Cerca

Under 17 Élite

Alcione, la storia è qui: Lombardia Uno battuto e semifinale conquistata

Cozzi e Torresani fanno cantare gli orange: Gagliardi va ko e dice addio ai sogni di gloria

Alcione, la storia è qui: Lombardia Uno battuto e semifinale conquistata

La grande festa dell'Alcione

A tre anni di distanza dall'ultima volta, quando i 2002 di Manuele Gasparro affrontarono l'Accademia Inter di Giuliano Gentilini, l'Alcione tornerò a giocare una semifinale Regionale. Gli orange non falliscono l'esame Lombardia Uno, si prendono il derby meneghino e proseguono la propria scalata verso la gloria: il 3-1 di via Olivieri, firmato da un gol in apertura di Cozzi e due nella ripresa a opera della coppia Torresani.Gabba, incorona i ragazzi di Brunetti, che ora affronteranno la Vis Nova - uscita vincitrice dal quarto di finale contro l'Enotria - per una semifinale andata-ritorno tutta da vivere. Chi mastica amaro è invece il Lombardia Uno, a cui non basta un gol splendido di Chiarini per riaprire il discorso qualificazione: si ferma dunque ai quarti l'avventura dei rossoneri, costretti ad arrendersi al cospetto di un'Alcione dimostratasi superiore.

PREDA E CACCIATRICE

La storia parla chiaro, i precedenti pure, le aspettative della vigilia manco a dirlo: Alcione-Lombardia Uno è destinata ad entrare nella storia come uno dei quarti di finali più pazzi dell'ultimo decennio. Per la posta in palio, ovvero una semifinale al cardiopalma su due sfide contro la Vis Nova, uscita vincitrice dalla sfida contro l'Enotria di via Cazzaniga (2-4). Per gli allenatori, due che sanno il fatto loro e soprattutto conosco perfettamente la posizione per far girare al meglio i rispettivi 4-3-3. Per i protagonisti, tra i quali spiccano predestinati come Raimondi, leader tecnici e carismatici come Gasparetto e Inzaghi, giocatori d'altra categoria come Yte e Caimi e giocatori decisivo come Cozzi e Chiarini. Quest'ultimi, oltre a dare inizio a un duello tanto rusticano quanto entusiasmante, sono i protagonisti dell'uno-due a cavallo tra il 24' e il 29'. A sbloccarla è Cozzi: filtrante in profondità di Rebaudo, assist all'indietro di Caimi, destro dal limite, pallone all'incrocio e gol del vantaggio (24'). A riprenderla è Chiarini: pallone sporco sugli sviluppi di calcio d'angolo, tentativo da fuori e traiettoria spaventosa che batte Nocera (29'). Il tutto intervallato da un'Alcione versione cacciatrice, padrona del campo e del gioco, capace di mettere sotto il Lombardia Uno - versione preda - pur senza brillare dalla trequarti in su.

IL MANCINO

Il copione nella ripresa cambia leggermente: la normale conseguenza quando, a un'Alcione a cui un eventuale pareggio significherebbe semifinale, si antepone un Lombardia Uno obbligato a mettere il muso avanti per proseguire la propria scalata verso il titolo Regionale. Difatti i rossoneri alzano vistosamente il proprio baricentro, forti di un Campana in più in mediana e di una coppia di esterni - Raimondi a sinistra e Yte a destra - capace di fare male da un momento all'altro. La risposta orange si fa attendere giusto sei minuti, ovvero il tempo impiegato dai ragazzi di Brunetti per ritornare avanti. Gorla semina il panico sulla sinistra, saltando di netto Volontè che lo atterra in area: calcio di rigore. Ad incaricarsi della battuta è Torresani, glaciale davanti a Russetti nell'aprire il mancino firmando il 2-1. È il gol che cambia e spegne la partita, visto che i restanti 40 minuti sono un mix di gioia e dolore: la prima è dell'Alcione, forte di un vantaggio rassicurante, chiusa a riccio a difesa del vantaggio ma per niente arrendevole quando c'è da ripartire (vedi il tentativo alto di Notarianni al 31'); il secondo è del Lombardia Uno, a cui non basta la girandola di cambi voluta da Gagliardi per rimetterla in piede. A chiudere definitivamente i conti ci pensa poi Gabba, il cui sigilli nel recupero - a seguito di un'occasione grande come una casa capitata a Yte - mette il lucchetto alla partita.

IL TABELLINO

ALCIONE-LOMBARDIA UNO 3-1
RETI: 24' Cozzi (A), 29' Chiarini (L), 6' st rig. Torresani (A), 45' st Gabba (A).
ALCIONE (4-3-3): Nocera[05] 6, Lauriola 6.5, Torresani 7.5, Lombardo 6.5, Rebaudo 7, Gasparetto 7.5 (20' st Caremoli 7), Caimi 7 (43' st Gabba 7.5), Cozzi 8 (30' st Di Munno 6.5), Cenetti 6.5 (26' st Arizzi 6.5), Notarianni 6.5, Gorla 7 (23' st Vecchi 6). A disp. Cocilovo, Ciceri, Keci, Pagni. All. Brunetti - Giordano 8. Dir. Gasparetto.
LOMBARDIA UNO (4-3-3): Russetti 7, Specchio 6 (14' st Summa 6), Torres 6 (34' st Richiusa sv), Cervelli 6 (1' st Campana 6), Volontè 6, Inzaghi 6.5, Bonato 6 (13' st Corrias 6.5), Chiarini 7 (27' st Tarantino 6), Tinazzi 6 (32' st Aguiari sv), Yte 6.5, Raimondi 6.5. A disp. Maccherini, Ferrari, Casiroli. All. Gagliardi 6.5. Dir. Russetti.
ARBITRO: Gambirasio di Bergamo 6.5
AMMONITI: Arizzi (A), Di Munno (A), Inzaghi (L), Campana (L).

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400