Cerca

Under 17 Élite

AllenaTalk, le voci dai campi: Ronchi e Santamborgio al settimo cielo, ramamrico per Gazzola e Terzi, Rizzoli ritorna a vincere

D'Antuono si toglie un macigno e centra la prima vittoria, Silipo si prende le colpe e Pozzoni finisce clamorosamente ko contro Carera

Mariano Vaccaro, Aldini

Mariano Vaccaro, tecnico dell'Under 17 dell'Aldini

Torna il consueto appuntamento settimanale con "AllenaTalk", la rubrica dedicata alle voci dai campi dell'Under 17 Élite. Una delle novità dedicate ai nostri abbonati e ai lettori del giornale - cartaceo o digitale - del lunedì. Come raccontato a questo link, da quest'anno vi basterà scannerizzare un qualsiasi qr-code del giornale per diventare utenti premium della nostra applicazione (Android e Ios), con la possibilità di leggere - sempre sulla nostra app - articoli come questo e le partite a pagamento seguite il weekend successivo. In poche parole, bentornato AllenaTalk! In attesa di tutte le altre rubriche che potete conoscere a questo link.

GIRONE A

• CEDRATESE-ALDINI 0-2

Vince e convince l'Aldini, che grazie a due gol di Di Natale - sotto età - passa a Cedrate. Il primo pensiero di Mariano Vaccaro è proprio sui classe 2006: «Ottimo gara, anche dei nostri under. Siamo soddisfatti di averli fatti giocare, in totale durante la partita ne abbiamo inseriti quattro che non è affatto male. La Cedratese è comunque una buona squadra, giocheranno per salvarsi come normale che sia. Per noi vincere era fondamentale, adesso sotto con Universal e Alcione».

• SESTESE-VARESINA 2-4

Il passivo non inganni: la Sestese versione gara contro al Varesina ha fatto un'ottima partita, soprattutto nella ripresa. Il commento lucido di Matteo Moffa: «Loro sono più bravi ed è giusto abbiano vinto. Tuttavia nella ripresa avremmo potuto riprenderla, visto che abbiamo avuto una grossa occasione per il 3-3, poi ci siamo sbilanciati e abbiamo preso il quarto. In generale bene nella ripresa ma l'approccio è stato sbagliato e non all'altezza».

• ALCIONE-SEGURO 3-1

Senza giri di parole, il commento di Roberto Silipo racconta molto della trasferta in via Olivieri del suo Seguro: «Loro bene, noi male. Brutta gara da parte nostra: loro sono davvero forti ma in parte li abbiamo aiutati. Il passivo sarebbe potuto essere anche più pesante, nonostant eil momentaneo 1-1. La responsabilità è esclusivamente mia: era una partita che sentivo particolarmente e l'ho impostata male».

• MARIANO-ACCADEMIA INTER 0-3

Tris senza storia dell'Accademia Inter, che non accenna minimamente a rallentare: «Siamo soddisfatti per la prova, nonostante in avvio non siamo riusciti ad imporre il nostro ritmo - il commento di Giuseppe Chieppa -. Nonostante ciò abbiamo iniziato bene, andando subito avanti con un calcio di rigore e poi gestendo senza patemi». Non ci sta invece Francesco Muoio, la cui partita è stata condizionata dopo il vantaggio lampo dell'Accademia: «Essere andati sotto causa un rigore inventato ci ha compromesso la partita. Peccato, perché noi abbiamo fatto la partita che dodevamo fare, sfiorando anche il gol ma peccando in precisione negli ultimi sedici metri».

• UNIVERSAL-ACCAEMIA BUSTESE 5-0

Dove può arrivare questa Universal? Il tempo lo dirà, certo è che Giuseppe Puleo sta continuando a vincere e convincere: «Non è stato facile come dice il risultato, la Bustese è un'ottima squadra che sicuramente si rialzerà. Noi gran partita, visto che loro nonostante il 3-0 non hanno mollato. Stiamo sognando». Secondo ko invece per Fabrizio Loi, che racconta: «Sono stati più bravi. Abbiamo gicoato in un campo simile al nostro, ma non siamo riusciti a fare ciò che avevamo preparato. Ora pensiamo alla prossima».

