Cerca

Under 17 Élite

Universal, ora puoi sognare: Casella fa grande Puleo, che sale a quota ventidue punti e per qualche giorno guarderà tutti dall'alto verso il basso

Il rigore di Sabili arrotonda il parziale, che vede i giallorossi farne tre alla Cedratese, volare in classifica e confermarsi la favola più bella

Universal Under 17 2005

La forza del gruppo: l'Universal nel post gara di sabato scorso contro l'Aldini

Leggenda narra che passando per corso Berlinguer a Solaro, abbassando il volume della musica e magari anche il finestrino dell'auto, si possa sentire uno dei più celebri cori da stadio, questa volta prestato al calcio giovanili Regionale: “Salutate la capolista“. Ad intonarlo è l'Universal, reduce dal tris strepitoso contro la Cedratese che è valso la testa della classifica: in coabitazione con l'Accademia Inter, vero, ma sulla carta in solitaria vista la migliore differenza reti maturata in queste prime dieci giornate. È un tripudio giallorosso quello di via Berlinguer: opera di Manuel Casella, autore di due gol da attaccante vero e dell'ennesima prestazione da applausi. Di Yassine Sabili, confermatosi totem dei giallorossi e ancora a segno dal dischetto. Di Giuseppe Puleo, vero artefice di un miracolo che comunque andrà a finire rimarrà impresso nelle menti di tutti. Dagli addetti ai lavori agli appassionati, passando ovviamente per i classe 2005 giallorossi: una rosa non certo costruita per vincere, ma capace step by step di guadagnarsi il rispetto di tutti. Non devono infatti stupire le reazioni nel post gara, dettate sicuramente dalla tensione ma anche dal cuore, dall'attaccamento e dalla mentalità imposta da chi non molla mai come Giuseppe Puleo: c'è chi piange, chi stenta a crederci e chi è già pronto a tornare sul terreno di gioco, non ancora sazio di quanto fatto fino a questo momento. Per questo il riposo durerà circa 24 ore, giusto il tempo di metabollizzare l'ennesima vittoria - la settima stagionale - per poi proiettarsi alla sfida di domenica contro il Seguro, un crocevia importante per chiudere al meglio il girone d'andata. Il perché lo si evince guardando la classifica, in particolare la colonna dei punti: ventidue al momento, venticinque in caso di ottavo successo contro il blues il che significherebbe mettere un'ipoteca sulla salvezza, un po' come raggiungere quota quaranta in Serie A.

Modalità. Una delle qualità migliori di Puleo è saper mettere in campo la sua squadra in modi diametralmente differenti tra loro, facendola adattare quanto più possibile all'avversario. È quanto avviene contro la Cedratese: i giallorossi partono con un classico 4-3-3 per poi passare nella ripresa al solito 4-3-2-1, i cui frutti si vedono dopo appena undici minuti. Sabili scambia con Castillo, che crossa in modo preciso e trova Casella tutto solo in area, che di testa fa 1-0 (11'). È il gol che cambia la partita: l'albero di Natale di Puleo funziona a meraviglia e sotto di esso non tardano ad arrivare anche altri regali. Per la precisione due: uno al 26' e uno al 31'. A scartare il primo è il solito Sabili, che dopo un rigore concesso giustamente da Pandolfi per un intervento su Castillo fredda Ratti dal dischetto con un destro all'angolino. Il secondo è tutto per Casella, bravo ad accogliere l'invito di Castillo, saltare Ratti ed infilare il pallone sotto la traversa.

Soddisfazione. Non può che trasparire gioia dalle parole di Giuseppe Puleo, che nel post gara ha dichiarato: «Stiamo sognando, non c'è altro da aggiungere. Il primo tempo è stato equilibrato, poi il cambio di modulo ci ha aiutati ed abbiamo creato tantissime palle gol. Non è stato semplice come racconta il punteggio, visto che si sono affrontate due squadre molto forti e, rosa alla mano, praticamente alla pari sotto il punto di vista tecnico». L'analisi del tecnico prosegue poi parlando di quanto accaduto nella ripresa: «Nel secondo tempo siamo cresciuti moltissimo, dimostrando di essere una grande squadra che può sognare in grande. Ne abbiamo fatti tre, vero, ma la Cedratese non ha demeritato. ora ci resta solo la partita di Seguro per provare ad essere campioni d'inverno». Il focus passa poi all'imminente sfida contro il Seguro: «Dobbiamo essere bravi a limitare il loro reparto offensivo, avanti sono molto forti. Abbiamo comunque la possibilità di fare una grande partita, l'obiettivo e l'ambizione è quella di chiudere il girone d'andata a quota 25 punti» conclude Puleo.

IL TABELLINO

UNIVERSAL-CEDRATESE 3-0
RETI: 11' st Casella (U), 26' st rig. Sabili (U), 31' st Casella (U).
UNIVERSAL (4-3-3): De Luca 6.5, Lucarini 6.5 (33' st Chiucchiolo sv), Giordano 7.5, Santoro 7, Stea 8, Balconi 7 (27' st Antonino 6.5), Consonni 7 (37' st Pirolo sv), Sabili 8 (41' st Teggar sv), Casella 8, Castillo 7.5, Giovanniello 7 (18' st Pagni 6.5). A disp. Ganimedi, Lo Bassirou . All. Puleo 7.5. Dir. Pirola.
CEDRATESE (4-2-3-1): Ratti 6.5, Nkongo 6 (14' st Borghi 6), Azzimonti 6, Crespi 6 (33' st El Hilali sv), Moroni 7, Triolone 7, Scandroglio 6 (1' st Lazar 6), Barozzi 6, Sciacca 6, Ballgjini 6.5 (38' st Adams Anis sv), El Mansour 6 (29' st Turconi 6). A disp. Adams Anas, Negri, Ramos Ojeda. All. Birarda 6. Dir. Moroni.
ARBITRO: Pandolfi di Saronno 7.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400