Cerca

Under 17 Élite

AllenaTalk, le voci dai campi: Gazzola e Santambrogio al settimo cielo, grande rammarico per Gnutti eTerzi, Guizzetti esalta la Virtus

Silipo riparte, Maccarinelli vede il bicchiere mezzo pieno e tarabella si gode il secondo posto nonostante i troppi gol sbagliati dalla sua Tritium

Andrea Terzi, Villa Valle

Andrea Terzi, tecnico dell'Under 17 del Villa Valle

Torna il consueto appuntamento settimanale con "AllenaTalk", la rubrica dedicata alle voci dai campi dell'Under 17 Élite. Una delle novità dedicate ai nostri abbonati e ai lettori del giornale - cartaceo o digitale - del lunedì. Come raccontato a questo link, da quest'anno vi basterà scannerizzare un qualsiasi qr-code del giornale per diventare utenti premium della nostra applicazione (Android e Ios), con la possibilità di leggere - sempre sulla nostra app - articoli come questo e le partite a pagamento seguite il weekend successivo. In poche parole, bentornato AllenaTalk! In attesa di tutte le altre rubriche che potete conoscere a questo link.

GIRONE A

• VARESINA-MARIANO 3-0

Secondo 3-0 consecutivo, seconda domenica sfortunata per il Mariano. Francesco Muoio, senza giri di parole, attacca: «Siamo sempre penalizzati dagli episodi, anche contro la Varesina abbiamo perso 3-0 con un rigore contro e senza subire particolari tiri in porta. Scendere in campo così la domenica è una tortura. Riguardo i miei, ci siamo fatti un gol da soli ma in generale ho poco da imputargli».

• VOGHERESE-SESTESE 2-0

È uno scontro diretto da fuochi d'artificio quello tra Vogherese e Sestese: ad avere la meglio sono i padroni di casa, che nelle parole di Giacomo Campagnoli, vice allenatore di Spalla, esultano: «Siamo davvero contenti, che gran partita! Approccio perfetto, abbiamo messo in campo intensità ed abbiamo giocato bene. Nella ripresa siamo calati, pur riuscendo per fortuna a mantenere il risultato». Matteo Moffa, tecnico della Sestese, rilancia con una provocazione: «Guardando questa partita nessuno avrebbe pensato ad uno scontro salvezza, si sono affrontate due squadre forti e che giocano molto bene a calcio». L'allenatore biancoceleste poi prosegue: «Partita tesa e giocata sul filo del rasoio. C'è stato tanto equilibrio, dopo essere andati sotto abbiamo provato a riprenderla ma ci siamo scoperti un po'».

• SEGURO-CEDRATESE 1-0

Riparte con forza, determinazione e voglia il Seguro, che passa di misura contro la Cedratese grazie al sigillo di Andrea Rondanini. Queste le parole di Roberto Silipo, tecnico del Seguro: «Ci volevano questi tre punti. Non è stato però semplice, loro sono una squadra solida e difficile da affrontare, per questo avrei preferito chiuderla prima. Le occasioni le abbiamo avute già nel primo tempo, poi siamo un po' calati e abbiamo lasciato loro anche qualche spazio per provare a farci male. Sono comunque contento, ci siamo ripresi e credo si potrà pensare a qualcosina di più rispetto la salvezza».

GIRONE B

• CIMIANO-CISANESE 2-1

Riparte con determinazione anche il Cimiano, chiamato alla svolta dopo il brusco ko di Barzanò di appena sette giorni fa. A Milano è arrivata la Cisanese, squadra tutt'altro che semplice da affrontare come racconta Cristiano Gazzola: «Si sono affrontate due belle squadre che giocano bene a calcio. Noi abbiamo gestito molto bene, peccato per una direzione di gara un po' così ma sia noi che loro siamo stati intelligenti a capirlo e ad andare oltre. Adesso testa a domenica, prepareremo quella che per noi sarà una finale e proveremo a chiudere al meglio il girone d'andata». Andrea Ronchi analizza invece così la sconfitta della sua Cisanese: «Siamo andati subito sotto e questo ci ha penalizzati. Il primo tempo è stato abbastanza confuso, all'inizio eravamo un po' contratti anche a causa di un terreno di gioco non perfetto ma nella ripresa abbiamo alzato il baricentro, anche grazie ai cambi».