GIRONE B

• CISANESE-VILLA 4-2

Chi ferma la Cisanese? Andrea Ronchi non può far altro che festeggiare: «Partita dominata dall'inizio, bravi ad andare sul doppio vantaggio ma poi ci siamo rilassatie ci hann punito. Nella ripresa i cambi ci hanno senz'altro aiutato, trovando poi due gol e portado a casa una vittoria per noi molto importante». Carlo Albore analizza invece così il ko dei suoi bianconeri: «Partita tirata, ma essere andati con pochi giocatori non ci ha aiutati. C'è poco altro da dire: siamo riusciti a pareggiarla ma nella ripresa l'abbiamo persa, pur avendo provato ad invetarmi qualcosa».

• MANARA-CIMIANO 4-0

L'impresa di giornata porta la firma di Paolo Santambrogio, che tuttavia ci tiene a precisa che «Non ci sono quattro gol di distanza tra noi e loro. Essere andati sul 3-0 praticamente subito ci ha aiutati: loro giocano mlto bene e sono un'ottima squadra, ma se sei sotto 3-0 è molto difficile. Per noi punti importanti per la salvezza, stiamo lavorando bene e siamo contenti». Senza giri di parole, Cristiano Gazzola commenta così il brusco stop: «È giusto così. Venerdì avevo già immaginato che avremmo perso, non con quste proporzioni però. La sconfitta è giusta ma forse un po' troppo severa per il riusltato, ora facciamo tesoro di quanto accaduto e ci prepariamo a due finali».

• TRITIUM-PONTE SAN PIETRO 1-1

Tritium e Ponte San Pietro non si anno male e si portano a casa un pari che tutto sommato non scontenta nessuno. Dino Tarabella della Tritium dichiara: «Pari ci sta, loro sono una bella squadra: partita tra due formazioni che giocano a calcio e che sanno quello che vogliono. In avvio siamo andati in contenimento, poi nelal ripresa abbiamo fatto una grande gara. In generale prestazione nella media, siamo stati normali senza eccellere». Una visione simile ce l'ha Valerio Pirovano, che racconta: «Il pari è giusto. Noi bravi ad andare in vantaggio, poi loro qualche occasione l'hanno avuta ma poi hanno segnato su una palla inattiva. In generale occasioni limpide non ce ne sono state né da una parte né dall'altra».

• FOLGORE CARATESE-VILLA VALLE 1-0

Prima gioia stagione per la Folgore, e le parole di Raffaele D'Antuono sono eloquenti: «Mi sono tolto un peso. Finalmente portiamo a casa punti dopo un avvio comunque positivo dal punto di vista del gioco, visto che solo l'Enotria ci ha dominati. Vittoria che è il coronamento di un grande lavoro e di tanto sacrificio: la squadra sta bene e mi segue». Ancora ko invece il Villa Valle, il cui momento thriller è commentato così da Andrea Terzi: «Abbiamo regalato il gol per un nostro errore individuale. In generale abbiamo giocato intomoriti: è un momento di difficoltà e dobbiamo uscirne, sarà importante reagire in queste ultime due giornate».

GIRONE C

• CILIVERGHE-VIGHENZI 4-6

Il giorno di ordinari follia si è consumato con le dichiarazioni a caldo di Vittorio Sandrini, qui invece quelle del tecnico gialloblù Sergio Persegani: «Partita strana, incommentabile, ci sono stati tanti errori e troppi gol, purtroppo non siamo riusciti a pareggiarla. Comunque - rimarca il tecnico in maniera sibillina e ancora allibito - davvero troppi errori: dobbiamo voltare pagina e pensare alla prossima. Stavolta tutto molto strano, ci sono state troppe cose… difficile da capire».

