Cerca

Under 17

Mascagni-Osl Garbagnate: Dotro illude, Castiglioni pareggia i conti, ma quante occasioni per i rossoblù

La ciurma di Boccia si mangia troppe occasioni, quella di Trovato si spegne un po' nel secondo tempo.

Maurizio Trovato, allenatore del Mascagni Under 17

Il tecnico Maurizio Trovato alla guida dell'Under 17 del Mascagni

Termina 1-1 il grande match tra Mascagni-Osl Garbagnate, con un primo tempo giocato ad altissima intensità e una seconda frazione che vede emergere maggiormente gli ospiti. Le danze si aprono subito al 2' grazie alla rete di Dotro, ma dopo 3 minuti i rossoblù pareggiano i conti con il giovane Castiglioni. Le occasioni si susseguono, ma nessuna delle contendenti riesce ad avere la meglio.

Pari e patta. Lo scontro è caldo fin dal primo minuto. Bastano infatti due giri d’orologio al Mascagni per aprire le danze. Grazie ad un’incertezza in difesa, Dotro la butta subito in rete. Il ritmo aumenta e la partita si equilibra, tant’è che dopo nemmeno 3 minuti, complice un assist stupendo di Lombardi dalla fascia destra, coglie in area di rigore il compagno Castiglioni: il suo destro potente buca completamente la rete avversaria. La partita continua come un incontro di ping pong, complici le grandi qualità tecniche e tattiche di entrambe le contendenti. A buttarsi in avanti e ingranare di più sono proprio i padroni che – nonostante le disparità fisica – trovano un bel sinistro potente dal limite dell’area del numero 10. La prestanza fisica dell'Osl Garbagnate gli fa macinare qualche chilometro e inventare qualcosa grazie ad un giro palla eccezionale, ma la tecnica del Mascagni – soprattutto in fase difensiva – riesce a chiudere quasi tutti gli spazi. Dopo l’infortunio del difensore esterno Stringhetti, l'Osl trova due succulentissime azioni. La prima, un’azione personale giocata da Ranucci, che ancora una volta aspetta però troppo per calciare, e la sua conclusione termina direttamente sui piedi del portiere. La seconda, è il colpo di testa di Lombardi dopo il calcio d’angolo di Sestito, ma il giocatore non riesce bene ad impattare il colpo. Arriva il colpo di grazia scoccata la mezz’ora per l'Osl, quando da fuori area Zambosco calcia con un potentissimo destro all’incrocio dei pali, ma solo con la mano di richiamo Bersani sventra il possibile raddoppio. Il match continua con un ritmo ad altissima intensità da entrambe le parti, con un Osl che punta più sulla costruzione dal basso, e un Mascagni che fa girare la palla più velocemente. In fase conclusiva, i rossoblù si accontentano solo di un palo di Ranucci, che fa alzare in piedi tutta la tribuna.

Ritmi tesi e caldi. Il secondo tempo si apre con un solo cambio per i padroni di casa. Ci prova subito proprio il Mascagni, con una bellissima azione corale: il colpo di tacco di Sestito, libera Ranucci ma il suo destro potente è troppo alto e termina oltre la traversa. La partenza dei padroni è agghiacciante e pericolosa, ma alla prima azione l'Osl colpisce nuovamente la traversa: l’azione è sempre portata avanti dal numero 9, che aspetta e calcia di punta cercando il sette, ma la traversa glielo impedisce. Anche i padroni di casa si assestano con opportuni cambi, facendo emergere ancora di più la propria qualità. Arriva dopo 10 minuti l’ennesima occasione, che coglie in area liberissimo Castiglioni, ma non impatta bene di testa. L’umore della partita dipende tanto e troppo dalla conduzione di gara, che scalda gli animi e rovina purtroppo una partita che si sarebbe potuta godere diversamente. La prima e unica occasione arriva scoccata la mezz’ora per il Mascagni, con una punizione che sembra cogliere in area Lombardi, ma l’anticipo di Brianza è micidiale per evitare il raddoppio. La conduzione di gara peggiora ulteriormente quando al 36’, cade in area di rigore Castiglioni, ma ancora una volta il fischietto di gara non suona. In conclusione di gara, ancora Mascagni salvato in extremis sulla linea dal portiere. Triplice fischio: termina pari e patta a Senago, con un punto in tasca per entrambe le contendenti.