• PONTE SAN PIETRO-LOMBARDIA UNO 2-1

L'impresa di giornata è sicuramente del Ponte San Pietro, che esce con i tre punti dallo scontro casalingo contro il Lombardia Uno, queste le parole del tecnico blues Valerio Pirovano: «É stata una partita davvero tosta durante la quale non era possibile giocare a calcio come si deve a causa del campo. Ci siamo infatti dovuti adattare, giocando una partita esteticamente non bella ma molto maschia. Tuttavia siamo riusciti a trovare due gol, creando anche altre occasioni. La striscia di risultati utili adesso è lunga, ce la godiamo e pensiamo alla prossima». Un ko che servirà da lezione per il Lombardia Uno di Massimiliano Gagliardi che dichiara: «Il campo era davvero molto pesante, dobbiamo imparare ad abituarci. In avvio siamo andati però molto bene, non sfruttando per l'ennesima volta diverse palle gol. Loro sono andati avanti ma noi siamo stati bravi a riprenderla, prima di un errore sfortunato che ci è costato il secondo gol. Avremmo potuto vincere ma ci serva da lezione: dobbiamo imparare a giocare anche in queste condizioni».

• BRIANZA OLGINATESE-MANARA 0-1

Un ko che fa male quello rimediato dalla Brianza Olginatese. Luca Gnutti, tecnico dei bianconeri, senza giri di parole dichiara: «Non ci gira niente purtroppo, per fortuna il campionato è ancora lungo. In avvio siamo stati bravi, abbiamo creato molto ma ci siamo trovati di fronte un portiere molto bravo che ha fatto due ottime parate. Nella ripresa forse c'è stata un po' di rabbia e confusione: abbiamo infatti giocato meno bene, cercando di vincerla ma poi siamo stati puniti». Chi non ha invece intenzione di fermarsi è Paolo Santambrogio, che con il suo Manara sta vivendo un vero e proprio sogno: «Gara equilibrata. All'inizio un po' meglio loro, anche considerato che hanno creato qualche buona occasione. Siamo stati bravi a rimanere in partita e lottare, forse non siamo stati fantastici in fase di possesso ma abbiamo lottato e ci siamo portati a casa una bella vittoria».

• VILLA VALLE-TRITIUM 2-5

È una Tritium travolgente quella che ha battuto il Villa Valle, anche se Dino Tarabella vede ancora qualche aspetto da migliorare: «Abbiamo segnato cinque gol, vero, ma ne sbagliamo ancora troppi. Avanti di tre gol, loro sono saliti sul 3-2 e quasi non rimettevamo in discussione una partita chiusa. La classifica ora ci sorride e sono contento, alla fine credo che siano venuti fuori i veri valori». Prosegue invece il momento cupo del Villa Valle, con Andrea Terzi che ammette: «Loro hanno meritato, noi siamo in un momento negativo. Bisogna cercare di venirne fuori da questa situazione, i ragazzi devono trovare dentro di sé un qualcosa, che sia orgoglio o altro».

GIRONE C

• DARFO BOARIO-FRANCIACORTA 0-2

Queste le parole del camuno Norman Fontana: «Andata male, non abbiamo giocato bene: preso un gol stupido e sbagliato 2 gol a porta vuota, il risultato più giusto sarebbe stato un pareggio. Loro superiori tecnicamente? Tutto da vedere, non mi sono sembrati eccezionali, un po’ troppo esaltati anche. Vediamo di fare risultato domenica e trovare delle soluzioni per il ritorno». Viceversa, le dichiarazioni di Davide Bertoni, Franciacorta: «Partita durissima su di un campo durissimo, si faceva fatica a giocare perché il fondo era brutto e c'era anche poca visibilità: per cui grandissima partita dei miei ragazzi perché giocare in queste condizioni non è mai semplice. Grande impresa, ottimo primo tempo, tutti tranquilli e lucidi, vantaggio meritato. Partita maschia, ci hanno picchiato bene e infatti ho fatto due cambi per infortunio. Buona manovra, buona fluidità, direi che sono molto contento: grande prova di carattere».