• SPORTED MARIS-VIRTUS CISERANO BERGAMO 0-5

Il passivo è pesante ma Matto Borghetti, tecnico Sported, vede il bicchiere mezzo pieno con queste parole: «Giocato contro i migliori del girone, su di campo pesante, e per cui sono contento per l’atteggiamento avuto nel primo tempo. Abbiamo tenuto loro testa anche se concesso nel giro palla e negli uno-contro-uno qualcosa: bravi comunque i miei a limitarli e anche a cercare almeno tre quattro conclusioni verso la porta degli ospiti. Noi in questa fase siamo sempre ben bilanciati e organizzati, poi nella ripresa la stanchezza si è fatta sentire aumentando anche il divario tecnico fra le squadre, ovviamente. Però noi bravi a provare a mantenere lo stesso sparito della prima parte. Ne usciamo con un passivo pensate ma contenti di quanto fatto vedere».

• CREMA-SARNICO 2-1

Il risultato più clamoroso di giornata è questo e Stefano Carera, tecnico Crema, l’ha così commentato: «Risultato positivo ma ce lo aspettavamo: i ragazzi erano fiduciosi e hanno approcciato bene la gara, come stavamo ormai facendo da un po’ di giocate a questa parte. Abbiamo sempre avuto il pallino del gioco e siamo riusciti a metterli sotto sul piano della grinta e della cattiveria. In inferiorità è stata dura e infatti abbiamo subito il gol su punizione, però poi nel recupero ci abbiamo creduto e siamo riusciti a prendere il rigore che ci ha regalato i 3 punti». Queste invece le parole di Mauro Pozzoni, tecnico Sarnico: «Poco da dire, il Crema ha meritato e ha fatto la sua partita, cosa non fatta da noi. Forse questo dimostra che non siamo ancora pronti per stare in alto. Se non riusciamo a dare continuità vuol dire che non abbiamo ancora acquisito la mentalità per poter stare in alta classifica. Anche perché, come più volte ho già detto, in questo campionato puoi vincere con la prima e perdere con l’ultima: noi siamo l'esatta dimostrazione di ciò».

• TREVIGLIESE-PAVONIANA 1-2

Ultima giornata di Pietro Galbiati fuori campo, poi tornerà a guidare la sua Trevigliese dalla panchina. Questo il suo commento: «Sono abbastanza deluso, una brutta domenica. L'avevamo preparata bene ma nel riscaldamento si è fatto male Metani togliendoci equilibrio in mezzo al campo. Partita in pugno fino al 90º, ma loro con sette cambi hanno dato intensità: gli avversari non giocano molto a calcio, la mettono sulla palla lunga e pedalare e tanta grinta: supportata dalla loro fisicità. Peccato, non ci voleva questa sconfitta. Loro non hanno rubato nulla ma se avessimo vinto noi non c'era nulla da dire». Questa la soddisfazione di Girolamo Maccarinelli della Povoniana: «Partita molto combattuta su di un campo abbastanza pesante, stretto e piccolo. Aldilà del gol subito non abbiamo mai mollato, ci abbiamo creduto fino alla fine e anche con i cambi siamo riusciti a portare a casa la vittoria all’ultimo minuto con Musinschi. Era molto importante vincere qui, perché questa vittoria ci dà morale e ci fa continuare bene il nostro lavoro».

• BRUSAPORTO-DARFO BOARIO 3-1

Tommy Rizzoli ritorna alla vittoria e alla seconda piazza contro il Darfo, questo il suo commento: «Partita difficile. Siamo andati subito sotto ma siamo stati bravi a ribaltare il risultato. Giocato abbastanza bene, siamo riusciti a segnare nonostante l'assenza di Algarotti e questo significa che la squadra c'è. Ora aspettiamo la Pavoniana domenica per cercare di fare altri 3 punti e rimanere così attaccati a quelli davanti».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400