IL TABELLINO

Mascagni-Osl Garbagnate 1-1
RETI (0-1, 1-1): 2' Dotro (M), 5' Castiglioni (O).
MASCAGNI (4-4-2): Bersani 7, Marotta 6.5, Marcolongo 6 (23'st Bellissimo sv), Mola 6.5, Russo 7, Ratti A. 6 (12' st Trombacco sv), Lombardi 6.5 (9'st Genesi 7), Dotro 6.5 (43'st Talan sv), Ranucci 6.5, Sala 7, Sestito 6.5 (19’st Fossati sv). A disp. Bonino, Volpi. All. Trovato 6.5. 
OSL GARBAGNATE (4-3-1-2): Brianza 6, Palio 7, Stringhetti sv (23' Dellerba 6.5), Carlone 6.5, Di Lello 6 (41' Fontana 5.5), Magliano 6, Spreafico 7 (40'st Olivieri sv), Mita 7, Zambosco 7.5 (19'st Gervasi sv), Castiglioni 6 (1'st Baldini 5.5), Milani 6 (47'st Antonelli sv). A disp. Zinni, Piovesan, Morrone. All.Boccia 6.5.
ARBITRO: Giuseppe Sorice 5.5.
AMMONITI: Di Lello (O), Carlone (O), Marotta (M), Dotro (M), Lombardi (M).

LE PAGELLE

MASCAGNI

Bersani 7 Parate degne, un po' insicuro però sulle uscite e con i piedi. A tratti commette degli errori evitabili, ma partita sufficiente.

Marotta 6.5 "The Rock", non molla un colpo, mai. Il migliore in linea difensiva, non sbaglia un colpo e recupera sin troppi palloni.

Marcolongo 6  Entra bene in partita, ma dopo nemmeno mezz'ora del secondo tempo subisce un colpo che lo spedisce direttamente negli spogliatoi (23'stBellissimo sv).

Mola 6.5 Il capitano è un mastino, non molla un pallone e non cade nemmeno quando è pressato da 2 avversari. Ottima partita lì nel centro del campo.

Russo 7 Sicuro, non ha alcuna incertezza in difesa, ma un colpo subito lo costringe a lasciare il campo.

Ratti 6  Corre a più non posso, a pochissime incertezze e arriva sempre prima di tutti mettendoci il corpo (12' st Trombacco sv).

Lombardi 6.5 Inventa bene lì sulla fascia, qualche volta ha la meglio con belle giocate, altre volte perde un po' la lucidità. Nel secondo tempo si spegne un po' e viene meno sfruttato.

9’st Genesi 7 Un cambio più che azzeccato, il giocatore offre bellissime giocate dando anche tanto ritmo ai suoi compagni. Da quando entra il Mascagni ingrana di più e la partita si fa ancora più interessante. Ottima prestazione.

Dotro 6.5 Sblocca subito il match regalando un bel sorriso ai suoi. Nonostante il pareggio continua a rendersi pericoloso, ma non crea granché (47’st Talan sv).

Ranucci 6.5 Buonissime giocate, ha grandi doti e preparazione tecnica. Gioca un calcio da manuale, peccato per il gol non trovato.

Sala 7 Assente totale nel primo tempo, il giocatore non viene interpellato e tocca davvero poche palle.

Sestito 6.5 Stesso discorso del compagno di reparto, ma il giocatore ci prova quel qualcosina in più. Esce causa crampi (19’st Fossati sv).

All. Trovato 6.5 Il primo tempo si fa più equilibrato, regalando azioni interessanti da entrambe le parti. Il secondo tempo è più a senso unico, con i rossoblù in netto vantaggio ma con troppa poca freddezza. Una volta assestato il colpo, sicuramente i risultati arriveranno. 

OSL GARBAGNATE

Brianza 6 Un po’ indeciso sulle uscite, potrebbe fare quel qualcosa in più con i piedi. In porta è sicuro, fa più di un miracolo, soprattutto quello alla mezz’ora sul numero 9 avversario che salva la squadra.

