Cerca

Under 17

Leone XIII-Baggio: Lenzi salvatore, Jacini e Asterite da Oscar, così i padroni di casa conquistano la partita

Si conclude sul 3-0 per il Leone XIII che conquista tre punti oro contro una squadra che fino all'ultimo non ha mollato

Francesco Lenzi

Francesco Lenzi, il portiere del Leone XIII che ha salvato i suoi dal gol del 2-1 che avrebbe potuto riaprire i giochi per gli ospiti

Dopo un inizio di campionato un po' complicato la compagine del Leone XIII riesce ad intascarsi ed a portare a casa tre punti preziosi nella partita contro il Baggio. Un match che ha visto gli ospiti molto più pericolosi, ma non altrettanto concludenti e a cui è mancato il guizzo giusto sotto porta. Dall'altra parte, gli arancioblù hanno approfittato di alcuni errori difensivi e del portiere per portare a casa tre reti che valgono oro, ma tenendo sempre alto il ritmo e facendosi valere in tutti i reparti del campo. Termina così 3-0 con numerosi gol annullati per falli e fuorigioco e con un rigore calciato da Corsaro e parato da Lenzi, l'eroe di giornata che con i suoi pugni ha evitato che gli avversari potessero riaprire i giochi e portarsi sul 2-1. 

Asterite al comando. Il ritmo ad inizio gara è alto: le due squadre ci mettono davvero pochissimo per entrare nel ritmo della partita e provare a sbloccare il risultato. Il primo tentativo arriva da parte di Hegazi, che dopo qualche minuto da fischio iniziale, prova ad andare direttamente alla conclusione tirando una punizione dal limite dell'area che termina sulla traversa. Qualche minuto dopo è Salvato a provarci, con un'azione da manuale che viene fermata prontamente dagli avversari nel momento del tiro. A rispondere al tentativo, c'è Morchio che riesce a ripartire in contropiede: a quel punto inizia a correre a perdifiato per tutto il campo dietro di lui c'è Palleroni, che però non riesce a fermare l'azione così Morchio continua la corsa, fino a quando Spinola riesce ad intervenire in scivolata, stoppando un'azione potenzialmente pericolosa. Siamo ormai al 16' quando Asterite guadagna la prima rete con un uno contro uno con il capitano Delle Fontane, che però non riesce a fermare il fiume in piena: a quel punto Asterite trova un angolo vuoto in cui calciare il pallone ed insacca. Il Baggio prova a ripartire e lo fa proprio con Delle Fontane, che qualche minuto dopo, da calcio d'angolo appena battuto, non riesce ad inquadrare lo specchio della porta per questione di millimetri. Successivamente, c'è Hegazi, il quale si mangia un gol proprio davanti al portiere: favorito da un rimpallo, non ci arriva per pochissimo. Siamo ormai in prossimità dell'intervallo, quando Asterite affonda un altro colpo grazie ad errore del portiere Suer che si lascia sfuggire il pallone: il numero 9 è appostato nei paraggi e approfitta subito, insaccando. Le squadre tornano negli spogliatoi sul 2-0.

Corsaro ci prova, Jacini chiude i giochi. Dopo qualche minuto dal rientro in campo il Baggio conquista un calcio di rigore per fallo in area. A batterlo, Corsaro che però viene parato prontamente da Lenzi. Rinvigoriti da questa azione, i ragazzi del Leone provano a ripartire con Jacini, il quale, dopo qualche minuto, prende in pieno la traversa. Successivamente, a provarci è ancora Asterite che riceve il pallone dalla sua parte del campo e al tiro, manda il pallone poco fuori dall'incrocio dei pali. Il gioco, a questo punto, si fa più frammentato e disordinato e si ferma quasi sempre a metà campo, dove avvengono la maggior parte delle azioni. Gli ospiti, nonostante i tentativi, non riescono a recuperare e ad accorciare le distanze: le cose si fanno ancora più complicate al 28', quando arriva il terzo gol ad opera di Jacini, che, in mezzo alla mischia, non lascia scampo all'estremo difensore avversario. Lentamente, anche la padrona di casa inizia a diminuire i ritmi di gioco e lentamente le squadre si allungano non riuscendo più a concretizzare e, a tratti, lasciandosi prendere dal nervosismo. Sul finale, c'è però ancora spazio per la bellissima azione di Russo, il quale dal limite dell'area manda il pallone di poco fuori dall'incrocio dei pali. Al triplice fischio, il risultato è fisso sul 3-0 per il Leone XIII, il quale sale a quota 5 in classifica.

IL TABELLINO

LEONE XIII-BAGGIO 3-0
RETI: 16' Asterite (L), 45' Asterite (L), 28' st Jacini (L).
LEONE XIII (4-3-3): Lenzi 7.5, Aratri 6, Brovero 6.5 (43' st Guglielmi sv), Russo 6.5, Spinola 6.5, Palleroni 6, Matthaes 6 (18' st Rossi 6), Campanini 6, Asterite 7 (40' st Re sv), Salvato 7, Stiatti 7 (5' st Jacini 6.5). A disp. Eusebio, Abbate, Cavaleri. All. Liberto 6.5. Dir. Salvato.
BAGGIO (3-5-2): Suer 5.5, Pesenti sv (16' Madonini 6), Formichella 6.5, Zinali 6 (26' Marseglia 6), Mera Sotomayor 6 (26' st Dezza 6), Delle Fontane 6.5, Barranca 6, Corsaro 5.5 (41' st Lombardo sv), Hegazi 6, Morchio 7, Casnedi 6.5 (33' Cadore 6.5). A disp. Lazzaroni. All. Jidovu 6.5. Dir. Pecile.
AMMONITI: Russo (L), Delle Fontane (B), Morchio (B).
ESPULSI: Rossi (L).
ARBITRO: Pierro di Milano 6.5.

