Cerca

Parabiago Under 17, a tu per tu con Roberto Re Fraschini: dai tempi della Folgore Legnano a quelli in granata

Parabiago Under 17

Roberto Re Fraschini, Parabiago

Roberto Re Fraschini, da ormai 20 anni ha intrapreso la carriera di allenatore. Gli inizi vedono Re Fraschini a Canegrate - società presso cui il tecnico è cresciuto calcisticamente nel ruolo di trequartista partendo dai Pulcini e arrivando fino alla Juniores - in veste di vice allenatore, poi le quattro stagioni alla Folgore Legnano, dove il tecnico ha guidato per quattro anni i classe 1992 nelle categorie Giovanissimi e Allievi. Dopodichè la chiamata da parte della Mocchetti, dove l’allenatore si fermerà per un decennio guidando prima i 2003 nei Primi Calci, e poi i classe 2004 dai Pulcini fino all’Under 15. Nelle ultime due stagioni Re Fraschini allena a Parabiago, lo scorso anno aveva preso in mano le redini dell’Under 16, e quest’anno ha proseguito il percorso cominciato con i classe 2004. «Alleno ormai da 20 anni - racconta Roberto Re Fraschini - e sarò sincero tutte le società dove sono stato mi hanno lasciato qualcosa. La Folgore Legnano è stata la prima ad affidarmi una panchina e quegli anni sono stati davvero bellissimi, in Mocchetti era come essere in famiglia e allenare i più piccoli mi ha aiutato anche a moderare il mio carattere, e a Parabiago si sta benissimo». Chi ha voluto fortemente il tecnico fra le fila granata è stato certamente Giovanni Di Bello. Il responsabile del settore giovanile del Parabiago aveva già avuto modo di conoscere Roberto Re Fraschini negli anni della Mocchetti, e lo stesso allenatore spiega: «Se sono a Parabiago o devo a Giovanni, lui è arrivato in società un anno prima di me e alla fine ho deciso di seguirlo in questa nuova avventura». Se con l’Under 16 lo scorso anno l’accesso ai Regionali è stato sfiorato, con l’ Under 17 l’obiettivo è ben chiaro: «A livello di rosa abbiamo cambiato un po’ - osserva Re Fraschini - abbiamo perso tre giocatori importanti, ma ne sono arrivati sei nuovi che si sono dimostrati tecnicamente validi e con tanta voglia di fare. Sappiamo che anche quest’anno sarà difficile, ma vogliamo arrivare fino in fondo e provare a vincere il campionato e proiettarci nel panorama regionale. I ragazzi se lo meritano e anche la società». [caption id="attachment_172050" align="alignnone" width="1024"] Parabiago - Victor Rho Under 16 La formazione Under 16 del Parabiago nella scorsa stagione sportiva[/caption] Ripercorrendo la scorsa stagione con l’Under 16 l’allenatore vorrebbe poter rigiocare una partita nello specifico: «Sicuramente quella in casa dell’Uboldese, vincevamo 4-1 e negli ultimi 20’ di gioco abbiamo preso due rigori contro e la gara è terminata sul 4-4. Mi viene da dire che abbiamo buttato via due punti in maniera stupida, e per nostri errori». Gli aneddoti poi non mancano mai e Roberto Re Fraschini ne accenna due: «La cosa bella è continuare ad allenare ragazzi da tantissimi anni. Matteo Rovellini è con me dai tempi della Mocchetti, mi ha seguito a Parabiago ed è diventato capitano dell’Under 17; poi Matteo Ortolani, un ragazzo d’oro, il cui sogno è arrivare a quota 200 reti; attualmente ne ha segnate 192 in sole cinque stagioni». Ma che tipo di allenatore è Roberto Re Fraschini? «Sono un allenatore che non vuole mai perdere, ai ragazzi dico sempre di crederci fino in fondo. In molti dicono che assomiglio ad Antonio Conte nel modo di allenare, e devo dire che è sicuramente un tecnico a cui mi ispiro». Di ragazzi sotto la guida dell’allenatore dell’Under 17 del Parabiago ne sono passati tanti e alcuni hanno anche assaporato panorami nazionali, come Tommaso Coletta, attualmente giocatore dell’Under 17 della Castellanzese ma che vanta anche un passato nel Monza, e Jacopo Di Mango, giocatore della Pro Sesto.
Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400