Palio 7 Ha un po' d'incertezze nel primo tempo, poi si assesta e azzecca tutti i ritmi avversari, riuscendo ad anticipare e chiudere molto meglio sulla fascia. Un lottatore che non cede e dimostra tantissima carisma.

Stringhetti sv Sua un po' la colpa sull'unico gol subito, fa meglio durante il secondo tempo ma la sua prestazione ha qualcosa da rivedere.

23' Dellerba 6.5 Risponde bene all'ingresso improvviso senza riscaldamento, gli manca forse un po' più di sicurezza in sé stesso.

Carlone 6.5 Il capitano è un po' assente nel primo tempo, durante il secondo recupera molto meglio e si rende anche pericoloso a centrocampo con belle incursioni.

Di Lello 6 La sua consistenza fisica gli fa avere la meglio sui contatti aerei, lasciando davvero pochi spazi alle punte avversarie. È lo spazzaneve della squadra, il faro della difesa rossoblù. Forse il migliore in campo oggi.

41' Fontana 5.5 Ingresso non dei migliori, il giocatore ha un po' di difficoltà a centrocampo e le sviste sono tante, così come gli spazi lasciati.

Magliano 6 Stesso discorso del compagno di reparto, il giocatore si offre oggi ad una buona prestazione, ma manca quel qualcosa in più.

Spreafico 7 Assist al bacio, spinge bene sulla fascia destra e ci prova anche personalmente in più di un’occasione, mangiandosi le mani per i gol sbagliati. All'inizio del secondo tempo si spegne un po' e viene prontamente sostituito (40' st Olivieri sv).

Mita 7 Ha anche lui il fisico per poter far male, così come le doti tecniche che mette in scena in più di un'occasione. Inventa bene il gioco, è pulito nelle sue giocate e cerca sempre quella più interessante.

Zambosco 7.5 Rimane a bocca asciutta oggi, andando a creare tanto ma sbagliando troppo. Gli manca oggi la freddezza per poter far male, sotto porta non trova il gol che tanto vuole. Le doti e la grinta non mancano, manca solo buttarla dentro (19'st Gervasi sv).

Castiglioni 6 Segna subito il gol, poi spegne un po’ e ci prova meno, ma gioca comunque un po’ come il regista dei suoi. Dimostra tante capacità tecniche, regalando belle giocate (1' st Baldini 5.5) 

Milani 6 Si sacrifica molto per i suoi in difesa, in attacco regala belle palle ai suoi compagni di reparto. Quando gli animi si scaldano subisce un po' il colpo emotivo, poi ritorna a ragionare e rendersi pericoloso(47'st Antonelli sv).

All.Boccia 6.5 L'Osl parte con il turbo, ma ben presto scarica le pile. Il primo tempo regala tanto spettacolo, ma il secondo è solo un assedio rossoblù. C'è qualcosa da migliorare e rivedere, ma la qualità non manca.

ARBITRO: Giuseppe Sorice 5.5 Troppe sviste, non si capisce quale sia il metro nel dare o meno cartellini gialli. Rende ansiosa e tesa una partita che si sarebbe potuta godere diversamente.

LE INTERVISTE

Subito dopo il match, il tecnico Boccia racconta: «Deluso per le palle gol sprecate, mancava la lucidità. Abbiamo lavorato tanto in settimana sulle palle inattive, oggi l'hanno messo troppo poco in pratica. L'attaccante si è fatto scoraggiare dai tanti gol sbagliati. La vedo più come due punti persi e non uno guadagnato per un nostro demerito. Le alternative a livello tattico non hanno funzionato, sono passato da un 4-3-1-2 a un 4-3-3. La partita era con una grande avversaria, ho lavorato più a livello tecnico perché emotivamente erano già pronti. Manca qualcosa a livello di organico, bisogna cambiare mentalità così da capire meglio il mio credo e gioco».

Di simile stampo è il tecnico Trovato: «Prestazione positiva, buon pareggio con un bella squadra. Sono dell'idea che l'arbitro sia un essere umano e che non vada troppo ad incidere sul risultato, ha un po' sbagliato e ha toccato l'umore dei ragazzi. Mancava la cattiveria sotto porta, ma è giusto il pareggio visto anche le loro azioni. La prossima partita è contro la Cogliatese, andiamo lì e cerchiamo di rimanere lì in classifica».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400