• VIRTUS CISERANO BERGAMO-CILIVERGHE 1-0

Per problemi di salute in panchina non c’era Sergio Persegani ma il sostituto Chiarini, ciò nonostante il Cili ha sfiorato il pari con la capolista visto anche l’errore dal dischetto di Lefons. Questa invece l’analisi di Diego Guizzetti, Virtus Ciserano Bergamo: «Abbiamo disputato una delle nostre migliori partite, perché venivamo da una settimana molto intensa dove mercoledì avevamo giocato la semifinale del Trofeo Cassera contro il Mapello spendendo parecchie energie nervose. Quindi stavolta abbiamo fatto un passo indietro, di buono c’è il risultato. Veniamo comunque da una serie positiva e ci apprestiamo ad affrontare l'ultima gara contro il Crema, una squadra attualmente in buona forma».

• VIGHENZI-CREMA 0-1

Il commento amaro del tecnico gardesano Vittorio Sandrini: «Poco da commentare, è stata la nostra peggior partita dell'anno. Non siamo scesi proprio in campo e gli avversari si sono meritati ampiamente la vittoria. Purtroppo al di là delle assenze, mentalmente non siamo ancora una squadra pronta: alterniamo prestazioni stupende a cali di tensione preoccupanti. Un vero peccato, questo è il nostro attuale limite. Dobbiamo cercare al più presto di ritrovare la giusta serenità e il giusto equilibrio».

• SCANZOROSCIATE-SPORTED MARIS 4-0

La soddisfazione di Giorgio Gorrini, tecnico Scanzorosciate, per il poker: «Corti, aggressivi, sempre compatti, subìto poco: prestazione davvero convincente. Abbiamo fatto due gol per tempo, preso due traverse e un palo, nel secondo in dieci per l'espulsione di Marconi e questo mi dispiace molto: una doppia ammonizioni in un momento d’emergenza come questo non ci voleva. Partita a senso unico comunque, tra l’altro noi in campo con tanti sotto età visto che ad oggi la squadra è molto rimaneggiata. Nonostante questo cercheremo di andare a Molinetto di Mazzano per chiudere al meglio e questa vittoria ci dà ossigeno e ci indica il cammino da intraprendere nel ritorno». Matteo Borghetti, tecnico Sported Maris: «Partita caratterizzata da due gravi errori individuali, comunque la tenuta e la capacità nostra di leggere la partita (almeno nel primo tempo) mi hanno soddisfatto. Siamo sempre in crescita, accettiamo tutto quello che viene consapevoli che dobbiamo sempre migliorare qualcosa per arrivare a livello degli altri. Confido ci arriveremo. Ci apprestiamo a chiudere col Darfo il maniera progressiva come stiamo continuando a fare».

• BRUSAPORTO-PAVONIANA 2-2

Tommy Rizzoli, Brusaporto: «Gran primo tempo, chiuso in vantaggio grazie alla punizione di Algarotti. Anche il secondo iniziato bene visto che abbiamo raddoppiato dopo 10 secondi, finché la Pavoniana non è uscita facendoci due gol in 10 minuti. Per noi anche due pali. Per il primo tempo giocato con ottime trame non avremmo meritato di perdere, forse potevamo fare anche qualcosa in più». Questo invece Girolamo Maccarinelli, Pavoniana: «Partita davvero intensa, Brusaporto veramente forte. Loro molto quadrati, con un ottimo attaccante e anche un ottimo centrocampo. Noi ci abbiamo sempre creduto e siamo sempre rimasti concentrati anche se abbiamo subito il secondo gol all'inizio del secondo tempo: lì non ci siamo demoralizzati, abbiamo continuato a giocare e siamo così riusciti a portare via un ottimo pareggio».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400