Cerca

Under 17

Ardor Bollate-Cob 91: una rimonta pazzesca per gli ospiti, a Bartezaghi e Cesaratto risponde il cecchino Montagner

Terminata 1-2 nel primo tempo, per qualche minuto i neroaranci sembrano riprendere le redini del match, ma la Cob chiude definitivamente i conti

Ardor Bollate-Cob 91 Under 17

Le due formazioni schierate poco prima del fischio d'inizio

Partita intensa, dai grandi colpi di scena e caratterizzata dalle rimonte tra le due squadre: un match che sul finale del primo tempo decretava l'1-2 e che nei secondi quarantacinque minuti ha visto il sorpasso dei padroni di casa che per una decina di minuti hanno tenuto saldo il risultato, prima di capitolare definitivamente sotto i colpi di Montagner. Termina così 3-5 una gara dagli alti ritmi e in cui le due compagini non si sono fatti sconti di alcun genere, ma anche a tratti nervosa, soprattutto sugli spalti, elemento che non ha favorito i ragazzi in campo che al termine contavano un espulso per squadra.

Montagner-Faccioli, che duo. La partita parte subito ad alta intensità: la Cob parte all'attacco e già al 6' Pirovano e Righetti si rendono pericolosi con un fraseggio rapido in mezzo al campo che favorisce il secondo, il quale prova il tiro che termina appena sopra la traversa. Le squadre si rivelano essere molto fisiche e combattive: dopo qualche secondo è ancora l'ospite ad avere la meglio con Livrieri, che prova a battere una punizione da quasi metà campo che si rivela quasi fatale. Il pallone, infatti, passa a qualche centimetro dal palo destro regalando i primi batticuori alla padrona di casa. Successivamente, ci provano ancora Faccioli e Righetti: il numero 7 corre veloce verso compagno e gli serve una bellissima palla che Righetti prova a mettere dentro girandosi al volo, ma ancora una volta è questione di centimetri. La Cob 91 per parecchi minuti continua a spingere ed a cercare spazi, è molto veloce e spesso spiazza l'avversaria con giocate rapide e pericolose. Dall'altra parte, il Bollate cerca di mettere il bastone tra le ruote con l'ottimo dialogo tra Tregnaghi e Monti: il primo la butta in mezzo all'area dove c'è Bartezaghi che la fa scorrere verso Monti, ma anche questa volta non c'è niente da fare ed il pallone esce dal campo, costringendo entrambe le formazioni a ricominciare da capo. Ed ecco che è proprio l'ospite a sbloccare il risultato, grazie al gol di testa di Montagner nato da un calcio d'angolo battuto: siamo al 18'. Al 25' Cascio regala qualche brivido alla difesa avversaria mangiandosi un gol dopo un rimpallo in area che lo favorisce, ma non controlla bene ed il portiere riesce a salvare la situazione. Alla mezz'ora i conti tornano in pari grazie a Bartezaghi: è un bellissimo tiro che si infila nell'angolino dove nessuno arriva, ma è questione di minuti e la Cob torna in testa grazie a Faccioli che sfrutta l'ottima posizione per tirare in porta e portare i suoi sull'2-1. 

La Cob se la porta a casa. Al rientro in campo, la Cob sembra ricominciare a giocare con un piglio decisamente più aggressivo e pressa sempre più. Intorno al 7' succede il fattaccio: Livrieri si lascia sfuggire Cristiano, che prova ad entrare in area di rigore, ma viene fermato fallosamente da Fusco, che trovandosi alla seconda ammonizione, viene espulso. Adesso l'Ardor Bollate ha la possibilità di tornare sul pari, la posizione in cui Cesaratto deve battere la punizione è favorevolissima, essendo sulla linea dell'area di rigore, ma Contrafatto esce con pugni e salva la situazione. Faccioli trova il gol per i suoi intorno al 10' grazie ad una bellissima azione: tutto parte da Montagner che lo serve egregiamente, lui si gira al volo e colpisce il pallone in maniera perfetta, indirizzandola dietro il portiere. È la svolta: al 27' c'è la zampa di Bartezaghi che prova a pareggiare i conti, ma la doppietta di Montagner non lascia scampo alla compagine avversaria, che nonostante la buona prestazione, deve arrendersi alla volata della Cob 91, la quale rientra negli spogliatoi sul 5-3. 

