due con i compagni (35' st Jadid sv).
Marchesini 6.5 Funge da collettore tra centrocampo ed attacco alternando buone giocate ad alcune imprecisioni (32' st 13 Abeni sv).
Botta 7 Sotto età per nulla intimorito dall’avversario mostra interessanti serpentine ed aperture di qualità. Ottima gara anche se non riesce ad essere determinante come contro la Trevigliese (23' st Mostarda 6.5).
All. Persegani 7 Inizio sottotono per poi crescere col passare del tempo dimostrando maturità e qualità da grande squadra.

ARBITRO

Simone Facchinetti di Lovere 7 Presente su tutte le azioni, lascia giustamente correre senza interrompere una bella partita anche durante giocate vigorose. E’ in grado di farsi rispettare senza dover ricorrere ai cartellini.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400