Cerca

Under 17 Élite

Rosa dipinge il cielo di nerazzurro: l'Accademia Inter è in semifinale!

In via Cilea è pari al miele con la Varesina: si aspetta la vincente tra Virtus e Sarnico

titolo

Accademia Inter e Beppe Bergomi, ancora voi? L'1-1 di via Cilea fa cantare i nerazzurri dello Zio, che proseguono la propria scalata verso la vetta della Lombardia, eliminano un'ottima Varesina e conquistano l'accesso alla semifinale aspettando notizie da quel di Alzano, dove Virtus e Sarnico si giocheranno tutto nel derby bergamasco (calcio d'inizio alle 20:30). Al gol in apertura del solito Rosa risponde una perla di Giuliani, che a inizio ripresa riapre il discorso qualificazione e dà il via a una mezz'ora di fuoco: l'assalto rossoblù non porta i frutti sperati, tant'è che a rendersi maggiormente pericolosa è la stessa Accademia: due traverse (una di Grandinetti e una di Casagrande) e due tentativi di poco a lato (uno di Serra e uno di Rosa) mantengono il parziale in bilico fino al novantesimo, quando parte la festa nerazzurra.

DI TESTA

Che per la Varesina accedere alle semifinali sia una mission quasi impossible lo si capisce dall'approccio dell'Accademia Inter, decisa a giocarsela a viso aperto nonostante la possibilità di giocare per un pareggio. Nell'undici di Bergomi, schierato con il canonico 3-5-2, c'è davvero di tutto: dalla solidità dietro alla qualità in fase di impostazione, passando per la velocità sulle corsie e il cinismo negli ultimi sedici metri. Tale atteggiamento non fa altro che raccontare nella pratica il significato dei numeri della regular season, che vedono i nerazzurri essere il secondo miglior attacco dietro l'Alcione (50 gol fatti) e la miglior difesa in assoluto (20 gol subiti): la solidità del tris De Vita-El Assli-Sarno - quest'ultimo, classe 2006, dotato di una personalità non indifferente - è seguita da un'efficacia niente male sotto porta, come conferma il gol del vantaggio di Rosa: palla sulla trequarti di destra, ottima coordinazione, mancino secco, deviazione decisiva di Perinetto e quattordicesimo sigillo stagionale che vale l'1-0. Lato Varesina un primo tempo concluso con il dato emblematico dei tiri verso la porta di Larosa: zero. Le potenzialità offensivo del 4-2-3-1 rossoblù, forte di un tris niente male (Maddalena, Eusebio e Gentile) alle spalle di Colombo, restano tali, mentre le difficoltà in fase di non possesso si trasformano in due ulteriori grandi spaventi: prima Grandinetti impegna Griggio dopo aver lasciato sul posto Marin (37'), poi Sarno colpisce la traversa dopo un ottimo assist di Ndianefo (38').

DI TUTTO

La storia parla chiaro: i primi quindici minuti dopo l'intervallo, quelli che portano all'ora di gioco, sono i più importanti di tutta la partita. Lo sa bene Frontini, che inserisce subito Giuliani al posto di uno spento Figini, ordina un innalzamento immediato del baricentro e aumenta la quantità di uomini sulla trequarti dell'Accademia Inter. La conseguenza sono una manciata di minuti nei quali i nerazzurri ci capiscono poco, anche se l'unico sussulto degli ospiti è un tiro-cross dai trenta metri che non spaventa più di tanto Larosa. Nulla a che vedere rispetto a quanto accade a cavallo del 10' quando, nell'ordine: l'Accademia sfiora il raddoppio con un tiro clamoroso di Grandinetti dai venti metri che si infrange sulla traversa (8'), la Varesina trova il pari con un destro a giro strepitoso del classe 2006 Lischetti tre minuti dopo il suo ingresso (10'), la stessa Varesina va a pochi centimetri dal sorpasso dopo che il tentativo di Misuriello colpisce la traversa e, nel cadere, sbatte sul corpo di Larosa che in qualche modo si salva in calcio d'angolo (13'). L'ultima mezz'ora è roba da cuori forti, con la partita che resta in bilico fino al novantesimo quando parte la festa nerazzurra. Nel mezzo un mix di emozioni a non finire: dai tentativi finito a lato di pochissimo di Serra (18') e Rosa (36') alla traversa clamorosa del subentrato Casagrande (30'), passando per un assalto rossoblù che crea sì scompiglio senza però portare i frutti sperati.

IL TABELLINO

ACCADEMIA INTER-VARESINA 1-1
RETI (1-0, 1-1): 14' Rosa (A), 10' st Lischetti (V).
ACCADEMIA INTER (3-5-2): Larosa 7, Sarno 7.5, Ndianefo 6.5, Mugheddu 6 (27' st Cabezas 6.5), De Vita 7, El Assli 6.5, De Francesco 6, Grandinetti 6.5, Rosa 8, Serra 7, Merlo 6.5 (28' st Casagrande 6.5). A disp. Bellume, Cofrancesco, Seveso, Testasecca, Natoli, Denuccio. All. Bergomi - Chieppa 7.5. Dir. Acquati.
VARESINA (4-2-3-1): Griggio 7, Chouni 7, Misuriello 7 (21' st Carrino 6), Marin 6.5, Bigoni 6, Perinetto 6.5, Maddalena 6.5 (36' st Marangoni sv), Figini 6 (1' st Giuliani 6.5), Colombo 6 (7' st Lischetti 7.5), Eusebio 6 (7' st Occhiuzzi Mattia 6), Gentile 6.5 (30' st Chiarelli sv). A disp. Moioli, Occhiuzzi Paolo Pio, Castelnovo. All. Frontini 6.5. Dir. Russo.
ARBITRO: Palmisano di Saronno 7.5.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400