IL TABELLINO

ARDOR BOLLATE-COB 91 3-5
RETI (0-1, 1-1, 1-3, 3-3, 3-5):
18' Montagner (C), 31' Bartezaghi (A), 39' Faccioli (C), 10' st Faccioli (C), 20' st Bartezaghi (A), 27' st Cesaratto (A), 38' st Montagner (C), 40' st Montagner (C).
ARDOR BOLLATE (4-4-2): Savarino 6.5, Toffoletto 6.5 (21' st Pino 6), Cesaratto 6, Tregnaghi 6, Columpsi 5.5, Boniardi 6 (41' st Pisano sv), Monti 6, Gentiloni 6, Bartezaghi 7, Ciriello 6.5 (11' st Villella 6), Cascio 7.5. A disp. Pasqualotto, Guarnera, Doniselli. All. Martelli 7.
COB 91 (3-5-2): Contrafatto 6.5, Contorno 7, Fraschini 6.5, Cristiano 6.5, Livrieri 6.5, Fusco 5.5, Faccioli 8 (41' st Di Pietro sv), Messa 6.5 (12' st Sblendorio sv, 37' st Diop sv), Righetti 8, Pirovano 7, Montagner 8. A disp. Vimercati, Bonvini, Bushi, Cava, Zanulli. All. Novellino 7.
ARBITRO: Argentieri di Cinisello Balsamo 6.5.
ESPULSI: Fusco (C), Columpsi (A).

LE PAGELLE

ARDOR BOLLATE 
Savarino 6.5
Favorito anche da una difesa che fa davvero una buona guardia e a cui non si può recriminare molto, non ha grandi difficoltà a gestire la partita
Toffoletto 6.5 Crea delle azioni degne di nota in fase offensiva, in cui blocca sul nascere azioni potenzialmente pericolose. Nel suo mirino Righetti e Pirovano che hanno vita davvero dura da quel lato del campo (21' st Pino 6)
Cesaratto 6 È di grande supporto per i compagni: in fase offensiva è l'uomo in più per poter spingere e creare delle difficoltà alla difesa avversaria 
Tregnaghi 6 Partita un po' sottotono per il numero 4 della padrona di casa, in cui sembra non trovare particolari spazi
Colupsi 5.5 Conduce una gara molto buona, ma i suoi interventi sugli avversari non lo aiutano e, anzi, penalizzano l'andamento della gara
Boniardi 6 Anche per il numero 6 è una partita un po' sottotono, in cui non riesce a trovare gli spazi necessari per essere di aiuto ai compagni di squadra (41' st Pisano sv)
Monti 6 Le palle che arrivano nella sua direzione non vengono sfruttate fino in fondo, sul finire del primo tempo riesce comunque ad essere un ottimo appoggio per i compagni, riuscendo ad accompagnarli durante le azioni da esterno. Scontro duro con Contorno, elemento duro da superare 
Gentiloni 6 Non troppo insidioso, porta a casa una gara pulita, ma un po' sottotono
Bartezaghi 7 Attaccante dalle grandi qualità, viene fuori nel corso del primo tempo, dove lentamente prende campo e riesce a sfruttare le palle attive, fino ad ottenere il gol
Ciriello 6.5 La sua posizione centrale funge da ottimo filtro sia in fase offensiva che difensiva. Ottimo elemento da tenere sott'occhio per evitare che prenda troppo spazio (11' st Villella 6)
Cascio 7.5 È il jolly della partita: nel corso del primo tempo cambia posizione prendendo il posto sulla fascia sinistra da dove riesce a fare un buon servizio ed a pressare in maniera concreta sugli avversari, dopodiché si accentra e rimane al posto di Ciriello, che esce
All. Martelli 7 Mette in campo una squadra in grado di dare del filo da torcere agli avversari. L'unica pecca sono alcune occasioni non sfruttate fino in fondo e che avrebbero potuto cambiare le sorti del match

