Cerca

Under 17 Élite

La prima volta di Alessandro Tonani: «Alcione, siamo tra i favoriti. Lombardia Uno? Li avrei evitati»

«Masseroni, Aldini e Varesina sono al nostro livello. Siamo una squadra nuova, li sto amalgamando»

Alessandro Tonani

UNDER 17 ALCIONE: Alessandro Tonani, tecnico orange

Si possono vivere delle "prime volte" dopo oltre dieci anni di carriera da allenatore? La risposta è sì. Chiedere conferma ad Alessandro Tonani, che domenica 18 settembre inizierà ufficialmente la sua avventura con l'Under 17 dell'Alcione. Una novità assoluta per il tecnico milanese, visto che mai prima di quest'anno aveva preso in mano le redini della categoria più blasonata del settore giovanile: «Posso vantare un girone vinto con i 2002 ai tempi dell'Under 16 - racconta Tonani - ma per me sarà la primissima volta con gli Allievi A». A circa un mese dall'inizio della preparazione, che ha visto gli orange impegnati in diverse amichevoli (Sondrio, Sant'Angelo, Fanfulla e Cimiano) e in location anche lontane dal Kennedy di via Olivieri (su tutte Sondrio, sede del ritiro), è già tempo di primi bilanci: «Mi sta piacendo tanto avere a che fare con ragazzi più grandi. È un gruppo che lavora, sono soddisfatto. Devo dire - sottolinea il tecnico - che all'inizio pensavo che fossero più esuberanti vista l'età, ma non è stato affatto così».

ROSA

A disposizione del tecnico campione Regionale in carica ci saranno i classe 2006: un gruppo quasi totalmente rivoluzionato rispetto alla passata stagione, dove spiccano diversi nomi nuovi ma anche qualche addio importante. Sono infatti diversi gli ex orange che sono volati nei professionisti: su tutti Forni, accasatosi al Brescia, ma anche i vari Barbieri e Diaferio, quest'ultimi passati all'Under 17 del Lecco. A compensare le diverse defezioni ci ha pensato Claudio Spelta, il cui mercato in entrata ha permesso a Tonani di poter lavorare con una rosa di assoluto spessore: basti pensare a nomi come Auci (ex Aldini), Lenzi (ex Enotria), D'Agati (ex Lombardia Uno) e Innamorato (ex Accademia Inter). «Il mio compito è quello di amalgamarli come squadra - spiega Tonani - ed è quello che sto provando a fare in queste settimane. Riguardo ciò, dico con fierezza che siamo più avanti di quanto mi potessi aspettare: servirà ancora del tempo per trovare la quadra, ma la strada è quella giusta».

OBIETTIVI

L'esordio dell'Under 17 dell'Alcione sarà in casa contro la Lainatese: un avversario morbido solamente sulla carta, visto che la storia insegna che in Élite nessuna partita è scontata. Dopodiché inizierà un periodo di fuoco: Seguro, Accademia Inter, Aldini, Club Milano, Lombardia Uno, Masseroni e Varesina. «Come gironi e calendario non sono mai stato fortunato - scherza Tonani - anche considerando che andremo a giocare nei campi in erba nei mesi invernali». Riguardo invece le teste di serie del girone, il tecnico orange non ha dubbi: «Noi abbiamo una squadra molto competitiva e puntiamo a fare bene, ma occhio alle altre. Vedo molto bene Masseroni, Varesina e Aldini. Senza chiaramente dimenticare il Lombardia Uno. Ecco, i rossoneri avrei certamente preferito non averli - racconta Tonani - ma siamo pronti a giocarcela contro tutti».

GIRONE A • PRIMA GIORNATA

  • ALCIONE-LAINATESE
  • ACCADEMIA INTER-SESTESE
  • ALDINI-UNIVERSAL
  • MASSERONI-MARIANO
  • VARESINA-SEGURO
  • CLUB MILANO-RHODENSE
  • LOMBARDIA UNO-VOGHERESE
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400