LE PAGELLE

LEONE XIII
Lenzi 7.5 L'uomo dei miracoli, oggi salva anche da un rigore che, assegnato nei primi minuti del secondo tempo, avrebbe potuto svoltare le sorti del match per gli avversari e riprire i giochi. Per tutta la partita conduce in maniera eccelsa, senza sbagliare nulla
Aratri 6 Partita un po' sottotono per il numero 2 della società, che comunque porta avanti una partita pulita e senza sbavature
Brovero 6.5 Deve fare gli straordinari, ma fa un buon lavoro: deve tenere a bada Marseglia e Madonini, un lavoro non da poco considerando che i due provano a spingere e a sfuggire per tutta la durata della gara (43' st Guglielmi sv)
Russo 6.5 Buona costruzione di gioco, crea molte azioni e coinvolge spesso i suoi compagni permettendo alla squadra di salire in blocco per cercare di superare la linea di difesa avversaria
Spinola 6.5 Anche per lui oggi è una buona giornata: in fase difensiva si fa valere non lasciando scappare nessuno, marcando l'uomo senza fatica
Palleroni 6 Gara che non entra nel vivo per il numero 6 della squadra di casa, che si fa notare poco e rimane un po' in ombra rispetto ai compagni di squadra
Matthaes 6 Qualche errore ed indecisione di troppo rischiano di penalizzare l'andamento della gara. Avrebbe potuto dare sicuramente molto di più (18' st Rossi 6)
Campanini 6 Un po' defilato rispetto ai suoi compagni, conduce comunque una partita tranquilla, pulita e senza errori
Asterite 7 Autore dei gol, è un atleta che, se lasciato libero, ha la possibilità di dare il meglio di sé. Per non parlare dei contropiedi, la sua specialità, in cui diventa un fulmine (40' st Re sv)
Salvato 7 Con Asterite e Stiatti sa rendere molto vivace la parte del campo davanti alla difesa avversaria e per questo è da tenere perennemente d'occhio
Stiatti 7 Anche per questo atleta una gara davvero perfetta: dà il tutto per tutto e sa come rendere frizzante il lato del campo di sua competenza (5' st Jacini 6.5)
All. Liberto 6.5 Mette in campo una squadra che riesce a reggere ai contraccolpi avversari senza cedere

BAGGIO
Suer 5.5 Per lui, oggi, c'è qualche errore di troppo che penalizza l'andamento della gara, soprattutto nel secondo gol
Pesenti sv
16' Madonini 6 Ottima prestazione per il numero 17 ospite: per tutta la durata della gara corre e si comporta come una vera mina vagante in grado di dare qualche problemuccio agli avversari
Formichella 6.5 Lavora molto bene sulla fascia da cui va in appoggio sia in difesa che in attacco e da cui costruisce delle azioni degne di nota. Per lui davvero un ottima gara
Zinali 6 Per lui una gara un po' in ombra, dovuto anche al fatto che dopo mezz'ora dall'inizio del match viene sostituito
26' Marseglia 6 Buona gara per questo atleta, che conduce senza particolari sbavature ed in modo tranquillo
Mera Sotomayor 6 Qualche incertezza lo penalizzano un po' ma va premiato comunque perché si propone molto spesso e cerca palla in continuazione (26' st Dezza 6)
Delle Fontane 6.5 Atleta dal grande carattere, rimane sempre lucido, tiene compatti i suoi compagni di squadra, aiuta, dà consigli e in ultimo, ma non per importanza, rimane l'uomo più arretrato, pronto e sempre allerta per marcare gli avversari, lavoro che fa senza fatica e benissimo
Barranca 6 In fase difensiva fa un po' di errori che mettono in pericolo i suoi facendo passare con un po' troppa facilità gli avversari
Corsaro 5.5 Match a tratti un po' nervoso per il numero 8, che oggi non è entrato in partita (41' st Lombardo sv)
Hegazi 6 Un po' in ombra rispetto agli altri, per lui comunque è una gara senza sbavature né errori
Morchio 7 Uno dei più in forma della compagine della squadra ospite, in grado di dare fastidio agli avversari con azioni rocambolesche davvero pericolose
Casnedi 6.5 In fase di costruzione ha sempre l'idea giusta, ma rimane in campo solo per mezz'ora
33' Cadore 6.5 Ottima prestazione anche per il numero 20, che porta a casa una partita giocata in maniera davvero buona
All. Jidovu 6.5 Allenatore dotato di grande carattere, sa prendere decisioni sofferte e riesce a gestire in maniera completa i suoi atleti

ARBITRO
Pierro di Milano 6
Conduce con sicurezza e senza sbavature una partita tutto sommato tranquilla

LE INTERVISTE

Al termine della gara, la soddisfazione di Paolo Liberto, allenatore del Leone XIII è grande: «Sono contento dei ragazzi e del risultato. Sapevo che si sarebbe potuto fare con una squadra alla nostra altezza, dopo aver incontrato compagini molto più attrezzate di noi. Sono molto soddisfatto».

Commenta scrivi/Scopri i commenti

Condividi le tue opinioni su Sprint e Sport

Caratteri rimanenti: 400