COB 91
Contrafatto 6.5 quando viene chiamato in causa, è sempre pronto a gestire bene la situazione, conducendo una gara davvero pulita e senza sbavature
Contorno 7 un vero muro, certe volte ci mette un po' troppo il fisico, ma fa una buona guardia davanti alla propria area di rigore. All'arrivo di Montagner nella sua zona, il suo compito si complica ulteriormente, ma riesce comunque a condurre in modo preciso la gara 
Franceschini 6.5 Una vera e propria guerra nel corso della prima mezz'ora con Montagner, che cerca di premere molto dalla sua parte per insidiarsi in area, ma lui non si fa intimidire e riesce a gestire bene
Cristiano 6.5 difensore centrale che in molti casi aiuta anche a far salire la squadra in fase offensiva: bella l'azione nel corso del secondo tempo dove prende l'iniziativa e prova a farsi tutto il campo da solo prima di lanciarla in avanti in cerca di qualcuno in appoggio 
Livrieri 6.5 Piedino d'oro, soprattutto nelle punizioni in cui è un cecchino e che regalano qualche brivido agli avversari
Fusco 5.5 Autore del gol, sa rendersi indispensabile, ma a volte ci mette un po' troppo il fisico e questo lo penalizza con la doppia ammonizione evitabile. 
Faccioli 8 Insieme a Righetti e Montagner, forma un trio degno di nota, in cui le parole d'ordine sono velocità e precisione, elementi che li portano ad essere davvero pericolosi se lasciati vagare nella metà campo avversaria (41' st Di Pietro sv)
Messa 6.5 Partita in leggero sottotono per il numero 8, che riesce comunque a portare a casa una partita di tutto rispetto (12' st Sblendorio sv, 37' st Diop sv)
Righetti 8 Riesce a creare scompiglio davanti alla difesa avversaria soprattutto nei confronti di Colupsi che certe volte fatica ad uscire dall'area spinto dalla sua presenza
Pirovano 7 Grande match anche per questo atleta, che riesce ad impensierire la compagine avversaria in più occasioni
Montagner 8 E' il più insidioso, si infila negli angolini più improbabili tra gli avversari silenzioso, non lasciando tempo di marcarlo e regalando qualche brivido di troppo 
All. Novellino 7 Con la pacatezza che lo contraddistingue, riesce a trasformare un match insidioso in una bellissima vittoria. La squadra messa in campo ne è la prova

ARBITRO
Argentieri di Cinisello Balsamo 6.5 Gara complicatissima e nervosa gestita senza grosse sbavature e con equilibrio

LE INTERVISTE

Soddisfatto il tecnico della Cob 91, Giuseppe Novellino, che racconta: «Sono contento di come hanno affrontato la gara. Sono stati bravi e hanno grinta. Sono convinto che quest'anno faremo grandi cose: il merito va alla società che mi ha permesso di fare tre allenamenti alla settimana e mi ha messo a disposizione giocatori in più. In ultimo, il merito va soprattutto ai ragazzi perché stanno facendo un bellissimo campionato. Siamo la sorpresa del girone».

Matteo Baldo, Ardor Bollate, dichiara: «Loro hanno fatto meglio nei primi venti minuti, poi siamo riusciti ad emergere. Il secondo tempo è stato più frammentato e confusionario, c'è stato anche più agonismo. Dopo la rimonta ci siamo caricati, ma abbiamo concesso troppo e questo è un nostro demerito perché stavamo vincendo e non avremmo dovuto permettere di recuperare lo svantaggio».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400