Cerca

Under 17

Osl Garbagnate: I rossoblù di Boccia festeggiano sul podio e Spreafico conferma «gli ottimi risultati» con la miglior difesa del girone

L’avanzata è possibile e la squadra adesso lo sa bene: solo cinque punti a separarli dalla capolista SC United, staccato anche il Gorla Minore

Osl Garbagnate

Gli Allievi rossoblù festeggiano sul campo la chiusura in bellezza della tornata d'andata

Il gruppo dell'Osl Garbagnate di Marino Boccia sale a quota 20 punti, a +4 dal Gorla Minore e -5 dal Cesate campione d'inverno [temporaneamente con l'argento al collo l'Amor Sportiva a 24, ndr], e adesso pare crederci sul serio: «Possiamo essere i giudici di questo campionato», conferma il tecnico, che nel frattempo riesce a portare i suoi sul podio con un balzo felino proprio in chiusura del turno invernale, oltreché a conquistarsi il titolo parziale di miglior difesa del Girone C. Il recupero coi biancorossi del Rescalda, infatti, è – come sottolinea anche l'ufficio stampa, con una breve cronaca della gara disputata il 12 dicembre sul campo di Via Padre Vismara – una sfida sostanzialmente dominata e meritata [un 3-0 finale – che potrebbe anche essere più ampio in svariate occasione alla ripresa – firmato Spreafico, indiscusso «man of the match» che chiude in tripletta, ndr] ma che dà modo, allo stesso tempo, di confermare l'ottimo lavoro condotto sin qui e, ancora, di riflettere sul proprio gioco per rientrare a gennaio con la giusta mentalità.

Così, mentre Boccia dalla panchina si dice in attenta osservazione del big match di testa tra SC United e Amor Sportiva [in programma per il 30/01, ndr], «in base all'andamento del quale», spiega «ci faremo trovare pronti e comporteremo di conseguenza», il dirigente Spreafico aggiunge: «Siamo più o meno in linea con le nostre aspettative, e in ogni caso stiamo sicuramente facendo bene: lo dimostrano i risultati, lo dimostra il fatto che siamo la miglior difesa del girone e che chiudiamo a rete inviolata da almeno sei partite», e continua «È merito del gran lavoro di mister Boccia, un vero professionista, che ha rivoluzionato le modalità e portato nuovi input ai ragazzi, che sono davvero felici di averlo». Anche quel «filo di insicurezza», al quale accenna poi il team manager rossoblù in relazione all'incipit della stagione, pare essere una pratica ormai (quasi) archiviata: «Vincere aiuta, anche e soprattutto in termini di convinzione ed approccio mentale», spiega «In generale, comunque, c'è tanta soddisfazione per il gruppo, come hanno avuto modo di sottolineare anche il Direttore Sportivo e il Presidente». Certo, in termini di finalizzazioni e risoluzione in fase offensiva – parola dello stesso Boccia – è necessario ancora lavorare per «essere più concreti, lucidi e scaltri»; d'altra parte, il lavoro complessivo del comparto difensivo è encomiabile [solo 6 le reti subite, ndr]: da Brianza a Palio e Magliano, da Di Iello a Stringhetti, una retroguardia essenziale e notevole anche in termini di «abnegazione e continuità», come aggiungerà inoltre Spreafico. 

La squadra del Presidente Parri attende ora soltanto il rientro [col primo appuntamento dell'anno nuovo in casa dell'O.S. Francesco, ndr] per poter dimostrare, ancora una volta, tutta la propria voglia per poter far bene e sorprendere.

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400